Modi per aiutare le croste a guarire

Una crosta è una placca croccante che si forma sopra una ferita. Adottare misure per sostenere il processo di guarigione del corpo può aiutare a sbarazzarsi di una crosta.

Una crosta protegge una ferita mentre guarisce. Mantenere una ferita pulita e coprirla con uno strato di vaselina, come la semplice vaselina, può trattenere l’umidità e impedire la ferita.

Quando una ferita si asciuga e si forma una crosta, il processo di guarigione richiede più tempo. Inoltre, una persona può trovare il risultato estetico meno attraente.

Alcune persone trovano la crosta spiacevole o fastidiosa e l’area intorno alla crosta può avvertire prurito o disagio. Tuttavia, è importante non scegliere una crosta.

In questo articolo, elenchiamo otto modi per aiutare le ferite con croste a guarire più velocemente. Descriviamo anche come ridurre il disagio e il rischio di cicatrici.

I seguenti suggerimenti possono aiutare a sbarazzarsi di croste:

1. Mantenerlo pulito

Mantenere sempre pulita la crosta e la pelle circostante per evitare l’infezione.

Se la ferita è esposta allo sporco o al sudore, lavare delicatamente l’area con acqua calda e sapone delicato, quindi asciugare delicatamente la pelle.

Cerca di non toccare la crosta a meno che non sia necessario.

Toccando una crosta aumenta le probabilità che batteri e altri microbi entrino nella ferita.

2. Evitare di raccogliere o strofinare la crosta

Quando le croste diventano pruriginose, alcune persone si grattano, sfregano o raccolgono.

Questo può sembrare allettante, ma ritarda la guarigione e aumenta il rischio di cicatrici. Può anche causare sanguinamento o arrossamento.

Per alleviare il prurito, prova a premere delicatamente sulla crosta con un panno pulito, bagnato o asciutto.

3. Applicare un impacco

Tenere delicatamente un impacco caldo contro l’area può aumentare la circolazione alla ferita. Più flusso sanguigno porta ossigeno fresco e cellule che promuovono la guarigione.

Inoltre, un impacco freddo può ridurre l’infiammazione e il dolore nel sito della crosta.

4. Idrata la crosta

L’American Academy of Dermatology consiglia di mantenere umida la ferita per aiutare la pelle danneggiata a guarire. Suggeriscono l’uso di vaselina per prevenire l’essiccazione della pelle, nonché per favorire la guarigione e ridurre la formazione di cicatrici.

Alcune persone trovano utili anche altri prodotti idratanti, come olio di cocco o crema emolliente, pomata o lozione.

L’olio di cocco è disponibile per l’acquisto online, insieme a prodotti emollienti.

5. Coprire la crosta solo quando necessario

Una volta che si è formata una crosta, una persona deve coprirla solo se lacrima, trasuda o sanguina.

Tuttavia, le persone fisicamente attive potrebbero voler coprire le croste se esiste il rischio che le croste possano essere danneggiate, ad esempio durante lo sport o l’esercizio.

Per coprire una crosta, applicare una benda appena prima di essere fisicamente attiva e rimuoverla in seguito. Se è necessario indossare la benda per più di qualche ora, assicurarsi di cambiarla regolarmente.

Una gamma di bende è disponibile per l’acquisto online.

6. Riposati a sufficienza

Il riposo può aiutare il corpo a guarire più rapidamente, mentre il sonno limitato compromette la funzione immunitaria.

Uno studio pubblicato sul Journal of Applied Physiology indica che anche interruzioni relativamente modeste del sonno possono ritardare la guarigione delle ferite.

Sebbene il ritardo potrebbe non essere molto significativo, mirare a dormire regolarmente 7-9 ore a notte può aiutare a migliorare il processo di guarigione.

7. Segui una dieta equilibrata

Alcuni nutrienti svolgono un ruolo nella rigenerazione e nella guarigione dei tessuti del corpo. Alcuni dei nutrienti più benefici per la rigenerazione e la guarigione includono:

  • proteina
  • selenio
  • vitamina A
  • vitamina C
  • zinco

Per garantire un’adeguata assunzione di questi nutrienti, cerca di seguire una dieta equilibrata che includa molti:

  • frutta e verdura
  • fonti di proteine ​​magre, come pollame, fagioli, lenticchie, pesce e tofu
  • fonti di grassi sani, come avocado, olio d’oliva e noci
  • cereali integrali

8. Evitare il fumo di sigaretta

Uno studio sul Journal of Wound Ostomy & Continence Nursing suggerisce che il fumo compromette la guarigione delle ferite. La nicotina e altre sostanze chimiche presenti nel fumo di sigaretta riducono il flusso di ossigeno in tutto il corpo. I medici chiamano questa riduzione dell’ipossia.

Secondo lo studio, il fumo riduce anche il numero di globuli bianchi che si dirigono verso il sito della ferita.

Inoltre, gli autori dello studio osservano che il fumo riduce la funzione dei linfociti e di altre cellule che forniscono protezione da infezione e infiammazione.

Quando vedere un dottore

La maggior parte delle croste cadono da sole. Tuttavia, consultare un medico se una ferita con una crosta presenta una delle seguenti caratteristiche:

  • dolore intenso
  • stillicidio o sanguinamento continuo
  • nessun miglioramento dopo pochi giorni
  • peggioramento graduale dei sintomi
  • gonfiore che peggiora

Inoltre, consultare un medico se si sviluppano febbre o brividi.

Quando una persona subisce una lesione molto profonda o dolorosa, dovrebbe cercare assistenza medica.

È anche importante ricevere assistenza medica per le ferite causate da un morso umano o da un oggetto sporco o arrugginito. Se una ferita viene infettata, consultare un medico.

Sommario

Le croste sono una parte sana del processo di guarigione. Proteggono la ferita da sporco e microbi e riducono il rischio di infezione. Una crosta in genere cadrà tra pochi giorni a poche settimane.

Una persona può prendere provvedimenti per promuovere la guarigione delle ferite e ridurre il rischio di cicatrici. Alcuni di questi metodi alleviano anche qualsiasi prurito o disagio causato da una crosta.

Se una crosta sta causando un grave disagio o se la ferita non inizia a migliorare entro pochi giorni, consultare un medico. Potrebbe essere necessario un trattamento antibiotico.

Questo post è stato utile per te?