Salute mentale

La verità su "Blue Monday"

Ogni anno, in questo periodo, Internet inizia ad essere in fermento con gli avvertimenti sul temuto "Blue Monday", il cosiddetto giorno più deprimente dell'anno. Da dove nasce il concetto del Blue Monday, ed è un fenomeno reale?

Una rapida ricerca su Internet rivelerà che oggi, il 21 gennaio, si presume che sia il Blue Monday, il giorno peggiore dell'anno, quando il destino e le tenebre governano l'umore generale.

Blue Monday non cade ogni anno nella stessa data, ma deve essere un lunedì (ovviamente), e deve essere a gennaio, e solitamente è il terzo lunedì del primo mese dell'anno.

A dire il vero, oggi, mentre scrivo questo articolo, non sono al meglio delle forme. Combattendo contro un freddo testardo e doloroso, stressato dalle scadenze e preoccupato per le sfide che potrebbe presentarsi la settimana, sono tentato di dire che l'etichetta Blue Monday è adatta per un giorno come oggi.

Ma poi di nuovo ho avuto l'influenza anche la scorsa settimana, e le scadenze che inducono lo stress sono un evento comune nella mia linea di lavoro, quindi perché non chiamare ogni lunedì meno che perfetto un lunedì "blu"? Cosa rende oggi così cupamente unico? O forse una domanda migliore sarebbe: "Il terzo lunedì di gennaio è davvero il giorno più triste dell'anno?"

In questa funzione di Spotlight, scopriamo da dove è nato il concetto di Blue Monday, come viene calcolata questa data e se c'è o meno una verità all'idea.

Una campagna di marketing dimenticata

Secondo i rapporti di varie fonti online, il Blue Monday è nato con lo psicologo Cliff Arnall nel 2005, quando ha ideato il concetto come parte di una campagna di marketing per l'ormai defunta compagnia Sky Travel.

Per determinare quale giorno di gennaio il Blue Monday sarebbe caduto ogni anno, Arnall ha elaborato una formula complessa che tiene conto di una serie di fattori, tra cui: clima, livello del debito, stipendio mensile, tempo trascorso da Natale, quanto tempo una persona non è riuscita a mantenere le risoluzioni, i livelli motivazionali e il bisogno di agire.

La premessa è che il giorno più cupo dell'anno sarebbe segnato dal maltempo, senso di colpa per non essere in grado di tenere il passo con gli obiettivi fissati per l'anno, le preoccupazioni per i soldi e il contrasto tra il recente entusiasmo festivo e il duro ritorno al mondano realtà.

Mentre tutte queste variabili possono sembrare fattori validi quando si tratta di calcolare il giorno peggiore dell'anno, gli specialisti hanno sottolineato, ripetutamente, che queste variabili sono impossibili da determinare, rendendo l'equazione assolutamente non scientifica.

Non c'è modo di misurare "il tempo trascorso dal mancato mantenimento della risoluzione del nuovo anno" per ogni singola persona sul pianeta, e il clima di gennaio è molto diverso tra paesi e continenti.

Infatti, mentre scrivo questo, il tempo a New York è di -14 ° C (7 ° F), ma a Brighton, nel Regno Unito – dove si trova l'ufficio di Medical News Today – ci stiamo godendo un balsamico 5 ° C (41 ° F), mentre gli abitanti di Sydney, in Australia, si preparano per un "intenso caldo incantesimo".

Prendendo vita da solo

Sin dalla sua creazione nel 2005, il Blue Monday sembra aver assunto una vita propria e, a gennaio, molti siti web pubblicano le liste delle "10 migliori cose per aiutarti ad affrontare Blue Monday".

Mentre, in sostanza, tali iniziative possono essere ben intenzionate, con l'obiettivo di condividere consigli generali su come far fronte allo stress e ai bassi stati d'animo, possono anche avere conseguenze non intenzionali.

Per esempio, le persone che stanno già affrontando la depressione o l'ansia possono trovare i loro sintomi esacerbati da riferimenti costanti e avvertimenti su questa data presumibilmente triste.

In un'intervista citata dalla BBC, una donna con una storia di ansia sottolinea che parlare di Blue Monday può mettere ulteriore pressione su di lei e su altri che potrebbero anticipare questa data come un "giorno della resa dei conti" speciale con sintomi di salute mentale.

Blue Monday, dice, è "solo un'etichetta in un giorno qualunque, ma mette molta pressione sulle persone che hanno già una malattia mentale per superarla. Aggiunge molta ansia al giorno e la gente si preoccupa l'accumulo (a) esso. "

Tuttavia, nonostante il nome suggestivo, Blue Monday non è mai stato concepito per spaventare il mese di gennaio, piuttosto il contrario, secondo il creatore del concetto.

"Una profezia che si autoavvera"

In un'intervista con The Telegraph, Arnall spiega che inizialmente intendeva Blue Monday come una sfida, incoraggiando le persone a combattere qualsiasi "blues" post-vacanza, e iniziare a pianificare nuove avventure e intraprendere nuovi hobby.

Tuttavia, egli afferma anche che il concetto era, a posteriori, inutile, con il potenziale di diventare una "profezia che si autoavvera".

A proposito di come ha sviluppato l'idea del Blue Monday, osserva: "Mi è stato originariamente chiesto di venire con quello che pensavo fosse il miglior giorno per prenotare una vacanza estiva, ma quando ho iniziato a pensare ai motivi per prenotare una vacanza, riflettendo su Ciò che migliaia di persone mi avevano detto durante i laboratori di gestione dello stress o di felicità, ci sono stati questi fattori che hanno indicato il terzo lunedì di gennaio come particolarmente deprimente. "

"(Ma) non è particolarmente utile metterlo là fuori e dire" ci sei "(…) è quasi una profezia che si autoavvera che è il giorno più deprimente".

Cliff Arnall

Più di 13 anni, ciò che è iniziato come idea per una normale campagna di marketing ha acquisito un notevole slancio e si è incorporato nella cultura di Internet. Blue Monday ora cammina in una linea sottile tra il mese di gennaio e il mese più fosco e fornisce una scusa per parlare più apertamente della salute mentale.

E per alcune aziende, questa infame giornata è semplicemente una continua opportunità per incrementare il business durante uno dei mesi più lenti dell'anno.

Quindi non preoccuparti di ciò che Blue Monday potrebbe offrirti. Ignora il clamore, fai del tuo meglio per goderti la giornata, e se non hai avuto il pieno successo nel mantenere le risoluzioni del tuo anno finora, prendi questa giornata come un'opportunità per tornare in pista, al tuo ritmo.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu