Dolore / Anestetici

Quali sono le differenze tra naprossene e ibuprofene?

Il naprossene e l’ibuprofene sono entrambi farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS). Riducono dolore, rigidità, gonfiore e febbre associati a infiammazione.

Naproxen (Aleve) e ibuprofene (Advil) sono disponibili a dosaggi più elevati come prescrizioni e dosaggi più bassi se acquistati al banco.

In questo articolo, forniamo una panoramica delle somiglianze e delle differenze tra naprossene e ibuprofene, tra cui:

  • come funzionano
  • i loro usi
  • come prenderli
  • effetti collaterali
  • interazioni
  • costi
  • utilizzare in gravidanza e allattamento

Come funzionano?

Il naprossene e l’ibuprofene riducono l’infiammazione impedendo a un enzima di produrre prostaglandine. Le prostaglandine sono un fattore critico per l’infiammazione.

L’infiammazione è la risposta naturale del corpo a lesioni o infezioni. I medici collegano l’infiammazione cronica a varie condizioni di salute, tra cui la malattia infiammatoria intestinale (IBD) e alcune forme di artrite.

Calore, arrossamento, dolore e gonfiore sono segni di infiammazione. Le persone possono sperimentare un sollievo dal dolore che può verificarsi poco dopo l’assunzione di un FANS, ma possono passare settimane affinché l’infiammazione scompaia.

Quando le prostaglandine raggiungono il cervello, possono causare febbre che possono trattare anche naprossene e ibuprofene.

Bloccando l’enzima che produce prostaglandine, i FANS possono compromettere l’attività piastrinica, impedendo la formazione di coaguli di sangue.

Differenze nell’uso

Il naprossene e l’ibuprofene possono avere usi diversi, alcuni dei quali si sovrappongono.

Gli esperti approvano il naprossene per quanto segue:

  • spondilite anchilosante
  • borsite
  • attacchi di gotta
  • osteoartrite
  • dolori muscolari, lievi dolori muscolari e dolori alle ossa e alle articolazioni
  • crampi mestruali e altri dolori mestruali
  • artrite reumatoide
  • tendinite

Le persone assumono l’ibuprofene per quanto segue:

  • febbre
  • mal di testa
  • emicrania
  • osteoartrite
  • dolore
  • dolori mestruali
  • artrite reumatoide

L’American College of Rheumatology raccomanda i FANS per la gestione iniziale dell’osteoartrosi di mani, fianchi e ginocchia, ma non elenca un FANS più efficace di un altro.

Tuttavia, alcune persone non dovrebbero assumere l’ibuprofene, come quelli che stanno assumendo aspirina per la protezione del cuore.

Sebbene approvi l’uso dell’artrite reumatoide, le raccomandazioni dell’American College of Rheumatology del 2015 non elencano i FANS come un’opzione di trattamento a lungo termine a causa dei loro effetti collaterali. Le persone possono usare FANS per un breve periodo precoce nell’artrite reumatoide, mentre altri farmaci hanno effetto.

Le persone possono assumere un FANS per trattare i crampi mestruali, che possono essere efficaci nel ridurre il dolore, ma i ricercatori non sanno se un FANS sia migliore di un altro.

Come prendere naprossene e ibuprofene

Il naprossene è disponibile in due forme: naprossene e naprossene sodico. Il corpo assorbe il naprossene sodico meglio del naprossene. Le dosi sono espresse in milligrammi (mg) nella tabella seguente:

Indicazione Naproxen Naproxen sodium
Dolore, dolore mestruale, borsite e tendinite Nessuna informazione fornita 550 mg ogni 12 ore
o
275 mg ogni 6–8 ore
Spondilite anchilosante, artrosi, artrite reumatoide 250–500 mg due volte al giorno 275-550 mg due volte al giorno
Gotta acuta 750 mg seguito da 250 mg ogni 8 ore fino a quando l’attacco non si è placato 825 mg seguito da 275 mg ogni 8 ore
Indicazione ibuprofene
Dolore lieve-moderato 400 mg ogni 4–6 ore
Artrosi, artrite reumatoide 400 mg, 600 mg o 800 mg 3-4 volte al giorno
Dolore mestruale 400 mg ogni 4 ore, se necessario

Effetti collaterali minori

Gli effetti collaterali più comuni di naprossene e ibuprofene sono:

  • bruciore di stomaco
  • stipsi
  • dolore addominale
  • nausea
  • mal di testa
  • vertigini
  • sonnolenza
  • pizzicore
  • eruzione cutanea
  • respirazione difficoltosa
  • ritenzione idrica
  • ronzio nelle orecchie o nell’acufene
  • scolorimento della pelle

Effetti collaterali gravi

Sebbene disponibili al banco, naprossene e ibuprofene potrebbero non essere sicuri per le persone con le seguenti condizioni:

  • malattia del cuore
  • ulcere peptiche
  • ictus

Nel 2015, la Food and Drug Administration (FDA) ha rafforzato un avvertimento esistente sui FANS non aspirinici, aumentando il rischio di infarto o ictus.

Le persone che assumono naprossene o ibuprofene possono presentare rischi maggiori per:

  • ictus
  • attacco di cuore
  • morte emorragica
  • infiammazione gastrointestinale, sanguinamenti e ulcere

Il rischio di eventi cardiovascolari, coaguli, infarto e ictus può essere maggiore nelle persone con una storia di malattie cardiovascolari o fattori di rischio per malattie cardiovascolari.

Se si assumono FANS entro 2 settimane dall’intervento cardiaco, le persone possono presentare un rischio maggiore di infarto e ictus.

Le persone che assumono naprossene o ibuprofene possono avere un rischio maggiore di sviluppare ipertensione, insufficienza cardiaca e ritenzione idrica. Gli anziani sono più vulnerabili a questi gravi effetti collaterali.

Le persone che assumono naprossene e ibuprofene da banco alla dose indicata per 7-10 giorni potrebbero non avere un aumentato rischio di effetti avversi.

Per ridurre al minimo il rischio di questi effetti avversi, le persone devono assumere naprossene o ibuprofene alla dose più bassa per il minor tempo possibile.

Interazioni farmacologiche

Sia l’ibuprofene che il naprossene possono interagire con diversi altri farmaci:

  • L’ibuprofene può interagire con l’aspirina, rendendo l’aspirina meno efficace nel proteggere il cuore e prevenire gli ictus.
  • L’ibuprofene può interagire con antidepressivi e fluidificanti del sangue e quindi aumentare il rischio di sanguinamento.
  • L’ibuprofene può rallentare l’eliminazione del litio o del metotrexato, con conseguenti livelli pericolosi di questi farmaci.
  • Il naprossene interagisce con alcol, antidepressivi, steroidi e fluidificanti del sangue, aumentando così il rischio di sanguinamento gastrointestinale e ulcere.
  • Le persone dovrebbero evitare di prendere insieme naprossene e ibuprofene. Inoltre, dovrebbero evitare di assumere più di un FANS alla volta perché ciò può aumentare il rischio di effetti collaterali.

Prima di iniziare il naprossene o l’ibuprofene, una persona deve far controllare la propria lista di farmaci da un medico o da un farmacista per identificare eventuali potenziali interazioni.

Costo

Le persone possono trovare questi farmaci nei negozi di droga, nei supermercati e nei mercati online:

  • Acquista naprossene.
  • Acquista naproxen sodium.
  • Acquista ibuprofene.

I costi variano tra le marche. Le stime dei costi per i punti di forza della prescrizione includono quanto segue:

  • 60 compresse di naprossene 250 mg sono $ 25,50
  • 60 compresse di naprossene 500 mg sono $ 35,67
  • 30 compresse di ibuprofene 400 mg sono $ 11,83
  • 30 compresse di ibuprofene 800 mg sono $ 13,89

Gravidanza e allattamento

Le persone nel terzo trimestre di gravidanza dovrebbero evitare l’assunzione di naprossene, poiché ciò potrebbe causare problemi di sviluppo cardiaco nel feto.

I medici non raccomandano naprossene o ibuprofene alle persone che allattano perché il bambino in allattamento può sviluppare effetti collaterali.

Sommario

Il naprossene e l’ibuprofene sono FANS prescrivibili e non soggetti a prescrizione medica che le persone possono utilizzare per trattare il dolore che sperimentano con un’ampia varietà di condizioni infiammatorie. Le principali differenze tra i due FANS sono il loro uso, la frequenza delle dosi, le dosi e le interazioni farmacologiche.

Nonostante la loro disponibilità, questi farmaci potrebbero non essere sicuri per tutti a causa delle condizioni di salute esistenti e delle potenziali interazioni con altri farmaci.

Le persone con malattie gastrointestinali, cardiache o renali devono parlare con il proprio medico prima di iniziare un FANS. Un medico o un farmacista controllerà le interazioni farmacologiche prima che qualcuno inizi un FANS.

Le persone che sono al terzo trimestre o allattano al seno non devono assumere un FANS.

In genere, quando le persone li usano alla dose corretta e al momento giusto, il naprossene e l’ibuprofene sono farmaci sicuri ed efficaci per il trattamento del dolore infiammatorio.

D:

Cosa succede se prendi naprossene e ibuprofene insieme?

UN:

Gli effetti collaterali più probabili sarebbero bruciore di stomaco, nausea e sanguinamento nello stomaco se fatto solo una volta. L’uso continuato insieme aumenterebbe il rischio di vomito, sviluppo di ulcera, dolore addominale, sanguinamento prolungato nello stomaco, ritenzione di liquidi e altri gravi effetti collaterali. Leggere sempre l’etichetta sulla bottiglia per evitare di combinare i due e non superare le dosi raccomandate.

Alan Carter, PharmD Answers rappresenta le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu