Dolore / Anestetici

Quali sono gli effetti collaterali di tramadol?

Tramadol è un farmaco antidolorifico prescritto che può aiutare con dolore da moderato a severo. Ha una serie di effetti collaterali, tra cui vertigini, nausea, sudorazione e bruciore di stomaco. Effetti collaterali meno comuni includono confusione e orticaria.

I medici prescrivono tramadolo solo a persone di età superiore a 12 anni. Gli adolescenti con determinati fattori di rischio dovrebbero parlare con i loro medici dei rischi legati all’assunzione di tramadolo.

Alcune persone prendono tramadolo per l’eiaculazione precoce e la sindrome delle gambe senza riposo, ma la Food and Drug Administration (FDA) non ha approvato questi usi di esso.

Come farmaco oppioide, il tramadolo agisce sul cervello per alleviare il dolore. Tuttavia, il tramadolo non è efficace quanto la morfina, che è un altro oppiaceo. A causa della sua attività oppioide, le persone possono diventare dipendenti da tramadol.

In questo articolo, discutiamo gli effetti collaterali di tramadol. Daremo anche un’occhiata alla dipendenza da tramadolo.

Cos’è il tramadol?

Ultram e Ultram ER sono i marchi del farmaco tramadolo. Sono disponibili sotto forma di compresse a rilascio immediato ed esteso. Tramadol è anche combinato con paracetamolo nel farmaco Ultracet.

La seguente tabella elenca i dosaggi disponibili di tramadol in milligrammi (mg).

Marchio Ingrediente attivo e dosaggio Tipo di rilascio
ultram tramadolo 50 mg rilascio immediato
Ultram ER tramadolo 100 mg
tramadolo 200 mg
tramadolo 300 mg
rilascio esteso
Ultracet acetaminofene 325 mg
tramadolo 37,5 mg
rilascio immediato

Il tramadolo agisce su due composti associati alla sensazione di dolore: serotonina e norepinefrina. Il tramadolo aiuta ad alleviare il dolore diminuendo la quantità di questi due composti nelle cellule cerebrali.

Gli enzimi epatici scompongono il tramadolo in un altro composto chiamato O-desmetiltramadolo, che si lega al recettore oppioide. Questo è lo stesso recettore a cui si lega la morfina, ma il tramadolo non è forte come la morfina; la sua efficacia è “circa un decimo di quella della morfina”.

La FDA classifica il tramadolo come farmaco di pianificazione IV a causa del suo potenziale di abuso e dipendenza. Appartiene allo stesso programma di Xanax, Soma e Valium.

I medici dovrebbero scegliere il dosaggio efficace più basso per il periodo più breve e istruire le persone sui possibili rischi di prendere il tramadolo.

Effetti collaterali

Tramadol può causare effetti collaterali in alcune persone. Si verificano più spesso quando le persone iniziano a prendere il tramadol e possono svanire nel tempo.

Effetti collaterali comuni

Gli effetti collaterali più comuni del tramadolo interessano il tratto addominale e il cervello.

Il seguente elenco fornisce effetti indesiderati comuni che si verificano nel 5% o più di persone che prendono tramadolo:

  • vertigini e vertigini
  • nausea
  • stipsi
  • mal di testa
  • sonnolenza
  • vomito
  • prurito
  • stimolazione del sistema nervoso centrale
  • debolezza
  • sudorazione
  • bruciore di stomaco
  • bocca asciutta
  • diarrea

Effetti collaterali meno comuni

Le persone possono sperimentare altri effetti indesiderati che si verificano con un’incidenza inferiore al 5%, come ad esempio:

  • disagio per tutto il corpo
  • reazioni allergiche
  • tendenze suicide
  • perdita di peso
  • battito cardiaco accelerato
  • abbassare la pressione sanguigna al rialzo
  • confusione
  • disturbo nel coordinamento
  • costrizione dell’alunno
  • svenimenti
  • eruzione cutanea
  • orticaria
  • disturbo visivo
  • sintomi della menopausa
  • ritenzione di urina
  • respirazione difficoltosa
  • minzione frequente
  • sindrome da serotonina

Effetti collaterali seri

In alcune persone possono verificarsi gravi effetti collaterali.

Alcuni effetti collaterali gravi includono:

  • depressione respiratoria
  • sindrome da serotonina
  • problemi al ritmo cardiaco chiamati prolungamento del QT

Le seguenti sezioni trattano questi effetti collaterali gravi.

Depressione respiratoria

La depressione respiratoria è un grave effetto collaterale che può verificarsi in persone che assumono tramadolo. Se una persona ha difficoltà a respirare mentre prende il tramadolo, deve cercare assistenza medica di emergenza.

Le persone possono sperimentare depressione respiratoria con i dosaggi abituali di tramadolo. La depressione respiratoria di solito si verifica quando la persona inizia a prendere il tramadolo o quando aumenta il dosaggio.

Le persone che overdose su tramadolo sono a rischio ancora maggiore di depressione respiratoria. La combinazione di alcuni farmaci con tramadol può anche aumentare il rischio di depressione respiratoria.

Alcune persone sono più a rischio di altri. I corpi di alcune persone abbattono tramadolo in O-desmetiltramadolo molto più rapidamente e completamente. Ciò può comportare livelli più elevati di questo composto nel sangue e portare alla depressione respiratoria.

Gli adolescenti di età compresa tra 12 e 18 anni possono avere fattori di rischio aggiuntivi per la depressione respiratoria:

  • apnea ostruttiva del sonno
  • obesità
  • grave malattia polmonare
  • malattia neuromuscolare

Alcuni adolescenti potrebbero assumere altri medicinali che li mettono a maggior rischio di depressione respiratoria. In queste situazioni, il tramadolo può causare depressione respiratoria pericolosa per la vita.

Sindrome serotoninergica

La sindrome serotoninergica si sviluppa quando c’è troppa serotonina nel corpo. Questo può causare sintomi da lievi a fatali.

In rari casi, le persone possono provare la sindrome serotoninergica quando prendono il tramadolo da solo o con altri farmaci.

I sintomi della sindrome serotoninergica possono includere:

  • agitazione
  • allucinazioni
  • coma
  • battito cardiaco accelerato
  • pressione sanguigna fluttuante
  • alta temperatura corporea
  • rigidità muscolare
  • nausea
  • vomito
  • diarrea

Problemi del ritmo cardiaco

Il prolungamento dell’intervallo QT è una condizione grave che influisce sul ritmo cardiaco. Su un elettrocardiogramma del cuore, l’intervallo QT rappresenta una porzione dell’attività elettrica durante il battito cardiaco.

Alcuni farmaci, come il tramadolo, possono causare un prolungamento del QT. Quando una persona ha un intervallo QT prolungato, può avere seri problemi cardiaci. Possono avere un battito cardiaco irregolare, che può diventare pericoloso per la vita.

Nella maggior parte dei casi di prolungamento dell’intervallo QT correlato al tramadolo, una persona ha assunto tramadolo con altri farmaci che prolungano l’intervallo.

Sebbene la combinazione di farmaci che prolungano il QT possa essere pericolosa, alcune persone nascono con una lunga sindrome del QT. Queste persone dovrebbero informare il loro medico delle loro condizioni prima di prendere il tramadolo.

Le persone che hanno overdose di tramadolo hanno anche un aumentato rischio di prolungamento del QT.

Interazioni farmacologiche

Tramadol può interagire con diversi farmaci, come benzodiazepine e farmaci serotoninergici.

benzodiazepine

Le benzodiazepine sono farmaci che riducono l’ansia e rilassano i muscoli. Le persone li usano per trattare l’ansia e l’insonnia.

Se qualcuno sta già assumendo un farmaco a base di benzodiazepine come lorazepam o alprazolam, anche il tramadolo può causare sedazione, depressione respiratoria, coma e persino la morte.

Farmaci serotoninergici

I farmaci serotoninergici influenzano i livelli di serotonina nel corpo. Le persone li usano per curare la depressione.

Le persone che stanno assumendo farmaci serotoninergici dovrebbero usare tramadolo attentamente a causa del rischio di sindrome serotoninergica.

La seguente tabella elenca le classi di farmaci serotoninergici:

Classe di droga farmaci
inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) citalopram, escitalopram, fluoxetina, fluvoxamina, paroxetina, sertralina
inibitori del reuptake della serotonina e norepinefrina (SNRI) venlafaxina, duloxetina, desvenlafaxina
antidepressivi triciclici amitriptilina, imipramina, clomipramina
triptani almotriptan, eletriptan, frovatriptan, rizatriptan, sumatriptan
Antagonisti del recettore 5-HT3 granisetron, ondansetron
inibitori delle monoaminossidasi (MOI) fenelzina, selegilina

Quando vedere un dottore

Le persone che assumono tramadolo dovrebbero segnalare eventuali effetti collaterali al proprio medico. Discutendo i benefici e i rischi del farmaco, un medico può aiutare una persona a trovare la medicina più appropriata al dosaggio efficace più basso.

Le reazioni allergiche gravi richiedono cure mediche di emergenza.

Chiunque abbia difficoltà a respirare o a manifestare i sintomi della sindrome serotoninergica deve cercare assistenza medica immediata.

Dipendenza da tramadolo

Secondo un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sul tramadolo, i dati clinici negli adulti suggeriscono che il farmaco ha un basso potenziale di dipendenza.

Tuttavia, le persone possono dipendere dal tramadolo assumendolo per più di qualche settimana o mese. Le persone con una storia di abuso di droghe sono più a rischio di sviluppare una dipendenza da tramadolo.

In un caso di studio, un uomo di 39 anni senza storia di abuso di sostanze è andato al pronto soccorso per ottenere aiuto per la dipendenza da tramadolo. Il suo trattamento con tramadolo è iniziato circa 2 anni prima. Stava assumendo fino a 600 mg al giorno e non è stato in grado di interrompere l’assunzione senza sintomi di astinenza.

Quindi, in rari casi, la dipendenza da tramadolo può colpire persone senza una storia di abuso di droghe.

Sommario

Il tramadolo è un farmaco antidolorifico oppioide. Agisce anche sulle sostanze chimiche del cervello chiamate serotonina e norepinefrina per alleviare il dolore da moderato a severo.

Il tramadolo non è sicuro per tutti. I bambini di età inferiore a 12 anni non devono assumere il tramadolo e quelli di età compresa tra i 12 e i 18 devono prestare attenzione quando lo prendono.

Alcune persone possono manifestare effetti collaterali da lievi a gravi durante l’assunzione di tramadolo. Alcune interazioni farmacologiche possono verificarsi con tramadol e gli effetti possono essere gravi.

Sebbene abbia un basso potenziale di dipendenza, la Drug Enforcement Administration (DEA) controlla la distribuzione del tramadolo.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu