Disturbi del sonno / Sonno / Insonnia

Qual è il momento migliore per fare un bagno caldo per dormire meglio?

Fare una doccia o un bagno caldi prima di coricarsi è un modo noto per migliorare il sonno, ma quando è il momento perfetto per farlo? Un nuovo studio ha la risposta.

Per coloro che lottano per ottenere una discreta quantità di sonno ogni notte, ci sono una serie di consigli per cercare di migliorare la possibilità di addormentarsi e la qualità del nostro riposo.

Ad esempio, sappiamo che fare esercizio fisico regolarmente, mantenere fresca la camera da letto ed evitare l’alcol prima di andare a dormire è un ottimo modo per assicurarci un buon riposo notturno.

Fare il bagno o la doccia prima di coricarsi è anche un noto rimedio per il sonno.

Questo in parte perché un bagno caldo può aiutarci a rilassarci, ma anche perché la nostra temperatura corporea tende a scendere dopo un bagno caldo, il che può indurre un sonno migliore.

Tuttavia, fa differenza per la qualità del sonno esattamente quando facciamo il bagno? I ricercatori guidati da Shahab Haghayegh, ricercatore di dottorato nel Dipartimento di Ingegneria biomedica dell’Università del Texas ad Austin, hanno iniziato a indagare.

Analisi del tempo di balneazione e della qualità del sonno

Per scoprirlo, Haghayegh e colleghi hanno cercato in totale 5.322 studi da database come PubMed, CINAHL, Cochran, Medline, PsycInfo e Web of Science.

Hanno pubblicato i risultati della loro meta-analisi sulla rivista Sleep Medicine Reviews.

I ricercatori hanno analizzato gli effetti del “riscaldamento passivo del corpo a base d’acqua” su diversi indicatori della qualità del sonno: “latenza di insonnia (SOL), veglia dopo insonnia, tempo di sonno totale, efficienza del sonno, sonno ad onde lente e qualità del sonno soggettiva”.

Una SOL più lunga, ovvero quanto tempo impiega ad addormentarsi, è una misurazione standard della soddisfazione del sonno. L’efficienza del sonno è anche un modo convenzionale di misurare il sonno che divide il tempo in cui una persona dorme per il tempo totale che trascorrono a letto meno il SOL.

Infine, il sonno ad onde lente descrive la fase più profonda del sonno, che molti ritengono fondamentale per l’apprendimento e il consolidamento della memoria.

Fare il bagno 1–2 ore prima di coricarsi per dormire meglio

I risultati dell’analisi hanno rivelato che il momento migliore per fare la doccia o il bagno è 1-2 ore prima di andare a letto. La durata della doccia o del bagno non deve superare i 10 minuti affinché una persona ne tragga beneficio.

Questo raffredda il corpo migliorando la circolazione sanguigna dal nucleo del corpo alla sua periferia, cioè alle mani e ai piedi.

Fare una doccia o un bagno caldo in questo momento migliora il “ritmo circadiano della temperatura”, aiutando le persone ad addormentarsi più rapidamente e migliorando la qualità del sonno, spiegano gli autori dello studio.

“Quando abbiamo esaminato tutti gli studi, abbiamo notato notevoli disparità in termini di approcci e risultati”, spiega Haghayegh. “L’unico modo per determinare con precisione se il sonno può, in effetti, essere migliorato era combinare tutti i dati passati e osservarli (attraverso) con una nuova lente.”

“Sì, i dati (dimostrano) che una doccia calda o un bagno prima di andare a letto fanno una grande differenza nella qualità del sonno generale”, afferma Haghayegh, aggiungendo: “Faccio la doccia ogni sera prima di andare a letto adesso”.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu