Influenza / Freddo / SARS

Tutto ciò che devi sapere sui raffreddori estivi

Indipendentemente da quando una persona prende un raffreddore, la causa è un virus. Quando il clima diventa caldo, i virus che causano la maggior parte dei raffreddori tendono a spostarsi.

Gli enterovirus causano molti raffreddori estivi, innescando sintomi respiratori superiori come naso che cola e mal di gola, nonché problemi di stomaco.

Gli enterovirus sono più comuni nei mesi estivi rispetto ai rinovirus, che sono più comuni nei mesi più freddi.

Gli antibiotici di solito non possono curare il raffreddore, ma i rimedi casalinghi possono aiutare una persona a sentirsi meglio più velocemente. Continua a leggere per saperne di più su come ottenere un raffreddore in estate e su come alleviare i sintomi.

Sintomi

La maggior parte dei raffreddori estivi causa sintomi simili a quelli dei raffreddori invernali, tra cui:

  • un naso che cola
  • tosse
  • congestione
  • mal di testa
  • pressione nei seni o nella testa
  • mal di gola
  • bassa energia
  • dolori muscolari
  • starnuti

Molti raffreddori invernali non causano febbre, specialmente negli adulti, ma i virus estivi dovuti agli enterovirus possono causare una febbre improvvisa.

Sebbene alcune persone insistano sul fatto che i raffreddori estivi siano sempre peggiori o vissuti più a lungo dei raffreddori invernali, ci sono poche prove cliniche a supporto di questa affermazione. La maggior parte dei raffreddori estivi, come i raffreddori invernali, scompaiono entro pochi giorni e non richiedono cure mediche.

Alcuni enterovirus causano altre malattie con sintomi diversi. Questi includono:

  • herpangina, che provoca piccole vesciche sulla bocca e sulla gola, nonché una febbre improvvisa
  • mano, afta epizootica, che provoca sintomi simili all’erpangina, tranne per il fatto che le vesciche sono anche sulle mani e sui piedi e che una persona può anche avere sintomi simil-influenzali
  • congiuntiviteo pinkeye, che provoca gonfiore e arrossamento in uno o entrambi gli occhi

Raramente, gli enterovirus possono causare malattie gravi e potenzialmente letali, come meningite e miocardite.

Freddo estivo vs. allergie

Può essere difficile distinguere tra raffreddore e allergie, in particolare quando i sintomi colpiscono all’inizio della stagione delle allergie.

Alcune importanti distinzioni includono:

  • Febbre: Le allergie alle sostanze sospese nell’aria, come polvere e polline, non causano la febbre.
  • Tempistica della malattia: Le allergie in genere compaiono non appena una persona entra in contatto con un allergene. Ad esempio, una persona può sentirsi male non appena inizia la stagione dei pollini.
  • Durata della malattia: I raffreddori, anche quelli cattivi, durano in genere meno di 10 giorni, mentre le allergie possono durare molte settimane.
  • Schema dei sintomi: Le persone con allergie possono notare che i loro sintomi migliorano all’interno o quando usano l’aria condizionata o i filtri dell’aria.
  • Esaurimento: I raffreddori causano comunemente stanchezza e affaticamento, mentre le allergie raramente lo fanno.
  • Dolori muscolari: Le allergie possono causare mal di testa e dolore al viso, ma non causano dolore muscolare diffuso.
  • Risposta ai farmaci: Gli antistaminici aiutano con molte allergie ma in genere non aiutano con i sintomi del raffreddore.

Trattamenti e rimedi casalinghi

Nessun farmaco può uccidere i virus che causano la maggior parte dei raffreddori estivi. Tuttavia, una serie di trattamenti può aiutare con i sintomi. Questi trattamenti comprendono:

  • decongestionanti per aiutare con tosse e congestione
  • medicine per la tosse e gocce per la tosse
  • antidolorifici da banco e antidolorifici, come paracetamolo e ibuprofene
  • il vapore toracico strofina per aiutare con la congestione
  • docce con vapore per alleviare la congestione
  • usando un umidificatore mentre dorme per ridurre la secchezza dell’aria e aiutare a tossire

Una persona dovrebbe sempre consultare un medico prima di somministrare farmaci a neonati e bambini piccoli. Inoltre, una persona dovrebbe evitare di mescolare più farmaci a meno che un medico non suggerisca di farlo.

Alcune prove suggeriscono che i rimedi a base di erbe possono aiutare con alcuni sintomi. Il miele, ad esempio, può aiutare a tossire, mentre lo zinco può ridurre il raffreddore. Tuttavia, non dare mai il miele a un bambino di età inferiore a 1 anno.

Detto questo, tutti i rimedi a base di erbe presentano alcuni rischi e non sono ancora state condotte ricerche sufficienti per supportare definitivamente l’efficacia di questi rimedi. Per questo motivo, è fondamentale consultare un medico prima di provare un rimedio alternativo.

Occasionalmente, i raffreddori possono causare infezioni secondarie. Ad esempio, alcuni bambini sviluppano infezioni alle orecchie dopo un raffreddore. Gli antibiotici possono trattare queste infezioni secondarie.

Tuttavia, è importante notare che gli antibiotici non trattano il raffreddore. Usarli a questo scopo può rendere gli antibiotici meno efficaci nel tempo, il che contribuisce alla resistenza agli antibiotici.

Fattori di rischio

Una persona può avere un raffreddore estivo quando viene a contatto con i germi dai fluidi corporei di una persona infetta, come la saliva, il muco o le feci.

Ad esempio, se una persona malata starnutisce nella sua mano e poi stringe la mano di un’altra persona, il virus può diffondersi.

Allo stesso modo, se minuscole particelle di feci persistono nelle piscine e in altri luoghi pubblici, ciò può anche causare la diffusione dell’enterovirus.

Più di 200 diversi tipi di virus possono causare raffreddori e il periodo di tempo per cui sono contagiosi varia. In generale, una persona è contagiosa quando ha la febbre e per almeno un giorno dopo.

Le persone hanno maggiori probabilità di essere contagiose quando i loro sintomi sono gravi. Molte persone sono contagiose per diversi giorni.

I fattori di rischio per la cattura di un raffreddore estivo includono:

  • passare molto tempo con i bambini, che tendono a non lavarsi le mani e che diffondono facilmente i liquidi corporei attraverso i baci
  • trascorrere del tempo in luoghi pubblici chiusi o a stretto contatto con gli altri
  • non lavarsi regolarmente le mani
  • avere un sistema immunitario debole a causa di stress, mancanza di sonno o una malattia cronica
  • essere molto giovane o molto vecchio

Prevenzione

Per ridurre il rischio di contrarre o diffondere un raffreddore estivo, prova queste strategie:

  • Lavarsi spesso le mani, soprattutto prima di mangiare o toccare il viso. Lavarsi le mani dopo essere stati in luoghi pubblici o essere entrati in stretto contatto con persone che potrebbero essere malate, ad esempio dopo aver volato o nuotato.
  • Stai a casa da scuola o dal lavoro se si sviluppano i sintomi di un raffreddore.
  • Adottare e seguire politiche occupazionali che incoraggino le persone a rimanere a casa in caso di malattia. I datori di lavoro dovrebbero considerare di offrire un congedo per malattia retribuito e di non penalizzare il personale per la mancanza di lavoro a causa di malattia.
  • Tossire o starnutire in un tessuto o nel gomito interno piuttosto che nella mano, poiché è più probabile che le mani diffondano l’infezione.
  • Non condividere utensili con altre persone.
  • Non baciare le persone che potrebbero essere malate.
  • Non toccare il viso, la bocca o il naso con mani sporche.
  • Lavarsi sempre le mani prima di preparare il cibo.
  • Per le persone con sistema immunitario debole a causa di una malattia cronica o dall’assunzione di determinati farmaci, evitare le piscine pubbliche.
  • Assicurarsi che i bambini si lavino le mani.
  • Disinfetta le superfici che potrebbero entrare in contatto con l’infezione, soprattutto se qualcuno in casa è stato recentemente ammalato.

prospettiva

I raffreddori estivi non sono in genere peggiori dei raffreddori invernali, ma possono sentirsi più isolanti, specialmente se tutti gli altri si godono la piscina, i festival estivi o altre attività all’aperto.

Per la maggior parte delle persone, un freddo estivo è un piccolo inconveniente. Tuttavia, il raffreddore a volte può causare gravi complicazioni, specialmente nelle persone con sistema immunitario debole, neonati e persone anziane.

Se i sintomi durano più a lungo di alcuni giorni, se un neonato sviluppa un raffreddore o se una persona sviluppa una febbre molto alta, è meglio consultare un medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu