Quali sono i segni di abuso emotivo?

Alcuni segni di abuso, come segni sul corpo da danni fisici, sono facili da notare. Altre forme di abuso possono essere più difficili da vedere o comprendere. Alcuni segni di abuso emotivo possono essere ovvi dall’esterno della situazione, ma una persona in quella situazione può mancarli o non essere consapevole del fatto che la situazione è affatto offensiva.

L’abuso emotivo e mentale coinvolge una persona che agisce in modo da controllare, isolare o spaventare qualcun altro. La forma di abuso può essere dichiarazioni, minacce o azioni e potrebbe esserci un modello o una regolarità nel comportamento.

Imparare di più sui segni e le situazioni in cui possono verificarsi abusi emotivi può aiutare le persone a identificare la loro situazione e cercare l’aiuto di cui hanno bisogno.

Dove succede?

Le persone abusive tendono ad abusare di coloro con cui sono molto vicine. Ad esempio, potrebbe essere il loro partner che stanno abusando.

Tuttavia, l’abuso emotivo può avvenire anche in altri tipi di relazioni. Questi includono:

  • con un partner commerciale o un membro stretto del team
  • con un genitore
  • con un custode
  • con un caro amico su cui si basa una persona

Come notano la National Association of Adult Survivors of Child Abuse, a volte l’abuso emotivo e mentale può essere molto sottile. La persona potrebbe anche non notare che qualcuno li sta manipolando. È essenziale identificare questi schemi e cercare di metterli fine.

L’abuso emotivo assume molte forme ma può rientrare in una delle diverse categorie a seconda di ciò che la persona offensiva sta tentando di fare.

Copriamo alcuni di questi tipi di abuso nelle sezioni seguenti.

Controllo

Il comportamento di controllo è una bandiera rossa in qualsiasi relazione. Esempi di controllo del comportamento includono:

  • fare richieste o ordini e aspettarsi che siano soddisfatti
  • prendere tutte le decisioni, anche cancellando i piani di un altro senza chiedere
  • monitorare continuamente la posizione di un’altra persona
  • insistendo su chiamate regolari, messaggi o immagini che descrivono dove si trova la persona e si presentano anche a questi luoghi per assicurarsi che non mentano
  • che richiedono risposte immediate da chiamate o messaggi di testo
  • esercitare un controllo finanziario sull’altro, ad esempio tenendo una contabilità a loro nome o concedendo all’altra persona un assegno
  • spiando passando attraverso il telefono della persona, controllando la cronologia di Internet o controllando le comunicazioni con gli altri
  • avere una regola in vigore che richiede le password della persona per il loro telefono, account di social media ed e-mail in qualsiasi momento
  • trattare la persona come se fosse un bambino, incluso dire loro cosa mangiare, cosa indossare o dove possono andare
  • urlare, che è spesso una tattica spaventosa e può essere un modo per una persona violenta di far sapere all’altro che ha il controllo
  • usare le paure dell’altro; le persone offensive manipoleranno spesso le paure di una persona per controllarle
  • trattenere l’affetto; chi abusa può punire una persona per un comportamento “cattivo” trattenendo l’affetto o facendogli sentire di non meritare l’amore
  • fare regali eccessivi con l’implicazione che questi regali potrebbero scomparire in qualsiasi momento o come promemoria di ciò che perderebbero se lasciassero la relazione

Vergogna

Le persone abusive possono provare a far provare vergogna a una persona per le proprie carenze o sentirsi come se fossero molto peggio per queste carenze.

Questo assume molte forme, tra cui:

  • lezioni: La persona offensiva può tenere lezioni sul comportamento dell’altra persona, in modo da chiarire che l’altra persona è inferiore.
  • esplosioni: Questo implica anche aspetti del controllo. Non fare ciò che una persona violenta desidera può provocare uno scoppio di comportamenti rabbiosi da parte sua. È entrambi un modo per controllare la persona e fargli provare vergogna per “non ascoltare”.
  • Bugie: Le persone offensive possono mentire palesemente, dicendo alla persona false opinioni dei loro amici sul loro comportamento “cattivo”.
  • scioperi: Le persone offensive possono lasciare una situazione piuttosto che risolverla. In un disaccordo a casa, per esempio, possono notare come l’altro sia “pazzo”. Questo può dare tutta la colpa all’altra persona e farli vergognare senza mai risolvere il problema.
  • banalizzare: Se l’altra persona desidera parlare dei propri problemi o problemi, la persona offensiva può criticarli per aver persino avuto il problema o dire loro che stanno facendo un grosso problema dal nulla.

Colpa

La colpa deriva in genere dal senso di insicurezza della persona offensiva. Incolpando gli altri, non devono sentire i loro difetti.

Questo può assumere molte forme, come ad esempio:

  • Gelosia: La gelosia può essere una tattica di abuso. La persona offensiva può confrontarsi regolarmente con l’altra per parlare o “flirtare” con altre persone. Possono accusare l’altra persona di tradirli regolarmente.
  • Giocare alla vittima: La persona offensiva può provare a ribaltare l’altra persona incolpandola per i problemi che la persona offensiva non ha affrontato. Possono persino accusare l’altra persona di essere quella violenta nella relazione.
  • Incitamento della persona: La persona offensiva in genere sa come far arrabbiare l’altro. Possono irritarli fino a quando la persona non si arrabbia e quindi incolparli per essersi arrabbiati.

Umiliazione

La maggior parte delle volte, le azioni o le parole di una persona violenta sembrano non avere altro scopo se non quello di umiliare l’altro. Questo tipo di comportamento include:

  • Denominazione palese: Le persone offensive possono chiamare palesemente l’altro nome stupido, “un idiota” o altri nomi dannosi. Se confrontati, possono provare a passarlo come sarcasmo.
  • Scherzo o sarcasmo: Sebbene il sarcasmo possa essere uno strumento di rilascio comico se entrambe le persone godono della battuta, a volte le persone violente mascherano le loro osservazioni sprezzanti come sarcasmo. Se l’altra persona si sente offesa, quella violenta può prenderla ulteriormente in giro per “mancanza di senso dell’umorismo”.
  • Soprannomi dannosi: I nickname o i nomi degli animali domestici possono essere normali nelle relazioni. Tuttavia, un nome che fa male è inaccettabile.
  • Display pubblici: Le persone abusive possono apertamente combattere in pubblico, solo per incolpare l’altra persona se si arrabbiano. Possono anche scegliere l’altra persona o prenderli apertamente in giro in un contesto sociale.
  • paternalistico: Ciò può includere parlare con un’altra persona per cercare di imparare qualcosa di nuovo o per rendere evidente che la persona “non è al suo livello”.
  • Insulti sull’aspetto: Una persona violenta può insultare l’aspetto dell’altro intorno agli altri.
  • Imbrogliare: Le persone offensive possono imbrogliare i loro partner per ferirli o umiliarli o per insinuare che sono altamente desiderabili.

imprevedibilità

Le persone abusive possono sembrare situazioni caotiche per nessun altro motivo se non quello di tenere l’altro sotto controllo. I comportamenti imprevedibili possono includere:

  • drastici sbalzi d’umore, ad esempio dall’essere molto affettuosi a quelli pieni di rabbia e di rottura
  • esplosioni emotive
  • iniziare argomenti per apparentemente senza motivo
  • auto-contraddizione, come fare una dichiarazione che contraddica quella che hanno appena detto
  • gaslighting, come negare fatti o far sentire l’altro come se non ricordassero correttamente la situazione
  • recitazione a due facce, come essere affascinante in pubblico ma cambiare completamente il momento in cui arrivano a casa

Isolamento

Le persone offensive agiscono anche in molti modi per far sentire gli altri isolati dagli altri, tra cui:

  • dire a un’altra persona che non possono passare del tempo con amici o familiari
  • nascondere le chiavi della macchina della persona
  • rubare, nascondere o addirittura distruggere il cellulare o il computer della persona
  • prendendo in giro o sminuendo gli amici o la famiglia della persona, facendo star male l’altra persona per passare del tempo con loro
  • occupando tutto il tempo libero della persona
  • bloccare la persona in una stanza o in casa

Cosa fare

Chiunque senta di essere in pericolo immediato di danni fisici dovrebbe provare a chiamare il 911.

Chiunque stia vedendo i segni di un abuso emotivo ma non sia in pericolo immediato dovrebbe cercare aiuto. La hotline per la violenza domestica nazionale offre assistenza anonima per telefono, SMS o persino chat online.

La hotline è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e può aiutare una persona a trovare un rifugio o altri servizi.

Se una persona si sente a disagio nel contattare immediatamente servizi come questi, può contattare un amico o un familiare. Dire a una persona di fiducia può aiutarla a sentirsi supportata e meno isolata.

Alcune persone ritengono di poter gestire l’abuso o potrebbero provare a giustificarlo affermando che non è così grave come l’abuso fisico. Tuttavia, come osserva l’Office on Women’s Health, l’abuso emotivo ha i suoi effetti a lungo termine, ed è spesso anche un segno che seguirà l’abuso fisico.

Per questo motivo, è importante agire per uscire da una situazione emotivamente violenta.

Ciò include passaggi quali:

  • Definire i confini con la persona offensiva: questo include difendersi nella misura necessaria per far cessare l’abuso. In molti casi, ciò include la fine di una relazione o il taglio dei legami con un partner e il non parlare mai più con loro.
  • Cambiare le priorità: Le persone offensive manipolano il senso di simpatia di una persona, spesso al punto da trascurare se stesse mentre si prendono cura della persona offensiva. È importante porre fine a questa abitudine e iniziare a mettere al primo posto le proprie priorità.
  • Ottieni un aiuto professionale: La ricerca di un aiuto professionale a lungo termine sotto forma di terapia e gruppi di supporto può rafforzare la determinazione di una persona e aiutarla a credere che non sono i soli a riprendersi dagli abusi.
  • Esci dal piano: Chiunque senta di trovarsi in una situazione emotivamente offensiva dovrebbe anche avere un piano per uscire dalla situazione quando sarà il momento. Lavorare con coloro che li amano e li supportano può aiutare questo piano a sentirsi più forte e può aiutare la persona ad agire quando è il momento giusto.

Sommario

L’abuso emotivo assume molte forme e può essere molto più sottile di altre forme di abuso. Chiunque veda i segni di abuso emotivo dovrebbe cercare aiuto in qualsiasi modo si senta a proprio agio.

Confidarsi con un professionista o un amico intimo può aiutarli a spostarsi verso un futuro in cui possono uscire dalla situazione.

Questo post è stato utile per te?