Nutrizione / Dieta

Puoi overdose di caffeina?

Il sovradosaggio di caffeina è molto raro, ma è spesso correlato a bevande energetiche o integratori di caffeina che possono contenere livelli molto elevati di questo stimolante.

I bambini e gli adolescenti hanno una minore tolleranza per la caffeina e un rischio più elevato di sovradosaggio rispetto ad altre persone.

In questo articolo, esaminiamo i consigli ufficiali su quanto la caffeina possa consumare, fonti di caffeina e trattamento e prevenzione di un sovradosaggio.

Esaminiamo anche cosa sia la caffeina, così come i fattori di rischio, la probabilità e i sintomi di un sovradosaggio di caffeina.

Cos'è la caffeina?

La caffeina si trova naturalmente in alcune piante, noci e semi e i produttori la aggiungono ad alcuni cibi e bevande.

Ha una serie di effetti sul corpo, dalla soppressione dell'appetito al far sentire una persona più sveglia.

La caffeina è uno stimolante, il che significa che aumenta alcuni dei processi del corpo. Ad esempio, i messaggi che si spostano tra il cervello e il corpo possono viaggiare più velocemente. Questo è uno dei motivi per cui una persona può sentirsi più vigile o concentrata dopo aver consumato caffeina.

Frequenza cardiaca e respirazione possono anche accelerare dopo che qualcuno consuma caffeina. La maggior parte degli effetti sul corpo sono a breve termine e non causano danni permanenti.

Tuttavia, il consumo di una grande quantità di caffeina può avere un effetto dannoso sul corpo.

Quanto è probabile un sovradosaggio di caffeina?

Una persona potrebbe trovare consumando troppa caffeina e sperimentando effetti collaterali per essere facile. Tuttavia, un sovradosaggio potenzialmente letale è raro e un sovradosaggio di caffeina come causa di morte è ancora più raro.

In una recensione del 2018 di articoli di riviste scientifiche, i ricercatori hanno identificato 92 morti segnalati per overdose di caffeina. Questa recensione includeva tutte le riviste da quando i database online iniziarono. I ricercatori ritengono che circa un terzo di queste morti possa essere un suicidio.

In generale, la caffeina comincerà a influenzare il corpo se ci sono più di 15 milligrammi per litro (mg / L) nel sangue. Una concentrazione da 80 a 100 mg / L può essere fatale.

Molto probabilmente il sovradosaggio di caffeina deriva dall'assunzione di un integratore alimentare o di compresse di caffeina piuttosto che dal consumo di caffè, soprattutto quando le persone combinano questi prodotti con bevande energetiche, bibite o caffè. I supplementi aumentano il rischio dovuto all'aumento dei livelli di caffeina rispetto agli alimenti e alle bevande.

A differenza del bere caffè, o anche di assumere integratori contenenti caffeina, l'uso di polvere di caffeina purificata è altamente pericoloso e molto più probabile che causi un sovradosaggio.

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti avverte che un cucchiaino di caffeina in polvere può essere equivalente a 28 tazze di caffè. Sottolinea che i prodotti di caffeina puri e altamente concentrati possono avere gravi conseguenze sulla salute.

La causa della morte per overdose di caffeina è tipicamente fibrillazione ventricolare. Questa condizione si verifica quando le camere inferiori del cuore vibrano invece di contrarsi regolarmente. La fibrillazione ventricolare impedisce al cuore di battere normalmente e provoca l'arresto cardiaco.

Sintomi di sovradosaggio di caffeina

I tipici effetti collaterali della caffeina possono includere:

  • sentirsi più sveglio o vigile
  • sentirsi irrequieti, ansiosi o irritabili
  • aumento della temperatura corporea
  • disidratazione
  • mal di testa
  • respiro più veloce
  • battito cardiaco più veloce

I sintomi di un sovradosaggio di caffeina possono includere:

  • battito cardiaco molto veloce o irregolare
  • shakiness
  • sentirsi male o vomitare
  • confusione
  • attacco di panico

Se una persona avverte uno dei sintomi del sovradosaggio di caffeina, dovrebbe consultare un medico.

Fattori di rischio

Combinare la caffeina con l'alcol può avere diversi effetti dannosi.

L'alcol è un deprimente, ma la caffeina può in parte mascherare l'effetto dell'alcol facendo sentire una persona più vigile. Le persone che combinano bevande energetiche e alcol possono essere più propensi a bere in eccesso.

Un feto o un neonato non è in grado di metabolizzare rapidamente la caffeina. L'American College of Obstetricians e ginecologi consiglia alle donne in gravidanza di limitare il loro consumo di caffeina a meno di 200 mg al giorno, che equivale a 1-2 tazze di caffè.

Per le donne che allattano al seno, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) affermano che un'assunzione di caffè da bassa a moderata non dovrebbe influire su un bambino.

L'assunzione da "moderata a moderata" della classe CDC è di 300 mg al giorno, ovvero da 2 a 3 tazze di caffè. Tuttavia, una persona dovrebbe prendere in considerazione la riduzione del consumo di caffeina se un bambino sembra irritabile o pignolo.

Secondo la FDA, l'American Academy of Pediatrics scoraggia bambini e adolescenti dal consumo di caffeina. In particolare, le bevande energetiche possono contenere una quantità malsana di zucchero e di caffeina.

La caffeina può avere effetti più gravi su una persona con una condizione di salute sottostante.

Anche se nessun legame collega chiaramente la caffeina e la salute del cuore, le persone che sono più sensibili alla caffeina potrebbero avere palpitazioni cardiache e potrebbero voler ridurre l'assunzione di caffeina.

La caffeina colpisce le persone in modo diverso, a seconda della loro salute generale, età, peso e altezza. Una persona che non consuma caffeina regolarmente può sperimentare i suoi effetti in modo più pronunciato rispetto a una persona che beve frequentemente il caffè.

Linee guida sul consumo di caffeina

Le linee guida del governo degli Stati Uniti suggeriscono che gli adulti possono consumare fino a 400 mg di caffeina al giorno come parte della loro dieta. Questa quantità equivale a circa 3-5 tazze di caffè da 8 once.

L'impatto della caffeina e degli stimolanti su bambini e adolescenti non è chiaro. Questo spiega il parere dell'American Academy of Pediatrics che i bambini e gli adolescenti non dovrebbero consumare caffeina.

Fonti di caffeina

Le persone possono trovare la caffeina in molti prodotti diversi. Le più ovvie sono le bevande contenenti caffeina, come caffè, tè, cola e bevande energetiche. I produttori aggiungono anche caffeina ad alcuni cibi, come le caramelle, e si trova naturalmente nel cioccolato.

Supplementi pre-allenamento o allenamento per migliorare le prestazioni fisiche spesso contengono caffeina. Farmaci, come le compresse di raffreddore e influenza, a volte contengono anche caffeina.

Gli integratori di caffeina sono ampiamente disponibili in compresse o in polvere. Queste forme hanno spesso molto più caffeina del caffè e le persone possono trovare difficile misurare quanto hanno preso.

Secondo il Centro per la scienza nell'interesse pubblico, la polvere di caffeina può contenere tra 3.200-6.400 mg di caffeina per cucchiaino. La FDA mette in guardia contro l'uso di questi prodotti a causa del loro potenziale di causare gravi conseguenze per la salute.

La seguente tabella, adattata dalla Alcohol and Drug Foundation, elenca il contenuto medio di caffeina di alcune fonti comuni:

Prodotto Caffeina media per 100 millilitri
Coca Cola 9,7 mg
Tè verde 12,1 mg
Latte al cioccolato 20 mg
Tè nero 22,5 mg
Bevanda energetica di marca leader 32 mg
Cioccolato fondente 59 mg
Caffè nero 74,7 mg
caffè bianco 86,9 mg
Capuccino 101,9 mg
Caffè espresso 194 mg

Quando vedere un dottore

Se una persona ha sintomi di sovradosaggio di caffeina o se ha preso una grande quantità di caffeina accidentalmente, dovrebbe consultare un medico.

Una persona può ottenere un consiglio immediato da Poison Control, un'organizzazione senza scopo di lucro che gestisce una linea di assistenza e un sito Web per fornire informazioni sull'avvelenamento accidentale.

Trattamento

L'emivita di un farmaco è il tempo necessario alla metà del farmaco per lasciare il corpo. L'emivita della caffeina è di 3-5 ore.

Una persona può sperimentare effetti collaterali spiacevoli ma non preoccupanti, come sentirsi irrequieti o disidratati. Questi effetti indesiderati di solito scompaiono entro 3-5 ore.

In caso di effetti collaterali lievi, una persona può fare i seguenti passi a casa:

  • non bere più caffeina
  • acqua potabile da reidratare
  • fare una passeggiata per usare l'energia e smettere di sentirsi irrequieti

Una persona che ha un sovradosaggio di caffeina può aver bisogno di cure mediche, inclusi liquidi per via endovenosa, integratori o carbone attivo.

Il carbone attivo può impedire alla caffeina di entrare nell'intestino. Se la caffeina entra nell'intestino, un livello ancora più alto potrebbe entrare nel sangue e causare ulteriori problemi di salute.

Prevenzione

Il consumo regolare di alte dosi di caffeina può causare problemi di salute a lungo termine, tra cui:

  • ulcera allo stomaco
  • difficoltà a dormire
  • ansia e depressione

Per la maggior parte delle persone, è improbabile che il consumo di caffeina porti a un sovradosaggio oa problemi di salute a lungo termine. Le persone che consumano caffeina sviluppano regolarmente una tolleranza ad alcuni dei suoi effetti collaterali. Bere caffè con moderazione può anche avere benefici per la salute.

Essere consapevoli della quantità di caffeina trovata in cibo, bevande e integratori può aiutare. Una persona può quindi scegliere di avere un caffè più piccolo, alternare regolarmente con il caffè decaffeinato, o optare per bevande calde decaffeinate, come le tisane.

Caffeina in polvere e integratori possono contenere livelli molto elevati di caffeina che possono essere dannosi per la salute. La FDA consiglia vivamente alle persone di evitare questi prodotti.

D:

Le alternative alla caffeina sono disponibili per la stimolazione senza gli effetti collaterali?

UN:

Le alternative naturali alla caffeina, come i tè verdi decaffeinati, sono disponibili per fornire energia senza gli effetti collaterali negativi della caffeina.

Prova l'acqua di cocco con il limone o un frullato fatto in casa con l'avena e il latte di mandorla per un impulso naturale di energia. Anche i tè alle erbe, come la menta e i tè allo zenzero, sono naturalmente privi di caffeina ed energizzanti.

Katherine Marengo LDN, RD Answers rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non dovrebbe essere considerato un consiglio medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu