Alcol / Dipendenza

Quali sono i legami tra alcol e ansia?

Non è insolito che le persone usino l’alcool per alleviare l’ansia. Tuttavia, nel tempo o in quantità eccessive, bere alcolici può portare a livelli elevati di ansia e stress.

Per chiunque sia incline all’ansia, può essere facile per un drink trasformarsi in più e portare a una crescente dipendenza dall’alcol.

Secondo uno studio di revisione che ha esaminato i disturbi dell’ansia e dell’uso di alcol, questa relazione può diventare un ciclo pericoloso e che si autoalimenta.

In questo articolo, esaminiamo i collegamenti tra alcol e ansia, i rischi e come gestire l’ansia e l’alcol nella vita quotidiana.

L’alcol può causare ansia?

La ricerca suggerisce che esiste un legame tra consumo di alcol e ansia. Disturbi d’ansia e disturbo da uso di alcol (AUD) si verificano spesso insieme.

Questa relazione è dovuta al fatto che bere regolarmente e pesantemente può interferire con i neurotrasmettitori nel cervello responsabili della salute mentale positiva.

Secondo una recensione del 2017 che ha esaminato 63 studi, ridurre l’assunzione di alcol ha comportato miglioramenti sia nella depressione che nell’ansia.

Gli autori della revisione hanno riferito che ridurre l’assunzione di alcolici potrebbe migliorare la fiducia in se stessi, la qualità della vita fisica e mentale e il funzionamento sociale.

In molti casi, non è chiaro se l’alcol causi ansia o se l’ansia renda una persona più propensa a bere alcolici.

Secondo alcune ricerche sugli animali, coloro che bevono alcolici in gioventù potrebbero essere più inclini all’ansia nell’età adulta, il che potrebbe suggerire una relazione causale.

L’alcol può peggiorare l’ansia?

Uno studio del 2017 ha scoperto che, quando i ricercatori hanno misurato l’ansia clinicamente, i livelli di ansia erano più alti nei soggetti con AUD rispetto a quelli senza quelli che si trovavano di fronte allo stress.

L’ansia e il senso di disagio sono comuni tra quelli con un AUD. Quelli con AUD possono soffrire di astinenza da alcol, che include sintomi fisici di ansia, come battito cardiaco accelerato, nausea e tremore.

L’alcol può aiutare con l’ansia?

Inizialmente, bere alcolici può aiutare qualcuno a rilassarsi. Può semplificare le situazioni sociali e i problemi sembrano meno scoraggianti.

Gli effetti iniziali dell’alcol possono includere:

  • umore migliorato
  • ansia ridotta
  • meno inibizioni
  • una spinta alla fiducia in se stessi

Tuttavia, questi sentimenti positivi hanno vita breve e comportano rischi.

I rischi a breve termine dell’alcol possono includere:

  • cambiamenti estremi dell’umore
  • dimenticanza
  • visione alterata
  • mancanza di coordinamento

I rischi a lungo termine dell’alcol possono includere:

  • danno al fegato e al pancreas
  • cancro
  • ulcere
  • malattia del cuore
  • infezioni respiratorie e altre

Cambiamenti nello stile di vita e opzioni di trattamento per l’ansia

I cambiamenti nello stile di vita che le persone possono attuare per alleviare l’ansia includono:

  • dormire a sufficienza
  • fare esercizio fisico regolare
  • ridurre l’assunzione di caffeina
  • praticare tecniche di rilassamento, come la meditazione, lo yoga e il massaggio
  • trovare attività per occupare tempo e pensieri

Se un individuo ha bisogno di più aiuto, un medico può essere in grado di prescrivere farmaci:

  • Antidepressivi, come inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI) o triciclici.
  • Benzodiazepine per uso a breve termine a causa del loro rischio di dipendenza.

Le persone possono anche beneficiare della consulenza, che può assumere la forma di terapia cognitivo comportamentale (CBT) o terapia interpersonale, tra gli altri.

Cambiamenti nello stile di vita e opzioni di trattamento per il disturbo da uso di alcol

Ecco alcuni cambiamenti nello stile di vita che le persone possono provare:

  • identificare possibili fattori scatenanti
  • evitare l’alcool quando è turbato o stressato
  • trovare un esercizio piacevole
  • parlando con amici e familiari
  • rimuovere l’alcool da casa o sul posto di lavoro
  • mangiare una dieta salutare
  • frequentare gruppi di supporto, ad esempio Alcoholics Anonymous (AA)
  • partecipare alla terapia, ad esempio la CBT
  • andare in un centro di riabilitazione dall’alcol
  • imparando una tecnica di rilassamento

Inoltre, i medici possono prescrivere farmaci per l’AUD, tra cui:

  • disulfiram (Antabuse)
  • naltrexone (Vivitrol, Revia e Naltrel)
  • acamprosate (Campral)

Oggigiorno Internet può anche offrire strumenti per tenere traccia delle abitudini di consumo, stabilire obiettivi e fornire tecniche di prevenzione delle ricadute.

Sono disponibili applicazioni mobili, come il sistema di supporto per il miglioramento della salute completo da dipendenza (A-CHESS).

Quando vedere un dottore

L’alcool e l’ansia vanno spesso insieme, ed è importante consultare un medico per uno dei sintomi elencati di seguito:

  • sentirsi nervoso o irritabile
  • avere un senso di pericolo imminente o panico
  • notando un aumento della frequenza cardiaca
  • iperventilazione o sudorazione o agitazione
  • sentirsi costantemente stanchi
  • sperimentando un modello di sonno irregolare
  • non riuscire a concentrarsi

Segni e sintomi di AUD includono:

  • vivendo un forte bisogno o bisogno di bere
  • sperimentare blackout
  • bere di più per sperimentare l’effetto desiderato
  • alcool che interferisce con il lavoro o la vita domestica
  • saltare le attività che prima erano divertenti per bere
  • essere in situazioni pericolose sotto l’influenza dell’alcool
  • sperimentando sintomi di astinenza, come tremore, difficoltà a dormire, ansia, depressione, sudorazione, nausea o allucinazioni

prospettiva

Le persone di solito possono gestire con successo tutti i tipi di ansia usando una combinazione di cambiamenti nello stile di vita, farmaci e terapia piuttosto che alcool.

Le prospettive per coloro che hanno AUD sono più complicate. L’AUD è una condizione cronica che include una varietà di effetti sulla mente e sul corpo.

Secondo AA, il 27% di circa 6.000 membri era sobrio per meno di 1 anno e il 22% era sobrio per oltre 20 anni. Inoltre, i tassi di successo possono essere difficili da documentare a causa delle ricadute e il trattamento può essere difficile.

Se una persona è preoccupata per l’uso di alcol o l’ansia, può parlare con un medico per scoprire i modi migliori per risolvere questi problemi.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu