Urologia / Nefrologia

Tutto ciò che devi sapere sull'analisi delle urine

Un medico o un’infermiera può utilizzare un’analisi delle urine per testare l’urina di una persona per segni di potenziali problemi, come infezioni o malattie.

È un test standard che gli operatori sanitari possono utilizzare in una varietà di contesti e situazioni.

Un’analisi delle urine a volte fa parte di un esame di salute di routine, ma può anche aiutare la diagnosi quando una persona ha sintomi fastidiosi. È anche comune che una persona esegua un test delle urine come precauzione prima dell’intervento chirurgico.

Continua a leggere per ulteriori informazioni sull’analisi delle urine e cosa possono indicare i risultati.

Che cos’è un’analisi delle urine?

Un’analisi delle urine verifica l’urina di una persona alla ricerca di segni di malattia, infezione o altri problemi. Il test prevede l’esame di diversi aspetti delle urine, tra cui:

  • aspetto (nuvoloso o chiaro)
  • colore (scuro, chiaro o incolore)
  • odore
  • acidità (livelli di pH)
  • la presenza di batteri o virus
  • se contiene sangue, proteine, chetoni, bilirubina o glucosio
  • la presenza di calchi (proteine ​​a forma di tubo), cellule o cristalli

L’aspetto delle urine può aiutare un medico a determinare se una persona ha determinate condizioni di salute.

Ad esempio, l’urina torbida potrebbe significare un’infezione del tratto urinario, mentre un eccesso di glucosio potrebbe indicare che una persona ha il diabete. Le proteine ​​nelle urine potrebbero essere un segno di malattia renale.

A cosa serve un test delle urine?

Un medico può suggerire un’analisi delle urine per una delle diverse ragioni.

Possono eseguire il test come parte di un controllo di routine nelle seguenti circostanze:

  • prima dell’intervento chirurgico
  • durante la gravidanza
  • nell’ambito di una visita medica di routine
  • durante il ricovero in ospedale per verificare la presenza di patologie epatiche o renali
  • per controllare il diabete

In altri casi, un medico può eseguire un’analisi delle urine per diagnosticare una condizione medica. Potrebbero essere alla ricerca di segni di infezione del tratto urinario (UTI) o infezione renale.

Possono utilizzare il test per la diagnosi se la persona ha:

  • dolore nella parte bassa della schiena
  • difficoltà a urinare
  • dolore durante la minzione
  • sangue nelle urine
  • dolore addominale
  • altri sintomi urinari insoliti

Una volta che hanno dato a qualcuno la diagnosi corretta, il medico può utilizzare i successivi test delle urine per monitorare la condizione.

Ad esempio, possono raccomandare un’altra analisi delle urine se una persona ha una UTI o un’infezione renale. Lo userebbero per assicurarsi che l’infezione sia stata eliminata o per verificare se sono necessari diversi antibiotici.

Altri usi

Sebbene un’analisi delle urine verifichi tipicamente malattie e infezioni, un medico può anche usarla per altri scopi, come lo screening dei farmaci o la conferma di una gravidanza.

In entrambi questi casi, l’analisi delle urine verificherà la presenza di sostanze aggiuntive che un test tipico non include.

Ad esempio, durante i test per la gravidanza, un medico cercherà la presenza dell’ormone gonadotropina corionica umana (hCG) nelle urine. Il controllo dei livelli di hCG non fa parte di una normale analisi delle urine.

Quando una persona viene sottoposta a screening farmacologico, il test delle analisi delle urine rileverà la presenza di determinati farmaci o dei loro prodotti metabolici.

Preparazione e procedura

Se una persona riceve solo un’analisi delle urine, è improbabile che debbano prepararsi in alcun modo. Tuttavia, se parte dell’esame e del test comportano analisi del sangue, potrebbe essere necessario digiunare per diverse ore prima dell’appuntamento.

In alcuni casi, un medico può chiedere a una persona di prelevare il campione di urina quando si alzano per la prima volta al mattino. In questo caso, fornirebbero all’individuo un bicchiere da usare a casa.

Può aiutare a bere molta acqua prima del test ed evitare di usare il bagno immediatamente prima.

Un medico richiederà spesso un campione di cattura pulito, il che significa che una persona dovrà attendere fino a dopo il flusso iniziale per iniziare a raccogliere l’urina. Lo scopo è impedire a qualsiasi batterio del pene o della vagina di entrare nel campione.

Per eseguire una cattura pulita, una persona dovrà:

  • pulire la zona genitale con un panno sterile
  • inizia a urinare in bagno
  • arrestare momentaneamente il flusso
  • tenere il contenitore sotto il flusso e ricominciare a fare pipì
  • raccogliere almeno 1 o 2 once di urina
  • rimuovere il contenitore e finire di andare in bagno
  • portare il campione dal medico entro 60 minuti o refrigerarlo se necessario

In alcuni casi, un medico potrebbe dover inserire un catetere nell’apertura del tratto urinario. Il medico utilizzerà il catetere per raccogliere l’urina direttamente dalla vescica.

Cosa significano i risultati?

Un’analisi delle urine valuta l’urina in tre modi principali: esame visivo, microscopico e test con asta di livello.

Esame visivo

Le persone più sane hanno un’urina pulita, quasi chiara. I colori più scuri possono indicare disidratazione o altri problemi.

Una persona che sta combattendo un’infezione può avere urine torbide. L’urina può anche avere un cattivo odore. Se l’urina è rossa o marrone, ciò può indicare che contiene sangue.

Esame microscopico

Un’altra parte dell’esame prevede la visualizzazione di diverse gocce di urina al microscopio. Il medico cercherà segni di uno dei seguenti:

  • batteri
  • lievito
  • globuli rossi
  • globuli bianchi
  • cristalli
  • calchi

La presenza di queste sostanze potrebbe suggerire diverse condizioni o problemi di salute, tra cui:

  • calcoli renali o altri problemi relativi al sistema escretore
  • infezioni
  • un disturbo del sangue

Test astina di livello

Un test con astina di livello comporta l’inserimento di una striscia sottile nel campione di urina. La striscia contiene diversi prodotti chimici che reagiscono con diverse anomalie urinarie. Come reagisce la striscia reattiva può aiutare un medico a fare una diagnosi.

Gli operatori sanitari utilizzano spesso il test dell’astina di livello per verificare quanto segue:

  • segni di infezione, come i nitrati
  • livelli di proteine, che potrebbe essere indicativo di un problema ai reni
  • concentrazione di urina, che può mostrare disidratazione
  • livelli di pH più elevati, che può significare un disturbo renale o urinario
  • sangue nelle urine, che è un segno di infezioni renali, problemi del tratto urinario o (raramente) cancro
  • livelli di glucosio o chetoni, che potrebbe indicare il diabete

Prossimi passi

I risultati dell’analisi delle urine aiuteranno un medico a decidere se una persona ha bisogno di farmaci, ulteriori test o monitoraggio.

Esempi di questo includono:

  • Se l’urina è torbida, ha un cattivo odore e contiene batteri, un medico prescriverà di solito farmaci per una IVU.
  • Se è presente sangue, un medico può ordinare ulteriori test per determinare la causa sottostante.
  • Se il test rileva livelli anormalmente elevati di glucosio o chetoni, è probabile che un medico ordini ulteriori test per il diabete.

Sommario

Un’analisi delle urine è un test rapido e non invasivo che non richiede alcuna preparazione speciale. Nella maggior parte dei casi, è facile da eseguire.

Un medico può utilizzare il test come parte di un controllo di routine o per un motivo più specifico, ad esempio per cercare condizioni o infezioni sottostanti, per confermare una gravidanza o per controllare l’uso di droghe.

Una persona dovrebbe seguire le istruzioni del proprio medico quando si esegue il test per ottenere un campione valido.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu