Gastrointestinale / Gastroenterologia

Vermi intestinali nell'uomo e nei loro sintomi

I vermi intestinali, o vermi parassiti, sono organismi semplici che si nutrono del corpo umano. Molte persone riconoscono le varietà più comuni, come tenie e ancilostomi, ma potrebbero essere meno consapevoli degli altri.

I vermi intestinali possono causare molti sintomi nel corpo, alcuni dei quali sono simili ai sintomi di altri disturbi intestinali. Una diagnosi rapida e approfondita è cruciale in ogni caso per evitare complicazioni.

I medici possono usare farmaci antiparassitari o altri trattamenti per aiutare a sbarazzarsi dei vermi. Anche se i vermi intestinali possono sembrare spaventosi, la maggior parte delle persone risponde bene al trattamento.

In questo articolo, diamo uno sguardo ai diversi tipi di verme intestinale e ai sintomi che possono causare. Esaminiamo anche come le persone possono ottenere vermi intestinali e che cosa comporta il trattamento.

Sintomi

Ogni specie di verme intestinale può causare sintomi diversi e i sintomi possono anche variare da persona a persona.

Tuttavia, alcuni segni e sintomi comuni dei vermi intestinali includono:

    • perdita di appetito
    • fatica
    • dolore addominale
    • gonfiore
    • nausea
    • perdita di peso
    • uno stomaco sottosopra

In alcuni casi, la persona può iniziare a passare segmenti del verme intestinale nelle loro feci.

Nei casi più rari, il verme intestinale può portare a gravi blocchi intestinali, rendendo difficile per la persona avere un movimento intestinale.

Tipi di verme e come entrano nel corpo

Esistono molti tipi diversi di verme intestinale che possono colpire le persone. Sotto, guardiamo alcuni di loro in modo più dettagliato.

Tenia

Una tenia è un tipo di flatworm che vive nell’intestino, dove si attacca alla parete intestinale. La maggior parte delle persone con tenie non sperimenta sintomi o sintomi molto lievi.

Esistono diversi tipi di tenia. Alcuni cestodi vivono nell’acqua e bere acqua non pulita può consentire loro di entrare nel corpo. Altre tenie vivono in carni, come manzo o maiale, e l’ingestione di carni sporche o crude può esporre la persona a loro.

Le tenie sono piatte e tendono ad essere lunghe, di solito tra 3 e 10 metri a seconda del tipo di verme. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stimano che ci sono meno di 1.000 nuovi casi di cestodi ogni anno negli Stati Uniti.

anchilostomatide

Un anchilostoma è un verme che di solito entra nel corpo di una persona attraverso un terreno insalubre. Il nome del verme descrive il modo in cui un’estremità del suo corpo si assottiglia in una forma a ago o uncino.

Il CDC afferma che, secondo le stime, tra 576 e 740 milioni di persone nel mondo hanno un’infezione da anchilostoma.

I nematodi prendono spazio nell’intestino tenue, dove depongono le uova, che passano dal corpo attraverso le feci.

Quando le uova si schiudono, le larve possono potenzialmente entrare attraverso la pelle di un’altra persona. Le persone sono a rischio se entrano in contatto con la materia fecale o con terreno contenente feci contaminate come fertilizzante.

La maggior parte delle persone con un anchilostoma non ha sintomi. Alcune persone possono mostrare i tipici sintomi gastrointestinali, e questo può essere più comune con le prime infezioni.

Colpo di fortuna

I flukes sono un altro tipo di flatworm. L’influenza può essere più comune negli animali, sebbene sia possibile per gli umani contrarre anche questi vermi parassiti.

Le carie sono piccole e hanno una forma arrotondata delle foglie. Gli esseri umani li prendono accidentalmente mangiandoli o li ingeriscono, sia nell’acqua potabile che nelle piante d’acqua dolce, come il crescione.

Una volta dentro il corpo, le passere adulti occupano i dotti biliari e il fegato.

Alcune persone non hanno alcun sintomo, ma altre possono manifestare sintomi mesi o addirittura anni dopo aver ingerito il parassita. Queste persone possono sperimentare l’infiammazione dei dotti biliari o blocchi completi. Possono avere un fegato anormalmente grande o letture insolite su un esame del fegato.

pinworm

Un ossiuri è un piccolo e sottile nematodi che ha le dimensioni di una graffetta.

Gli ossiuri sono relativamente innocui e a volte vivono nel colon e nel retto degli umani. Qualcuno che ha i vermi può passarli su qualcun altro attraverso il contatto diretto o condividendo un oggetto contaminato con loro.

Gli ossiuri causano comunemente prurito intorno all’ano, che può essere abbastanza grave da rendere difficile il sonno. I sintomi compaiono durante la notte, in quanto questo avviene quando le femmine pinworms strisciano fuori dall’ano per deporre le uova sulla pelle circostante.

Altri sintomi sono di solito lievi e molte persone non ne sperimentano.

ascariasis

L’ascariasis è simile ad un anchilostomo, sebbene sia lungo solo pochi centimetri. Vive in un terreno contaminato, quindi entra nel corpo solo quando le persone ingeriscono le uova. All’interno del corpo, questo verme vive nell’intestino.

Le persone con un’infezione da ascariasis mostrano spesso pochi sintomi. Tuttavia, gravi infezioni possono causare blocchi intestinali o compromettere la crescita nei bambini.

Trichinella

I vermi di Trichinella sono un altro tipo di nematode che può passare agli umani che mangiano carne cruda o cruda che contiene le larve vive. Le larve poi crescono nell’intestino.

Raggiungendo la loro piena taglia, i vermi di Trichinella possono lasciare l’intestino e vivere in altri tessuti, come i muscoli.

I sintomi variano con un’infezione da trichinosi. Oltre ai comuni sintomi gastrointestinali, alcune persone potrebbero sperimentare:

    • brividi
    • dolori muscolari
    • dolori articolari
    • gonfiore del viso o degli occhi

Le infezioni pesanti possono causare problemi di respirazione o di cuore o rendere difficile il movimento della persona. I casi molto gravi possono portare alla morte.

L’infezione da Trichinella è rara negli Stati Uniti, ma è più probabile che colpisca persone che mangiano carni selvatiche, come l’orso, il maiale o il sigillo.

Fattori di rischio

Come note di studio del 2016, oltre 3,5 miliardi di persone in tutto il mondo hanno un’infezione parassitaria intestinale.

La stragrande maggioranza di queste infezioni si verifica nei paesi in via di sviluppo in cui l’igiene è scarsa. Tuttavia, i vermi intestinali sono ancora possibili nelle aree sviluppate.

Alcune persone potrebbero essere più a rischio di contrarre un verme intestinale. Queste persone includono quelli con un sistema immunitario indebolito, come gli anziani e le persone che vivono con l’HIV.

La gravidanza non aumenta il rischio di avere vermi intestinali, ma i vermi intestinali possono rappresentare un rischio per la salute più significativo per le persone in gravidanza. Alcuni farmaci antiparassitari potrebbero non essere sicuri durante la gravidanza.

Chiunque sia incinta e ha un verme intestinale dovrebbe lavorare a stretto contatto con il proprio medico durante il trattamento.

Diagnosi

I medici possono ordinare diversi test per aiutarli a diagnosticare i vermi intestinali. Questi test possono includere:

    • test fecali per verificare la presenza di segni di infezione
    • esami del sangue per rilevare alcuni tipi di parassita
    • colonscopia, che utilizza una fotocamera sottile per controllare l’intestino per i parassiti
    • test di imaging per controllare altri organi per i segni di danni del parassita
    • test su nastro

Un test del nastro prevede il posizionamento di un pezzo di nastro sull’ano mentre la persona dorme per verificare se vi sono segni di uova.

Chiunque sospetti di avere un verme intestinale dovrebbe consultare un medico.

Trattamento

Anche se i vermi intestinali sembrano un po ‘spaventosi, il trattamento è spesso semplice. In alcuni casi, la persona potrebbe non aver bisogno di alcun trattamento. Un sistema immunitario sano può essere sufficiente per gestire alcuni tipi di tenia senza la necessità di farmaci.

In altri casi, i medici utilizzeranno uno o più farmaci antiparassitari per liberarsi del verme intestinale.

A volte i medici scelgono di monitorare la persona per vedere se il proprio corpo può prendersi cura del verme prima di passare ai farmaci. Durante questo periodo, l’individuo dovrebbe segnalare qualsiasi sintomo al medico.

Alcuni segni e sintomi possono indicare che è necessario un ulteriore trattamento. Questi possono includere:

    • vomito
    • febbre alta che dura per più di un paio di giorni
    • estrema fatica
    • disidratazione
    • cambia il colore delle feci
    • sangue nelle feci

Prima di iniziare il trattamento medico di una persona, il medico deve identificare il tipo specifico di verme intestinale. Il tipo di worm determinerà la migliore opzione di trattamento.

I medici prescrivono spesso praziquantel (Biltricide) per eliminare una tenia. Questo farmaco paralizza il verme, costringendolo a staccarsi dalla parete intestinale. Quindi aiuta a sciogliere il verme in modo che possa passare attraverso il sistema digestivo e lasciare il corpo durante un movimento intestinale.

Nel caso degli anchilostomi, i medici prescrivono farmaci antielmintici come il mebendazolo o l’albendazolo.

Il triclabendazolo può aiutare a curare i raffreddori, mentre le infezioni da ossiuri spesso rispondono bene sia ai farmaci da banco che ai farmaci da prescrizione.

complicazioni

I vermi intestinali possono aumentare il rischio di alcuni problemi di salute nel corpo. Alcuni vermi intestinali possono rendere difficile per il corpo assorbire proteine ​​o causare una perdita di sangue e ferro, che potrebbe portare all’anemia.

Vermi intestinali possono anche influenzare la capacità di una persona di passare il cibo attraverso l’intestino. Questo problema potrebbe alla fine portare a un blocco intestinale, che richiede un trattamento immediato.

Alcuni tipi di verme intestinale possono anche portare alla cisticercosi umana, che è una malattia potenzialmente grave che può danneggiare gli occhi e causare convulsioni.

Prevenzione

Anche se potrebbe non essere possibile sbarazzarsi di tutte le possibili fonti di vermi intestinali, è comunque essenziale adottare alcune misure per evitarli laddove possibile.

Uno degli aspetti più importanti della prevenzione è l’igiene di base. Ad esempio, le persone dovrebbero sempre lavarsi le mani sia prima che dopo aver usato il bagno per evitare possibili esposizioni. Lavarsi le mani prima di cucinare o maneggiare il cibo è anche fondamentale.

Molti vermi intestinali entrano nel corpo attraverso il cibo che una persona mangia. Di conseguenza, è essenziale seguire alcune pratiche alimentari sicure:

    • Cuocere completamente carne di maiale, manzo e altre carni rosse ad una temperatura interna di 145 ° F.
    • Cuocere sempre pollame, come pollo e tacchino, a una temperatura interna di 165 ° F.
    • Assicurarsi che il pesce cotto raggiunga una temperatura interna di 145 ° F.
    • Non mangiare mai carne cruda o cruda.
    • Utilizzare taglieri separati per carni e verdure.
    • Lavare e sbucciare accuratamente tutta la frutta e la verdura.
    • Utilizzare solo acqua pulita.

Quando si visita un paese in via di sviluppo o un luogo in cui l’igiene è carente, evitare di nuotare in fonti di acqua sporca o di camminare a piedi nudi in aree dove è possibile la contaminazione con la materia fecale.

Porta via

Molti vermi intestinali sono rari negli Stati Uniti, in gran parte a causa di adeguate pratiche igieniche e di cottura.

Alcuni vermi comuni, come gli ossiuri, non presentano molti danni. Nella maggior parte dei casi, un corso completo di trattamento può aiutare a chiarire il problema.

Tuttavia, chiunque sospetti che i loro sintomi provengano da un verme intestinale dovrebbe consultare il medico il più presto possibile per una diagnosi e un trattamento. La maggior parte delle persone risponde bene al trattamento.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu