Studia il debunking 3 miti del sonno comune

Una nuova ricerca dissipa alcuni miti del sonno comuni che impediscono alle persone di ottenere un riposo adeguato e che possono portare a problemi di salute a lungo termine.

Oltre un terzo degli adulti negli Stati Uniti non dormono abbastanza, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

Infatti, circa il 35% degli adulti riceve meno delle 7 ore di sonno raccomandate ogni notte.

I ricercatori hanno collegato sonno insufficiente con una serie di problemi di salute.

Questi includono obesità, diabete, condizioni cardiovascolari e problemi di salute mentale.

Diversi equivoci diffusi su ciò che costituisce una buona igiene del sonno potrebbe contribuire significativamente alla crisi della deprivazione del sonno, suggerisce nuove ricerche.

Rebecca Robbins, ricercatrice post-dottorato presso il Dipartimento di salute della popolazione presso la Langone Health della New York University (NYU) a New York, è l'investigatrice principale del nuovo studio.

Robbins e i suoi colleghi hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista Sleep Health. I ricercatori hanno esaminato oltre 8.000 siti Web nel tentativo di trovare le credenze più comuni sul sonno.

Quindi, hanno determinato se potevano dissipare queste credenze come miti o se qualche ricerca scientifica li supportava. Gli scienziati hanno anche considerato in che modo queste credenze potrebbero danneggiare la salute.

Dissipare i miti del sonno favorisce la salute

Nel loro nuovo studio, Robbins ei suoi colleghi hanno isolato i tre miti più comuni sul sonno:

  • che una persona possa funzionare bene durante 5 ore di sonno o meno
  • quel forte russare è normale
  • che bere alcolici prima di coricarsi aiuta a dormire

Il primo equivoco, dicono i ricercatori, è quello che più probabilmente danneggerà la salute di una persona a lungo termine. Napping durante il giorno per compensare la privazione del sonno durante la notte non è una soluzione, dicono. Invece, è consigliabile creare un programma di sonno regolare.

In secondo luogo, i ricercatori avvertono, russare può essere un segno di apnea del sonno. Questa è una condizione che riguarda 18 milioni di persone negli Stati Uniti.

La condizione potrebbe portare a infarti, ictus o depressione se non trattata. Quindi, Robbins e colleghi invitano le persone a non ignorare il forte russare. Tuttavia, ammettono che il russare potrebbe essere innocuo.

Infine, i ricercatori evidenziano le prove scientifiche che hanno ripetutamente dimostrato che il consumo di alcol impedisce alle persone di raggiungere una fase profonda e riposante del sonno.

"Il sonno", spiega Robbins, "è una parte vitale della vita che influisce sulla nostra produttività, umore, salute generale e benessere".

"Dissociare miti sul sonno", continua spiegando, "promuove (più salutari) abitudini di sonno, che a loro volta promuovono una salute generale migliore".

Ricercatore senior Girardin Jean-Louis, Ph.D. – un professore del Dipartimento di salute e psichiatria della popolazione presso la NYU Langone – commenta anche i risultati.

"Il sonno è importante per la salute e c'è bisogno di maggiori sforzi per informare il pubblico su questo importante problema di salute pubblica. Ad esempio," prosegue, discutendo le abitudini del sonno con i loro pazienti, i medici possono aiutare a prevenire l'aumento dei miti del sonno rischi per le malattie cardiache, l'obesità e il diabete. "

La mancanza di sonno sufficiente può anche indebolire il sistema immunitario del corpo e influenzare la produzione di ormoni e la resistenza all'insulina, tra le altre cose.

Questo post è stato utile per te?