Salute delle donne / Ginecologia

La pillola anticoncezionale ti impedisce di riconoscere le emozioni?

Una nuova ricerca che compare nella rivista Frontiers in Neuroscience suggerisce che le donne che usano i contraccettivi orali sono meno in grado di riconoscere espressioni facciali di emozioni complesse.

Oltre il 60% delle donne di età compresa tra i 15 ei 44 anni utilizza attualmente una forma di contraccezione, secondo le stime più recenti dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

Circa il 28%, o 10,6 milioni, di queste donne utilizza la pillola anticoncezionale. In tutto il mondo, il numero di donne che usano contraccettivi orali è di almeno 100 milioni.

Oltre ai loro benefici contraccettivi, le pillole anticoncezionali hanno diversi usi terapeutici, come il controllo dell'endometriosi, dell'acne, dei periodi dolorosi o pesanti, della sindrome dell'ovaio policistico e dei fibromi uterini.

Tuttavia, i contraccettivi orali possono anche avere una serie di effetti collaterali, a seconda del tipo di pillola e degli ormoni che contiene. Tali effetti collaterali includono nausea, tensione mammaria, mal di testa e gonfiore.

Quali sono gli effetti psicologici dell'uso della pillola? Alcuni studi hanno suggerito che esiste un'associazione tra l'assunzione della pillola anticoncezionale e l'alterazione dell'umore e un aumento del rischio di depressione.

Una nuova ricerca aggiunge un altro effetto psicologico potenzialmente negativo alla lista: compromissione del giudizio sociale. Secondo il nuovo studio, le donne che prendono la pillola hanno meno probabilità di identificare "complesse espressioni emotive", come l'orgoglio o il disprezzo, con precisione.

Alexander Lischke, ricercatore presso il Dipartimento di Psicologia Fisiologica e Clinica / Psicoterapia dell'Università di Greifswald in Germania, è l'autore senior del nuovo lavoro.

Le donne sulla pillola sono meno accurate del 10%

Lischke spiega la motivazione per lo studio, dicendo: "Più di 100 milioni di donne in tutto il mondo usano contraccettivi orali, ma si sa molto poco sui loro effetti sull'emozione, sulla cognizione e sul comportamento".

"Tuttavia," aggiunge, "risultati casuali suggeriscono che i contraccettivi orali compromettono la capacità di riconoscere le espressioni emotive degli altri, il che potrebbe influenzare il modo in cui gli utenti iniziano e mantengono relazioni intime".

Per determinare alcuni di questi effetti, Lischke e colleghi hanno chiesto a due gruppi di donne di impegnarsi in un compito di riconoscimento delle emozioni. Il primo gruppo consisteva in 42 donne sane che assumevano contraccettivi orali, mentre 53 donne sane che non erano nella pillola formavano il secondo gruppo.

L'autore senior dello studio spiega come i ricercatori hanno progettato il compito. "Se i contraccettivi orali causassero drammatiche menomazioni nel riconoscimento delle emozioni delle donne (come ipotizzato)", dice Lischke, "avremmo probabilmente notato questo nelle nostre interazioni quotidiane con i nostri partner".

"Ritenevamo che queste menomazioni sarebbero state molto sottili, indicando che dovevamo testare il riconoscimento delle emozioni delle donne con un compito abbastanza sensibile da rilevare tali disfunzioni, quindi abbiamo utilizzato un compito di riconoscimento delle emozioni molto impegnativo che richiedeva il riconoscimento di emozioni complesse espressioni dalla regione degli occhi dei volti. "

Tali espressioni emotive includevano il disprezzo e l'orgoglio, che sono più complesse delle espressioni di emozioni più semplici, come la paura o la felicità.

"Considerando che i gruppi erano ugualmente bravi a riconoscere le espressioni facili, gli utenti (contraccettivi orali) avevano meno probabilità di identificare correttamente le espressioni difficili", riferisce Lischke.

Più specificamente, le donne che hanno preso la pillola erano il 10% meno accurate nel riconoscimento delle emozioni rispetto alle donne che non prendevano la pillola.

I risultati non dipendono dalla fase del ciclo mestruale delle donne o dal fatto che le espressioni facciali fossero positive o negative.

Lischke commenta il potenziale meccanismo che potrebbe spiegare i risultati, dicendo: "Le variazioni cicliche dei livelli di estrogeni e progesterone sono noti per influenzare il riconoscimento delle emozioni delle donne e influenzare l'attività e le connessioni nelle regioni del cervello associate".

"Poiché i contraccettivi orali agiscono sopprimendo i livelli di estrogeni e progesterone, è logico che i contraccettivi orali influenzino anche il riconoscimento delle emozioni delle donne, tuttavia, l'esatto meccanismo alla base dei cambiamenti indotti dal contraccettivo orale nel riconoscimento delle emozioni delle donne rimane da chiarire".

Gli autori sottolineano che i loro risultati "dovrebbero essere presi in considerazione quando si informano le donne sugli effetti collaterali dei (contraccettivi orali)".

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu