Neurologia

Lottando per mettere a fuoco? Questa nuova app per allenare il cervello può essere d'aiuto

In un mondo in cui i nostri cervelli sono quasi costantemente stimolati, molti di noi potrebbero trovare difficile rimanere concentrati per lunghi periodi. I ricercatori dell'Università di Cambridge nel Regno Unito hanno ora sviluppato un'app che allena la mente a mantenere la concentrazione.

Molti, se non la maggior parte, di noi passano le nostre giornate passando rapidamente da compiti in competizione. Chiamiamo questo "multitasking" e siamo orgogliosi di quanto siamo efficienti nell'affrontare più problemi contemporaneamente.

Tuttavia, il multitasking richiede di reindirizzare rapidamente la nostra attenzione da un'attività all'altra e poi viceversa, che, nel tempo, può avere un effetto negativo sulla nostra capacità di concentrazione.

"Tutti abbiamo sperimentato di tornare a casa dal lavoro, sentendo che siamo stati impegnati tutto il giorno ma non siamo sicuri di quello che effettivamente abbiamo fatto", dice la prof.ssa Barbara Sahakian del Dipartimento di Psichiatria dell'Università di Cambridge.

"La maggior parte di noi passa il proprio tempo a rispondere alle e-mail, a guardare messaggi di testo, a cercare sui social media, a provare a fare il multitasking. Ma invece di fare molto, a volte facciamo fatica a completare anche una singola attività e non riescono a raggiungere il nostro obiettivo per il giorno ", aggiunge, notando che potremmo persino trovare difficile concentrarci su attività piacevoli e rilassanti, come guardare la TV.

Tuttavia, continua: "Per compiti complessi, dobbiamo entrare nel" flusso "e rimanere concentrati". Quindi, come possiamo ri-insegnare alle nostre menti a rimanere concentrati?

Il prof. Sahakian e i colleghi ritengono che potrebbero aver trovato una soluzione efficace e priva di complicazioni a questo problema.

Il team di ricerca ha sviluppato un'app per la formazione del cervello chiamata "Decoder", che può aiutare gli utenti a migliorare la concentrazione, la memoria e le abilità numeriche.

Gli scienziati hanno recentemente condotto uno studio per testare l'efficacia della loro nuova app, e ora riportano i loro risultati sulla rivista Frontiers in Behavioral Neuroscience.

Un'app che migliora la concentrazione

Nello studio, il prof. Sahakian e il gruppo hanno lavorato con una coorte di 75 giovani e adulti partecipanti sani. Il processo è durato 4 settimane e tutti i partecipanti hanno effettuato un test speciale misurando le loro capacità di concentrazione sia all'inizio che alla fine dello studio.

Come parte del processo, i ricercatori hanno diviso i partecipanti in tre gruppi. Chiesero a un gruppo di giocare al nuovo gioco di addestramento Decoder, mentre il secondo gruppo doveva giocare a Bingo e il terzo gruppo non ricevette alcuna partita.

Quelli nei primi due gruppi hanno giocato i loro rispettivi giochi durante otto sessioni di 1 ora nelle 4 settimane, e lo hanno fatto sotto la supervisione dei ricercatori.

Alla fine del periodo di prova, i ricercatori hanno scoperto che i partecipanti che avevano giocato a Decoder hanno dimostrato migliori capacità di attenzione sia dei partecipanti che avevano giocato a Bingo sia di quelli che non avevano giocato affatto.

I ricercatori affermano che questi miglioramenti erano "significativi" e paragonabili agli effetti dei farmaci che i medici prescrivono per il trattamento delle condizioni che richiedono l'attenzione, come il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

L'app potrebbe aiutare con l'ADHD

Nella fase successiva del processo, il Prof. Sahakian e il team hanno voluto testare se Decoder potesse aumentare la concentrazione senza influire negativamente sulla capacità di una persona di spostare la propria attenzione in modo efficace da un'attività all'altra.

Per farlo, hanno chiesto ai partecipanti che avevano utilizzato Decoder e Bingo di prendere il Trail Making Test (TMT), che valuta la capacità di spostare l'attenzione degli individui. I ricercatori hanno scoperto che i giocatori di Decoder hanno prestazioni migliori su TMT rispetto ai giocatori di Bingo.

Infine, i partecipanti che hanno giocato a Decoder hanno riportato percentuali più elevate di divertimento durante la partecipazione a questa attività, oltre a una motivazione più forte e una maggiore prontezza durante tutte le sessioni.

"Molte persone mi dicono che hanno problemi a focalizzare la loro attenzione: il decoder dovrebbe aiutarli a migliorare la loro capacità di farlo", dice il prof. Sahakian.

"Oltre alle persone sane, ci auguriamo che il gioco sia di beneficio per i pazienti che hanno problemi di attenzione, inclusi quelli con ADHD o trauma cranico. Abbiamo in programma di iniziare uno studio con pazienti traumatizzati di lesioni cerebrali quest'anno," il ricercatore gli appunti.

Un "gioco basato sull'evidenza"

Cambridge Enterprise ha recentemente concesso in licenza il nuovo gioco allo sviluppatore di app Peak, specializzato nel rilascio di app per la formazione del cervello. Peak ha adattato Decoder per la piattaforma iPad e il gioco è ora disponibile su App Store come parte del pacchetto Peak Brain Training.

George Savulich, un altro degli autori dello studio corrente, nota che, a differenza di altre app che pretendono di addestrare il cervello ma non necessariamente mantengono le loro promesse, lui e i suoi colleghi hanno basato lo sviluppo di Decoder su prove scientifiche rigorose.

"Molte app per la formazione del cervello sul mercato non sono supportate da prove scientifiche rigorose.Il nostro gioco basato sull'evidenza è sviluppato interattivamente (…). Il livello di difficoltà è abbinato al singolo giocatore, ei partecipanti godono della sfida del training cognitivo ".

George Savulich

"La versione di Peak di Decoder è ancora più difficile del nostro gioco di prova originale, quindi permetterà ai giocatori di continuare a ottenere benefici ancora più grandi in termini di prestazioni nel tempo", aggiunge il prof. Sahakian.

"Concedendo in licenza il nostro gioco, ci auguriamo che possa raggiungere un vasto pubblico che sia in grado di trarre beneficio migliorando la loro attenzione", afferma.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu