Nutrizione / Dieta

Perché una dieta a basso contenuto di carboidrati può aiutarti a perdere peso ea tenerlo fuori

"Lo studio di alimentazione più grande e più lungo per testare il 'modello di carboidrati-insulina'" conclude che un'assunzione di carboidrati inferiore brucia più calorie, il che può aiutare le persone a mantenere la perdita di peso per un periodo di tempo più lungo.

Cara Ebbeling, Ph.D., insieme al Dr. David Ludwig – entrambi al Boston Children's Hospital in Massachusetts – ha guidato il nuovo studio, che ora appare nel BMJ.

Come spiegano, quando perdiamo peso, il corpo si adatta abbassando il dispendio energetico. In altre parole, brucia meno calorie.

In questo modo, il metabolismo si protegge dai cambiamenti di peso a lungo termine.

Tuttavia, quando la perdita di peso è intenzionale, questa risposta adattativa può essere frustrante per persone a dieta, in quanto porta al riacquisto del peso.

Sebbene l'aumento di peso dopo la dieta sia un fenomeno ben noto, i ricercatori non sanno molto su come le diete diverse influenzano il modo in cui il metabolismo risponde a loro.

Il cosiddetto modello carboidrato-insulina, tuttavia, suggerisce uno di questi meccanismi. Pone che i cibi altamente trasformati ricchi di zuccheri inducano cambiamenti ormonali che aumentano l'appetito e portano ad un aumento di peso.

"Secondo questo modello", spiega il Dr. Ludwig, "i carboidrati trasformati che hanno inondato le nostre diete durante l'era a basso contenuto di grassi hanno innalzato i livelli di insulina, spingendo le cellule ad accumulare calorie in eccesso.Con poche calorie disponibili per il resto del corpo, la fame aumenta e il metabolismo rallenta – una ricetta per l'aumento di peso. "

In questo contesto, Ebbeling, il dott. Ludwig e i loro colleghi hanno deciso di indagare sugli effetti di diverse diete sul metabolismo. In particolare, hanno esaminato il rapporto carboidrati in diverse diete per un periodo di 20 settimane.

Studiare l'assunzione di carboidrati, il peso e le calorie

I ricercatori hanno esaminato l'effetto di diverse diete su 234 adulti di età compresa tra 18 e 65 anni il cui indice di massa corporea (BMI) era di almeno 25. Come parte dello studio, i partecipanti avevano aderito a un piano di perdita di peso per 10 settimane.

Alla fine del processo, 164 partecipanti avevano raggiunto il loro obiettivo di perdita di peso di circa il 12% del loro peso totale. Quindi, hanno aderito a una dieta ricca, moderata o povera di carboidrati per 20 settimane, consentendo ai ricercatori di esaminare se sono riusciti a mantenere la perdita di peso.

La dieta ad alto contenuto di carboidrati era composta per il 60 percento di carboidrati di alta qualità, quello moderato di carboidrati aveva il 40 percento di carboidrati e la dieta povera di carboidrati aveva il 20 percento di carboidrati. Le diete hanno anche ridotto al minimo l'assunzione di zucchero e hanno utilizzato cereali integrali.

Durante questo periodo, gli scienziati hanno misurato il peso dei partecipanti e monitorato il numero di calorie bruciate. Hanno anche esaminato la secrezione di insulina dei partecipanti e gli ormoni metabolici.

'Una perdita di peso di 20 libbre dopo 3 anni'

Alla fine del periodo di studio, le persone nel gruppo con basso contenuto di carboidrati bruciano significativamente più calorie rispetto a quelle che avevano assunto una dieta ricca di carboidrati.

In particolare, i partecipanti a una dieta a basso contenuto di carboidrati hanno bruciato circa 250 chilocalorie in più al giorno rispetto a quelli che seguivano una dieta ricca di carboidrati.

Ebbeling spiega, "Se questa differenza persiste – e non abbiamo visto alcun calo durante le 20 settimane del nostro studio – l'effetto si sarebbe tradotto in una perdita di peso di circa 20 libbre dopo 3 anni, senza alcun cambiamento nell'assunzione di calorie".

I risultati hanno anche indicato che per i partecipanti che avevano la più alta secrezione di insulina, l'impatto di una dieta a basso contenuto di carboidrati era ancora più significativo: le diete a basso contenuto di carboidrati bruciano 400 calorie in più al giorno rispetto a diete ad alto contenuto di carboidrati.

"Un basso carico glicemico e una dieta ricca di grassi", spiegano gli autori, "potrebbero facilitare il mantenimento della perdita di peso oltre il tradizionale obiettivo di limitare l'assunzione di energia e incoraggiare l'attività fisica".

Ebbeling dice: "Le nostre osservazioni mettono in discussione la convinzione che tutte le calorie siano le stesse per il corpo".

"Questo è il più grande e più lungo studio di alimentazione per testare il 'modello di carboidrati-insulina', che fornisce un nuovo modo di pensare e trattare l'obesità".

Dr. David Ludwig

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu