Medicina complementare / Medicina alternativa

Lo yoga mantiene la mente e il corpo giovani, dimostrano 22 studi clinici

Una revisione che analizza i risultati di 22 studi clinici randomizzati ha rilevato che la pratica dello yoga può migliorare molti aspetti della salute fisica e mentale tra gli anziani.

Lo yoga si riferisce a una serie di pratiche mente-corpo che hanno origine nella tradizione indù.

Tuttavia, stanno crescendo in popolarità in tutto il mondo come una pratica di benessere alternativo.

Le statistiche mostrano che nel 2015 solo negli Stati Uniti, ben 36,7 milioni di persone praticavano yoga e, entro il 2020, le stime suggeriscono che questo numero sarà aumentato a oltre 55 milioni di persone.

Le persone che praticano yoga spesso condividono aneddoti sul suo effetto benefico sulla loro salute mentale e fisica. Incuriosito da tali rapporti, alcuni scienziati si sono proposti di verificare se i benefici sono reali.

In effetti, alcuni studi hanno scoperto che diverse pratiche yoga sono in grado di migliorare il senso generale di benessere di una persona, nonché vari aspetti della loro salute fisica.

Ad esempio, una serie di studi del 2017 ha suggerito che le persone che hanno aderito a un programma di yoga hanno sperimentato livelli più bassi di ansia e depressione.

Uno studio del 2016 ha rilevato che la pratica dello yoga correlava con un minor rischio di compromissione cognitiva negli adulti più anziani, e le ricerche condotte all’inizio dell’anno conclusero che 8 settimane di pratica intensa dello yoga riducevano i sintomi dell’artrite reumatoide.

Ora, gli investigatori dell’Università di Edimburgo nel Regno Unito hanno condotto una revisione, analizzando i risultati di 22 studi clinici randomizzati e randomizzati a cluster che hanno valutato i benefici della pratica yoga per gli anziani più sani.

Le prove hanno considerato gli effetti di vari programmi di yoga – con durata del programma compresa tra 1 e 7 mesi e durata individuale della sessione tra 30 e 90 minuti – sul benessere sia mentale che fisico.

‘Lo yoga ha un grande potenziale’ per migliorare la salute

Nella recensione, che rappresenta un articolo ad accesso aperto sull’International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity, i ricercatori hanno condotto analisi statistiche per valutare i risultati combinati dei 22 studi. Hanno confrontato i benefici associati allo yoga con quelli di altre attività fisiche leggere, come camminare e prendere lezioni di aerobica.

Il team ha scoperto che tra le persone con un’età media di 60 anni o più, praticare lo yoga – rispetto a non impegnarsi in attività fisica – ha aiutato a migliorare il loro equilibrio fisico, la flessibilità di movimento e la forza degli arti. Ridusse anche la depressione, migliorò la qualità del sonno e aumentò la vitalità.

Inoltre, i ricercatori hanno notato che gli anziani che praticavano lo yoga percepivano la propria salute fisica e mentale come soddisfacenti.

Se confrontato con altre attività fisiche leggere, come camminare, lo yoga sembrava migliorare in modo più efficace la forza della parte inferiore del corpo degli anziani, migliorare la flessibilità della parte inferiore del corpo e ridurre i sintomi della depressione.

“Gran parte degli anziani sono inattivi e non rispettano le raccomandazioni sull’equilibrio e il rinforzo muscolare stabilite dal governo e dalle organizzazioni sanitarie internazionali”, osserva Divya Sivaramakrishnan, l’autore principale della rivista.

Tuttavia, lo yoga può essere una forma facile, adattabile e attraente di attività fisica, e dal momento che le prove che suggeriscono che può essere benefico per la salute sta crescendo, aderire a un programma di yoga potrebbe essere una buona opzione per gli anziani che cercano di mantenersi in forma – sia fisicamente che mentalmente.

“Sulla base di questo studio, possiamo concludere che lo yoga ha un grande potenziale per migliorare importanti esiti fisici e psicologici negli adulti più anziani.Lo yoga è un’attività delicata che può essere modificata per adattarsi a quelli con malattie e condizioni legate all’età.”

Divya Sivaramakrishnan

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu