Nutrizione / Dieta

Quali sono i benefici dei funghi porcini del leone?

I funghi porcini (Hericium erinaceus) sono funghi bianchi a forma di globo che hanno lunghe spine ispide. Le persone possono mangiarli o prenderli sotto forma di integratori. La ricerca suggerisce che possono offrire una serie di benefici per la salute, tra cui una riduzione dell'infiammazione e una migliore salute cognitiva e cardiaca.

Le persone in Asia usano questi funghi per scopi sia culinari che medicinali. I negozi di alimenti naturali vendono l'estratto di criniera di leone in forma di supplemento, e sia il fungo che i suoi estratti sembrano essere benefici per la salute.

Qui discutiamo i potenziali benefici dei funghi porcini del leone e consideriamo i possibili rischi e gli effetti collaterali del loro uso.

Quali sono i potenziali benefici?

I funghi porcini del leone possono aiutare con quanto segue:

Infiammazione e ossidazione

Gli antiossidanti possono combattere sia l'infiammazione che l'ossidazione nel corpo.

L'infiammazione contribuisce a molte condizioni mediche, tra cui diabete, malattie cardiache e malattie autoimmuni.

Uno studio del 2012 che ha valutato il potenziale medicinale di 14 tipi di funghi ha scoperto che la criniera del leone aveva la quarta più alta attività antiossidante, che i ricercatori hanno descritto come "da moderata ad alta".

Funzione immunitaria

I funghi porcini del leone possono migliorare il sistema immunitario, in parte riducendo l'infiammazione e prevenendo l'ossidazione.

La ricerca sui topi suggerisce che i funghi porcini del leone possono aumentare l'attività del sistema immunitario intestinale.

I risultati di un altro studio sui topi indicano che una proteina nei funghi di criniera del leone favorisce la crescita di batteri intestinali benefici che rafforzano l'immunità.

Ansia e depressione

Gli estratti di funghi di criniera del leone possono essere utili nel trattamento dell'ansia e della depressione.

In uno studio del 2015, i topi che hanno consumato l'estratto di funghi di criniera del leone hanno mostrato un minor numero di comportamenti depressivi e avevano marcatori di sangue che indicavano una depressione più bassa. I ricercatori suggeriscono che questo è dovuto agli effetti anti-infiammatori dell'estratto.

I risultati di uno studio sugli animali del 2018 lo supportano, con gli autori che concludono che questi estratti di funghi possono contenere agenti utili per il trattamento dei disturbi depressivi.

In un piccolo studio giapponese, le donne con una varietà di problemi di salute, compresi i sintomi della menopausa e la scarsa qualità del sonno, hanno mangiato biscotti contenenti estratti di criniera di leone o biscotti placebo per 4 settimane. I partecipanti che hanno mangiato l'estratto hanno riportato livelli più bassi di irritazione e ansia rispetto a quelli del gruppo placebo.

Salute cognitiva

È possibile che i funghi porcini del leone potenzino la funzione cognitiva, ma la ricerca esistente è principalmente sugli animali.

In uno studio, gli integratori alimentari della criniera del leone sembravano dare ai topi un migliore riconoscimento degli oggetti e una memoria di riconoscimento.

Altri ricercatori hanno concluso che i funghi potrebbero potenzialmente trattare o prevenire malattie che causano un declino della salute cognitiva, come il morbo di Parkinson e il morbo di Alzheimer.

Tuttavia, attualmente vi è una mancanza di ricerca sugli effetti dei funghi porcini di leone negli esseri umani affetti dal morbo di Alzheimer.

Un vecchio studio giapponese su adulti di età compresa tra i 50 e gli 80 anni con lieve deterioramento cognitivo ha rilevato che il consumo giornaliero di estratto di funghi per 16 settimane ha portato a punteggi più alti sulle scale della funzione cognitiva rispetto a un gruppo placebo. Questi punteggi sono diminuiti nuovamente una volta che i partecipanti hanno smesso di prendere l'estratto.

Salute del cuore

L'estratto di criniera del leone può migliorare la salute del cuore, ma la ricerca fino ad oggi ha usato principalmente soggetti animali.

La ricerca sui ratti ha dimostrato che gli estratti di funghi possono avere un effetto di abbassamento del colesterolo.

Cancro

Le proprietà antiossidanti dei funghi porcini del leone possono giocare un ruolo nella prevenzione o nel trattamento del cancro.

I risultati di uno studio in vitro indicano che gli estratti di criniera del leone hanno un potenziale terapeutico contro la leucemia umana.

Uno studio utilizzando modelli animali ha scoperto che questi estratti di funghi possono anche combattere le cellule di cancro al fegato, al colon e gastrico.

Questi risultati sono promettenti, ma non è al momento possibile confermare che gli stessi effetti si applichino alle persone.

Diabete

Il controllo dei livelli di zucchero nel sangue è la chiave per la gestione del diabete. In uno studio, i livelli di zucchero nel sangue nei ratti con diabete erano più bassi dopo aver ricevuto l'estratto di funghi di criniera del leone per 4 settimane.

Una delle complicanze del diabete è il danno nervoso derivante da periodi prolungati di glicemia alta. Uno studio del 2015 sui ratti, in cui hanno ingerito l'estratto di criniera di leone per 6 settimane, ha mostrato risultati positivi, tra cui bassi livelli di zucchero nel sangue, riduzione della sensazione di dolore ai nervi e maggiore attività antiossidante.

Salute digestiva

La criniera del leone può aiutare la salute dell'apparato digerente combattendo l'infiammazione, che potrebbe essere benefica per le persone con malattia infiammatoria intestinale (IBD). Il fungo può anche potenziare la funzione immunitaria e favorire la crescita di batteri buoni nell'intestino.

Gli studi in vitro riportano che i funghi porcini del leone possono provocare attività antibatterica che può migliorare la digestione. La ricerca nei topi supporta queste scoperte mostrando che gli estratti della criniera del leone possono proteggere dalle ulcere gastriche.

La guarigione delle ferite

Gli estratti di funghi di criniera del leone possono fornire benefici curativi per le ferite della pelle.

Uno studio su ratti con ferite al collo ha scoperto che l'applicazione topica dell'estratto di criniera del leone ha portato a una guarigione più rapida.

Tuttavia, per la comunità medica è necessaria una ricerca più ampia per raccomandare i funghi porcini di leone per uso topico sull'uomo.

Recupero del sistema nervoso

I danni al sistema nervoso possono avere effetti significativi sulla salute.

Alcune ricerche suggeriscono che estratti di funghi di criniera del leone possono incoraggiare le cellule nervose a crescere e riparare più rapidamente.

Uno studio ha dimostrato che i ratti con danni ai nervi che ricevono un estratto giornaliero di funghi leonina hanno una rigenerazione nervosa più rapida rispetto agli animali di controllo.

Rischi ed effetti collaterali

La maggior parte degli studi sui funghi porcini del leone hanno usato animali, ma sembra che sia sicuro mangiare i funghi in quantità moderate, come accade in molti paesi asiatici.

La sicurezza e l'efficacia degli integratori della criniera del leone sono meno evidenti perché gli integratori alimentari non hanno le stesse regole dei prodotti alimentari e farmaceutici.

Tuttavia, negli studi sugli animali, anche alte dosi non hanno prodotto effetti avversi nei roditori.

Forme e dosaggi

Le persone che desiderano incorporare i crinieri di leone nella loro dieta dovrebbero cucinarle fino a quando lo strato esterno non sarà croccante, altrimenti il ​​sapore potrebbe essere amaro.

I supplementi sono disponibili nei negozi e online nelle seguenti forme:

  • capsula
  • liquido
  • tavoletta
  • polvere

I dosaggi di questi supplementi variano e le persone dovrebbero seguire attentamente le istruzioni sull'etichetta. Si consiglia inoltre di discutere l'uso di qualsiasi nuovo integratore con un medico.

Le persone che manifestano reazioni avverse ai funghi porcospino devono smettere di usarle e rivolgersi immediatamente a un medico.

Porta via

I funghi porcini ei loro estratti mostrano una promessa negli studi su animali e in vitro. Tuttavia, non ci sono ancora prove sufficienti a sostegno del loro uso per il trattamento o la prevenzione di qualsiasi condizione di salute negli esseri umani.

Dovrebbe essere sicuro per la maggior parte delle persone godersi i funghi porcini a scopo culinario. Tuttavia, le persone che desiderano assumere integratori di criniera dovrebbero parlare prima con un medico.

Abbiamo scelto gli articoli collegati in base alla qualità dei prodotti ed elencato i pro e i contro di ciascuno per aiutarti a determinare quale funzionerà meglio per te. Collaboriamo con alcune delle aziende che vendono questi prodotti, il che significa che Ital.live e i nostri partner potrebbero ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link (s) di cui sopra.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu