Orecchio, naso e gola

Quali sono le cause dossi nella parte posteriore della gola?

I dossi nella parte posteriore della gola possono apparire gonfi e ruvidi. Alcune persone chiamano questo sintomo gola di ciottoli a causa del suo aspetto.

La maggior parte delle persone con una gola di ciottoli ha la faringite, che provoca gonfiore, dolore e irritazione alla gola. Diverse condizioni diverse possono causare faringite, ma è più comunemente dovuta a un’infezione virale o batterica, come l’influenza o il raffreddore comune.

In questo articolo, leggi di più sulle cause dei dossi nella parte posteriore della gola, sui rimedi casalinghi e su quando consultare un medico.

Le cause

Quando il corpo combatte un’infezione o una sostanza irritante, i linfonodi e il tessuto linfatico si riempiono di liquido e si gonfiano.

I linfonodi ingrossati possono far gonfiare le cellule sotto la pelle e sembrare irregolari, che i medici chiamano faringite.

Le infezioni virali causano il 60-90% dei casi di faringite. Altri virus, come la varicella, l’herpes, la groppa e il mono, a volte causano gonfiore e gola di ciottoli.

Le infezioni batteriche possono anche causare protuberanze nella parte posteriore della gola. Le infezioni batteriche sono più comuni in inverno e all’inizio della primavera.

Bambini e adolescenti possono avere un rischio maggiore di infezioni virali e batteriche alla gola, comprese quelle che causano protuberanze nella parte posteriore della gola.

A volte, la faringite può essere un problema cronico che dura per settimane o mesi, causando a lungo l’aspetto del ciottolo.

Quando la faringite è cronica, di solito è perché qualcosa irrita continuamente la gola, piuttosto che perché una persona ha un’infezione. Il reflusso acido e le allergie sono possibili colpevoli.

Le persone con gonfiore o noduli nella parte posteriore della gola potrebbero preoccuparsi di avere il cancro. Il cancro in genere non provoca protuberanze nella parte posteriore della gola. Tuttavia, è importante parlare con un medico di qualsiasi crescita o gonfiore che non scompare.

Sintomi

Oltre a vedere i dossi nella parte posteriore della gola, una persona può avere gonfiore nella parte posteriore della bocca o della gola, spesso proprio dietro le tonsille.

Alcuni altri sintomi che una persona potrebbe riscontrare includono:

  • mal di gola
  • raucedine
  • difficoltà a deglutire
  • congestione nasale
  • febbre o altri sintomi dell’influenza

Diagnosi

Un medico di solito può diagnosticare la causa dei dossi guardando la gola. Alcuni altri test che possono aiutare la diagnosi includono:

  • un esame del sangue per Epstein-Barr, il virus che causa la mono
  • una coltura della gola per testare i batteri dello streptococco, che causano mal di gola
  • una cultura della gola per verificare la presenza di virus meno comuni, come la clamidia

Un medico può anche porre domande su da quanto tempo fa male alla gola e se la persona ha una storia di allergie o reflusso acido.

Trattamento

La maggior parte delle infezioni che causano protuberanze nella parte posteriore della gola sono virali e scompaiono senza trattamento. Il raffreddore e l’influenza di solito impiegano circa una settimana per andare via. Alcune infezioni, come la mono, richiedono molto più tempo – da poche settimane a diversi mesi.

Gli antibiotici possono trattare le infezioni batteriche, ma molte persone con una gola di ciottoli non hanno un’infezione batterica. L’assunzione di troppi antibiotici aumenta la resistenza agli antibiotici, rendendo meno probabile che questi farmaci funzionino nelle persone che ne hanno davvero bisogno.

Uno studio del 2016 su 2000 persone in cerca di cura per il mal di gola ha scoperto che solo 160 (8%) aveva bisogno di antibiotici.

Rimedi casalinghi

Molti rimedi casalinghi possono aiutare ad alleviare i sintomi di mal di gola e ridurre il gonfiore e le protuberanze. Questi rimedi includono:

  • Assunzione di antidolorifici da banco. Alcune ricerche suggeriscono che l’ibuprofene offre più sollievo rispetto al paracetamolo.
  • Succhiare una losanga alla gola o caramelle dure.
  • Gargarismi con acqua calda salata.
  • Provando uno spray intorpidito alla gola. Questo spray può alleviare temporaneamente il dolore alla gola che brucia.
  • Usando un umidificatore. Alcune persone trovano che gli umidificatori aiutano a tossire la notte perché aiutano a combattere la secchezza.
  • Consumare miele per ridurre la tosse e il dolore alla gola. In uno studio del 2012, i bambini che hanno ricevuto dosi di miele hanno avuto miglioramenti più significativi nella qualità del sonno e diminuiscono la tosse rispetto a quelli che hanno usato un placebo.

Alcune persone usano i rimedi di erbe per aiutare con i sintomi o per accelerare la guarigione. Gli autori di una revisione Cochrane del 2012 hanno trovato prove limitate che suggeriscono che alcune miscele di erbe cinesi possono aiutare con il mal di gola.

Tuttavia, le prove erano di scarsa qualità, quindi non raccomandano alcun rimedio a base di erbe cinese specifico per il trattamento del dolore alla gola.

Quando vedere un dottore

Una persona con un raffreddore o un altro virus sospetto che sviluppa protuberanze nella parte posteriore della gola può tranquillamente provare il trattamento a casa per alcuni giorni.

Le persone dovrebbero consultare un medico se:

  • i sintomi peggiorano per diversi giorni
  • i sintomi non migliorano con il trattamento domiciliare
  • un neonato o un bambino sviluppa la gola di ciottoli o la febbre
  • il dolore è insopportabile

È importante andare al pronto soccorso se il dolore alla gola rende molto difficile la respirazione o se la gola sembra chiudersi. Se un bambino ha difficoltà a respirare, cercare assistenza di emergenza.

Sommario

I dossi nella parte posteriore della gola possono essere allarmanti, ma per la maggior parte delle persone, questo sintomo scompare nel tempo senza trattamento.

Dato che neonati e bambini piccoli sono più vulnerabili alle infezioni, è importante cercare assistenza medica per eventuali sintomi insoliti, tra cui dossi nella parte posteriore della gola.

I bambini più grandi e la maggior parte degli adulti possono aspettare di vedere se i loro sintomi scompaiono con riposo e rimedi casalinghi. Chiunque abbia dei dubbi su cosa fare dovrebbe consultare un medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu