Respiratorio

Rischi di morire di polmonite

La polmonite è un’infezione dei polmoni che può essere fatale. Fa sì che le sacche d’aria nei polmoni si infiammino e si riempiano di pus e liquido. Diversi tipi di polmonite influenzano la sua gravità.

La polmonite può essere lieve e le persone in buona salute possono riprendersi entro 1-3 settimane.

I neonati, gli adulti sopra i 65 anni, le persone che fumano, o quelli con un polmone esistente o con condizioni di salute croniche sono più a rischio di polmonite e complicazioni potenzialmente letali.

Batteri, virus e funghi possono tutti causare la polmonite, che si diffonde attraverso la tosse, starnuti o stretto contatto con le persone che hanno l’infezione.

Fattori di rischio

La polmonite può capitare a chiunque di qualsiasi età, ma la malattia causa più rischi per alcuni gruppi rispetto agli altri.

I seguenti fattori possono anche rendere la polmonite più grave o pericolosa per la vita:

Età

I bambini di età inferiore a 2 anni sono più a rischio di polmonite perché il loro sistema immunitario non si è sviluppato completamente.

Secondo l’American Thoracic Society, la polmonite è la ragione principale per cui i bambini negli Stati Uniti sono in ospedale.

Gli adulti sopra i 65 anni sono anche più a rischio a causa di un declino del sistema immunitario quando le persone invecchiano. Questo rende più difficile per il corpo combattere le infezioni.

Condizioni mediche esistenti

Le persone possono avere un rischio più elevato di contrarre polmonite o casi più gravi di polmonite nelle seguenti circostanze:

  • Hanno una condizione polmonare esistente, come BPCO, asma, fibrosi cistica o bronchiectasie.
  • Sono in terapia intensiva e usano un ventilatore per assistere alla respirazione.
  • Hanno una condizione di salute cronica, come malattie cardiache, anemia falciforme o diabete.
  • Stanno avendo difficoltà a tossire o deglutire, spesso a causa di una malattia neurologica che fa entrare cibo e saliva nei polmoni e si infetta.
  • Hanno avuto recentemente un raffreddore o influenza.
  • Hanno un sistema immunitario indebolito a causa dell’HIV o dell’AIDS, della chemioterapia, dell’organo, del sangue o del trapianto di midollo o dell’uso a lungo termine di steroidi.

Stile di vita

Il fumo e l’uso eccessivo di alcol o droghe possono aumentare il rischio di contrarre polmonite o altri casi di polmonite potenzialmente letali.

Ambiente

Se le persone hanno un’esposizione regolare a sostanze chimiche tossiche, inquinanti o fumo passivo, possono essere più a rischio di polmonite, compresi i casi più pericolosi per la vita.

La polmonite può a volte causare gravi complicazioni, tra cui:

  • batteriemia, quando i batteri entrano nel flusso sanguigno
  • meningite
  • sepsi e shock settico
  • insufficienza renale
  • insufficienza respiratoria

Quando vedere un dottore

I sintomi della polmonite possono includere:

  • febbre alta e sudorazione
  • brividi che fanno tremare
  • sentirsi a corto di fiato con le attività quotidiane
  • tosse che produce flemma verde, gialla o talvolta sanguinosa
  • respirazione superficiale o rapida
  • dolore al petto durante la respirazione o la tosse
  • sintomi che non migliorano o peggiorano
  • sentirsi peggio dopo un raffreddore o influenza
  • nausea, vomito o diarrea
  • confusione
  • perdita di appetito
  • fatica

Se le persone notano i sintomi di cui sopra, dovrebbero consultare il loro medico. Le persone dovrebbero consultare immediatamente un medico se hanno:

  • respirazione difficoltosa
  • dolore al petto
  • bluastro nelle labbra o nelle unghie
  • tosse con catarro che non sta migliorando
  • febbre alta

Chiunque sia a maggior rischio di polmonite dovrebbe consultare immediatamente un medico se nota segni di polmonite. Questo vale per i bambini, le persone con più di 65 anni e chiunque abbia una condizione di salute cronica o un sistema immunitario indebolito.

Per diagnosticare la polmonite, un medico prenderà una storia medica ed effettuerà un esame fisico. Useranno uno stetoscopio per ascoltare i polmoni per i suoni di polmonite quando una persona inspira. Possono anche richiedere una radiografia del torace e un’analisi del sangue.

Trattamento

Se i batteri sono la causa della polmonite, le persone possono assumere antibiotici per via orale. Molte persone rispondono bene al trattamento a casa e si riprendono rapidamente. Se le persone notano che i loro sintomi stanno peggiorando, dovrebbero consultare immediatamente il loro medico.

Le persone possono trattare la polmonite virale con farmaci antivirali e di solito migliorano in 1-3 settimane.

Le persone con sintomi più gravi, condizioni di salute esistenti o che rientrano in una categoria a rischio più elevato, potrebbero dover rimanere in ospedale.

Le percentuali di recupero variano a seconda della salute generale di una persona, della sua età e di qualsiasi fattore di stile di vita. Alcune persone con polmonite possono riprendersi in poche settimane, mentre per altre possono impiegare da 6 a 8 settimane per tornare alla normalità.

Prevenzione

Le persone che potrebbero essere a più alto rischio di contrarre polmonite o complicazioni dall’infezione possono ottenere un vaccino per ridurre il rischio.

Esistono due tipi di vaccinazione pneumococcica. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) raccomandano che determinati gruppi di persone ricevano i seguenti vaccini:

  • Vaccino coniugato pneumococcico: Per gli adulti oltre i 65 anni, i bambini di età pari o inferiore a 2 anni e chiunque abbia una condizione medica cronica.
  • Vaccino polisaccaridico pneumococcico: Per gli adulti oltre i 65 anni, chiunque abbia più di 2 anni di età con una condizione medica cronica, e gli adulti sopra i 19 anni che fumano sigarette.

Altri vaccini che possono aiutare a prevenire la polmonite includono:

  • Vaccino per l’influenza: Avere l’influenza può aumentare le probabilità di contrarre polmonite. Un vaccino antinfluenzale può aiutare a proteggere le persone dall’influenza e dalla polmonite.
  • Vaccino Hib: Un tipo di batterio chiamato Haemophilus influenzae di tipo b (Hib) può causare polmonite, oltre a meningite. I bambini sotto i 5 anni possono fare il vaccino Hib per proteggerli da queste infezioni.

Ci sono anche semplici passaggi e adattamenti dello stile di vita che le persone possono fare per aiutare a prevenire la polmonite.

Le persone possono lavarsi le mani regolarmente, in particolare durante la stagione fredda e influenzale, per aiutare a prevenire la diffusione di infezioni. Possono usare sapone e acqua calda o gel antibatterici per uccidere i germi, soprattutto prima di mangiare o toccare il viso e la bocca.

Un sistema immunitario sano è essenziale per consentire alle persone di combattere meglio le infezioni. Le persone possono mantenere forte il loro sistema immunitario mangiando una dieta salutare, ricevendo un sacco di riposo ed esercitando regolarmente.

Se qualcuno fuma sigarette, smettere di fumare può aiutare a ridurre il rischio di infezioni da polmonite e la loro gravità. Il fumo danneggia i polmoni e riduce la capacità dell’organismo di combattere le infezioni.

Porta via

Le persone in buona salute e che soffrono di polmonite rispondono bene al trattamento e possono riprendersi in poche settimane.

Se le persone rientrano in una delle seguenti categorie, possono essere a più alto rischio di polmonite più grave e possibili complicazioni:

  • bambini sotto i 2 anni
  • adulti oltre i 65 anni
  • chiunque abbia una condizione polmonare esistente o condizioni di salute, come le malattie cardiache
  • persone con un sistema immunitario indebolito
  • persone in terapia intensiva o utilizzando un respiratore per respirare
  • persone che fumano

Se qualcuno pensa di avere sintomi di polmonite, dovrebbe consultare immediatamente il proprio medico, soprattutto se si trova in un gruppo più a rischio.

I vaccini per aiutare a prevenire la polmonite possono ridurre il rischio di infezione. Mantenere il sistema immunitario forte con uno stile di vita sano e smettere di fumare può anche ridurre il rischio di contrarre polmonite, e si tratta di un caso più grave.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu