Orecchio, naso e gola

Olio d'oliva per le orecchie: tutto ciò che devi sapere

L’uso di olio d’oliva per rompere il cerume è un rimedio casalingo che alcune persone usano per rimuovere i tappi di cerume dall’orecchio. Ma l’olio d’oliva funziona ed è sicuro?

Il cerume è una sostanza densa che aiuta a idratare e proteggere le orecchie. Aiuta anche a rimuovere lo sporco e le cellule morte della pelle nell’orecchio.

Sebbene molte persone sentano il bisogno di pulirsi le orecchie e rimuovere la cera in eccesso, non c’è bisogno di cure mediche o igieniche per farlo. L’orecchio è completamente autopulente e il cerume svolge un ruolo essenziale in questo processo.

Le persone producono diverse quantità di cerume e questo non è correlato all’igiene. In particolare, le persone anziane e quelle con molti capelli nelle orecchie hanno maggiori probabilità di avere una maggiore quantità di cerume.

Continua a leggere per le risposte ad alcune domande comuni sull’uso dell’olio d’oliva nelle orecchie.

usi

Le persone possono usare l’olio di oliva caldo per aiutare a rompere il cerume che si è indurito e si è bloccato nel condotto uditivo. L’olio aiuta ad ammorbidire il cerume, facilitando lo spostamento dal canale.

Inoltre, alcune persone suggeriscono che posizionare alcune gocce di olio d’oliva riscaldato nell’orecchio di una persona con un’infezione all’orecchio può essere rilassante e confortante.

Mentre è improbabile che provochi danni, non ci sono ricerche per dimostrare che questo rimedio è efficace.

Sebbene la maggior parte delle persone sia consapevole del rischio di utilizzare i bastoncini di cotone per pulire le orecchie, molti ammettono ancora di usarli per rimuovere il cerume in eccesso.

Usando i bastoncini di cotone, c’è il rischio di attaccare accidentalmente il tampone troppo in profondità nell’orecchio e danneggiare il timpano.

Inoltre, i bastoncini di cotone possono spingere il cerume più a fondo nel condotto uditivo dove può indurirsi e diventare un tappo. L’olio d’oliva può essere un’alternativa sicura.

Funziona?

Gli autori di uno studio del 2013 hanno esaminato le persone che ogni notte mettevano gocce di olio d’oliva nell’orecchio per vedere se l’olio alterava la quantità di cerume.

Scoprirono che, contrariamente alla loro ipotesi, il cerume aumentava effettivamente nelle orecchie delle persone che usavano regolarmente gocce di olio d’oliva e l’olio non lo aiutava a uscire naturalmente.

Tuttavia, hanno anche scoperto che la cera era più facilmente rimovibile quando le persone spruzzavano olio d’oliva nell’orecchio appena prima dell’irrigazione di un medico.

Alcuni professionisti avvertono sull’uso dell’olio d’oliva poiché la cera si espande e può aumentare il dolore.

Uno studio del 2010 ha suggerito che l’olio di oliva era più efficace di nessun trattamento ma meno efficace del polipeptide di trietanolamina, un tipo di eardrop che un medico può usare.

I ricercatori hanno scoperto che l’irrigazione a umido, ad esempio con acqua o olio d’oliva, è migliore dell’irrigazione a secco. Hanno anche scoperto che gli eventi avversi causati dall’irrigazione domestica erano minori, quindi l’uso di olio d’oliva potrebbe essere un’opzione sicura.

Come usare l’olio d’oliva

Parlate con il vostro medico per scoprire se l’olio d’oliva è giusto per voi.

Per mettere l’olio d’oliva nell’orecchio, sdraiati su un lato con l’orecchio interessato rivolto verso l’alto. Quindi tirare delicatamente l’orecchio superiore su e indietro. Questo metodo apre il condotto uditivo e aiuta l’olio a penetrare direttamente nel canale.

Usa un contagocce per far cadere 2-3 gocce di olio nell’orecchio. Alcune persone preferiscono immergere un batuffolo di cotone nell’olio e consentire all’olio di gocciolare nell’orecchio. Fare attenzione a non inserire l’occhiello o il bastoncino di cotone direttamente nel condotto uditivo.

Strofina delicatamente la pelle davanti all’orecchio, vicino alla mascella, per aiutare l’olio a depositarsi nel canale.

Rimanere sdraiati per consentire all’orecchio di assorbire l’olio. L’olio può rimanere fuori dall’orecchio in posizione eretta. In questo caso, utilizzare un fazzoletto per asciugarlo.

Alcune persone hanno scelto di riscaldare l’olio prima di metterlo nell’orecchio. Assicurati di posizionare alcune gocce di olio all’interno del polso per testare la temperatura. Non posizionare l’olio nell’orecchio se è troppo caldo.

Se una persona non ottiene sollievo dall’olio, è meglio consultare un medico.

Sicurezza e rischi

L’olio d’oliva è generalmente sicuro da usare in piccole quantità nell’orecchio. Tuttavia, le persone con un timpano rotto non devono mai mettere olio d’oliva o altre sostanze nell’orecchio.

L’irrigazione dell’orecchio con olio d’oliva può causare effetti collaterali come prurito, infezioni dell’orecchio esterno, vertigini e irritazione della pelle.

Chiunque abbia un’allergia alle olive o all’olio d’oliva non dovrebbe provare questo rimedio.

È anche fondamentale essere cauti quando si utilizza questo rimedio domestico con i bambini. Non utilizzare olio d’oliva caldo, poiché potrebbe bruciare il bambino.

Quando vedere un dottore

Se qualcuno ha dolore all’orecchio che non scompare dopo alcuni giorni di rimedi casalinghi, è meglio consultare un medico.

Inoltre, chiunque sospetti di avere un timpano rotto o sintomi di un’infezione all’orecchio, come dolore e gonfiore, dovrebbe contattare il proprio medico.

Sommario

Sebbene l’uso di olio d’oliva nell’orecchio possa avere alcuni benefici, non ci sono ricerche sufficienti per concludere che sia più efficace dei rimedi medici. Alcune ricerche suggeriscono che potrebbe peggiorare un accumulo di cerume.

Tuttavia, di solito è sicuro provare questo rimedio a casa fino a quando una persona prende alcune precauzioni, come l’uso di una piccola quantità e non surriscaldarlo.

Chiunque desideri provare a usare l’olio d’oliva per un accumulo di cerume o dolore alle orecchie dovrebbe consultare un medico se i loro sintomi non migliorano.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu