Obesità / Perdita di peso / Fitness

In che modo il grasso corporeo influenza la salute di uomini e donne in modo diverso

Il grasso corporeo si accumula in modo diverso nei corpi degli uomini e quelli delle donne. Un nuovo studio esplora le conseguenze sulla salute che derivano da queste differenze.

Sempre più adulti nel mondo occidentale sono obesi e la dieta ad alto contenuto di grassi occidentale potrebbe essere la causa.

Tuttavia, uomini e donne reagiscono in modo diverso a una dieta ricca di grassi.

Queste differenze erano al centro degli scienziati dell'Università della California, Riverside (UCR), che si proponevano di esaminare le conseguenze sulla salute dell'obesità nei roditori di sesso maschile e femminile.

Djurdjica Coss, professore associato di scienze biomediche nella Scuola di Medicina UCR, ha diretto lo studio, che è ora pubblicato sulla rivista Frontiers in Immunology.

Coss e colleghi hanno esaminato il ruolo dell'estrogeno ormonale femminile nell'accumulo di grasso, nonché le conseguenze sulla salute del sovrappeso nei roditori maschi e femminili.

Le ovaie proteggono le donne dall'aumento di peso?

Come spiegano gli autori dello studio, studi precedenti hanno suggerito che le donne tendono ad essere magre quando sono giovani, ma aumentano di peso dopo la menopausa perché gli estrogeni li aiutano a tenere a bada il peso eccessivo.

Le ovaie sono la principale fonte di estradiolo, che è una forma di estrogeno, nelle donne in premenopausa. Così, Coss e il team hanno voluto testare il ruolo protettivo dell'estrogeno prodotto dalle ovaie rimuovendo le ovaie nei roditori femminili.

I ricercatori hanno nutrito le femmine ovariectomizzate con una dieta ricca di grassi e hanno confrontato gli effetti con quelli di topi maschi che sono stati nutriti con la stessa dieta.

Gli scienziati hanno quindi esaminato il numero di spermatozoi dei roditori maschi, la ciclicità degli estrogeni nelle femmine, i marcatori della sindrome metabolica e l'infiammazione nei roditori sia maschili che femminili.

Come il grasso corporeo colpisce maschi e femmine

Coss riassume i risultati, dicendo: "Abbiamo scoperto che i topi continuano ad ingrassare quando alimentano una dieta ricca di grassi, suggerendo che gli ormoni ovarici sono effettivamente protettivi contro l'aumento di peso."

"Ma abbiamo anche scoperto che questi topi femmina non mostrano né neuroinfiammazione, né cambiamenti negli ormoni riproduttivi, suggerendo che sono protetti da fattori diversi dagli estrogeni ovarici.

Djurdjica Coss

Commenta cosa significano questi risultati per gli esseri umani, dicendo: "I topi su una dieta ricca di grassi sviluppano la sindrome metabolica – una costellazione di patologie che include il diabete di tipo 2 e l'insensibilità all'insulina – analogamente agli umani obesi".

Tuttavia, le conseguenze sulla salute di portare il peso corporeo in eccesso non si fermano qui. "Gli uomini obesi hanno livelli di testosterone più bassi, contribuiscono alla bassa libido, a bassa energia e alla riduzione della forza muscolare", spiega Coss. "Lo vediamo anche nei topi: i topi obesi hanno mostrato una riduzione del 50% circa del testosterone e del numero di spermatozoi".

D'altra parte, "le donne obese hanno difficoltà con i loro cicli mestruali", aggiunge. "Non ovulano, i topi obesi mostrano lo stesso, contribuendo alla diminuzione della fertilità".

Corpi a forma di pera e infiammazione del cervello

Tuttavia, la ricerca suggerisce anche che le donne sono più protette dagli effetti nocivi dell'essere sovrappeso, un fenomeno che potrebbe avere molto a che fare con la forma del corpo femminile e la distribuzione del grasso corporeo.

"I nostri risultati concordano sul fatto che i maschi hanno depositi di grasso viscerale più grandi", affermano i ricercatori. Inoltre, i risultati sembrano confermare che le donne in premenopausa tendono a depositare il grasso per via sottocutanea o sotto la pelle.

L'accumulo di grasso intorno all'addome porta al corpo "a forma di mela", mentre il grasso che si raccoglie intorno ai fianchi porta al corpo "a forma di pera". È probabile che le donne sviluppino il secondo e gli uomini il primo.

Il grasso viscerale o addominale può raggiungere e influenzare gli organi interni. Inoltre, questo tipo di grasso "si infiamma di un sovraccarico di grasso", come spiega Coss. "Questo grasso quindi recluta le cellule immunitarie dalla circolazione sanguigna che si attivano."

Precedenti studi hanno dimostrato che la neuroinfiammazione è un effetto collaterale dell'obesità, ma questo studio ha specificamente dimostrato che nei topi maschi, i macrofagi – che sono un grande tipo di cellula immunitaria – penetrano nella barriera emato-encefalica e raggiungono il cervello.

Secondo Coss, "Il cervello è stato considerato un 'sito immune immune', ma dimostriamo che l'infiammazione periferica 'si riversa' nel cervello, il che, a sua volta, può causare problemi neuronali".

Tuttavia, gli autori non sono ancora in grado di comprendere appieno i meccanismi che stanno alla base della neuroinfiammazione indotta dall'obesità e non sanno perché le donne siano protette contro di essa. Quindi, saranno necessari studi futuri.

"Mentre siamo in sovrappeso, le donne sono più protette degli uomini nei casi di neuroinfiammazione", afferma Coss. Si avventura in una spiegazione, dicendo: "Questa potrebbe essere una protezione evolutiva per le donne, che hanno bisogno di sperimentare più cambiamenti di peso a causa della gravidanza".

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu