Cancro / Oncologia

Opdivo (nivolumab)

Che cos’è Opdivo?

Opdivo è un farmaco di prescrizione di marca. È approvato per l’uso negli adulti con alcuni tipi dei seguenti tumori:

  • cancro ai polmoni
  • cancro della pelle
  • carcinoma renale
  • cancro alla vescica
  • cancro alla testa e al collo
  • cancro del colon-retto
  • cancro al fegato
  • linfoma di hodgkin classico

Opdivo è anche approvato per l’uso nei bambini di età pari o superiore a 12 anni con alcuni tipi di tumore del colon-retto.

Opdivo contiene il farmaco nivolumab. È un anticorpo monoclonale, che è un farmaco prodotto in laboratorio dalle proteine ​​del sistema immunitario.

Opdivo si presenta come una soluzione liquida. Viene somministrato per infusione endovenosa (IV), che è un’iniezione nella vena. Le infusioni Opdivo durano circa 30 minuti. Di solito vengono somministrati ogni poche settimane.

Efficacia

Opdivo è stato trovato efficace nel trattamento di diverse forme di cancro, incluso il carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC). È stato trovato efficace nel trattamento di NSCLC metastatico che è peggiorato durante o dopo il trattamento con altri farmaci.

Uno studio clinico ha incluso persone con NSCLC squamoso. (Le cellule squamose sono cellule piatte che rivestono parti del corpo, comprese le vie aeree dei polmoni.) Le persone hanno assunto Opdivo o docetaxel (Taxotere). Coloro che assumevano Opdivo avevano un rischio di morte del 41% inferiore rispetto alle persone che assumevano docetaxel.

In un altro studio clinico, le persone con NSCLC non squamoso hanno assunto Opdivo o docetaxel. Coloro che hanno assunto Opdivo avevano un rischio di morte inferiore del 27% rispetto alle persone che assumevano docetaxel.

Per ulteriori informazioni sull’efficacia di Opdivo, consultare le sezioni “Opdivo per il carcinoma polmonare” e “Opdivo altri usi” di seguito.

Opdivo generico

Opdivo è disponibile solo come farmaco di marca. Al momento non è disponibile in forma generica.

Opdivo contiene il farmaco attivo nivolumab.

Effetti collaterali di Opdivo

Opdivo può causare effetti collaterali lievi o gravi. I seguenti elenchi contengono alcuni dei principali effetti collaterali che possono verificarsi durante l’assunzione di Opdivo. Questi elenchi non includono tutti i possibili effetti collaterali.

Per ulteriori informazioni sui possibili effetti collaterali di Opdivo, consultare il medico o il farmacista. Possono darti consigli su come affrontare eventuali effetti collaterali che possono essere fastidiosi.

Effetti collaterali più comuni

Gli effetti collaterali più comuni di Opdivo possono includere:

  • mal di testa
  • mal di pancia
  • nausea
  • vomito
  • diarrea
  • stipsi
  • perdita di appetito
  • eruzione cutanea
  • stanchezza (mancanza di energia)
  • dolore muscolare
  • dolore osseo
  • mal di schiena
  • dolori articolari
  • prurito della pelle
  • debolezza
  • tosse
  • mancanza di respiro
  • infezioni delle vie respiratorie superiori, come il comune raffreddore
  • febbre
  • perdita di peso*

La maggior parte di questi effetti indesiderati può scomparire entro pochi giorni o un paio di settimane. Se sono più gravi o non vanno via, si rivolga al medico o al farmacista.

* Si è verificato negli studi solo su persone con cancro della pelle

Effetti collaterali gravi

Possono verificarsi gravi effetti collaterali da Opdivo. Chiama subito il medico se hai gravi effetti collaterali. Chiama il 911 se i sintomi sono potenzialmente letali o se pensi di avere un’emergenza medica.

Gli effetti collaterali gravi e i loro sintomi possono includere i seguenti:

  • Epatite (infiammazione nel fegato). I sintomi possono includere:
    • nausea
    • vomito
    • perdita di appetito
    • prurito della pelle
    • ittero (ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi)
  • Problemi ormonali, inclusi cambiamenti nei livelli di ormone tiroideo e cortisolo. I sintomi possono includere:
    • stanchezza (mancanza di energia)
    • perdita di appetito
    • perdita di peso
    • debolezza
    • difficoltà a dormire
  • Diabete di tipo 1 I sintomi possono includere:
    • sensazione di fame o sete
    • stanchezza (mancanza di energia)
    • urinare più spesso del solito
    • perdita di peso
  • Danno ai reni. I sintomi possono includere:
    • diminuzione della produzione di urina
    • nausea
    • vomito
    • gonfiore di gambe e piedi
    • sangue nelle urine
  • Gravi reazioni cutanee, inclusa la sindrome di Stevens-Johnson. I sintomi possono includere:
    • eruzione cutanea grave
    • pelle di colore rosso
    • vesciche sulla pelle
    • lesioni piene di pus sulla pelle
  • Encefalite (gonfiore nel cervello). I sintomi possono includere:
    • mal di testa
    • febbre
    • sensibilità alla luce
    • debolezza
    • confusione
    • convulsioni
  • Reazioni da infusione (reazione che si verifica durante o subito dopo aver ricevuto un farmaco per infusione endovenosa). I sintomi possono includere:
    • eruzione cutanea
    • prurito della pelle
    • bassa pressione sanguigna
    • problema respiratorio
  • Reazione del sistema immunitario (quando il sistema immunitario attacca i tuoi organi). Ciò può causare gonfiore in altre parti del corpo, tra cui:
    • muscoli
    • cuore
    • nervi
    • stomaco
    • occhi

Altri effetti collaterali gravi, che sono discussi in dettaglio di seguito, includono:

  • polmonite (infiammazione dei polmoni)
  • colite (infiammazione dell’intestino)
  • grave reazione allergica

Dettagli sugli effetti collaterali

Potresti chiederti quanto spesso si verificano determinati effetti collaterali con questo farmaco. Ecco alcuni dettagli su alcuni degli effetti collaterali che questo farmaco può causare.

Reazione allergica

Come con la maggior parte dei farmaci, alcune persone possono avere una reazione allergica dopo aver assunto Opdivo. Non è noto quante persone abbiano avuto reazioni allergiche a Opdivo. I sintomi di una lieve reazione allergica possono includere:

  • eruzione cutanea
  • prurito
  • rossore (calore e arrossamento della pelle)

Una reazione allergica più grave è rara ma possibile. I sintomi di una grave reazione allergica possono includere:

  • gonfiore sotto la pelle, in genere palpebre, labbra, mani o piedi
  • gonfiore della lingua, della bocca o della gola
  • problema respiratorio

Chiama subito il medico se hai una grave reazione allergica a Opdivo. Chiama il 911 se i sintomi sono potenzialmente letali o se pensi di avere un’emergenza medica.

Eruzione cutanea

Potresti avere un’eruzione cutanea durante l’assunzione di Opdivo. Questo è uno degli effetti collaterali più comuni del farmaco.

Negli studi clinici, tra il 16% e il 40% delle persone che hanno assunto Opdivo da solo ha avuto un’eruzione cutanea. Per le persone che hanno assunto altri farmaci antitumorali, tra il 7% e il 47% ha avuto un’eruzione cutanea.

La percentuale di persone che hanno avuto un’eruzione cutanea durante l’utilizzo di Opdivo è variata a seconda della condizione in cui Opdivo veniva usato per il trattamento. La percentuale variava anche a seconda che le persone stessero assumendo Opdivo in combinazione con un altro trattamento per il cancro.

Se ha un’eruzione cutanea durante l’assunzione di Opdivo, si rivolga al medico. Monitoreranno l’eruzione cutanea e consiglieranno i modi per ridurre il disagio che provoca.

polmonite

La polmonite (infiammazione dei polmoni) è un effetto indesiderato grave e potenzialmente letale di Opdivo. I sintomi della polmonite includono:

  • febbre
  • dolori muscolari o articolari
  • brividi
  • tosse secca
  • senso di oppressione al petto
  • stanchezza (mancanza di energia)

Negli studi clinici, la polmonite si è verificata nel 3,1% delle persone che hanno assunto Opdivo da solo. La polmonite si è verificata nell’1,7% – 6% delle persone che hanno assunto Opdivo in combinazione con un altro trattamento del cancro chiamato ipilimumab (Yervoy).

Parla con il tuo medico su come riconoscere i sintomi della polmonite. Il medico può discutere con te quando dovresti essere preoccupato per i tuoi sintomi e quando dovresti chiedere aiuto.

Se hai la polmonite, potrebbe essere necessario assumere corticosteroidi (come il prednisone) per ridurre il gonfiore dei polmoni. Potrebbe anche essere necessario interrompere l’assunzione di Opdivo per un po ‘fino a quando i sintomi scompaiono. Se ha una polmonite grave durante l’assunzione di Opdivo, il medico può raccomandare di interrompere definitivamente il trattamento con Opdivo.

Dolori articolari

Molti hanno dolori articolari durante l’assunzione di Opdivo. Questo è uno degli effetti collaterali più comuni del farmaco.

Negli studi clinici, il dolore articolare si è verificato nel 10-21% delle persone che hanno assunto Opdivo da solo. La percentuale di persone che soffrivano di dolori articolari variava a seconda che Opdivo fosse assunto in associazione con altri farmaci. La percentuale differiva anche a seconda della condizione in cui Opdivo veniva usato per il trattamento.

Se hai dolori articolari durante l’assunzione di Opdivo, parla con il tuo medico di come gestire il dolore.

Fatica

Potresti avere affaticamento (mancanza di energia) durante l’assunzione di Opdivo. Questo è uno degli effetti collaterali più comuni del farmaco.

Negli studi clinici, dal 39% al 59% delle persone che hanno assunto Opdivo da solo hanno avuto affaticamento. Il numero di persone che hanno avuto affaticamento con Opdivo è stato simile al numero di persone che hanno assunto altri farmaci antitumorali.

Alcune persone che hanno assunto Opdivo hanno riferito di avere un’estrema stanchezza. Questa è la fatica che non migliora dopo il riposo e influisce anche sulla capacità di svolgere attività quotidiane. Negli studi clinici, fino al 7% delle persone che hanno assunto Opdivo ha avuto un’estrema stanchezza. Questa percentuale era simile o superiore nelle persone che assumevano altri farmaci antitumorali.

Se ha affaticamento durante l’assunzione di Opdivo, informi il medico. Possono raccomandare modi per migliorare i livelli di energia durante il trattamento.

Diarrea

Potresti avere la diarrea mentre stai usando Opdivo. Questo è uno degli effetti collaterali più comuni del farmaco.

Negli studi clinici, dal 17% al 43% delle persone che hanno assunto Opdivo da solo ha avuto la diarrea. La percentuale era più alta quando le persone assumevano Opdivo in associazione con un altro farmaco antitumorale chiamato ipilimumab (Yervoy). Una percentuale simile di persone che hanno preso trattamenti per il cancro diversi da Opdivo ha avuto anche la diarrea negli studi clinici.

Se ha la diarrea durante l’assunzione di Opdivo, informi il medico. Possono raccomandare modi per ridurre questo effetto collaterale. Possono anche raccomandare modi per prevenire la disidratazione (basso livello di liquidi nel corpo), che può essere causato dalla diarrea.

La diarrea può essere un sintomo di colite (vedere “Colite” di seguito). Questa condizione è un grave effetto collaterale di Opdivo.

Informi immediatamente il medico se si soffre di grave diarrea (diarrea dolorosa o che non si ferma). Il medico può interrompere il trattamento con Opdivo per un po ‘per consentire al colon di guarire. Se la tua diarrea è molto grave, il medico può interrompere definitivamente il trattamento con Opdivo.

Colite

La colite (infiammazione dell’intestino) è un grave effetto collaterale di Opdivo. Questa condizione può verificarsi quando il sistema immunitario attacca per errore il rivestimento del colon. Ciò provoca diarrea e gonfiore del colon.

I sintomi della colite includono:

  • mal di pancia e crampi
  • gonfiore
  • diarrea, con o senza sangue
  • sangue nelle feci
  • urgente necessità di muovere le viscere
  • perdita di peso

Negli studi clinici, il 2,9% delle persone che hanno assunto Opdivo da solo ha avuto la colite. Questa condizione è stata osservata nel 7% -26% delle persone che hanno assunto Opdivo con un altro farmaco antitumorale chiamato ipilimumab (Yervoy).

Se sviluppa colite mentre sta assumendo Opdivo, potrebbe essere necessario assumere corticosteroidi, come il prednisone. Potrebbe anche essere necessario interrompere l’assunzione di Opdivo fino a quando i sintomi scompaiono. In caso di colite grave, il medico può raccomandare di interrompere definitivamente il trattamento con Opdivo.

In caso di sintomi di diarrea e dolori alla pancia, si rivolga immediatamente al medico.

Mal di schiena

Potresti avere mal di schiena mentre stai assumendo Opdivo. Questo è un effetto collaterale comune del farmaco.

In uno studio clinico, il 21% delle persone che hanno assunto Opdivo ha avuto mal di schiena. Questo effetto collaterale è stato osservato nel 16% delle persone che hanno assunto un altro farmaco antitumorale chiamato everolimus.

Anche il dolore muscolare e il dolore osseo sono stati comunemente riportati negli studi. Negli studi clinici, tra il 26% e il 42% delle persone che hanno assunto Opdivo hanno avuto dolori muscolari e ossei.

La percentuale di persone che soffrivano di dolori muscolari o ossei durante l’assunzione di Opdivo variava a seconda che Opdivo fosse assunto in associazione con altri farmaci. Differiva anche a seconda della condizione in cui Opdivo veniva usato per il trattamento.

Se hai mal di schiena durante l’assunzione di Opdivo, parla con il tuo medico dei modi per trattare il tuo dolore.

Nausea

Potresti avere nausea durante l’assunzione di Opdivo. Questo è un effetto collaterale comune del farmaco.

Negli studi clinici, dal 20% al 34% delle persone che hanno assunto Opdivo da solo ha avuto nausea. Il numero di persone che soffrivano di nausea variava a seconda delle condizioni in cui Opdivo era usato per il trattamento e se il farmaco veniva usato in combinazione con altri trattamenti.

Se hai nausea durante l’assunzione di Opdivo, parla con il tuo medico dei modi per gestire questo effetto collaterale.

Tosse

Potresti sviluppare una tosse mentre stai usando Opdivo. La tosse è uno degli effetti collaterali comuni di Opdivo.

Negli studi clinici, dal 17% al 36% delle persone che hanno assunto Opdivo ha avuto tosse. Questo numero era diverso a seconda della condizione che stava trattando Opdivo. Inoltre variava a seconda che Opdivo fosse usato in combinazione con altri farmaci.

Se soffre di tosse durante l’assunzione di Opdivo, si rivolga al medico. Controlleranno per assicurarsi che la tosse non sia un sintomo di un effetto collaterale più grave, inclusa la polmonite. (Vedi la sezione “Polmonite” sopra.) Il medico può anche raccomandare modi per alleviare questo effetto collaterale.

Mancanza di respiro

Potresti avere mancanza di respiro mentre stai usando Opdivo. Questo è un effetto collaterale comune del farmaco.

Negli studi clinici, dall’8% al 27% delle persone che hanno assunto Opdivo ha avuto fiato corto. Il numero di persone che hanno avuto questo effetto collaterale variava a seconda della condizione che stavano trattando e se Opdivo era stato assunto in combinazione con altri trattamenti antitumorali.

Se ha respiro corto durante l’assunzione di Opdivo, si rivolga al medico. Controlleranno per assicurarsi che la mancanza di respiro non sia sintomo di un effetto collaterale più grave, inclusa la polmonite. (Vedi la sezione “Polmonite” sopra.) Il medico può anche raccomandare modi per migliorare la qualità della respirazione.

Mal di testa

Potresti avere mal di testa mentre stai usando Opdivo.

Negli studi clinici, dal 16% al 23% delle persone che hanno assunto Opdivo ha riferito di avere mal di testa. Questa percentuale variava a seconda della condizione in cui Opdivo veniva usato per il trattamento e se il farmaco veniva usato in combinazione con altri farmaci.

Se ha mal di testa durante l’assunzione di Opdivo, si rivolga al medico. Possono raccomandare modi sicuri per curare il mal di testa.

La perdita di capelli

La perdita dei capelli non è un effetto collaterale comune di Opdivo. Tuttavia, potrebbe essere un sintomo di problemi ormonali, che sono un effetto collaterale più grave di Opdivo.

Un problema ormonale che può verificarsi con l’uso di Opdivo è l’ipotiroidismo (bassi livelli di ormone tiroideo). Il tuo corpo ha bisogno dei normali livelli di ormone tiroideo per mantenere una crescita dei capelli sana. Quando i livelli di ormone tiroideo sono troppo bassi, può verificarsi la caduta dei capelli.

Negli studi clinici, il 9% delle persone che hanno assunto Opdivo da solo aveva bassi livelli di ormone tiroideo. Di coloro che hanno assunto Opdivo con un altro farmaco antitumorale chiamato ipilimumab, dal 15% al ​​22% delle persone aveva bassi livelli di ormone tiroideo.

In caso di perdita di capelli durante l’assunzione di Opdivo, si rivolga al medico. Controlleranno se la perdita di capelli è correlata a problemi ormonali. Se necessario, possono prescrivere un trattamento per aiutare a regolare i livelli ormonali.

Effetti collaterali nei bambini

Si prevede che gli effetti collaterali nei bambini siano simili agli effetti collaterali negli adulti, quando Opdivo è usato per trattare il cancro del colon-retto. Questa condizione è l’unica che Opdivo è approvato per il trattamento nei bambini.

Tuttavia, non sono stati condotti studi clinici per testare la sicurezza di Opdivo o la frequenza con cui si verificano effetti collaterali nei bambini che usano il farmaco.

Opdivo per cancro al polmone

La Food and Drug Administration (FDA) approva farmaci da prescrizione come Opdivo per il trattamento di determinate condizioni.

Opdivo per carcinoma polmonare non a piccole cellule

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) che è metastatico (si è diffuso dai polmoni ad altre parti del corpo).

È approvato per l’uso negli adulti il ​​cui NSCLC è peggiorato durante o dopo il trattamento con alcuni farmaci chemioterapici. Esempi di questi farmaci chemioterapici includono cisplatino e carboplatino.

Il NSCLC di alcune persone presenta alcuni cambiamenti genetici, chiamati EGFR o ALK. Le persone con questi cambiamenti genetici devono ricevere farmaci approvati dalla FDA per trattare quel tipo specifico di cancro prima di usare Opdivo. Il loro cancro avrebbe dovuto peggiorare durante o dopo il trattamento con quei farmaci prima che potessero assumere Opdivo.

Efficacia per il carcinoma polmonare non a piccole cellule

Opdivo è stato trovato efficace nel trattamento di NSCLC metastatico che è peggiorato durante o dopo il trattamento con altri farmaci.

Uno studio clinico ha incluso persone con NSCLC squamoso. (Le cellule squamose sono cellule piatte che rivestono parti del corpo, comprese le vie aeree dei polmoni.) Le persone hanno assunto Opdivo o docetaxel (Taxotere). Coloro che assumevano Opdivo avevano un rischio di morte del 41% inferiore rispetto alle persone che assumevano docetaxel.

In un altro studio clinico, le persone con NSCLC non squamoso hanno assunto Opdivo o docetaxel. In questo studio, coloro che hanno assunto Opdivo hanno avuto un rischio di morte inferiore del 27% rispetto alle persone che assumevano docetaxel.

Opdivo per carcinoma polmonare a piccole cellule

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del carcinoma polmonare a piccole cellule (SCLC) che è metastatico (si è diffuso dai polmoni ad altre parti del corpo).

È approvato per l’uso negli adulti il ​​cui SCLC è peggiorato durante o dopo il trattamento con alcuni farmaci antitumorali. Esempi di questi farmaci includono carboplatino e cisplatino e almeno un altro farmaco antitumorale.

Efficacia per il carcinoma polmonare a piccole cellule

Opdivo è stato trovato efficace in uno studio clinico in corso per SCLC metastatico. Attualmente, il tasso di risposta globale (la percentuale di persone il cui tumore è diventato più piccolo o scomparso) è del 12% in coloro che assumono Opdivo. Di persone il cui tumore è diventato più piccolo o scomparso:

  • Il 77% ha mantenuto questa risposta per almeno 6 mesi
  • Il 62% ha mantenuto questa risposta per almeno 1 anno
  • Il 39% ha mantenuto questa risposta per almeno 1,5 anni

Questo studio è in corso. Ulteriori informazioni sull’efficacia di Opdivo nel trattamento di SCLC saranno disponibili in futuro.

Opdivo altri usi

Oltre a trattare il carcinoma polmonare (descritto nella sezione “Opdivo per il carcinoma polmonare” appena sopra), la Food and Drug Administration (FDA) ha anche approvato Opdivo per il trattamento di altre condizioni. Opdivo può essere utilizzato anche off-label per altre condizioni. L’uso off-label è quando un farmaco approvato per il trattamento di una condizione viene utilizzato per trattare una condizione diversa.

Opdivo per cancro al fegato

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del carcinoma epatocellulare (fegato). È usato per le persone che in passato hanno assunto il farmaco sorafenib (Nexavar) per curare il cancro al fegato.

Efficacia per il cancro al fegato

Opdivo è stato trovato efficace in uno studio clinico per il trattamento del cancro al fegato. In questo studio, il tasso di risposta globale (la percentuale di persone il cui tumore è diventato più piccolo o scomparso) è del 22% per coloro che hanno assunto Opdivo. Di persone il cui tumore è diventato più piccolo o scomparso:

  • Il 91% ha mantenuto questa risposta per almeno 6 mesi
  • Il 55% ha mantenuto questa risposta per almeno 1 anno

Opdivo per carcinoma renale

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del carcinoma renale avanzato (rene). Opdivo è approvato per l’uso in questi due gruppi di persone:

  • Coloro che hanno assunto farmaci anti-angiogenesi in passato per il loro cancro ai reni. Questi farmaci bloccano la crescita dei vasi sanguigni all’interno e intorno alle cellule tumorali. Questo impedisce alle cellule tumorali di ottenere sostanze nutritive e ossigeno, di cui hanno bisogno per sopravvivere. Esempi di farmaci anti-angiogenesi includono axitinib (Inlyta) e lenalidomide (Revlimid). Per queste persone, Opdivo è usato da solo.
  • Coloro che non hanno ricevuto cure in passato per il loro cancro ai reni. In queste persone, Opdivo è usato in associazione con ipilimumab (Yervoy) per il trattamento del carcinoma renale considerato a rischio intermedio o scarso. Il carcinoma renale è considerato a rischio intermedio o scarso in base a diversi fattori. Questi fattori includono i livelli di emoglobina e i livelli di calcio.

Efficacia per il cancro del rene

Opdivo è stato trovato efficace nel trattamento del carcinoma renale.

Uno studio clinico ha esaminato le persone il cui carcinoma renale era peggiorato durante o dopo il trattamento anti-angiogenesi. Le persone hanno ricevuto Opdivo o un altro farmaco antitumorale chiamato everolimus.

In questo studio, metà delle persone che hanno assunto Opdivo hanno vissuto per 25 mesi o più. Di coloro che hanno preso everolimus, metà delle persone ha vissuto per 19,6 mesi o più. La percentuale di persone il cui tumore è diventato più piccolo o scomparso è stata del 21,5% in quelli che assumevano Opdivo e del 3,9% in quelli che assumevano everolimus.

Un altro studio clinico ha esaminato persone affette da carcinoma renale che non erano state curate in passato. Le persone hanno ricevuto Opdivo con un altro farmaco antitumorale chiamato ipilimumab, oppure hanno ricevuto un farmaco antitumorale chiamato sunitinib. In questo studio, le persone che assumevano la combinazione di trattamento Opdivo avevano un rischio di morte inferiore del 37% rispetto a coloro che assumevano sunitinib.

Opdivo per il cancro alla vescica

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del carcinoma uroteliale. Questo tipo di cancro inizia nelle cellule che rivestono la vescica, gli ureteri e l’uretra. Il cancro uroteliale è spesso chiamato cancro alla vescica.

Opdivo è usato per trattare il cancro alla vescica che si è diffuso agli organi vicino alla vescica (tumore localmente avanzato). Opdivo è anche usato per trattare il cancro alla vescica che si è diffuso dalla vescica ad altre aree del corpo (carcinoma metastatico).

Opdivo è usato nelle persone il cui carcinoma della vescica è peggiorato durante o dopo il trattamento con altri farmaci antitumorali. Questi farmaci includono cisplatino o carboplatino.

Efficacia per il cancro alla vescica

Opdivo è stato trovato efficace nel trattamento del cancro alla vescica. In uno studio clinico, è stato misurato il tasso di risposta globale (la percentuale di persone il cui tumore si è ridotto o è scomparso). Questo tasso è stato del 19,6% nelle persone che hanno assunto Opdivo. La metà di queste persone ha mantenuto questa risposta per 10,3 mesi o più.

Opdivo per il cancro del colon-retto

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del carcinoma del colon-retto (CRC). Questo tipo di tumore inizia nel colon o nel retto.

Opdivo è approvato per l’uso in adulti e bambini di età pari o superiore a 12 anni con CRC che:

  • è metastatico (si è diffuso dal colon o dal retto ad altre parti del corpo)
  • è peggiorato dopo il trattamento con alcuni altri farmaci antitumorali (come oxaliplatino, irinotecan e un farmaco contenente fluoropirimidina, come capecitabina)
  • presenta alcuni cambiamenti genetici chiamati instabilità dei microsatelliti alta (MSI-H) o mancata riparazione della mancata corrispondenza (dMMR)

Opdivo è approvato per l’uso da solo e in combinazione con ipilimumab (Yervoy), per il trattamento del carcinoma del colon-retto.

Efficacia per il cancro del colon-retto

Opdivo è stato trovato efficace nel trattamento del CRC metastatico.

In uno studio clinico, le persone con CRC metastatico hanno assunto Opdivo da solo o in associazione con ipilimumab. In questo studio, è stato misurato il tasso di risposta globale (la percentuale di persone il cui tumore si è ridotto o è scomparso). Questo tasso è stato del 32% nelle persone che hanno assunto Opdivo da solo e del 49% nelle persone che hanno assunto Opdivo con ipilimumab.

Delle persone che hanno assunto Opdivo da solo e il cui tumore è diventato più piccolo o è scomparso:

  • Il 63% ha mantenuto questa risposta per almeno 6 mesi
  • Il 38% ha mantenuto questa risposta per almeno 1 anno

Delle persone che hanno assunto Opdivo in associazione con ipilimumab e il cui tumore è diventato più piccolo o è scomparso:

  • L’83% ha mantenuto questa risposta per almeno 6 mesi
  • Il 19% ha mantenuto questa risposta per almeno 1 anno

Opdivo per cancro alla testa e al collo

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (SCCHN). Il carcinoma a cellule squamose inizia nelle cellule piatte (cellule squamose) che compongono la superficie della pelle, degli occhi e di altri organi interni.

Opdivo è usato per SCCHN che è tornato dopo essere migliorato con i trattamenti passati (tumore ricorrente). Viene anche usato per trattare la SCCHN che si è diffusa ad altri organi (carcinoma metastatico).

Opdivo è approvato per il trattamento di SCCHN che è peggiorato durante o dopo il trattamento con alcuni altri farmaci antitumorali. Esempi di questi farmaci includono cisplatino e carboplatino.

Efficacia per il cancro alla testa e al collo

Opdivo è stato trovato efficace nel trattamento di SCCHN localmente avanzato e metastatico.

In uno studio clinico, le persone con SCCHN hanno assunto Opdivo o un altro farmaco antitumorale. Questi altri farmaci antitumorali potrebbero essere uno dei seguenti: cetuximab, metotrexato o docetaxel. Nello studio, le persone che assumevano Opdivo avevano un rischio di morte inferiore del 30% rispetto al rischio nelle persone che assumevano altri farmaci antitumorali.

Opdivo per il tumore della pelle al melanoma

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del carcinoma cutaneo al melanoma. Il melanoma è un tipo di tumore che inizia nelle cellule che producono melanina (il pigmento che dona colore alla pelle). Il melanoma può verificarsi nella pelle o in altre parti del corpo.

Opdivo per carcinoma cutaneo melanoma non resecabile o metastatico

Opdivo è approvato per il trattamento del carcinoma cutaneo al melanoma non resecabile (non può essere rimosso chirurgicamente). È anche approvato per trattare il melanoma che è metastatico (si è diffuso dall’area in cui è iniziato per la prima volta ad altre parti del corpo).

Per queste condizioni, Opdivo è approvato per l’uso da solo o in combinazione con un altro farmaco antitumorale chiamato ipilimumab (Yervoy).

Efficacia per melanoma non resecabile o metastatico

Opdivo è stato trovato efficace nel trattamento del carcinoma cutaneo melanoma non resecabile o metastatico in diversi studi.

In uno studio clinico, le persone con carcinoma della pelle con melanoma metastatico hanno assunto Opdivo dopo il peggioramento del tumore durante o dopo il trattamento con ipilimumab. È stato misurato il tasso di risposta globale (la percentuale di persone il cui tumore si è ridotto o è scomparso). Questo tasso è stato del 32% nelle persone che hanno assunto Opdivo. La maggior parte delle persone il cui tumore è diventato più piccolo o è scomparso ha mantenuto questa risposta per 2,6-10 mesi.

Un altro studio clinico ha incluso persone che in passato non avevano preso il trattamento per il loro carcinoma della pelle con melanoma metastatico. Queste persone hanno assunto Opdivo o un altro farmaco antitumorale chiamato dacarbazina. Per oltre 1 anno, Opdivo ha ridotto del 58% il rischio di morte delle persone rispetto al rischio nelle persone che assumono dacarbazina.

Un secondo studio clinico ha esaminato le persone che in passato non avevano mai ricevuto cure per il loro carcinoma della pelle con melanoma metastatico. In questo studio, le persone hanno assunto Opdivo con ipilimumab, Opdivo da solo o ipilimumab da solo. Le persone che hanno assunto Opdivo con ipilimumab hanno avuto un rischio di morte inferiore del 45% rispetto a coloro che hanno assunto ipilimumab da solo. Le persone che hanno assunto Opdivo da solo avevano un rischio di morte inferiore del 37% rispetto alle persone che hanno assunto ipilimumab da solo.

Opdivo per prevenire il ritorno del carcinoma cutaneo al melanoma

Opdivo è anche approvato dalla FDA come trattamento adiuvante del carcinoma della pelle del melanoma. Il trattamento adiuvante è la terapia che viene data dopo l’intervento chirurgico o l’uso di altri farmaci. L’obiettivo del trattamento adiuvante è ridurre il rischio di ritorno del cancro.

Opdivo è approvato come terapia adiuvante per il carcinoma cutaneo al melanoma che si è diffuso ai linfonodi o ad altre parti del corpo (carcinoma metastatico). Opdivo è approvato per questo uso dopo l’intervento chirurgico per rimuovere completamente il cancro.

Efficacia come trattamento adiuvante per il melanoma

Opdivo è stato trovato efficace come trattamento adiuvante del carcinoma cutaneo al melanoma. Uno studio clinico ha incluso persone che hanno subito un intervento chirurgico per rimuovere il cancro negli ultimi 3 mesi. La gente ha preso Opdivo o ipilimumab. Per circa 2 anni, le persone che hanno assunto Opdivo hanno avuto un rischio inferiore del 35% di ritorno del cancro rispetto alle persone che hanno assunto ipilimumab.

Opdivo per linfoma di Hodgkin classico

Opdivo è approvato dalla FDA per il trattamento del linfoma di Hodgkin classico (cHL). Opdivo è usato per trattare la cHL che è tornata o è peggiorata dopo il trattamento con:

  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche autologhe (HSCT) e un farmaco chiamato Adcetris (brentuximab vedotin), oppure
  • tre o più trattamenti antitumorali in passato, in cui uno dei trattamenti era HSCT

Un HSCT autologo è un trapianto di midollo osseo eseguito utilizzando cellule staminali raccolte in passato dal proprio corpo. Le cellule staminali lavorano nel tuo corpo per creare nuove cellule del sangue, che ti aiutano a rimanere in salute mentre combatti il ​​cancro.

Efficacia per il linfoma di Hodgkin classico

Opdivo è stato trovato efficace nel trattamento della cHL in due studi. In questi studi clinici, è stato misurato il tasso di risposta globale (la percentuale di persone il cui tumore si è ridotto o è scomparso). Il tasso era del 66% nelle persone che avevano assunto Opdivo dopo un precedente trattamento con HSCT e Adcetris (brentuximab vedotin). Il tasso di risposta globale è stato del 69% nelle persone che hanno assunto Opdivo dopo un precedente trattamento con HSCT.

Opdivo per altre condizioni

Oltre agli usi sopra elencati, Opdivo può essere utilizzato off-label. L’uso di droghe off-label è quando un farmaco approvato per un uso viene utilizzato per un altro non approvato. E potresti chiederti se Opdivo è usato per certe altre condizioni.

Opdivo per cancro anale (uso off-label)

Opdivo non è approvato per il trattamento del cancro anale. Tuttavia, a volte viene utilizzato off-label per questa condizione.

Opdivo è raccomandato nelle linee guida di trattamento come opzione preferita per il cancro anale. Si raccomanda l’uso dopo che qualcuno ha ricevuto un trattamento con altri farmaci antitumorali.

Studi per usi off-label di Opdivo

  • Il cancro del pancreas. È in corso uno studio per testare Opdivo come trattamento per il cancro del pancreas. Opdivo sta testando in combinazione con un vaccino sperimentale per questa condizione.
  • Cancro ovarico. Uno studio in corso sta testando l’uso di Opdivo da solo e in combinazione con ipilimumab (Yervoy) per il trattamento del carcinoma ovarico.
  • Cancro alla prostata. Un recente studio clinico ha scoperto che Opdivo era efficace nel trattamento di alcuni tipi di carcinoma prostatico quando veniva usato in associazione con ipilimumab (Yervoy). Non è stato ancora approvato per questo scopo, ma sono in corso studi.
  • Cancro al seno. Uno studio in corso sta testando l’uso di Opdivo in combinazione con cabozantinib (Cabometyx, Cometriq) per trattare un tipo di carcinoma mammario chiamato carcinoma mammario triplo negativo.
  • Carcinoma gastrico e carcinoma esofageo. Studi in fase iniziale hanno scoperto che Opdivo può essere efficace nel trattamento di questi due tipi di cancro. Tuttavia, la National Comprehensive Cancer Network (NCCN) afferma che sono necessarie ulteriori ricerche prima di poter raccomandare Opdivo come trattamento per il cancro gastrico o esofageo.
  • Linfoma non-Hodgkin. Studi in corso stanno testando l’efficacia di Opdivo nel trattamento di alcune forme di linfoma non Hodgkin.
  • Mieloma multiplo. Opdivo fa parte di studi in corso ed è stato testato in numerosi studi nella fase iniziale per vedere se ha un ruolo nel trattamento del mieloma multiplo.

Sono necessarie ulteriori ricerche per conoscere la sicurezza e l’efficacia del trattamento Opdivo per ciascuna delle condizioni sopra elencate.

Opdivo per il cancro al cervello (potrebbe non essere un uso appropriato)

Il produttore di Opdivo ha recentemente annunciato che questo farmaco non è efficace nel trattamento del glioblastoma multiforme (un tipo di tumore al cervello). Opdivo è ancora in fase di test in uno studio in corso diverso per vedere se è efficace nel trattamento del cancro al cervello. In questo studio in corso, Opdivo è usato in combinazione con altri trattamenti antitumorali.

Opdivo per bambini

Opdivo è approvato dalla FDA per l’uso nei bambini di età pari o superiore a 12 anni con carcinoma del colon-retto che:

  • è metastatico (si è diffuso dal colon o dal retto ad altre parti del corpo)
  • presenta alcuni cambiamenti genetici chiamati instabilità dei microsatelliti alta (MSI-H) o mancata riparazione della mancata corrispondenza (dMMR)
  • peggiorò durante o dopo il trattamento con altri farmaci antitumorali

Vedere la sezione sopra chiamata “Opdivo per il cancro del colon-retto” per maggiori dettagli su questo tipo di cancro.

Efficacia nei bambini

L’efficacia di Opdivo nel trattamento del carcinoma del colon-retto nei bambini non è stata testata nei bambini di età compresa tra 12 e 18 anni. Tuttavia, il farmaco è stato approvato per questo uso nelle persone di queste età sulla base di studi clinici sull’efficacia di Opdivo negli adulti con le stesse condizioni.

Inoltre, ci si aspetta che il carcinoma del colon-retto con MSI-H e i cambiamenti genetici dMMR nei bambini siano simili a tali tumori negli adulti.

Opdivo è stato anche approvato per questo uso in base al modo in cui il corpo elabora il farmaco. Si prevede che Opdivo venga elaborato nei bambini (dai 12 ai 18 anni) in modo molto simile a come viene elaborato negli adulti.

Uso di Opdivo con altri farmaci

Opdivo è approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) per l’uso in combinazione con ipilimumab (Yervoy) per alcuni tipi di cancro. Questa combinazione di trattamento è approvata per il trattamento di forme specifiche dei seguenti tumori:

  • carcinoma cutaneo al melanoma
  • carcinoma renale
  • cancro del colon-retto

Vedi “Opdivo altri usi” sopra per maggiori dettagli su come viene usato Opdivo in combinazione con ipilimumab.

Alternativa a Opdivo

Sono disponibili altri farmaci che possono curare il tuo tipo di cancro. Alcuni potrebbero essere più adatti a te di altri. Se sei interessato a trovare un’alternativa a Opdivo, parla con il tuo medico. Necessario parlare di altri farmaci che potrebbero funzionare bene per te.

Nota: alcuni dei farmaci elencati qui sono usati off-label per il trattamento di queste condizioni specifiche. Utilizzare off-label è quando un farmaco approvato per il trattamento di una condizione viene usato per trattare una condizione diversa.

Alternativa per il carcinoma polmonare non a piccole cellule

Esempi di altri farmaci che possono essere usati per trattare il carcinoma polmonare non a piccole cellule

  • pembrolizumab (Keytruda)
  • atezolizumab (Tecentriq)
  • ipilimumab (Yervoy)
  • durvalumab (Imfinzi)
  • crizotinib (Xalkori)
  • vandetanib (Caprelsa)
  • gemcitabina (Gemzar, Infugem)
  • docetaxel (Taxotere)

Alternative per il carcinoma polmonare a piccole cellule

Esempi di altri farmaci che possono essere utilizzati per trattare il carcinoma polmonare a piccole cellule dopo che il cancro è peggiorato con il trattamento con alcune forme di chemioterapia includono:

  • ipilimumab (Yervoy)
  • pembrolizumab (Keytruda)
  • vinorelbine (Navelbine)
  • gemcitabina (Gemzar, Infugem)
  • topotecan (Hycamtin)
  • irinotecan (Camptosar, Onivyde)

Alternative per il cancro al fegato

Esempi di altri farmaci che possono essere usati per trattare il cancro al fegato dopo che è stato trattato con sorafenib (Nexavar) includono:

  • pembrolizumab (Keytruda)
  • regorafenib (Stivarga)
  • cabozantinib (Cabometyx, Cometriq)
  • ramucirumab (Cyramza)

Alternative per il cancro ai reni

Esempi di altri farmaci che possono essere utilizzati per trattare il carcinoma renale includono:

  • axitinib (Inlyta)
  • pembrolizumab (Keytruda)
  • pazopanib (Votrient)
  • sunitinib (sutent)
  • ipilimumab (Yervoy)
  • cabozantinib (Cabometyx, Cometriq)
  • avelumab (Bavencio)

Alternative per il cancro alla vescica

Esempi di altri farmaci che possono essere utilizzati per trattare il cancro alla vescica includono:

  • pembrolizumab (Keytruda)
  • atezolizumab (Tecentriq)
  • durvalumab (Imfinzi)
  • avelumab (Bavencio)
  • erdafitinib (Balversa)
  • paclitaxel (Abraxane, Taxol)
  • docetaxel (Taxotere)
  • gemcitabina (Gemzar, Infugem)

Alternative per il cancro del colon-retto

Esempi di altri farmaci che possono essere utilizzati per il trattamento del carcinoma del colon-retto che presenta alcune anomalie geniche (instabilità dei microsatelliti elevata (MSI-H) o mancata riparazione della mancata corrispondenza (dMMR)):

  • pembrolizumab (Keytruda)
  • ipilimumab (Yervoy)

Alternative per il cancro alla testa e al collo

Esempi di altri farmaci che possono essere utilizzati per trattare il carcinoma della testa e del collo a cellule squamose includono:

  • pembrolizumab (Keytruda)
  • afatinib (gilotrif)
  • Cisplatino
  • carboplatino
  • cetuximab (Erbitux)
  • docetaxel (Taxotere)
  • paclitaxel (Abraxane, Taxol)

Alternative per il cancro della pelle al melanoma

Esempi di altri farmaci che possono essere utilizzati per trattare il carcinoma della pelle del melanoma includono:

  • pembrolizumab (Keytruda)
  • dabrafenib (tafinlar)
  • trametinib (mekinist)
  • ipilimumab (Yervoy)

Alternative per il linfoma di Hodgkin classico

Esempi di altri farmaci che possono essere usati per trattare il linfoma di Hodgkin classico includono:

  • brentuximab vedotin (adcetris)
  • bendamustina (Belrapzo, Bendeka, Treanda)
  • rituximab (Rituxan, Ruxience, Truxima)
  • Cisplatino
  • citarabina
  • etoposide
  • vinorelbine (Navelbine)

Opdivo vs. Keytruda

Potresti chiederti come Opdivo si confronta con altri farmaci che sono prescritti per usi simili. Qui vediamo come Opdivo e Keytruda sono simili e diversi.

USI

Opdivo e Keytruda sono entrambi approvati per il trattamento di alcune forme dei seguenti tipi di cancro:

  • carcinoma cutaneo al melanoma
  • carcinoma polmonare non a piccole cellule
  • carcinoma polmonare a piccole cellule
  • carcinoma della testa e del collo a cellule squamose
  • linfoma di hodgkin classico
  • cancro alla vescica
  • cancro del colon-retto
  • cancro al fegato
  • carcinoma renale

Keytruda è anche approvato per il trattamento di alcune forme dei seguenti tumori:

  • linfoma primitivo a grandi cellule B mediastiniche (un tipo di tumore del sangue)
  • carcinoma gastrico (tumore allo stomaco)
  • cancro esofageo (cancro nell’esofago, il tubo che collega la gola e lo stomaco)
  • cancro cervicale
  • Cancro a cellule di Merkel (un tipo di tumore della pelle)
  • alcuni tumori solidi non resecabili o metastatici

Entrambi i farmaci sono approvati per il trattamento del carcinoma del colon-retto nei bambini. Keytruda è anche approvato per il trattamento di altri tipi di cancro nei bambini.

Forme e somministrazione di farmaci

Opdivo contiene il farmaco nivolumab. Keytruda contiene il farmaco pembrolizumab.

Opdivo e Keytruda si presentano ciascuno come una soluzione liquida. Sono somministrati per infusione endovenosa (IV) (un’iniezione nella vena che viene somministrata per un periodo di tempo). Le infusioni per ciascun farmaco durano circa 30 minuti. Sono dati in una struttura sanitaria.

Le infusioni di Opdivo vengono somministrate ogni 2, 3 o 4 settimane. Il programma di infusione dipenderà dalla condizione che sta usando Opdivo per il trattamento e dal dosaggio prescritto dal medico.

Le infusioni di Keytruda vengono somministrate ogni 3 settimane.

Effetti collaterali e rischi

Opdivo e Keytruda contengono farmaci simili. Pertanto, entrambi i farmaci possono causare effetti collaterali molto simili. Di seguito sono elencati esempi di questi effetti collaterali.

Effetti collaterali più comuni

Questo elenco contiene esempi di effetti collaterali più comuni che possono verificarsi con Opdivo e Keytruda, se presi singolarmente:

  • stanchezza (mancanza di energia)
  • dolore muscolare
  • dolore osseo
  • perdita di appetito
  • diarrea
  • prurito della pelle
  • nausea
  • eruzione cutanea
  • Febbre
  • tosse
  • mancanza di respiro
  • stipsi
  • mal di pancia
  • mal di schiena
  • dolori articolari
  • mal di testa
  • debolezza
  • vomito
  • infezioni delle vie respiratorie superiori, come il comune raffreddore
  • perdita di peso *

* Si è verificato negli studi solo su persone con cancro della pelle

Effetti collaterali gravi

Questo elenco contiene esempi di gravi effetti collaterali che possono verificarsi con Opdivo e Keytruda, se presi singolarmente:

  • polmonite (infiammazione dei polmoni)
  • colite (infiammazione dell’intestino)
  • epatite (infiammazione nel fegato)
  • problemi ormonali, inclusi cambiamenti nei livelli di ormone tiroideo e cortisolo
  • diabete di tipo 1
  • danno renale
  • gravi reazioni cutanee, inclusa la sindrome di Stevens-Johnson
  • encefalite (gonfiore nel cervello)
  • reazioni all’infusione (reazione che si verifica durante o subito dopo aver ricevuto un’infusione di droga)
  • reazione del sistema immunitario (quando il sistema immunitario attacca i tuoi organi), che può causare gonfiore in altre parti del corpo, inclusi muscoli, cuore, nervi, stomaco e occhi

Efficacia

Opdivo e Keytruda hanno diversi usi approvati, ma sono entrambi usati per trattare le seguenti condizioni:

  • carcinoma cutaneo al melanoma
  • carcinoma polmonare non a piccole cellule
  • carcinoma polmonare a piccole cellule
  • carcinoma della testa e del collo a cellule squamose
  • linfoma di hodgkin classico
  • cancro alla vescica
  • cancro del colon-retto
  • cancro al fegato
  • carcinoma renale

Questi farmaci non sono stati confrontati direttamente negli studi clinici. Ma studi separati hanno scoperto che sia Opdivo che Keytruda sono efficaci nel trattamento di queste condizioni.

Opdivo vs. Tecentriq

Potresti chiederti come Opdivo si confronta con altri farmaci che sono prescritti per usi simili. Qui vediamo come Opdivo e Tecentriq sono simili e diversi.

USI

Opdivo e Tecentriq sono entrambi approvati per il trattamento di alcune forme dei seguenti tipi di cancro:

  • cancro alla vescica
  • carcinoma polmonare non a piccole cellule
  • carcinoma polmonare a piccole cellule

Opdivo è anche approvato per il trattamento di alcune forme dei seguenti tumori:

  • carcinoma cutaneo al melanoma
  • carcinoma renale
  • linfoma di hodgkin classico
  • carcinoma della testa e del collo a cellule squamose
  • cancro del colon-retto
  • cancro al fegato

Opdivo è approvato per il trattamento di adulti e bambini di età pari o superiore a 12 anni con alcune forme di tumore del colon-retto.

Tecentriq è anche approvato per il trattamento di una determinata forma di tumore al seno chiamato carcinoma mammario triplo negativo.

Forme e somministrazione di farmaci

Opdivo contiene il farmaco nivolumab. Tecentriq contiene il farmaco atezolizumab.

Opdivo e Tecentriq si presentano ciascuno come una soluzione liquida. Vengono somministrati per infusione endovenosa (IV) (un’iniezione nella vena che viene somministrata per un periodo di tempo).

Le infusioni di Opdivo vengono somministrate ogni 2, 3 o 4 settimane. Queste infusioni durano circa 30 minuti.

Le infusioni di Tecentriq vengono somministrate anche ogni 2, 3 o 4 settimane. Queste infusioni durano 30 o 60 minuti.

Il tuo programma per le infusioni di entrambi i farmaci dipenderà dalla condizione in cui stai usando il farmaco per il trattamento.

Effetti collaterali e rischi

Opdivo e Tecentriq contengono entrambi farmaci diversi. Pertanto, entrambi i farmaci possono causare alcuni effetti collaterali simili e alcuni effetti collaterali diversi. Di seguito sono elencati esempi di questi effetti collaterali.

Effetti collaterali più comuni

Questi elenchi contengono esempi di effetti collaterali più comuni che possono verificarsi con Opdivo, con Tecentriq o con entrambi i farmaci (se assunti singolarmente).

  • Può verificarsi con Opdivo:
    • mal di testa
    • dolore osseo
    • infezioni delle vie respiratorie superiori (come il raffreddore comune)
    • perdita di peso *
  • Può verificarsi con Tecentriq:
    • anemia (basso livello di globuli rossi)
    • gonfiore dei piedi, della parte inferiore delle gambe e delle mani
    • infezione del tratto urinario (UTI)
  • Può verificarsi con Opdivo e Tecentriq:
    • stanchezza (mancanza di energia)
    • debolezza
    • nausea
    • tosse
    • mancanza di respiro
    • perdita di appetito
    • mal di pancia
    • vomito
    • diarrea
    • stipsi
    • eruzione cutanea
    • prurito della pelle
    • mal di schiena
    • dolori articolari
    • Febbre
    • dolore muscolare

* Si è verificato negli studi solo su persone con cancro della pelle

Effetti collaterali gravi

Queste liste contengono esempi di gravi effetti collaterali che possono verificarsi con Opdivo, con Tecentriq o con entrambi i farmaci (se assunti singolarmente).

  • Può verificarsi con Opdivo:
    • alcuni effetti collaterali gravi unici
  • Può verificarsi con Tecentriq:
    • infezioni gravi, come la polmonite
  • Può verificarsi con Opdivo e Tecentriq:
    • polmonite (infiammazione dei polmoni)
    • colite (infiammazione dell’intestino)
    • epatite (infiammazione nel fegato)
    • problemi ormonali, inclusi cambiamenti nei livelli di ormone tiroideo e cortisolo
    • diabete di tipo 1
    • reazioni all’infusione (reazione che si verifica durante o subito dopo aver ricevuto un’infusione di droga)
    • reazione del sistema immunitario (quando il sistema immunitario attacca i tuoi organi), che può causare gonfiore in altre parti del corpo, inclusi muscoli, cuore, nervi, stomaco e occhi
    • encefalite (gonfiore nel cervello)
    • danno renale
    • gravi reazioni cutanee, inclusa la sindrome di Stevens-Johnson

Efficacia

Opdivo e Tecentriq hanno diversi usi approvati, ma sono entrambi usati per trattare alcune forme delle seguenti condizioni:

  • cancro alla vescica
  • carcinoma polmonare non a piccole cellule
  • carcinoma polmonare a piccole cellule

Questi farmaci non sono stati confrontati direttamente negli studi clinici. Ma studi separati hanno scoperto che sia Opdivo che Tecentriq sono efficaci nel trattamento di queste condizioni.

Dosaggio Opdivo

Il dosaggio di Opdivo prescritto dal medico dipenderà da diversi fattori. Questi sono:

  • la condizione che stai usando Opdivo per il trattamento
  • il programma di trattamento (con che frequenza sta assumendo Opdivo)
  • se sta assumendo Opdivo in associazione con un farmaco chiamato ipilimumab (Yervoy)
  • il tuo peso

Le seguenti informazioni descrivono i dosaggi normalmente usati o consigliati. Tuttavia, assicurati di prendere il dosaggio prescritto dal medico per te. Il medico stabilirà il dosaggio migliore per soddisfare le tue esigenze.

Forme e punti di forza della droga

Opdivo contiene il farmaco attivo nivolumab. Si presenta come una soluzione liquida all’interno di fiale. I flaconcini contengono 10 mg (milligrammi) di farmaco in ogni ml (millilitro) di soluzione.

Opdivo viene somministrato per infusione endovenosa (IV). Con le infusioni IV, il farmaco viene lentamente iniettato nella vena per un certo periodo di tempo.

Le infusioni di Opdivo durano in genere 30 minuti. Vengono somministrati presso l’ufficio o la clinica di un operatore sanitario.

Dosaggio per carcinoma polmonare non a piccole cellule

La dose abituale di Opdivo per il carcinoma polmonare non a piccole cellule è:

  • 240 mg ogni 2 settimane, oppure
  • 480 mg ogni 4 settimane

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio per carcinoma polmonare a piccole cellule

La dose abituale di Opdivo per il carcinoma polmonare a piccole cellule è di 240 mg ogni 2 settimane.

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio per cancro al fegato

Il normale dosaggio di Opdivo per il cancro al fegato è:

  • 240 mg ogni 2 settimane, oppure
  • 480 mg ogni 4 settimane

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio per carcinoma renale

La dose abituale di Opdivo per il carcinoma renale è:

  • 240 mg ogni 2 settimane, oppure
  • 480 mg ogni 4 settimane

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio per carcinoma renale quando Opdivo è usato in associazione con ipilimumab

Il normale dosaggio di Opdivo quando usato in associazione con ipilimumab (Yervoy) è il seguente:

  • Le prime quattro dosi di Opdivo dipendono dal peso corporeo. La dose abituale è di 3 mg di farmaco per chilogrammo (circa 2,2 libbre) di peso corporeo, somministrato ogni 3 settimane.
    • Ad esempio, se una persona pesa 150 libbre (che è di circa 68 chilogrammi), la sua dose sarebbe di 3 mg di farmaco moltiplicata per 68 chilogrammi. Questo equivale a 204 mg di Opdivo, che viene somministrato ogni 3 settimane per le prime quattro dosi.
    • Dopo le prime quattro dosi di Opdivo, la dose abituale è di 240 mg ogni 2 settimane o di 480 mg ogni 4 settimane.

Dosaggio per il cancro alla vescica

Il normale dosaggio di Opdivo per il cancro alla vescica è:

  • 240 mg ogni 2 settimane, oppure
  • 480 mg ogni 4 settimane

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio per carcinoma del colon-retto

Il dosaggio abituale per gli adulti con carcinoma del colon-retto è:

  • 240 mg ogni 2 settimane, oppure
  • 480 mg ogni 4 settimane

Il dosaggio abituale per i bambini di età pari o superiore a 12 anni è descritto nella sezione seguente denominata “Dosaggio pediatrico”.

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio per carcinoma del colon-retto quando Opdivo è usato in associazione con ipilimumab

Il normale dosaggio di Opdivo quando usato in associazione con ipilimumab (Yervoy) è il seguente:

  • Le tue prime quattro dosi dipendono dal tuo peso. La dose abituale è di 3 mg di farmaco per chilogrammo (circa 2,2 libbre) di peso corporeo, somministrato ogni 3 settimane.
    • Ad esempio, se una persona pesa 150 libbre (che è di circa 68 chilogrammi), la sua dose sarebbe di 3 mg di farmaco moltiplicata per 68 chilogrammi. Questo equivale a 204 mg di Opdivo, che viene somministrato ogni 3 settimane per le prime quattro dosi.
    • Dopo le prime quattro dosi di Opdivo, la dose abituale è di 240 mg ogni 2 settimane o 480 mg ogni 4 settimane.

Dosaggio per cancro alla testa e al collo

La dose abituale di Opdivo per il tumore della testa e del collo è:

  • 240 mg ogni 2 settimane, oppure
  • 480 mg ogni 4 settimane

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio per carcinoma cutaneo al melanoma

La dose abituale di Opdivo per il carcinoma della pelle con melanoma metastatico è:

  • 240 mg ogni due settimane, o
  • 480 mg ogni quattro settimane

Questo dosaggio è usato come trattamento per il carcinoma della pelle del melanoma metastatico e anche come trattamento adiuvante (trattamento somministrato dopo un intervento chirurgico o uso di altri farmaci) del carcinoma della pelle del melanoma.

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio per carcinoma cutaneo al melanoma quando Opdivo è usato in associazione con ipilimumab

Il normale dosaggio di Opdivo quando usato in associazione con ipilimumab (Yervoy) è il seguente:

  • Le tue prime quattro dosi dipendono dal tuo peso. La dose abituale è di 1 mg di farmaco per chilogrammo (circa 2,2 libbre) di peso corporeo, somministrato ogni 3 settimane.
    • Ad esempio, se una persona pesa 150 libbre (che è di circa 68 chilogrammi), la sua dose sarebbe di 1 mg di farmaco moltiplicata per 68 chilogrammi. Questo equivale a 68 mg di Opdivo, che viene somministrato ogni 3 settimane per le prime quattro dosi.
    • Dopo le prime quattro dosi di Opdivo, la dose abituale è di 240 mg ogni 2 settimane o 480 mg ogni 4 settimane.

Dosaggio per il linfoma di Hodgkin classico

Il solito dosaggio per il linfoma di Hodgkin classico è:

  • 240 mg ogni 2 settimane, oppure
  • 480 mg ogni 4 settimane

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio del medico. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dosaggio pediatrico

Il normale dosaggio di Opdivo per i bambini con carcinoma del colon-retto di età pari o superiore a 12 anni e che pesano 88 libbre o più, è uguale a quello degli adulti.

Il dosaggio abituale per i bambini di età pari o superiore a 12 anni e che pesano meno di 90 kg si basa sul peso corporeo. Il loro dosaggio di Opdivo è di 3 mg di farmaco per chilogrammo (circa 2,2 libbre) di peso corporeo.

Ad esempio, se un bambino pesa 100 libbre (che è di circa 45 chilogrammi), la sua dose sarebbe di 3 mg di farmaco moltiplicata per 45 chilogrammi. Questo equivale a 135 mg di Opdivo, che viene somministrato ogni 2 settimane.

Opdivo viene somministrato presso l’ufficio di un operatore sanitario. Viene somministrato come infusione endovenosa della durata di 30 minuti.

Dovrò usare questo farmaco a lungo termine?

Opdivo è pensato per essere usato come trattamento a lungo termine. Se tu e il tuo medico decidete che Opdivo è sicuro ed efficace per voi, probabilmente lo prenderete a lungo termine.

Domande comuni su Opdivo

Ecco le risposte ad alcune domande frequenti su Opdivo.

Per quanto tempo vivono le persone che usano il trattamento Opdivo?

Questo è diverso per ogni persona poiché dipende da molti fattori. L’aspettativa di vita (il periodo di tempo previsto per la sopravvivenza) dipende da:

  • il tipo di cancro che hai
  • lo stadio del tuo cancro
  • della tua età
  • altre condizioni di salute che potresti avere

Vedi Opdivo nelle sezioni “Opdivo per il cancro polmonare” e “Opdivo altri usi” sopra per maggiori dettagli sull’aspettativa di vita nelle persone con tipi specifici di cancro.

Devo seguire una determinata dieta mentre sto usando Opdivo?

Il medico può raccomandare di seguire una determinata dieta sana durante il trattamento con Opdivo. Tuttavia, la dieta raccomandata si baserebbe sul tipo di tumore che hai e sulla tua salute generale. Non si baserebbe su come funziona Opdivo.

Parla con il tuo medico dei modi per mantenere una dieta sana che riduce il rischio di effetti collaterali e aiuta a mantenere il livello di energia durante il trattamento.

Posso prendere Opdivo prima o dopo un trapianto di cellule staminali?

Sì, potresti essere in grado di farlo. Opdivo può essere usato per trattare il linfoma di Hodgkin classico nelle persone il cui tumore è tornato o è peggiorato dopo aver subito un trapianto di cellule staminali.

Tuttavia, alcune persone che hanno assunto Opdivo prima o dopo un trapianto di cellule staminali hanno avuto complicanze da trapianto. Una complicazione è la malattia da trapianto contro l’ospite. Con questa condizione, le cellule trapiantate attaccano le tue cellule sane. Ciò può causare effetti collaterali come eruzioni cutanee, diarrea e problemi al fegato.

Altre complicazioni possono includere blocchi nelle vene e febbri gravi.

Parla con il tuo medico se prendere Opdivo prima o dopo un trapianto di cellule staminali è giusto per te.

Dove riceverò i miei trattamenti Opdivo?

Riceverai Opdivo come infusione endovenosa (IV) in una struttura sanitaria. Le infusioni endovenose sono iniezioni nella vena che vengono somministrate lentamente per un periodo di tempo. Le infusioni Opdivo durano circa 30 minuti.

Il tuo medico curerà la tua infusione e ti monitorerà per eventuali effetti collaterali che possono verificarsi durante l’infusione.

Opdivo e alcool

Non ci sono interazioni note tra Opdivo e alcool.

Parlate con il vostro medico se siete preoccupati se bere alcolici sia sicuro per voi durante il trattamento.

Interazioni Opdivo

Non sono note interazioni farmacologiche con Opdivo. Tuttavia, prima di assumere qualsiasi farmaco, è sempre una buona idea parlare con il medico e il farmacista. Raccontagli di tutte le prescrizioni, farmaci da banco e altri farmaci che prendi. Parla anche di eventuali vitamine, erbe e integratori che usi. La condivisione di queste informazioni può aiutare a evitare potenziali interazioni.

In caso di domande sulle interazioni farmacologiche che potrebbero interessarti, si rivolge al medico o al farmacista.

Opdivo ed erbe e integratori

Non ci sono erbe o integratori che sono stati specificamente segnalati per interagire con Opdivo. Tuttavia, è comunque necessario consultare il medico o il farmacista prima di utilizzare uno di questi prodotti durante l’assunzione di Opdivo.

Costo Opdivo

Come con tutti i farmaci, il costo di Opdivo può variare. Per trovare i prezzi attuali per Opdivo nella tua zona, controlla GoodRx.com:

Il costo che trovi su GoodRx.com è quello che puoi pagare senza assicurazione. Il prezzo effettivo che pagherai dipende dal tuo piano assicurativo, dalla tua posizione e dalla farmacia che utilizzi.

Come viene somministrato Opdivo

Il tuo medico ti fornirà Opdivo presso uno studio medico o una clinica.

Opdivo viene somministrato per infusione endovenosa (IV). Con un’infusione endovenosa, il farmaco viene somministrato come iniezione nella vena per un periodo di tempo. Le infusioni di Opdivo IV durano circa 30 minuti.

Se sta assumendo Opdivo in associazione con ipilimumab (Yervoy), riceverà ciascun farmaco in infusione separata nello stesso giorno.

Quando prenderlo

Le infusioni di Opdivo vengono somministrate ogni 2 settimane o ogni 4 settimane quando si riceve Opdivo da solo.

Se sta ricevendo Opdivo in associazione con ipilimumab (Yervoy), le sue infusioni saranno ogni 3 settimane per le prime quattro dosi. Successivamente, riceverai infusioni di solo Opdivo ogni 2 o 4 settimane.

Tu e il tuo medico determinerete il programma di dosaggio più adatto a voi. Per assicurarsi di non perdere un appuntamento per la dose, provare a impostare un promemoria nel telefono.

Come funziona opdivo

Opdivo è un anticorpo monoclonale. Questi farmaci sono prodotti dalle cellule del sistema immunitario in un laboratorio. Funzionano bloccando l’azione di determinate sostanze nel tuo corpo.

Opdivo appartiene a una classe di farmaci chiamati inibitori programmati del recettore della morte-1 (PD-1). I recettori PD-1 (siti di attacco) si trovano sulle cellule del sistema immunitario nel tuo corpo. Quando alcune proteine ​​si legano a questi recettori, le cellule immunitarie smettono di produrre altre proteine ​​che attaccano e uccidono le cellule tumorali.

Alcune forme di cancro, come quelle che Opdivo è usato per trattare, hanno quantità di proteine ​​superiori al normale che si legano ai recettori PD-1. Ciò significa che il cancro è in grado di impedire al sistema immunitario di attaccare le cellule tumorali.

Opdivo blocca l’attività del recettore PD-1. Quando Opdivo si lega al recettore PD-1, impedisce ad altre proteine ​​di attaccarsi ad esso. Ciò consente al sistema immunitario di produrre e rilasciare più proteine ​​che attaccano le cellule tumorali.

Poiché vi è un numero maggiore di proteine ​​che attaccano le cellule tumorali, il cancro si restringe o scompare, in alcuni casi.

Quanto tempo ci vuole per funzionare?

Non si sa esattamente quanto tempo impiega Opdivo a lavorare nel proprio corpo. Il medico le consiglierà di venire nel loro ufficio ogni poche settimane o mesi dopo aver iniziato a prendere Opdivo. Controlleranno il tuo cancro a questi appuntamenti per vedere se il farmaco funziona per te.

Opdivo e gravidanza

Opdivo non è sicuro da assumere durante la gravidanza. Gli studi sugli animali hanno mostrato danni ai feti quando la madre incinta ha ricevuto Opdivo. È stato anche dimostrato che il farmaco provoca aborto spontaneo e morte fetale.

Se sei una donna in grado di rimanere incinta, dovrai iniziare un test di gravidanza negativo prima di iniziare il trattamento con Opdivo. Ciò contribuirà a garantire che non sei incinta prima di iniziare il farmaco.

Se rimane incinta mentre sta assumendo Opdivo, informi immediatamente il medico. Vedi la sezione “Opdivo e controllo delle nascite” per maggiori dettagli.

Opdivo e controllo delle nascite

Opdivo non è sicuro da assumere durante la gravidanza. Se sei sessualmente attivo e in grado di rimanere incinta, devi usare un efficace controllo delle nascite mentre stai assumendo Opdivo. Deve continuare a usare il controllo delle nascite per almeno 5 mesi dopo l’ultima dose di Opdivo.

Parla con il tuo medico delle tue esigenze di controllo delle nascite mentre stai usando Opdivo.

Opdivo e allattamento

Non ci sono studi per sapere quanto sia sicuro l’uso di Opdivo durante l’allattamento. Non è noto se Opdivo passi nel latte materno.

Tuttavia, gli effetti collaterali di Opdivo sono gravi e se il farmaco appare nel latte materno, potrebbe danneggiare un bambino che lo consuma. Per questo motivo, le donne non devono allattare durante l’assunzione di Opdivo. Inoltre, non devono allattare al seno per almeno 5 mesi dopo aver assunto l’ultima dose di Opdivo.

Parla con il tuo medico di come nutrire in sicurezza il tuo bambino mentre sta assumendo Opdivo.

Precauzioni Opdivo

Prima di prendere Opdivo, parla con il tuo medico della tua storia di salute. Opdivo potrebbe non essere adatto a te se hai determinate condizioni mediche o altri fattori che incidono sulla tua salute. Questi sono:

  • Trapianto di cellule staminali. Opdivo può causare gravi complicazioni se assunto prima o dopo un trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche (trapianto di cellule che formano il sangue da qualcuno che ha una struttura genetica simile a te). Se hai avuto un trapianto di cellule staminali o stai pianificando di averne uno, parla con il tuo medico per sapere se Opdivo è giusto per te.
  • Gravidanza. Opdivo può causare danni a un feto in crescita. Non dovresti assumere Opdivo durante la gravidanza. Per ulteriori informazioni, consultare le sezioni “Opdivo e gravidanza” e “Opdivo e controllo delle nascite” sopra.
  • L’allattamento al seno. Non deve allattare il bambino durante l’assunzione di Opdivo o per almeno 5 mesi dopo l’ultima dose di Opdivo. Per ulteriori informazioni, consultare la sezione “Opdivo e l’allattamento” sopra.

Nota: per ulteriori informazioni sui potenziali effetti negativi di Opdivo, vedere la sezione “Effetti collaterali di Opdivo” sopra.

Informazioni professionali per Opdivo

Le seguenti informazioni sono fornite per clinici e altri professionisti sanitari.

predette Indicazioni

Opdivo (nivolumab) è approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento di quanto segue:

  • melanoma non resecabile o metastatico, in monoterapia o in associazione con ipilimumab (Yervoy)
  • melanoma in pazienti con coinvolgimento dei linfonodi o metastasi che hanno avuto resezione completa, come trattamento adiuvante
  • carcinoma polmonare metastatico non a piccole cellule (NSCLC), a seguito di trattamento a base di platino
  • carcinoma polmonare metastatico a piccole cellule, dopo trattamento a base di platino e almeno un altro trattamento
  • carcinoma a cellule renali avanzato, come singolo agente dopo trattamento anti-angiogenico o in associazione con ipilimumab in pazienti che non hanno ricevuto un trattamento precedente ma che sono considerati a rischio intermedio o scarso
  • linfoma di Hodgkin classico, in pazienti adulti a seguito di trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche (HSCT) con brentuximab vedotin o in seguito a tre o più trattamenti precedenti che includono HSCT
  • carcinoma a cellule squamose della testa e del collo (ricorrente o metastatico), a seguito di trattamento a base di platino
  • carcinoma uroteliale (localmente avanzato o metastatico), a seguito di trattamento contenente platino o 12 mesi di trattamento neoadiuvante o adiuvante contenente platino
  • carcinoma del colon-retto (alta instabilità dei microsatelliti (MSI-H) o difetto di riparazione non corrispondente (dMMR)) in adulti e bambini di età pari o superiore a 12 anni, a seguito del trattamento con fluoropirimidina (come capecitabina), oxaliplatino e irinotecan
  • carcinoma epatocellulare, in pazienti precedentemente trattati con sorafenib

Meccanismo di azione

Opdivo è un anticorpo monoclonale con attività contro il recettore della morte programmato-1 (PD-1).

Il recettore PD-1 è attivato dai ligandi PD-L1 e PD-L2, con conseguente inibizione della proliferazione delle cellule T e della produzione di citochine. Alcune cellule tumorali causano una sovraregolazione di PD-L1 e PD-L2, impedendo la sorveglianza delle cellule T delle cellule cancerose. Ciò consente alle cellule tumorali di crescere e diffondersi senza controllo.

Quando Opdivo si lega al PD-1, le cellule T sono in grado di proliferare, produrre citochine e indurre risposte antitumorali. Questo impedisce la crescita delle cellule tumorali.

Farmacocinetica e metabolismo

Opdivo viene somministrato per infusione endovenosa, con conseguente biodisponibilità quasi completa. Quando somministrato ogni 2 settimane, le concentrazioni allo stato stazionario vengono raggiunte entro 3 mesi. Non sono stati condotti studi sul metabolismo, ma l’emivita media di eliminazione è di circa 25 giorni.

controindicazioni

Non ci sono controindicazioni all’uso di Opdivo.

Conservazione

I flaconcini di Opdivo devono essere conservati in frigorifero (da 36 ° F a 46 ° F / 2 ° C a 8 ° C) nella confezione originale. Proteggere dalla luce. Non agitare o congelare le fiale.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu