Orecchio, naso e gola

L'aceto di mele può trattare le infezioni alle orecchie?

Le infezioni dell’orecchio possono verificarsi nella parte interna, centrale o esterna dell’orecchio. Di solito sono dovuti a una crescita eccessiva di batteri infettivi o un virus.

Alcune persone credono che l’aceto di mele (ACV) possa aiutare a curare le infezioni alle orecchie. Tuttavia, attualmente non esiste una ricerca specifica che indichi l’efficacia dell’ACV per le infezioni dell’orecchio.

Tuttavia, alcune ricerche suggeriscono che l’aceto di mele ha proprietà antimicrobiche. Discutiamo di questa ricerca e valutiamo se queste proprietà nell’aceto potrebbero aiutare a trattare le infezioni dell’orecchio. Forniamo anche suggerimenti su come utilizzare l’aceto per le infezioni dell’orecchio, nonché i potenziali rischi connessi.

L’ACV aiuta con le infezioni alle orecchie?

Uno studio di laboratorio del 2018 ha studiato gli effetti antimicrobici generali dell’ACV. I ricercatori hanno studiato due specie di batteri che sono una causa comune di infezioni alle orecchie: Escherichia coli (E. coli) e Staphylococcus aureus (S. aureus).

I ricercatori hanno applicato ACV a ciascuna delle colture batteriche. Hanno scoperto che l’ACV ha inibito la crescita di entrambi i tipi di batteri.

I ricercatori hanno quindi preparato campioni di colture batteriche mescolate con cellule immunitarie. Hanno esposto alcuni di questi campioni all’ACV e hanno scoperto che mostravano meno segni di infiammazione. Ciò suggerisce che l’ACV potrebbe ridurre la gravità di alcune infezioni batteriche.

I ricercatori dello studio del 2018 osservano che gli effetti antimicrobici dell’ACV possono essere in parte dovuti al suo contenuto di acido acetico. La ricerca ha dimostrato che l’acido acetico può danneggiare le pareti cellulari dei microbi.

In uno studio del 2017, l’ACV ha mostrato forti effetti antibatterici, anche a concentrazioni inferiori al 25%.

Non è ancora chiaro se l’ACV abbia proprietà antivirali.

Finora, la ricerca sugli effetti antibatterici dell’ACV sembra promettente. Tuttavia, gli scienziati hanno condotto la maggior parte delle loro ricerche sulle colture batteriche coltivate in laboratorio, quindi non sanno se l’ACV avrà gli stessi effetti sulle persone. Gli scienziati dovranno condurre studi ben controllati sull’uomo per indagare su questa affermazione.

Come usare ACV per le infezioni dell’orecchio

Il modo più semplice di utilizzare ACV per le infezioni dell’orecchio è aggiungerlo a gocce per le orecchie fatte in casa. Tuttavia, non utilizzare gocce auricolari ACV al posto dei trattamenti convenzionali e parlare sempre con un medico prima.

Per far cadere le orecchie, combina parti uguali di ACV e acqua calda. Assicurarsi che l’acqua sia solo leggermente calda poiché la pelle all’interno dell’orecchio sarà sensibile.

Come applicare le gocce auricolari

Per ottenere le gocce nel condotto uditivo, attenersi alla seguente procedura:

  • Succhiare un po ‘della miscela di gocce per le orecchie, usando un contagocce.
  • Siediti o sdraiati con la testa inclinata su un lato in modo che l’orecchio interessato sia rivolto verso l’alto.
  • Spremi 4–5 gocce del composto nell’orecchio.
  • Tieni la testa inclinata per un paio di minuti per garantire che le gocce raggiungano il condotto uditivo.
  • Inclinare la testa nella direzione opposta per consentire alla miscela di cadere.
  • Utilizzare un panno per il viso pulito o un batuffolo di cotone per pulire l’orecchio, ma non inserire nulla nel condotto uditivo.

Ripeti la procedura sopra alcune volte al giorno.

Possibili rischi

È essenziale diluire l’ACV. Concentrazioni più elevate di ACV possono danneggiare la pelle sensibile dell’orecchio.

Anche dopo aver diluito ACV, l’irritazione è ancora possibile. In caso di irritazione, interrompere l’uso della miscela.

Chiunque sospetti di avere un’infezione nell’orecchio interno o medio dovrebbe evitare di usare gocce auricolari fino a quando non vedono il proprio medico. Le gocce per le orecchie non sono adatte a persone che soffrono di drenaggio dalle orecchie.

Le persone che sperimentano drenaggio dell’orecchio o un’infezione dell’orecchio interno o medio dovrebbero consultare un medico.

Rimedi domestici alternativi alle infezioni dell’orecchio

I rimedi casalinghi che potrebbero aiutare ad alleviare i sintomi del dolore e del gonfiore che spesso accompagnano un’infezione all’orecchio includono:

Impacchi caldi: la posa di un asciugamano caldo sopra l’orecchio interessato aiuta ad aumentare la circolazione nell’area. Questo, a sua volta, può aiutare a ridurre il dolore.

Antidolorifici da banco (OTC): i farmaci OTC come il paracetamolo (Tylenol) o l’ibuprofene (Advil) possono aiutare a ridurre il dolore e la febbre.

Altri prodotti OTC: alcune gocce auricolari OTC possono aiutare ad alleviare i sintomi mentre impediscono la diffusione dell’infezione batterica sottostante. Le persone dovrebbero chiedere consiglio al proprio farmacista su quali gocce acquistare.

Quando consultare un medico per l’infezione alle orecchie

Un’infezione all’orecchio può causare gravi complicazioni se non trattata.

Le persone dovrebbero consultare un medico se i loro sintomi peggiorano o manifestano una delle seguenti condizioni:

  • febbre
  • pus, scarico o perdite di fluido dall’orecchio
  • sintomi di un’infezione all’orecchio medio che dura più di 3 giorni
  • perdita dell’udito

Una persona con questi sintomi può richiedere antibiotici o altri trattamenti.

Sommario

Le infezioni dell’orecchio sono generalmente il risultato di un’infezione virale o batterica. Possono essere molto dolorosi.

L’ACV mostra risultati promettenti come trattamento antibatterico. Tuttavia, non esiste una ricerca specifica che indaga sull’ACV come trattamento per l’infezione dell’orecchio.

Di conseguenza, le persone che desiderano provare le gocce auricolari ACV dovrebbero usarle in combinazione con trattamenti medici convenzionali.

Le persone che hanno drenaggio dell’orecchio o un’infezione dell’orecchio medio o interno non devono usare ACV. Le persone dovrebbero consultare un medico se i sintomi peggiorano o persistono.

D:

Gocce auricolari e aceto di mele sono entrambi inadatti per le persone con infezioni dell’orecchio interno e medio e per coloro che soffrono di drenaggio dalle orecchie?

UN:

Un’infezione dell’orecchio medio è nota come otite media. Le gocce auricolari non raggiungeranno quest’area perché il timpano impedisce di entrare nell’orecchio medio. Se qualcuno ha un timpano perforato, i liquidi potrebbero penetrare nell’orecchio medio. Tuttavia, chiunque abbia un timpano perforato dovrebbe evitare le gocce dell’orecchio perché organismi estranei possono entrare nell’orecchio medio e iniziare o peggiorare un’infezione. Chiunque abbia un’infezione all’orecchio medio, drenaggio dell’orecchio o un timpano perforato dovrebbe consultare un medico prima di utilizzare eventuali gocce auricolari.

Kevin Martinez, MD.
Le risposte rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non deve essere considerato un consiglio medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu