Cancro / Oncologia

"Il DNA spazzatura" ha un ruolo nella diffusione del cancro, affermano gli scienziati

Alcuni frammenti di DNA che una volta erano considerati inutili contengono effettivamente istruzioni per creare molecole che aiutano la diffusione del cancro, affermano gli scienziati.

Le molecole in questione sono chiamate RNA enhancer (eRNA), e un nuovo studio condotto dall'Università della California, a San Diego (UCSD) ha rivelato che continuano a attivare i geni che promuovono il cancro.

In un lavoro precedente, gli scienziati hanno portato alla luce migliaia di eRNA che le cellule tumorali del colon producono vigorosamente quando ricevono segnali persistenti dal sistema immunitario.

Ora, in un nuovo articolo che presenta la rivista Nature Structural & Molecular Biology, spiegano come gli eRNA interagiscono con una proteina "cancer disseminator" chiamata BRD4.

Lo studio aggiunge alla crescente evidenza che il cosiddetto DNA spazzatura contiene elementi attivi nella salute e nelle malattie.

DNA spazzatura e RNA non codificante

Il DNA è il progetto biologico per la creazione di un organismo che passa dagli adulti alla loro prole quando si riproducono. Contiene codici che istruiscono le cellule su come produrre proteine, che sono le molecole funzionanti che svolgono funzioni cellulari.

Tuttavia, detto piano non agisce da solo. Un'altra molecola chiamata RNA copia il codice del DNA e lo traduce in istruzioni per la produzione di proteine ​​per la cellula.

Una volta si pensava che il ruolo delle molecole di RNA fosse solo quello di trascrivere il codice del DNA in proteine.

L'aumento delle prove, tuttavia, sta rivelando che oltre a questi RNA di codifica, esistono RNA non codificanti che svolgono molti altri compiti.

Inoltre, alcune delle rivelazioni riguardano il 98 percento circa del DNA che non contiene codici per produrre proteine, che una volta era chiamato DNA spazzatura per questo motivo.

Gli RNA non codificanti possono creare e distruggere molecole e perfezionare la produzione di proteine. Alcuni addirittura bloccano sequenze dannose di codice genetico che sono entrate nel nostro DNA dalle infezioni virali nei nostri antenati.

"I principali regolatori del cancro"

Gli RNA non codificanti al centro di questo studio appartengono a una classe che gli scienziati hanno identificato solo di recente. Fino ad ora non era chiaro se questi eRNA fossero coinvolti in qualsiasi funzione cellulare.

"I nostri risultati", afferma l'autore senior dello studio Shannon M. Lauberth, che è un assistente professore nella sezione di Biologia Molecolare presso l'UCSD, "rivelano che gli eRNA sono i principali regolatori del cancro agendo per rinforzare il legame BRD4 e tenerlo ancorato al DNA, che mantiene i geni promotori del tumore attivati ​​a livelli elevati ".

Nota con interesse che quando hanno esaurito molte delle molecole, c'è stata una significativa riduzione "nell'espressione dei geni che promuovono il tumore che gli eRNA e BRD4 stanno co-regolando".

BRD4 ha guadagnato attenzione come potenziale bersaglio per il trattamento del cancro e "molte piccole molecole" che lo bloccano sono già sotto inchiesta.

Il team UCSD intende continuare a esplorare la produzione di eRNA e la loro influenza sull'espressione genica. L'obiettivo è trovare i modi per indirizzare gli eRNA e interrompere la loro capacità di promuovere il cancro.

"Nel loro insieme, i nostri risultati sono coerenti con la nozione emergente che gli eRNA sono molecole funzionali, piuttosto che semplici riflessioni di attivazione del potenziatore o semplicemente rumore trascrizionale."

Shannon M. Lauberth

"(T) il suo", conclude, "trasformerà il modo in cui pensiamo a" RNA spazzatura "e la regolazione dell'espressione genica nel contesto della cellula umana."

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu