Gastrointestinale / Gastroenterologia

Sazietà precoce: perché mi sento pieno così in fretta?

Quando una persona mangia, i recettori nervosi all’interno dello stomaco avvertono quando lo stomaco è pieno. Questi recettori inviano quindi segnali al cervello, che il cervello interpreta come una sensazione di pienezza. Questo processo aiuta a prevenire l’eccesso di cibo.

Tuttavia, alcune persone possono sentirsi sazi dopo aver consumato una quantità molto piccola di cibo. Questo è noto come sazietà precoce.

Nel tempo, la sazietà precoce può portare a carenze nutrizionali e complicazioni di salute associate.

Continua a leggere per ulteriori informazioni sulla sazietà precoce, compresi i sintomi, le cause e le potenziali opzioni di trattamento.

Che cos’è la sazietà precoce?

Per mantenere livelli adeguati di nutrienti, una persona deve consumare una quantità adeguata di calorie al giorno. Questo importo varia in base a:

  • età
  • sesso
  • altezza e peso
  • livello di attività
  • geni

La sazietà precoce si verifica quando una persona non può mangiare un pasto di dimensioni adeguate o si sente piena dopo pochi morsi. A breve termine, questo può portare a nausea e vomito. A lungo termine, una persona può sperimentare carenze nutrizionali e complicazioni di salute associate.

Sintomi

I sintomi più comuni della sazietà precoce includono:

  • l’incapacità di consumare un pasto completo, di dimensioni adeguate
  • sentirsi pieno dopo aver mangiato una quantità molto piccola di cibo
  • nausea o vomito durante il pasto

Se la sazietà precoce è dovuta a una condizione medica di base, una persona può manifestare ulteriori sintomi. Questi sintomi varieranno in base alla condizione.

In generale, una persona dovrebbe parlare con un medico se la sazietà precoce è accompagnata da uno dei seguenti sintomi:

  • difficoltà a deglutire
  • tosse secca
  • gola infiammata
  • gas
  • gonfiore
  • eruttazione
  • indigestione
  • dolore al petto
  • respirazione difficoltosa
  • nausea
  • vomito
  • mal di stomaco
  • aumento o perdita di peso
  • sgabello nero e catramoso
  • caviglie gonfie
  • scarsa guarigione delle ferite

Le cause

Esistono molte potenziali cause di sazietà precoce. Alcuni sono relativamente innocui, mentre altri sono molto più gravi.

Secondo la Medical University of South Carolina a Charleston, una delle cause più comuni di sazietà precoce è la gastroparesi. Questa condizione fa sì che il contenuto dello stomaco si svuoti lentamente nell’intestino tenue.

Le persone con gastroparesi possono manifestare i seguenti sintomi oltre alla sazietà precoce:

  • gonfiore
  • nausea
  • bruciore di stomaco
  • dolore allo stomaco o all’addome
  • perdita di appetito

Secondo il National Institutes of Health (NIH), una delle cause primarie della gastroparesi è il diabete. Questo perché il diabete può causare danni ai nervi che colpiscono lo stomaco e come funziona.

Alcune altre potenziali cause di sazietà precoce includono:

  • ulcera allo stomaco
  • malattia da reflusso gastroesofageo, in cui l’acido dello stomaco sale nell’esofago o tubo del cibo
  • ostruzione dell’uscita gastrica, in cui il cibo non può facilmente entrare nell’intestino tenue
  • sindrome dell’intestino irritabile
  • stipsi
  • fegato ingrossato
  • fluido nell’addome o ascite
  • cancro

Diagnosi

Quando si diagnostica la sazietà precoce, gli operatori sanitari devono assicurarsi che i sintomi non siano dovuti a un altro problema gastrointestinale.

Per fare una diagnosi accurata, un medico prenderà la storia medica della persona e condurrà un esame fisico. Possono anche ordinare i seguenti test diagnostici per confermare la diagnosi o per escludere altre cause:

  • Emocromo completo: Questo è un esame del sangue che aiuta a identificare il sanguinamento interno.
  • Test delle feci: Questa è un’analisi delle feci che aiuta a identificare il sanguinamento intestinale.
  • Ultrasuoni addominali: Questa è una tecnica di imaging che utilizza le onde sonore per cercare anomalie nello stomaco. -Serie gastrointestinali superiori: questa è una tecnica di imaging che utilizza i raggi X per esaminare il tratto gastrointestinale.
  • Endoscopia superiore: Questa è una tecnica di imaging che utilizza una piccola fotocamera per guardare all’interno del tratto digestivo superiore.
  • Test dell’alito svuotamento gastrico: Questa è una procedura che utilizza i livelli di anidride carbonica del respiro per valutare la velocità con cui lo stomaco svuota il cibo.
  • Scintigrafia con svuotamento gastrico: Questa procedura prevede di consumare un pasto contenente una piccola quantità di sostanza radioattiva. Una scansione mostra quindi quanto velocemente il cibo si svuota dall’intestino.
  • SmartPill: Questa è una capsula ingeribile che misura i livelli di pH, la pressione e la temperatura in tutto il sistema gastrointestinale.

Trattamenti

Le opzioni di trattamento per la sazietà precoce dipendono dalla causa sottostante.

Tuttavia, alcuni trattamenti generali che un medico può raccomandare includono:

  • mangiare diversi piccoli pasti durante il giorno
  • consumo di purea o alimenti liquidi
  • consumando meno fibre e grassi
  • assumere farmaci per alleviare il fastidio allo stomaco
  • usando stimolanti dell’appetito

Alcune cause di sazietà precoce possono richiedere un intervento chirurgico. A seconda del tipo e della gravità della condizione sottostante, un medico può raccomandare una delle seguenti procedure:

  • Stimolazione elettrica gastrica: Questa è una procedura che invia piccoli impulsi di elettricità allo stomaco per aiutare a prevenire la nausea o il vomito.
  • Tubi d’alimentazione: Questi sono tubi che entrano attraverso il naso di una persona e scendono nello stomaco. Consentono alla nutrizione liquida di bypassare l’esofago.
  • Nutrizione parenterale totale: Questo è un metodo di alimentazione che utilizza un catetere per fornire nutrizione liquida direttamente a una vena del torace.
  • Jejunostomy: Questo è un metodo di alimentazione che utilizza un tubo di alimentazione per fornire sostanze nutritive direttamente in una piccola parte dell’intestino.

Sommario

La sazietà precoce può essere il risultato di una condizione benigna o grave. Una persona dovrebbe consultare il proprio medico se spesso non è in grado di mangiare un pasto completo o se si sente pieno dopo solo alcuni morsi.

I casi prolungati di sazietà precoce possono causare problemi come la malnutrizione e la fame. Possono anche portare ad altre complicazioni di salute associate a una cattiva alimentazione.

Un operatore sanitario lavorerà per diagnosticare la causa della sazietà precoce. Il trattamento della causa sottostante può aiutare ad alleviare la sazietà precoce e prevenire episodi futuri.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu