Psicologia / Psichiatria

Sensazione di rabbia: salute mentale e cosa fare

La rabbia è un’emozione normale che tutti provano di volta in volta. Tuttavia, se una persona si sente incapace di controllare la propria rabbia, può causare problemi nelle relazioni e sul lavoro. Potrebbe anche influire sulla loro qualità di vita.

La rabbia è parte integrante del sistema di “lotta, fuga o congelamento” del corpo, che ci aiuta a proteggerci da minacce o pericoli.

Tuttavia, alti livelli di rabbia non risolta possono avere un impatto negativo sulla salute. Secondo l’American Psychological Association, la rabbia ha legami con l’infiammazione negli anziani. Ciò potrebbe portare a malattie croniche.

La ricerca del 2015 suggerisce che la prevalenza complessiva della vita di rabbia intensa, inappropriata o scarsamente controllata nella popolazione generale negli Stati Uniti è del 7,8%. La rabbia sembra interessare più uomini che donne e sembra anche più diffusa tra i giovani adulti.

Questo articolo esamina le potenziali cause della rabbia, come autogestirla, possibili trattamenti e terapie e quando consultare un medico.

Cause di rabbia

Le persone possono arrabbiarsi per molte ragioni e tutti sperimentano la rabbia in modo diverso.

Eventi o circostanze che causano un’esplosione di rabbia in una persona potrebbero non influenzare affatto un’altra persona.

Qualcuno potrebbe provare rabbia se si sentono:

  • attaccato o minacciato
  • ingannati
  • frustrato o impotente
  • invalidato o trattato ingiustamente
  • mancato di rispetto

Le circostanze che possono scatenare sentimenti che portano alla rabbia includono:

  • problemi causati da una persona specifica, come un collega, un partner, un amico o un familiare
  • eventi frustranti, come essere bloccati in un ingorgo o far annullare un volo
  • problemi personali che causano estrema preoccupazione o ruminazioni
  • ricordi di eventi traumatici o esasperanti
  • dolore fisico o psicologico
  • condizioni ambientali, come temperature scomode
  • sentendo che gli obiettivi sono irrealizzabili
  • reato personale a causa di trattamento ingiusto, insulti, rifiuti e critiche

La rabbia può anche svolgere un ruolo significativo nel dolore. Molte persone si arrabbiano quando hanno a che fare con la perdita di un partner, un amico intimo o un familiare.

segni e sintomi

I segni e i sintomi della rabbia possono variare da persona a persona. La rabbia colpisce la mente e il corpo in vari modi.

Gli effetti che la rabbia può avere sul corpo includono:

  • aumento della frequenza cardiaca
  • sentire caldo
  • sudorazione
  • senso di oppressione al petto
  • mal di stomaco
  • mascelle di serraggio o denti di rettifica
  • muscoli tesi
  • tremante o tremante
  • debolezza delle gambe
  • sentirsi svenire

Gli effetti che la rabbia può avere sulla mente includono la sensazione:

  • ansioso, nervoso o incapace di rilassarsi
  • facilmente irritato
  • colpevole
  • triste o depresso
  • risentito
  • umiliato
  • come colpire fisicamente o verbalmente

Altri comportamenti e sentimenti associati alla rabbia includono:

  • pacing
  • diventando sarcastico
  • perdere il senso dell’umorismo
  • urlando
  • urlare, urlare o piangere
  • agire in modo offensivo
  • brama sostanze come alcol o tabacco

Gli indizi fisici, emotivi e comportamentali possono aiutare una persona a riconoscere quando sta vivendo gli stadi intermedi tra i livelli di rabbia bassi ed estremi.

È importante notare che la rabbia e l’aggressività sono cose diverse. La rabbia è un’emozione, mentre l’aggressività è legata al modo in cui una persona si comporta.

Non tutti con rabbia si comportano in modo aggressivo, e non tutti coloro che agiscono in modo aggressivo sono arrabbiati.

Diagnosi

La rabbia stessa non è classificata come disturbo mentale nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5). Per questo motivo, non esistono criteri diagnostici per i problemi di rabbia.

Tuttavia, la rabbia è associata a molte condizioni di salute mentale, tra cui:

  • disturbo antisociale della personalità
  • ansia
  • sindrome da deficit di attenzione e iperattività
  • disordine bipolare
  • disturbo borderline di personalità
  • disturbo della condotta
  • depressione
  • disturbo esplosivo intermittente
  • disturbo narcisistico della personalità
  • disturbo ossessivo compulsivo
  • disturbo provocatorio oppositivo
  • schizofrenia

Sentirsi arrabbiati non è sempre un segno di una condizione di salute mentale, ma parlare con un medico può aiutare una persona a determinare la causa sottostante.

Strategie di gestione

Ognuno ha una reazione alla rabbia, ma alcune tecniche possono aiutare a garantire che la rabbia non sfugga al controllo.

Le strategie per gestire la rabbia includono:

  • Riconoscimento dei segnali di avvertimento. Essere consapevoli dei cambiamenti nel corpo, delle emozioni e dei comportamenti che derivano dalla rabbia può aiutare qualcuno a decidere come vogliono reagire a una situazione prima di agire.
  • Pausa prima di reagire. Allontanarsi dalla situazione può richiedere alla persona un po ‘di tempo per pensare e riprendere il controllo.
  • Contando fino a 10. Impiegare qualche secondo per contare lentamente fino a 10 può ridurre l’intensità della rabbia.
  • Rilasciare la tensione nel corpo. Per allentare la tensione, sblocca la mascella, lascia cadere le spalle e incrocia le braccia e le gambe. Ruota le spalle indietro e allunga il collo su entrambi i lati se trattieni la tensione qui.
  • Ascoltando. Può essere facile saltare alle conclusioni quando è arrabbiato. Se hai una discussione accesa, prenditi del tempo per fermarti e ascoltare prima di rispondere.
  • L’esercizio. Fare esercizi cardiovascolari come correre, andare in bicicletta o nuotare può aiutare a liberare l’energia che altrimenti potrebbe diventare aggressiva.
  • Trovare una distrazione. Ascoltare musica, ballare, fare una passeggiata, scrivere su un diario o semplicemente fare la doccia può aiutare a prevenire l’escalation della rabbia.
  • Cambiare i modelli di pensiero negativo. Nel vivo del momento, la situazione può sembrare molto peggiore di quanto non sia in realtà. Un metodo chiamato ristrutturazione cognitiva può aiutare le persone a sfidare e sostituire i pensieri arrabbiati.
  • Utilizzando tecniche di rilassamento. L’uso di strategie di rilassamento, come la respirazione profonda e il rilassamento muscolare progressivo, può aiutare ad alleviare la rabbia.

Quando vedere un dottore

Se la rabbia di una persona sta influenzando le loro relazioni, il lavoro e altre aree della sua vita, potrebbe voler chiedere il parere di un medico.

Gli indicatori che la rabbia è diventata un problema includono:

  • esprimere regolarmente rabbia attraverso comportamenti distruttivi o distruttivi
  • sentirsi come se la rabbia avesse un impatto sulla salute fisica o mentale
  • provare rabbia più spesso di altre emozioni

Alcuni dei modi dirompenti che una persona potrebbe esprimere rabbia includono:

  • Aggressività e violenza: Ciò può includere gridare, imprecare, lanciare cose ed essere verbalmente offensivo, minaccioso o fisicamente violento.
  • Aggressività interna: Questo può includere autolesionismo, odio per se stessi, non mangiare e isolarsi.
  • Aggressività passiva: Ciò può includere l’ignorare le persone, rifiutare di svolgere compiti ed essere sarcastico ma non dire esplicitamente qualcosa di arrabbiato o aggressivo.

In questi casi, è importante cercare supporto e cure. Esprimere la rabbia attraverso l’aggressività e la violenza può danneggiare amicizie, relazioni familiari e relazioni con i colleghi e può avere gravi conseguenze.

Terapia e terapia

Un medico di famiglia farà una valutazione e determinerà se le difficoltà di una persona con rabbia sono legate a una condizione fisica o a un problema di salute mentale.

Se si tratta di un problema di salute mentale, un medico probabilmente riferirà la persona a uno psicologo, psichiatra o consulente.

Fare una diagnosi approfondita può aiutarli a raccomandare la migliore linea di trattamento.

I possibili trattamenti per le difficoltà con la gestione della rabbia includono:

  • psicoterapia
  • terapia comportamentale cognitiva
  • consulenza
  • classi di gestione della rabbia

Sommario

La rabbia è una normale emozione umana che tutti sperimentano ad un certo punto della propria vita. A volte, può persino motivare le persone a correggere i torti o apportare miglioramenti alle loro vite.

I fattori scatenanti comuni della rabbia includono circostanze, eventi e persone che una persona percepisce come minacciosi, ingannatori, frustranti o irrispettosi.

Sono disponibili molte risorse per aiutare le persone a gestire la rabbia, come terapie parlanti e lezioni di gestione della rabbia.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu