Salute delle donne / Ginecologia

Un'infezione da lievito può causare sanguinamento?

Le infezioni da lieviti si sviluppano a causa di una crescita eccessiva del lievito Candida. Chiunque può ottenerne uno, ma si verificano spesso nella vagina e nella vulva e possono causare emorragie o spotting.

Queste infezioni possono svilupparsi in varie posizioni in tutto il corpo, compresi il pene e lo scroto. Nelle femmine, il termine medico per un’infezione da lievito genitale è candidosi vulvovaginale. Le infezioni da lieviti in bocca o in gola sono chiamate mughetto.

Di solito, la vagina ha livelli salutari di lievito. Tuttavia, i cambiamenti nell’ambiente della vagina possono causare una crescita eccessiva di lievito, con conseguente infezione.

L’infezione e l’infiammazione della vagina a volte possono causare una piccola quantità di sanguinamento, nonché secrezione, prurito e dolore intorno all’area genitale.

In questo articolo, copriamo altri sintomi di un’infezione vaginale del lievito. Descriviamo anche tecniche di prevenzione, opzioni di trattamento, quando consultare un medico e cos’altro può causare sanguinamento genitale.

Sintomi di infezione del lievito

Un’infezione da lievito a volte può causare una piccola quantità di sanguinamento o spotting.

Se una persona si ripresenta o sanguina pesantemente, dovrebbe consultare un medico per determinare se si tratta di un sintomo di un’infezione da lievito, un diverso tipo di infezione o un’altra condizione di salute di base.

Quando è presente un’infezione da lievito, una persona può notare perdite vaginali bianche e spesse. Questo può essere acquoso o assomigliare alla ricotta. In genere non ha un cattivo odore.

Un’infezione da lievito può anche causare:

  • prurito, bruciore o dolore intorno alla vulva e alla vagina
  • arrossamento intorno alla vulva e alla vagina
  • piaghe o pelle rotta intorno ai genitali
  • dolore durante il sesso
  • dolore o sensazione di bruciore durante la minzione

Se una persona nota la secrezione con un odore di pesce, potrebbe avere un’altra infezione chiamata vaginosi batterica. Questo può richiedere un trattamento con antibiotici.

Altre cause di sanguinamento

Molte altre condizioni di salute possono causare emorragie genitali. Copriamo alcuni di questi nelle sezioni seguenti:

Clamidia e gonorrea

La clamidia e la gonorrea sono infezioni a trasmissione sessuale (IST) che possono entrambe causare sanguinamento.

Alcune persone con clamidia o gonorrea non presentano sintomi. Tuttavia, se si verificano sintomi, possono includere:

  • sanguinamento vaginale tra i periodi
  • sanguinamento o scarico dal retto
  • un frequente bisogno di urinare
  • scarico giallo dalla vagina
  • minzione dolorosa

Se una persona nota questi sintomi, dovrebbe consultare un medico per il trattamento antibiotico.

Scopri di più sulla clamidia e la gonorrea qui.

tricomoniasi

La tricomoniasi è una STI che può causare lievi sanguinamenti dopo il rapporto sessuale. I sintomi di solito sono presenti nelle femmine, piuttosto che nei maschi.

Altri sintomi della tricomoniasi includono:

  • scarico verde-giallo
  • sensazioni di prurito o bruciore intorno alla vulva e alla vagina
  • arrossamento e gonfiore attorno all’apertura della vagina
  • minzione dolorosa e sesso
  • mal di stomaco inferiore

Le persone con tricomoniasi e qualsiasi partner sessuale possono assumere antibiotici per via orale per curare l’infezione.

A UTI

Un’infezione del tratto urinario (UTI) può causare la comparsa di sangue nelle urine. Altri sintomi di una IVU includono:

  • dolore o sensazione di bruciore durante la minzione
  • urina torbida con un cattivo odore
  • un frequente bisogno di urinare
  • sentirsi stanco o debole
  • la febbre

Una persona dovrebbe consultare un medico se nota sangue nelle urine o uno dei sintomi sopra indicati. Il medico può prescrivere antibiotici per il trattamento di una IVU.

Calcoli renali

I calcoli renali possono causare la comparsa di sangue nelle urine.

Alcuni calcoli renali escono dal corpo senza che la persona se ne accorga. I calcoli renali più grandi possono essere dolorosi e le persone possono manifestare i seguenti sintomi:

  • un urgente bisogno di urinare
  • minzione frequente
  • una sensazione di bruciore durante la minzione
  • nausea e vomito
  • dolore nella parte bassa della schiena, all’inguine e ai lati del corpo

Una persona dovrebbe consultare un medico se pensa di avere un calcolo renale. Se la pietra non passa da sola, i farmaci e la terapia con onde d’urto possono rompere la pietra e aiutarla a passare più facilmente.

Inoltre, alcuni rimedi casalinghi possono aiutare ad alleviare il dolore associato ai calcoli renali.

Altri fattori

I seguenti fattori possono anche provocare sanguinamenti inspiegabili nell’area pelvica:

  • corsa a lunga distanza o qualsiasi tipo di esercizio estremo o vigoroso
  • alcuni farmaci, come fluidificanti del sangue e alcuni farmaci antidolorifici
  • una prostata ingrossata (nei maschi)
  • un tumore ai reni o alla vescica

Se una persona nota sangue nelle urine o sanguinamento vaginale tra i periodi, dovrebbe consultare un medico per scoprire la causa.

Quando vedere un dottore

Chiunque sospetti di avere un’infezione da lievito dovrebbe consultare un medico per una diagnosi e un trattamento.

Il medico eseguirà un esame fisico dell’area pelvica per cercare secrezione, arrossamento, gonfiore e altri segni di infezione da lievito.

Possono anche usare un tampone per prelevare un campione dalla vagina, che invieranno a un laboratorio per i test. Questo può mostrare se c’è una crescita eccessiva di lievito Candida.

Trattamento

I farmaci antifungini possono trattare un’infezione da lieviti. Le persone possono assumere questo farmaco per via orale o come crema topica o supposta vaginale.

Sono disponibili farmaci antifungini da banco e da banco. Un medico può prescrivere una singola dose di un farmaco antifungino chiamato fluconazolo. Se invece una persona opta per farmaci da banco, potrebbe essere necessario prenderli per circa 1-7 giorni.

Prima di utilizzare un farmaco da banco, è essenziale che un medico controlli che esista davvero un’infezione da lievito, piuttosto che un altro tipo di infezione. I sintomi di un’infezione da lievito possono essere simili a quelli di altre infezioni, come le IST.

Evitare di fare sesso durante il trattamento perché il sesso può rallentare il processo di guarigione. Alcuni farmaci per l’infezione del lievito possono anche indebolire i preservativi e causarne la rottura.

Le persone con ricorrenti infezioni da lieviti potrebbero aver bisogno di un ciclo più lungo di farmaci antifungini, possibilmente fino a 6 mesi.

Prevenzione

Una persona può essere in grado di prevenire il ripetersi di infezioni vaginali da:

  • non usare prodotti profumati, come assorbenti o assorbenti profumati
  • asciugare bene l’area genitale dopo il bagno
  • non stare in costume da bagno bagnato o in palestra dopo l’esercizio
  • non sonnecchiando, in quanto ciò può creare uno squilibrio tra i batteri buoni e cattivi nella vagina
  • cambio dei prodotti sanitari ogni 4-8 ore
  • indossare biancheria intima di cotone e abiti larghi attorno ai genitali
  • asciugandosi da davanti a dietro dopo essere andato in bagno
  • controllo del diabete e mantenimento stabile dei livelli di zucchero nel sangue

prospettiva

Le infezioni da lieviti sono facili da trattare con farmaci antifungini.

Una piccola quantità di sanguinamento o spotting può derivare da un’infezione del lievito. Se una persona ha sanguinamenti regolari o pesanti tra i periodi, dovrebbe consultare un medico. Questo può essere un segno di un’altra infezione o un diverso problema di salute.

Chiunque pensi di avere un’infezione da lievito dovrebbe consultare un medico per la conferma e per escludere altri tipi di infezione.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu