Obesità / Perdita di peso / Fitness

In che modo l'utilizzo di dispositivi digitali può influenzare il rischio di obesità

Prove recenti suggeriscono che le persone che lavorano in multitasking cambiando frequentemente tra dispositivi digitali potrebbero essere maggiormente a rischio di sviluppare abitudini alimentari insalubri e obesità.

Più gadget ci saranno disponibili, più potremmo sentirci tentati di esplorare queste nuove tecnologie, ma le loro continue richieste sulla nostra attenzione potrebbero finire per danneggiare la nostra salute.

A casa e sul posto di lavoro, varie tecnologie competono per la nostra attenzione: computer, smartphone, tablet e smartwatch ci spingono a dare la priorità a diversi compiti e ricompense con le loro notifiche push e l'appeal dei social media.

E anche quando ci sediamo a tavola con i nostri partner o ci prendiamo un caffè con un amico, alcuni di noi potrebbero sentirsi tentati di tirare fuori i nostri telefoni e cercare nuovi Mi piace e messaggi sui nostri vari account multimediali, passando da una sola app al prossimo.

Secondo un nuovo studio – dalla Rice University, a Houston, TX, al Dartmouth College, ad Hannover, NH e The Ohio State University, a Columbus – le persone che passano spesso da una forma di media digitale hanno più probabilità di essere sovrappeso o di avere obesità e avere un autocontrollo peggiore.

"L'aumento dell'esposizione a telefoni, tablet e altri dispositivi portatili è stato uno dei cambiamenti più significativi nei nostri ambienti negli ultimi decenni, e questo si è verificato durante un periodo in cui i tassi di obesità sono saliti anche in molti luoghi", afferma il ricercatore capo Richard Lopez, Ph.D.

"Quindi, volevamo condurre questa ricerca per determinare se esistano collegamenti tra obesità e abuso di dispositivi digitali – come dimostrato dalla tendenza delle persone a impegnarsi nel multitasking multimediale", spiega.

I ricercatori riportano le loro scoperte in un documento di studio che appare nella rivista Brain Imaging and Behaviour.

Multitasking e la reazione del cervello al cibo

Lopez e il team hanno condotto due studi correlati che hanno valutato il legame tra multitasking dei media e obesità. Nel primo, i ricercatori hanno lavorato con 132 partecipanti di età compresa tra i 18 e i 23 anni.

I partecipanti hanno risposto alle domande da un questionario appositamente progettato per valutare quanto hanno multitasking e con quale facilità si sono distratti, ad esempio se sentivano la necessità di controllare i messaggi sui loro telefoni mentre conversavano di persona.

In questa fase, il team ha scoperto che gli individui che hanno ottenuto un punteggio elevato nel questionario multitasking dei media avevano indici di massa corporea più elevati e più grasso corporeo rispetto ai partecipanti con punteggi bassi.

Nel secondo studio, i ricercatori hanno selezionato 72 partecipanti dello studio precedente, che hanno accettato di sottoporsi a scansioni MRI funzionali in modo che la squadra potesse registrare la propria attività cerebrale mentre guardavano una serie di immagini che includevano diapositive di cibi malsani ma attraenti.

Le scansioni hanno rivelato che, quando venivano mostrate immagini di cibi insalubri, le persone con punteggi di multitasking medio alti mostravano una maggiore attività nello striato ventrale e nella corteccia orbitofrontale, due regioni cerebrali coinvolte nel ciclo della ricompensa, che svolgono un ruolo nella dipendenza e nella formazione di abitudini insalubri .

Ulteriori ricerche hanno anche dimostrato che questi partecipanti avevano maggiori probabilità di trascorrere più tempo nei ristoranti del campus.

Finora, i risultati suggeriscono solo una correlazione tra abitudini multitasking, livelli di distrazione e il rischio di obesità.

Tuttavia, Lopez e il team ritengono che la connessione enfatizzi un'importante preoccupazione, ovvero che il modo in cui ci relazioniamo ai media digitali possa influenzare i nostri processi cerebrali, che a loro volta possono influire sulle nostre abitudini e sulla nostra salute.

"Questi collegamenti sono importanti da stabilire, dati i crescenti tassi di obesità e la prevalenza dell'uso multimediale in gran parte del mondo moderno".

Richard Lopez, Ph.D.

I ricercatori sperano anche che studi futuri possano gettare luce su questi argomenti e rivelare di più su come alcune forme di multitasking possano influenzare il nostro benessere fisico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu