Gravidanza / Ostetricia

Quando ricominciano i periodi dopo un aborto?

Gli aborti sono procedure mediche a basso rischio che interrompono le gravidanze. È normale che si verifichi un’emorragia subito dopo l’aborto, ma il primo periodo di una donna di solito si manifesta diverse settimane dopo.

Questo articolo discute ciò che le donne possono aspettarsi di accadere ai loro periodi dopo un aborto. Continuate a leggere per sapere come gli aborti medici e chirurgici influenzano il ciclo mestruale.

Cos’è il sanguinamento post-aborto?

Molte persone provano un certo sanguinamento dopo aver abortito. I medici chiamano questo emorragia postoperatoria. È una buona idea usare i pad dopo un aborto per tenere traccia della quantità di sangue che ne deriva.

I due principali tipi di aborto sono medici e chirurgici. Qui discutiamo di questi tipi di aborto e sanguinamento che le donne potrebbero sperimentare in seguito.

Sanguinamento dopo un aborto medico

Un aborto medico è quando il medico dà una pillola abortiva per porre fine alla sua gravidanza. Questo tipo di aborto è disponibile nelle prime 10 settimane di gravidanza.

Durante un aborto medico, il medico dà a una donna due pillole:

  • mifepristone per fermare la gravidanza in via di sviluppo
  • Misoprostolo per innescare l’utero per espellere il tessuto della gravidanza

Il misoprostolo provoca la contrazione dell’utero, che costringe il tessuto della gravidanza a passare attraverso la vagina. Questo trattamento provoca sanguinamento, che può essere simile a un periodo pesante. Alcune persone hanno un sanguinamento più pesante di altre e possono contenere grossi coaguli di sangue.

Una donna può quindi verificare l’individuazione o l’emorragia leggera fino a 2 settimane dopo che il tessuto della gravidanza svanisce.

Sanguinamento dopo un aborto chirurgico

Gli aborti chirurgici di solito avvengono dopo la settimana 10 di gravidanza. Esistono due tipi di aborto chirurgico:

  • aspirazione, che comporta la rimozione della gravidanza mediante l’uso di aspirazione
  • dilatazione ed evacuazione, che comporta la dilatazione della cervice con una pinza e la rimozione della gravidanza con aspirazione

I medici di solito usano l’aspirazione a vuoto fino a circa 14-16 settimane dopo l’ultimo periodo di una donna. Dopo un periodo più lungo, generalmente raccomandano la dilatazione e l’evacuazione.

Gli aborti chirurgici possono anche causare sanguinamento post-aborto, che può essere simile a un periodo normale. Il sanguinamento dopo un aborto chirurgico di solito dura circa 1-2 settimane. Alcune donne potrebbero sperimentare fino al prossimo periodo.

In che modo l’aborto influisce sul ciclo mestruale

Una donna di solito avrà il suo periodo successivo di 4-8 settimane dopo l’aborto. L’aborto svuota l’utero, quindi riavvia il ciclo mestruale.

La data di inizio del prossimo periodo di una donna dipenderà dal fatto che stia usando il controllo delle nascite e, in tal caso, di quale tipo.

Se i periodi di una donna non iniziano entro 8 settimane dall’aborto, lei dovrebbe parlare con il suo medico.

Causa periodi irregolari?

Alcuni metodi di controllo delle nascite possono influenzare la regolarità dei periodi dopo un aborto. Se una persona ha tipicamente periodi irregolari, può continuare a sperimentarli dopo un aborto.

Avere un aborto può portare a stress emotivo, che può anche influenzare il ciclo mestruale di qualcuno. L’esperienza dello stress può modificare la regolarità dei periodi.

Se una donna ha periodi irregolari dopo un aborto e non l’ha fatto in precedenza, dovrebbe parlare con il suo medico.

Cosa aspettarsi per il primo periodo

Dopo un aborto chirurgico, il primo ciclo di una donna può essere più breve del solito. La procedura di aborto svuota completamente l’utero, quindi c’è meno tessuto da espellere, il che può risultare in un periodo più leggero.

Un primo ciclo di donne può essere più lungo del solito, a seguito di un aborto medico, perché il trattamento utilizza ormoni che possono influire sulla sua durata del ciclo. Questo periodo può anche essere più pesante in quanto il corpo potrebbe avere un ulteriore tessuto da espellere dopo la procedura.

L’uso dei pad durante il primo periodo dopo un aborto consente a una donna di monitorare la quantità di sangue che sta perdendo.

Cosa aspettarsi per il secondo periodo

È probabile che il secondo periodo dopo un aborto ritorni a come erano prima i periodi di un individuo.

Detto questo, alcune donne potrebbero scoprire che occorrono due o tre cicli affinché i loro periodi tornino alla normalità. Se ciò non accade, dovrebbero parlare con il loro medico.

Quando puoi iniziare il controllo delle nascite?

Le donne possono iniziare a utilizzare il controllo delle nascite subito dopo un aborto. Se desiderano utilizzare un dispositivo intrauterino (IUD), possono chiedere a un operatore sanitario di installarne uno durante lo stesso appuntamento dell’aborto.

IUD sono una forma efficace di controllo delle nascite. Sono disponibili sia IUD di rame privi di ormoni che IUD di plastica ormonale.

Il vantaggio degli IUD di rame è che non influenzano l’umore, ma possono causare periodi più pesanti.

Gli IUD ormonali possono alleggerire i periodi ma, come con tutti i contraccettivi ormonali, possono influenzare l’umore.

I preservativi offrono un metodo di contraccezione privo di ormoni affidabile che non richiede un intervento chirurgico.

Quale metodo di contraccezione usare è una scelta personale e diverse opzioni funzionano per persone diverse.

Quando vedere un dottore

Se una donna avverte un sanguinamento molto pesante dopo un aborto o un dolore che non è gestibile con farmaci antidolorifici da banco, deve parlare con il suo medico.

I coaguli di sangue fino alla dimensione di un limone sono normali durante il sanguinamento con post-aborto. I coaguli di sangue più grandi di questo sono qualcosa da discutere con un dottore.

I sintomi che possono includere vertigini, sudorazione e nausea durante o dopo un aborto sono tipici. Tuttavia, le donne che si sentono molto deboli o che hanno una temperatura elevata dovrebbero parlare con il loro medico.

Se una donna manifesta sintomi che la preoccupano o la mettono in allarme, parlare con un medico per rassicurazione è una buona idea.

Sommario

Gli aborti portano al riavvio del ciclo mestruale. La maggior parte delle donne ottiene il loro periodo di 4-8 settimane dopo un aborto.

I primi periodi dopo un aborto medico possono essere più pesanti e più lunghi rispetto a prima. Il primo periodo dopo un aborto chirurgico può essere più breve e più leggero.

Se i periodi di una donna non iniziano 8 settimane dopo l’aborto o tornano alla normalità dopo 3 mesi, lei dovrebbe consultare il suo medico.

L’emorragia da artrosi è normale. Se questo è molto pesante, continua per più di 2 settimane, o contiene coaguli di sangue più grandi di un limone, una donna dovrebbe parlare con il suo medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu