Malattie infettive / Batteri / Virus

Quali sono le cause più comuni di intossicazione alimentare?

L’intossicazione alimentare si verifica quando una persona mangia cibo che contiene batteri, virus o altri agenti patogeni che possono far ammalare le persone.

Dozzine di microbi possono causare intossicazione alimentare. Tuttavia, alcuni dei più comuni includono norovirus e Salmonella.

L’escherichia coli (E. coli) è meno comune e in genere provoca sintomi più gravi.

Qualsiasi alimento contaminato può causare intossicazione alimentare, sebbene alcuni alimenti siano più vulnerabili di altri alla contaminazione.

In questo articolo, scopri quali alimenti hanno maggiori probabilità di causare intossicazione alimentare e come adottare misure per prevenirlo.

6 alimenti ad alto rischio di intossicazione alimentare

I ricercatori hanno identificato più di 250 malattie di origine alimentare.

Alcuni dei germi che causano queste malattie crescono più facilmente su alimenti particolari.

Alcune pratiche di preparazione degli alimenti possono anche aumentare il rischio di intossicazione alimentare, ad esempio quando una persona prepara le verdure su un tagliere non lavato dove precedentemente preparava carne.

Alcuni alimenti che presentano un rischio maggiore di intossicazione alimentare includono:

1. Uova

La salmonella, uno dei germi che comunemente causa intossicazione alimentare, può contaminare le uova. Il rischio di contaminazione è molto più elevato quando una persona mangia uova crude o poco cotte.

La salmonella può contaminare le uova quando gli uccelli che le depongono hanno l’infezione. L’infezione può contaminare l’interno delle uova mentre si formano nel corpo dell’uccello.

Anche le feci contaminate di un uccello infetto possono influenzare l’uovo.

Lo Staphylococcus aureus (Staph aureus) è un batterio che produce veleno negli alimenti che non sono stati refrigerati per troppo tempo. Sebbene cucinare il cibo possa uccidere la maggior parte dei batteri, le tossine di Staph aureus rimangono e possono comunque causare malattie.

Per ridurre il rischio di infezione, mantenere le uova refrigerate a una temperatura di 4,4 ° C o inferiore. Non usare uova incrinate o danneggiate e cuocere a fondo le uova fino a quando i tuorli non sono sodi. Per i piatti che richiedono uova parzialmente cotte, utilizzare solo uova pastorizzate.

Qualsiasi pasto contenente uova o maionese a base di uova deve essere refrigerato entro 2 ore dalla preparazione.

2. Carne

La carne, in particolare la carne cruda o poco cotta, può portare una vasta gamma di malattie di origine alimentare, come la Salmonella, l’E. Coli, il Clostridium perfringens e la Yersinia.

La carne contaminata può anche infettare altri alimenti attraverso la contaminazione incrociata. Per ridurre il rischio di contaminazione incrociata, le persone dovrebbero:

  • lavarsi le mani dopo aver maneggiato carne cruda o poco cotta
  • non conservare carne cruda vicino o con altri alimenti
  • lavare accuratamente tutti gli utensili utilizzati per la preparazione della carne
  • cuocere completamente la carne con un termometro da cucina
  • refrigerare eventuali avanzi

Cucinare la carne ad alta temperatura interna ucciderà la maggior parte dei patogeni, ma la temperatura richiesta varierà con il tipo di carne. Le persone possono controllare le linee guida per ogni tipo di cibo.

Assicurati di refrigerare la carne entro 2 ore dalla preparazione e presta particolare attenzione a mantenere refrigerati i piatti di carne e carne se li mangi all’aperto. Questo aiuta a prevenire le infezioni da Staph aureus.

3. Produrre

Quasi la metà dei casi di intossicazione alimentare proviene da prodotti infetti. Le verdure a foglia verde, i frutti e i germogli possono infettare una persona con Listeria, E. coli, Salmonella e altri agenti patogeni.

I germogli sono un colpevole comune perché hanno bisogno di condizioni calde e umide per crescere. Queste condizioni forniscono anche un terreno fertile ideale per batteri e altri germi.

Le donne in gravidanza e altre persone a rischio di gravi malattie legate all’intossicazione alimentare non devono mangiare germogli.

Per ridurre il rischio di malattie dovute ai prodotti, le persone dovrebbero:

  • lavare tutta la frutta e la verdura
  • refrigerare i prodotti pelati o tritati entro 2 ore o 1 ora se la temperatura esterna è di 90 ° F (32,2 ° C) o superiore
  • separare frutta e verdura da altri cibi crudi, in particolare le carni

4. Alimenti fermentati

Gli alimenti fermentati e in scatola usano batteri salutari per dare agli alimenti il ​​loro sapore. Gli alimenti correttamente fermentati e in scatola sono sicuri, ma quando qualcosa va storto nel processo di fermentazione, i batteri pericolosi possono entrare nel cibo.

Uno dei maggiori rischi del cibo fermentato è un’infezione da botulismo. Il botulismo danneggia il sistema nervoso e causa la paralisi. Può essere fatale se una persona non riceve un trattamento tempestivo.

Gli alimenti a bassa acidità hanno maggiori probabilità di causare botulismo da inscatolamento domestico. Tali alimenti includono:

  • fagioli verdi
  • asparago
  • Mais
  • barbabietole
  • patate

In Alaska, i pesci e i frutti di mare fermentati sono la causa principale del botulismo.

Evitare questi alimenti fermentati può ridurre il rischio di intossicazione alimentare. Le persone devono anche refrigerare tutti gli oli che usano nelle conserve domestiche e conservare in frigorifero gli alimenti in scatola dopo l’apertura.

5. Frutti di mare

I frutti di mare, in particolare cibi crudi e poco cotti come i crostacei, causano molti tipi di intossicazione alimentare, comprese le malattie di Listeria e Salmonella.

I frutti di mare possono anche causare un’infezione chiamata Vibrio o vibriosi. Il vibrio vulnificus può causare infezioni delle ferite pericolose e potenzialmente letali.

Molte persone chiamano Vibrio vulnificus “batteri che mangiano carne”, poiché fa morire la carne attorno alla ferita.

Per ridurre il rischio di questa infezione, le persone dovrebbero lavarsi le mani durante la preparazione dei frutti di mare. Le persone ad alto rischio di malattie di origine alimentare dovrebbero evitare del tutto i frutti di mare crudi o poco cotti.

È anche meglio evitare di mangiare frutti di mare provenienti da aree che hanno recentemente avuto un focolaio di Vibrio vulnificus.

Sebbene mangiare ostriche crude in qualsiasi momento dell’anno possa causare vibriosi, la maggior parte dei casi sembra verificarsi durante i mesi estivi da maggio a ottobre, quando le acque dell’oceano sono più calde.

6. Latte e formaggi non pastorizzati

Formaggi a pasta molle, latte crudo e latte non pastorizzato sono tutti allevamenti di batteri, tra cui Listeria. Le donne in gravidanza e altri gruppi ad alto rischio di malattie di origine alimentare dovrebbero considerare di evitare del tutto questi alimenti.

Lavarsi le mani prima e dopo aver mangiato cibi non pastorizzati può ridurre il rischio di infezione, così come mangiare solo formaggi molli a base di latte pastorizzato.

Le operazioni di ristorazione, come i piccoli venditori che vendono nei mercati degli agricoltori, potrebbero non pastorizzare o conservare correttamente i propri prodotti. Pertanto, prestare sempre attenzione quando si acquistano questi articoli e considerare la possibilità di chiedere informazioni sulla sicurezza alimentare.

Anche i latticini e i pasti contenenti latticini lasciati a temperatura ambiente possono consentire allo Staph aureus di crescere e causare malattie di origine alimentare.

Assicurati che i pasti e gli alimenti contenenti latticini siano refrigerati a una temperatura compresa tra 35 e 40 ° F (tra 1,6 e 4,4 ° C) entro 2 ore dalla preparazione.

Trattamento

Il trattamento per intossicazione alimentare dipende dal tipo di infezione di una persona.

In casi lievi, l’intossicazione alimentare può risolversi da sola, specialmente negli adulti che sono altrimenti sani. Bambini, anziani e donne in gravidanza possono essere più inclini a gravi malattie e dovrebbero sempre consultare un medico per sospetti intossicazioni alimentari.

Nella maggior parte dei casi, il trattamento si concentra sulla gestione dei sintomi e sulla prevenzione della disidratazione. In ospedale, un medico può raccomandare liquidi per via endovenosa o farmaci antinausea da prescrizione.

Il trattamento domiciliare di solito include il consumo di bevande elettrolitiche, il consumo di molta acqua e il riposo. Si noti che le bevande sportive come Gatorade non possono sostituire adeguatamente gli elettroliti persi, quindi una persona non dovrebbe berli per trattare l’avvelenamento da cibo.

Prevenzione

La manipolazione sicura degli alimenti è fondamentale per prevenire l’avvelenamento da cibo. Per ridurre il rischio, le persone dovrebbero:

  • cuocere accuratamente cibi che presentano un alto rischio di intossicazione alimentare se una persona li mangia crudi
  • evitare cibi ad alto rischio di intossicazione alimentare (se la persona ha un sistema immunitario debole o è a rischio di malattia)
  • evitare la contaminazione incrociata preparando cibi diversi su superfici diverse
  • pulire accuratamente e disinfettare ogni superficie dopo l’uso
  • lavarsi le mani prima di preparare il cibo, prima di mangiare e quando si passa da una preparazione all’altra
  • refrigerare gli alimenti a una temperatura compresa tra 35 e 40 ° F (tra 1,6 e 4,4 ° C) entro 2 ore dalla preparazione
  • evitare di lasciare gli alimenti non refrigerati per più di 2 ore in qualsiasi momento dopo la preparazione

Sommario

L’intossicazione alimentare è di solito una malattia minore che richiede una persona a prendersi qualche giorno di riposo dal lavoro o dalla scuola. Tuttavia, i casi più gravi possono richiedere una degenza ospedaliera o addirittura essere potenzialmente letali.

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) suggeriscono che ogni anno circa 128.000 persone vanno in ospedale a causa di intossicazione alimentare e circa 3.000 muoiono.

Le persone dovrebbero consultare un medico per eventuali sintomi di malattie di origine alimentare. Ricevere un trattamento tempestivo può aiutare a ridurre il rischio di gravi complicanze.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu