Cancro / Oncologia

Tutto ciò che devi sapere su R-CHOP

La chemioterapia utilizza un'ampia varietà di farmaci. Alcuni sono efficaci da soli, mentre altri funzionano meglio in combinazione con altri tipi di farmaci. La chemioterapia con R-CHOP è un esempio di trattamento combinato.

R-CHOP è composto da cinque farmaci separati. Questi sono:

  • (R) rituximab (Rituxan)
  • (C) ciclofosfamide
  • (H) doxorubicina cloridrato
  • (O) vincristine (Oncovin, Vincasar PFS)
  • (P) prednisolone

R-CHOP è un trattamento sistemico, il che significa che si diffonde attraverso il corpo.

L'R-CHOP uccide le cellule tumorali ed è un trattamento standard per alcuni tipi di linfoma non-Hodgkin (NHL), che rappresenta circa il 4 per cento di tutti i tumori negli Stati Uniti.

Ricevere una prescrizione di chemioterapia può essere inquietante e scoraggiante. Questo articolo spiegherà cosa è la chemioterapia R-CHOP, come funziona e quanto è efficace.

Come funziona la chemioterapia R-CHOP?

Tre dei farmaci in R-CHOP attaccano le cellule cancerose. Funzionano in diversi modi:

  • La ciclofosfamide si converte in metaboliti nel fegato. Questi si legano alle cellule cancerose e interferiscono con il loro DNA. Questa interferenza impedisce alle cellule tumorali di dividersi, il che impedisce al tumore di crescere.
  • La doxorubicina cloridrato è un enzima bloccante. Le cellule cancerogene si basano su un enzima chiamato topoisomerasi 2 da diffondere. Il blocco di questo enzima rallenta o blocca la crescita e la divisione delle cellule cancerose.
  • La vincristina fa parte di un gruppo di farmaci chiamati alcaloidi della vinca. Questi farmaci impediscono alle cellule di dividersi, rallentando o arrestando la crescita dei tumori.

Gli altri due farmaci R-CHOP – rituximab e prednisolone – non sono farmaci chemioterapici.

Il rituximab è un tipo di farmaco anticorpale. Appartiene a una classe di farmaci chiamati terapie mirate. Rituximab si attacca alle cellule cancerose, che possono innescare il sistema immunitario del corpo per attaccare.

Il prednisolone è un corticosteroide. Nel caso del cancro, aiuta con:

  • ridurre il gonfiore intorno al tumore
  • combattere la nausea che può verificarsi durante la chemioterapia
  • proteggere e potenziare il sistema immunitario
  • trattamento delle reazioni allergiche

Procedura di chemioterapia con R-CHOP

Ogni ciclo di R-CHOP dura circa 3 settimane. A seconda delle dimensioni e del tipo di tumore, una persona può richiedere diversi corsi nell'arco di pochi mesi.

Il trattamento si svolgerà tipicamente in un giorno di chemioterapia. Alcune persone potrebbero aver bisogno di una breve permanenza in ospedale, soprattutto se hanno altre condizioni mediche.

Un professionista sanitario effettuerà un esame del sangue prima che inizi il trattamento per assicurare che la persona stia abbastanza bene per procedere.

Un'infermiera chemioterapica supervisionerà la procedura. Chiederanno su eventuali cambiamenti importanti nella salute della persona. Uno specialista del cancro dovrebbe anche essere a disposizione per rispondere a qualsiasi domanda.

Un infermiere chemioterapico di solito dà il trattamento attraverso una linea. Esistono tre tipi di linea:

  • Cannula – un tubo corto e sottile che l'infermiera mette in una vena sul braccio o sulla mano.
  • Linea centrale – un tubo sottile che entra in una vena nel petto.
  • Linea PICC – una linea sottile che va nel braccio e poi in una vena nel petto.

L'ordine delle droghe

La consegna dei farmaci R-CHOP avviene nell'ordine seguente:

  • L'infermiere chemioterapico offre in genere il paracetamolo in quanto può aiutare con alcuni dei possibili effetti collaterali della chemioterapia.
  • I farmaci antidiabetici e antistaminici sono i primi farmaci che l'infermiera dà. Li consegneranno per iniezione o sotto forma di compresse.
  • La persona prenderà quindi il prednisolone, che si presenta sotto forma di compresse. Una persona dovrà seguire un ulteriore corso di 5 giorni dopo ogni ciclo di chemioterapia.
  • Rituximab passa attraverso una cannula o una linea che si attacca a una pompa. Questa apparecchiatura consente al farmaco di entrare nel corpo per 5-10 minuti.
  • La doxorubicina (un liquido rosso) e le iniezioni di ciclofosfamide seguono dopo.
  • Vincristina passa attraverso la linea come una flebo. La somministrazione del farmaco richiederà dai 5 ai 10 minuti.
  • Il processo utilizza liquidi per lavare i trattamenti della linea, il che assicura che il farmaco sia entrato nel corpo.

Possibili rischi durante il trattamento

Come con qualsiasi procedura medica, il trattamento con R-CHOP comporta dei rischi. Questi includono:

Reazione allergica

Se uno qualsiasi dei seguenti sintomi compare durante o dopo la chemioterapia, è essenziale informare l'infermiere:

  • affanno
  • sensazione di prurito
  • non mi sento bene
  • sintomi influenzali
  • dolore allo stomaco, alla schiena o al torace
  • eruzioni cutanee

Bassa pressione sanguigna

Alcune persone sperimentano un calo della pressione sanguigna dopo la chemioterapia. Chiunque prenda i farmaci per la pressione del sangue deve informare l'infermiera prima del trattamento.

Perdita di farmaci intorno alla linea

Una perdita di farmaco potrebbe portare a formicolio o formicolio intorno alla cannula o al tubo. È meglio informare l'infermiera se questo accade.

Potenziali effetti collaterali

La chemioterapia attacca le cellule tumorali, ma può anche danneggiare le cellule sane. Di conseguenza, esiste una lunga lista di potenziali effetti collaterali. Tuttavia, è improbabile che una persona possa sperimentarli tutti.

Gli effetti collaterali possono cambiare durante il trattamento con R-CHOP. Alcuni potrebbero non apparire fino a mesi o anni dopo la chemioterapia. Il personale delle unità di chemioterapia può fornire informazioni sugli effetti collaterali. È sempre consigliabile contattarli se si verificano effetti collaterali.

Gli effetti collaterali più comuni sono:

  • anemia
  • stipsi
  • nausea
  • la perdita di capelli
  • stanchezza
  • dolore alla bocca
  • irritazione della vescica
  • urina scolorita
  • ritenzione idrica
  • appetito aumentato o soppresso
  • mal di stomaco o indigestione
  • alto tasso di zucchero nel sangue
  • intorpidimento alle mani o ai piedi
  • dolore alla mascella
  • pelle secca
  • unghie indebolite
  • variazioni di peso
  • vomito
  • cambiamenti alle mestruazioni

Gli effetti collaterali meno comuni includono:

  • cambiamenti di umore e comportamento
  • problemi respiratori
  • modifiche al battito cardiaco
  • problemi del sistema nervoso

Effetti collaterali più gravi

R-CHOP può ridurre il numero di piastrine nel sangue. Le piastrine aiutano il coagulo di sangue e un numero ridotto di piastrine può provocare lividi e sanguinamento. A volte possono verificarsi epistassi e gengive sanguinanti.

Esiste anche il rischio di infezione perché R-CHOP può causare una riduzione del numero di globuli bianchi.

I sintomi di un'infezione includono:

  • temperatura superiore a 99,5 ° F
  • rapidamente malaticcio, con una temperatura normale
  • frequente passaggio di urina
  • sensazione di traballante o di testa leggera
  • diarrea

Chiunque manifesti uno di questi sintomi dovrebbe parlare con qualcuno presso l'unità di chemioterapia.

R-CHOP è giusto per me?

I farmaci prescritti da un medico dipenderanno da alcuni fattori. Questi includono:

  • tipo di cancro
  • dimensione del tumore
  • posizione del tumore
  • altre condizioni mediche

R-CHOP è uno dei trattamenti più efficaci per la NHL e ha spesso successo. In un'analisi dell'efficacia di varie chemioterapie su NHL, gli autori affermano che R-CHOP offre "vantaggi significativi" rispetto ad altre chemioterapie per il trattamento di questo tumore.

Il tasso di sopravvivenza globale a 5 anni di NHL è del 71% quando R-CHOP è il trattamento.

Tuttavia, R-CHOP non è adatto a tutti per i seguenti motivi:

  • Il cancro e la chemioterapia possono aumentare il rischio di coagulazione, quindi le persone che sono soggette a coaguli di sangue non dovrebbero avere un trattamento con R-CHOP.
  • Chiunque pianifichi un bambino dovrebbe parlare con il proprio medico prima di accettare il trattamento. La chemioterapia R-CHOP può influire sulla fertilità.
  • Le donne che allattano dovrebbero smettere di farlo durante il trattamento.
  • La chemioterapia può influenzare altre condizioni mediche.
  • Alcune persone potrebbero assumere altri farmaci che non sono compatibili con i farmaci nella combinazione R-CHOP. Un medico può fornire consigli sulle possibili interazioni farmacologiche.
  • I farmaci antitumorali possono influenzare le procedure dentistiche specifiche, quindi le persone dovrebbero rendere il loro dentista consapevole del loro trattamento.

Gli specialisti in cancro e chemioterapia saranno in grado di discutere dettagli specifici con l'individuo e aiutarli a prendere le giuste decisioni riguardo al loro trattamento.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu