Salute delle donne / Ginecologia

In che modo uno IUD influenza i periodi?

Un dispositivo intrauterino (IUD) è un contraccettivo fisico che si trova all’interno dell’utero. IUD sono una forma altamente efficace, a lungo termine di controllo delle nascite.

Esistono due tipi di IUD, ovvero ormonali e non ormonali. Entrambi i tipi prevengono la gravidanza rilasciando sostanze nel tratto riproduttivo femminile. Gli IUD ormonali rilasciano ormoni sintetici, mentre gli IUD non ormonali rilasciano piccole quantità di rame.

Gli IUD possono influenzare il periodo di una persona in diversi modi. Entrambi i tipi di IUD possono causare emorragie pesanti o irregolari immediatamente dopo l’inserimento.

Eventuali ulteriori cambiamenti e sintomi mestruali che una donna sperimenta dipenderanno principalmente dal tipo di IUD. Coloro che hanno uno IUD ormonale possono sperimentare periodi più leggeri o irregolari. Quelli con uno IUD di rame possono sperimentare sanguinamenti più pesanti del solito.

Questo articolo descrive come i due tipi di IUD possono influenzare il periodo di una persona. Forniamo anche informazioni importanti per coloro che stanno pensando di cambiare i metodi di controllo delle nascite.

Perché gli IUD influiscono sui periodi?

Le persone possono sperimentare varie modifiche ai loro periodi a seconda del tipo di IUD che stanno utilizzando.

IUD ormonali

Uno IUD ormonale rilascia una forma sintetica di progesterone chiamato levonorgestrel nell’utero.

La presenza di levonorgestrel aiuta a prevenire la gravidanza. Lo fa nei seguenti modi:

  • Ispessimento del muco cervicale: Questo rende difficile per gli spermatozoi nuotare e raggiungere l’uovo.
  • Assottigliamento dell’endometrio: L’endometrio è il rivestimento dell’utero. Di solito, questo rivestimento deve addensarsi in preparazione per ricevere e nutrire un uovo fecondato.
  • Prevenire l’ovulazione: Levonorgestrel può impedire alle ovaie di rilasciare uova, ma non lo fa in modo coerente. Il meccanismo principale di uno IUD di levonorgestrel è l’ispessimento del muco cervicale e l’assottigliamento dell’endometrio.

IUD ormonali possono ridurre i sintomi del periodo come periodi di lunga durata o pesanti.

I periodi si verificano quando l’endometrio si allontana ed esce dal corpo attraverso la vagina. Poiché il levonorgestrel assottiglia l’endometrio, c’è meno materiale da perdere, quindi i periodi possono essere periodi più leggeri e più brevi.

Al momento, ci sono quattro tipi di IUD ormonali disponibili negli Stati Uniti. Ognuno di essi contiene lo stesso tipo di ormone ma funziona per periodi di tempo diversi:

  • Mirena – fino a 7 anni
  • Liletta – fino a 7 anni
  • Kyleena – fino a 5 anni
  • Skyla – fino a 3 anni

Gli IUD che lavorano più a lungo contengono le maggiori quantità di levonorgestrel. Più alti sono i livelli di questo ormone all’interno dello IUD, più è probabile che l’utente sperimenti periodi più leggeri o nessun periodo.

IUD di rame

A differenza di uno IUD ormonale, uno IUD di rame non impedisce l’ovulazione. Gli IUD di rame agiscono impedendo allo sperma di raggiungere e fecondare un uovo.

Nell’improbabile caso in cui si verifichi la fecondazione, lo IUD in rame impedisce all’uovo di impiantarsi nell’endometrio.

Alcune persone possono sperimentare sanguinamenti più pesanti e periodi più lunghi con uno IUD di rame.

Altri potenziali effetti collaterali che i medici possono associare agli IUD in rame includono:

  • sanguinamento tra i periodi o spotting
  • crampi o dolori nella parte bassa della schiena
  • periodi irregolari

Gli effetti collaterali dovrebbero risolversi entro 2-3 mesi dalla ricezione dello IUD di rame.

Ulteriori informazioni sulle differenze tra questi due tipi di IUD qui.

Cosa aspettarsi

Con così tante variabili da tenere in considerazione, è quasi impossibile prevedere come un individuo risponderà a un determinato IUD.

Potrebbero essere necessarie diverse settimane o mesi prima che il corpo si adegui a un nuovo IUD. Durante questa fase di adattamento, un individuo può sperimentare:

  • smacchiatura
  • periodi irregolari
  • periodi più pesanti del solito

Adattandosi a uno IUD ormonale

Le persone possono aspettarsi sanguinamenti più leggeri e meno periodi una volta che si adattano a uno IUD ormonale. Circa 1 su 5 donne potrebbe non avere alcun periodo dopo il periodo di adattamento.

Adattandosi a uno IUD di rame

Il sanguinamento pesante dovrebbe diminuire circa 3 mesi dopo aver ricevuto uno IUD di rame.

Poiché gli IUD in rame non interrompono l’ovulazione, le persone possono aspettarsi di avere periodi regolari.

Quando vedere un dottore

Sia gli IUD ormonali che quelli di rame possono causare spiacevoli effetti collaterali quando un medico si inserisce in uno IUD e successivamente.

Le persone possono provare dolore temporaneo, sanguinamento o vertigini immediatamente dopo aver ricevuto uno IUD. Le persone devono contattare il proprio medico se questi sintomi durano più di 30 minuti.

Alcune donne possono scoprire che il loro corpo espelle o rifiuta uno IUD. In alcuni casi, parte dello IUD potrebbe staccarsi dall’utero o perforare la parete uterina. In questo caso, un medico deve rimuoverlo il prima possibile.

Sebbene rari, le persone possono rimanere incinta con uno IUD. Ciò può portare a gravi complicazioni di salute, come la gravidanza ectopica e le infezioni.

In generale, le persone che hanno un IUD dovrebbero consultare un medico se si verificano:

  • periodi irregolari o insolitamente pesanti dopo i primi 6 mesi
  • manca un periodo per 6 o più settimane
  • sintomi di gravidanza
  • dolore durante il sesso
  • perdite vaginali insolite o maleodoranti
  • dolore addominale
  • febbre
  • brividi

Modifica del controllo delle nascite

Le persone che desiderano cambiare il controllo delle nascite possono discutere le loro opzioni con un medico. Un medico valuterà il rischio dell’individuo di sviluppare effetti collaterali avversi. Alcuni fattori che il medico può prendere in considerazione includono:

  • la loro storia medica
  • il loro stato di salute attuale
  • qualsiasi farmaco che una persona sta assumendo

Il rischio di avere una gravidanza non intenzionale aumenta quando una persona cambia i metodi di controllo delle nascite. I medici cercano di evitare lacune nella protezione sovrapponendo il nuovo contraccettivo con un precedente metodo di controllo delle nascite.

Le persone dovrebbero considerare l’uso di preservativi o qualche altra forma di contraccezione di riserva fino a quando il nuovo controllo delle nascite avrà effetto.

Porta via

IUD sono opzioni di controllo delle nascite sicure ed efficaci. Gli IUD impediscono la gravidanza rilasciando ormoni o una quantità molto piccola di rame nel sistema riproduttivo femminile.

Le persone che hanno una IUD ormonale possono avere sanguinamenti mestruali più leggeri e meno periodi. D’altra parte, coloro che hanno uno IUD di rame possono sperimentare forti emorragie durante i primi mesi.

Sebbene raro, è possibile che una persona con uno IUD rimanga incinta. Chiunque manifesti sintomi di gravidanza può fare un test di gravidanza e contattare immediatamente il proprio medico. Rimanere incinta con uno IUD può aumentare il rischio di gravi complicanze.

Chiunque stia pensando di cambiare il controllo delle nascite può parlare con il proprio medico. Un medico raccomanderà spesso la contraccezione di riserva fino all’entrata in vigore del nuovo controllo delle nascite.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu