Ipotiroidei

Ipertiroidismo: cibi da mangiare ed evitare

La dieta di una persona può avere un effetto sui sintomi dell’ipertiroidismo. Alcuni alimenti possono migliorare la condizione, mentre altri possono peggiorare i sintomi o interferire con i farmaci.

Ipertiroidismo, un tipo di tireotossicosi, è una condizione in cui la ghiandola tiroidea produce troppo ormone tiroideo. Alcune persone si riferiscono a questa condizione come una tiroide iperattiva. La causa più comune di ipertiroidismo è una condizione autoimmune chiamata malattia di Graves.

I sintomi di una tiroide iperattiva includono perdita di peso involontaria, ansia, sudorazione, frequenti movimenti intestinali, difficoltà a dormire e debolezza muscolare. L’ipertiroidismo è molto più comune nelle donne che negli uomini.

In questo articolo, discutiamo di come la dieta influenzi l’ipertiroidismo e forniamo un elenco di alimenti da mangiare ed evitare.

In che modo la dieta influenza l’ipertiroidismo?

Mangiare determinati alimenti non curerà l’ipertiroidismo, ma alcuni nutrienti e minerali svolgono un ruolo nella gestione delle condizioni sottostanti. La dieta può influenzare sia la produzione di ormoni tiroidei sia il funzionamento della tiroide.

I seguenti nutrienti e sostanze chimiche sono tra quelli che possono influenzare l’ipertiroidismo:

  • Iodio, che la ghiandola tiroidea utilizza per produrre l’ormone tiroideo. Troppo iodio nella dieta può aumentare la produzione dell’ormone tiroideo.
  • Il calcio e la vitamina D sono fondamentali perché l’ipertiroidismo può causare problemi con la densità minerale ossea.
  • Alimenti e bevande contenenti caffeina possono peggiorare i sintomi dell’ipertiroidismo.

Di seguito, discutiamo alcuni dei nutrienti che possono influenzare la funzione tiroidea e notiamo quali alimenti li contengono.

Alimenti da mangiare

I seguenti alimenti possono avere benefici per le persone con tiroide iperattiva:

Alimenti a basso contenuto di iodio

Se una persona sta pianificando di ricevere un trattamento con iodio radioattivo per ipertiroidismo, il medico può chiedere loro di seguire una dieta a basso contenuto di iodio.

Gli alimenti e le bevande a basso contenuto di iodio includono:

  • sale non ionizzato
  • i bianchi d’uovo
  • verdure fresche o congelate
  • tè e caffè nero
  • erbe e spezie
  • oli vegetali
  • zucchero, marmellata, gelatina e miele
  • noci non salate e burro di noci
  • soda e limonata
  • birra e vino
  • porzioni moderate di manzo, pollo, tacchino, vitello e agnello
  • succhi di frutta e frutta

L’American Thyroid Association offre suggerimenti su come seguire una dieta a basso contenuto di iodio.

Verdure Crocifere

Alcune verdure crocifere contengono composti che riducono la produzione di ormoni tiroidei e possono ridurre l’assorbimento di iodio da parte della tiroide. Entrambi questi effetti possono essere utili per una persona con ipertiroidismo.

Tuttavia, chiunque abbia ipotiroidismo (ridotta funzionalità tiroidea) dovrebbe evitare di mangiare grandi quantità di questi alimenti.

Queste verdure crocifere includono:

  • Cavoletti di Bruxelles e cavolo
  • cavolo, senape e radici e cime di rapa
  • cavolo e rucola
  • ravanelli e rutabagas
  • cavolo cinese
  • cavolfiore
  • broccoli e broccoli rabe

Alimenti contenenti selenio

Il selenio è un micronutriente che il corpo richiede per il metabolismo degli ormoni tiroidei. La ricerca suggerisce che il selenio può aiutare a migliorare alcuni dei sintomi della malattia autoimmune della tiroide, come la malattia dell’occhio tiroideo.

Tra le persone che usano farmaci anti-tiroidei, coloro che assumono integratori di selenio possono raggiungere livelli normali di tiroide più rapidamente di quelli che non lo fanno.

Gli alimenti ricchi di selenio includono:

  • Noci brasiliane
  • tonno
  • halibut
  • gamberetto
  • prosciutto
  • pasta e cereali fortificati
  • Manzo
  • tacchino
  • pollo
  • riso
  • uova
  • fiocchi di latte
  • stufato di fagioli
  • fiocchi d’avena
  • spinaci

Alimenti contenenti ferro

Il ferro è un nutriente importante per i normali processi corporei, inclusa la salute della tiroide. Il ferro aiuta i globuli rossi a trasportare ossigeno ad altre cellule del corpo.

I ricercatori hanno collegato bassi livelli di ferro all’ipertiroidismo.

Le persone possono mantenere un’adeguata assunzione di ferro includendo questi alimenti nella loro dieta:

  • cereali fortificati
  • uva passa
  • ostriche e pesci
  • fagioli bianchi, fagioli e fagioli neri
  • cioccolato fondente
  • manzo, pollo, tacchino e maiale
  • Lenticchie
  • spinaci
  • tofu
  • sardine
  • Ceci

Alimenti contenenti calcio e vitamina D

Esiste un’associazione tra ipertiroidismo di lunga data e riduzione della densità minerale ossea, che può portare all’osteoporosi.

Il calcio e la vitamina D sono entrambi nutrienti importanti per la salute delle ossa.

Gli alimenti ricchi di calcio includono:

  • latte
  • formaggio
  • Yogurt
  • gelato
  • salmone in scatola
  • sardine
  • broccoli
  • succo d’arancia fortificato
  • cavolo
  • cavolo cinese
  • tofu e latte di soia fortificato

Molte persone con ipertiroidismo hanno carenza di vitamina D. La fonte primaria di vitamina D è il sole che colpisce la pelle in modo che il corpo possa fare da solo. Tuttavia, a causa delle preoccupazioni sull’esposizione al sole e sull’aumento del rischio di cancro della pelle, molte persone limitano attivamente il loro tempo al sole o usano la protezione solare.

Non molti alimenti sono buone fonti di vitamina D, ma i seguenti alimenti contengono parte di questa vitamina:

  • salmone e tonno
  • latte e alcuni prodotti caseari fortificati (controllare le etichette)
  • latte di soia fortificato
  • cereali fortificati

Spezie

Gli studi hanno collegato alcune spezie, tra cui la curcuma e il peperoncino verde, a una ridotta frequenza della malattia della tiroide, incluso l’ipertiroidismo.

La curcuma ha anche proprietà anti-infiammatorie.

Le persone possono usare diverse spezie, come la curcuma, per aggiungere sapore al loro cibo.

Alimenti da evitare

Di seguito, esaminiamo gli alimenti che possono essere dannosi per le persone con ipertiroidismo se li mangiano in grandi quantità:

Alimenti ricchi di iodio

Troppo iodio può peggiorare l’ipertiroidismo portando la ghiandola tiroidea a produrre troppo ormone tiroideo.

Una persona con ipertiroidismo dovrebbe evitare di mangiare quantità eccessive di alimenti ricchi di iodio, come:

  • sale iodato
  • pesce e crostacei
  • alghe o alghe
  • latticini
  • integratori di iodio
  • prodotti alimentari contenenti colorante rosso
  • tuorli d’uovo
  • melassa nera
  • carragenina, che è un additivo
  • prodotti da forno con condizionatori di pasta iodata

Soia

Studi sugli animali hanno dimostrato che l’ingestione di soia può interferire con l’assunzione di iodio radioattivo per il trattamento dell’ipertiroidismo.

Le fonti di soia includono:

  • latte di soia
  • salsa di soia
  • tofu
  • fagioli edamame
  • olio di semi di soia

Glutine

La ricerca suggerisce che la malattia autoimmune della tiroide, inclusa la malattia di Graves, è più comune tra le persone che soffrono di celiachia rispetto a quelle che non lo fanno.

La ragione di ciò non è evidente, ma la genetica può svolgere un ruolo. Avere la celiachia può anche rendere una persona più probabilità di sviluppare altri disturbi autoimmuni.

La celiachia provoca danni all’intestino tenue a seguito dell’ingestione di glutine. Il glutine è una proteina di grano, orzo, avena e segale.

Le persone con celiachia devono seguire una dieta priva di glutine. Alcune ricerche suggeriscono che seguire una dieta priva di glutine può facilitare un migliore assorbimento dei farmaci tiroidei da parte dell’intestino e ridurre l’infiammazione.

Caffeina

La caffeina può peggiorare alcuni sintomi dell’ipertiroidismo, tra cui palpitazioni, tremori, ansia e insonnia.

Ove possibile, una persona con ipertiroidismo dovrebbe cercare di evitare cibi e bevande contenenti caffeina. Questi includono:

  • caffè normale
  • tè nero
  • cioccolato
  • soda normale
  • Bevande energetiche

Sommario

L’ipertiroidismo è una condizione in cui la ghiandola tiroidea è iperattiva e produce un eccesso di ormone tiroideo. Le persone dovrebbero seguire il loro piano di trattamento e tutte le raccomandazioni dietetiche dal proprio medico.

La modifica della dieta potrebbe migliorare i sintomi dell’ipertiroidismo. Alcuni nutrienti possono aiutare a supportare una sana funzione tiroidea o ridurre i sintomi dell’ipertiroidismo.

Un medico o un dietista saranno in grado di fornire ulteriori informazioni sui cambiamenti nella dieta per ipertiroidismo.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu