Nutrizione / Dieta

La carne bianca è davvero più salutare della carne rossa?

La nuova ricerca mette in discussione la convinzione diffusa che la carne bianca, come il pollo, sia migliore per i livelli di colesterolo rispetto alle carni rosse, come carne di manzo, maiale o agnello.

Un nuovo studio rompe alcune cattive notizie per i mangiatori di carne, in quanto i ricercatori scoprono che la carne bianca è altrettanto dannosa per i livelli di colesterolo come carne rossa.

Il giornale contesta la convinzione diffusa che la carne bianca sia più salutare del rosso. Questa credenza si basa su una varietà di studi osservazionali che hanno trovato un collegamento tra l’assunzione di carne rossa e un rischio più elevato di malattie cardiovascolari.

Tuttavia, gli autori della nuova ricerca sostengono che la connessione tra carne bianca e colesterolo non ha ricevuto sufficiente attenzione nella letteratura specializzata.

Così, un team di ricercatori – guidati dall’autore senior Dr. Ronald Krauss, scienziato senior e direttore della ricerca sull’aterosclerosi all’ospedale pediatrico Oakland Research Institute in California – si sono proposti di approfondire questo collegamento in maggiore dettaglio.

Il dott. Krauss e colleghi hanno esaminato il modo in cui le diverse prese di carne hanno influenzato i livelli di lipidi e lipoproteine ​​che possono causare depositi di grasso sulle arterie. Hanno pubblicato i loro risultati sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Confronto tra consumo di carne e non

I ricercatori hanno diviso uomini e donne sani in due gruppi, a seconda che consumassero regolarmente alti livelli di acidi grassi saturi o bassi livelli di acidi grassi saturi.

All’interno di queste due braccia dello studio, i ricercatori hanno assegnato in modo casuale i partecipanti a un gruppo di carne rossa, un gruppo di carni bianche e un gruppo di dieta proteica non alimentare.

All’interno di ciascun gruppo, i partecipanti – che avevano 21-65 anni e avevano un indice di massa corporea compreso tra 20-35 chilogrammi / metro quadrato – consumavano i cibi assegnati per 4 settimane.

Dopo l’intervento, i ricercatori hanno misurato il colesterolo a bassa densità di lipoproteine ​​(LDL) (colesterolo “cattivo”), i livelli di apolipoproteina B, le particelle LDL piccole e medie, così come il colesterolo totale e ad alta densità di lipoproteine ​​(HDL) (“buono” colesterolo).

La carne bianca e rossa hanno effetti “identici”

Lo studio ha scoperto che l’astensione dal consumo di carne ha abbassato il colesterolo nel sangue molto più di quanto i ricercatori avessero precedentemente creduto.

Consumare sia la carne rossa che quella bianca hanno aumentato i livelli di colesterolo nel sangue più del consumo di livelli equivalenti di proteine ​​vegetali. “Ciò è dovuto principalmente all’aumento delle particelle LDL di grandi dimensioni,” osservano gli autori.

I livelli elevati di colesterolo non dipendevano dal fatto che le diete avessero anche alti livelli di grassi saturi.

“Quando abbiamo pianificato questo studio, ci aspettavamo che la carne rossa avesse un effetto più negativo sui livelli di colesterolo nel sangue rispetto alle carni bianche, ma siamo rimasti sorpresi dal fatto che questo non fosse il caso – i loro effetti sul colesterolo sono identici quando i livelli di grassi saturi sono equivalenti.”

Dr. Ronald Krauss

L’autore senior aggiunge che le fonti di proteine ​​non a base di carne, come verdure, latticini e legumi, hanno l’effetto più benefico sui livelli di colesterolo. Tuttavia, gli autori notano anche che lo studio non includeva carne di manzo allevata ad erba, pesce o carni lavorate.

“I risultati sono in linea con le raccomandazioni che promuovono diete con un’alta percentuale di alimenti a base vegetale ma, sulla base degli effetti lipidici e lipoproteici, non forniscono prove per la scelta del bianco rispetto alla carne rossa per ridurre il rischio (malattie cardiovascolari)”, scrivono i ricercatori .

Il dott. Krauss e colleghi concludono che “il presente studio è il primo a dimostrare che entrambe le categorie di proteine ​​della carne risultano in concentrazioni di LDL superiori a quelle risultanti da fonti proteiche vegetali in diete altrimenti comparabili”.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu