Salute sessuale / Malattie sessualmente trasmissibili

Immagini e sintomi delle malattie sessualmente trasmissibili comuni

Comprendere i sintomi e vedere le immagini delle malattie sessualmente trasmissibili può aiutare le persone a identificare i segni e incoraggiarli a vedere un medico.

Le malattie a trasmissione sessuale (MST), chiamate anche infezioni trasmesse sessualmente (STI), sono in aumento. Nel 2017, i ricercatori hanno visto un aumento delle malattie sessualmente trasmissibili per il quarto anno consecutivo e i più alti tassi di clamidia, gonorrea e sifilide.

La maggior parte delle malattie sessualmente trasmissibili sono curabili e molti sono curabili. Il trattamento precoce aumenta significativamente la probabilità di un buon risultato. Le strategie di prevenzione e i test di routine STD possono aiutare le persone a evitare di diffondere queste infezioni ai loro partner.

Immagini di malattie sessualmente trasmissibili comuni

Questo articolo esamina i sintomi visivi e altri segni di malattie sessualmente trasmissibili comuni.

Erpete

Papillomavirus umano (HPV)

Pidocchi pubici

Chlamydia

Gonorrea

Vaginosi batterica

Tricomoniasi

Sifilide

Erpete

L’herpes è un virus che può colpire molte aree del corpo, compresi bocca e occhi. La forma di herpes trasmessa sessualmente colpisce più comunemente i genitali.

I sintomi dell’herpes includono:

  • dolore o sensazioni insolite sui genitali alcuni giorni prima di un focolaio
  • un focolaio di bolle rosse o gonfie
  • vesciche che sono molto dolorose e che alla fine si incrostano
  • sentirsi male o avere poca energia durante un focolaio

Nessun trattamento può curare l’herpes. Tuttavia, i farmaci antivirali possono rendere i focolai meno dolorosi e potenzialmente ridurre il rischio di diffondere l’infezione a un partner.

Papillomavirus umano (HPV)

L’HPV è un virus che causa verruche genitali. Aumenta anche il rischio di alcuni tumori, tra cui il cancro della cervice e della gola. Un vaccino può prevenire il virus e alcuni bambini ricevono il vaccino intorno ai 12 anni.

Molte persone con HPV non hanno sintomi. In effetti, i tipi di HPV che più probabilmente causano il cancro raramente causano sintomi. Coloro che hanno sintomi possono sviluppare piccole verruche su e intorno ai loro genitali.

Pidocchi pubici

I pidocchi pubici, chiamati anche granchi, sono piccoli insetti che vivono in capelli ruvidi, come i peli pubici. I pidocchi pubici si nutrono del sangue di una persona.

Si diffondono attraverso lo stretto contatto tra le persone, o il contatto con vestiti o altri oggetti che hanno pidocchi o uova su di loro.

I sintomi dei pidocchi includono:

  • prurito nella zona pubica, specialmente di notte quando i pidocchi sono più attivi
  • pelle rossa o gonfia
  • macchie nere in biancheria intima
  • macchie grigie o bianche nei peli pubici

Le persone possono curare i pidocchi pubici con farmaci che possono acquistare al banco.

Chlamydia

La clamidia è un’infezione batterica che colpisce sia i maschi che le femmine. Se non trattata nelle femmine, può causare una malattia infiammatoria pelvica (PID). La PID può causare dolore pelvico e gastrico e può anche influire sulla fertilità.

La clamidia può infettare la vagina, il pene o il retto. Alcune persone non hanno sintomi. Altre esperienze:

  • minzione dolorosa
  • bruciore durante o dopo il sesso
  • scarico insolito dalla vagina, dal pene o dal retto
  • sanguinamento insolito
  • meno comunemente, gonfiore dei testicoli

Gli antibiotici possono curare la clamidia.

Gonorrea

Come la clamidia, la gonorrea può infettare sia i maschi che le femmine e può causare la PID nelle femmine. La gonorrea è un’infezione batterica che si diffonde attraverso il contatto sessuale.

Le persone con gonorrea spesso non hanno alcun sintomo. Quando compaiono i sintomi, possono includere:

  • scarico insolito dalla vagina o dal pene
  • dolore durante la minzione
  • dolore allo stomaco
  • sanguinamento tra i periodi

La gonorrea può anche interessare altre aree del corpo, causando sintomi quali:

  • dolore e prurito agli occhi
  • un mal di gola o gonfiore delle ghiandole nel collo
  • gonfiore, calore o arrossamento delle articolazioni

Il trattamento per la gonorrea di solito comporta antibiotici.

Vaginosi batterica

La vaginosi batterica (BV) è un’infezione batterica che colpisce la vagina. I medici non sanno cosa lo causa, ma è più comune tra le donne sessualmente attive. Questo suggerisce che possa essere trasmesso sessualmente.

Molte donne con BV non hanno sintomi. Qualche esperienza prurito o bruciore, che può assomigliare a un’infezione del lievito. Altri sintomi della BV includono:

  • un odore di pesce, soprattutto dopo aver fatto sesso
  • uno scarico sottile, pallido, grigiastro dalla vagina
  • bruciando quando si fa pipì

BV può andare via senza trattamento. Potrebbe anche tornare indietro. Alcune donne hanno bisogno di antibiotici per curare la BV.

Epatite

L’epatite è un virus che colpisce il fegato. Esistono tre tipi di epatite. L’epatite A e B sono sessualmente trasmesse e altamente contagiose. Spesso, non causano sintomi e una vaccinazione può proteggerli.

Anche se non è comune, l’epatite C può diffondersi anche attraverso il contatto sessuale. L’epatite C è una malattia cronica che gli antivirali a volte possono curare.

Il corso dell’epatite e quanto è curabile dipende dal tipo di epatite che ha una persona. I sintomi possono andare via da soli.

I sintomi dell’epatite includono:

  • energia molto bassa
  • dolore o dolore allo stomaco inspiegabile nella parte superiore destra dell’addome
  • dolori articolari
  • mal di testa
  • urina molto scura
  • movimenti intestinali pallidi
  • pelle o occhi gialli

Tricomoniasi

La tricomoniasi, a volte chiamata trich, è un parassita che si diffonde attraverso il contatto sessuale e stretto. La maggior parte delle persone con tricomoniasi non sa di averlo. Se non viene trattata, l’infezione può durare per anni e può diffondersi ai partner sessuali.

I sintomi della tricomoniasi includono:

  • dolore durante o dopo il sesso
  • scarico insolito dal pene
  • scarico giallastro o verdastro dalla vagina
  • odore di pesce dai genitali
  • genitali brucianti o rossi
  • una sensazione irritante e bruciante all’interno della vagina o del pene

Un farmaco orale può curare la tricomoniasi. Le persone con una precedente infezione possono ottenere di nuovo l’infezione. Le persone che hanno la tricomoniasi sono anche a più alto rischio di contrarre un altro STD.

HIV

L’HIV danneggia le cellule del sistema immunitario, il che rende progressivamente più difficile per l’organismo combattere le infezioni.

Non trattato, l’HIV aumenta il rischio di complicazioni gravi o addirittura di morte per infezioni altrimenti lievi. Le persone possono contrarre l’HIV attraverso il contatto con sangue o fluidi genitali, come lo sperma e il liquido vaginale.

Poco dopo aver contratto l’HIV, dal 40 al 90% delle persone sviluppa sintomi simil-influenzali, tra cui:

  • piaghe dolorose in bocca
  • brividi
  • eruzione cutanea
  • sudorazioni notturne
  • febbre
  • bassa energia
  • dolori muscolari
  • linfonodi ingrossati

Gli operatori sanitari possono trattare l’HIV con farmaci antiretrovirali. Ciò non sradica completamente il virus ma riduce la quantità di HIV nel sangue a livelli non rilevabili, il che significa che non è più possibile trasmetterlo sessualmente.

Senza il trattamento antiretrovirale, l’HIV si sposta in uno stadio di latenza che non può causare sintomi evidenti e alla fine progredisce verso l’HIV in stadio 3, noto anche come AIDS. Con il progredire della malattia, le persone diventano più vulnerabili alle malattie. Possono avere infezioni frequenti.

I sintomi dell’epidemia di stadio 3 includono:

  • macchie marroni, rosa o rosse sulla pelle della bocca, delle palpebre o del naso
  • perdita di peso inspiegabile
  • sudorazioni notturne
  • lievito frequente o altre infezioni
  • diarrea che dura una settimana o più
  • piaghe sui genitali o sulla bocca
  • estrema stanchezza
  • linfonodi ingrossati

Sifilide

La sifilide è un’infezione batterica che le persone possono diffondere attraverso il contatto sessuale. Se non trattato, può causare gravi complicazioni e persino la morte. Ma nelle fasi iniziali, la sifilide è curabile con gli antibiotici.

Nelle prime fasi della sifilide, le persone possono notare le ferite nel sito in cui la sifilide è entrata nel corpo, che è spesso i genitali. Le ferite sono in genere:

  • piccolo e rotondo
  • difficile
  • indolore
  • Nella seconda fase della sifilide, i sintomi includono:
  • eruzione cutanea
  • linfonodi ingrossati
  • febbre

Dopo il secondo stadio, la sifilide entra in un periodo di latenza e potrebbe non causare sintomi. Se la sifilide entra nel terzo e più grave stadio della sifilide, può colpire il cuore e il cervello.

Quando vedere un dottore

Consultare un medico per qualsiasi sintomo di una MST, soprattutto se i sintomi non scompaiono da soli o causano un dolore intenso. Se un partner sessuale ha ricevuto una diagnosi per una MST, consultare un medico per i test.

Il CDC raccomanda le seguenti linee guida sui test STD per le persone sessualmente attive:

Tutti gli adulti e gli adolescenti di età compresa tra 13 e 64 anni dovrebbero ottenere un test HIV almeno una volta.

Le donne sessualmente attive di età inferiore ai 25 anni, le donne che hanno più partner o che hanno un nuovo partner sessuale, devono sottoporsi a test della clamidia e della gonorrea ogni anno.

Tutte le donne in gravidanza dovrebbero sottoporsi a test per l’HIV, l’epatite B e la sifilide. Le donne in gravidanza ad alto rischio di clamidia e gonorrea dovrebbero essere testate anche per queste malattie sessualmente trasmissibili.

Uomini sessualmente attivi che hanno rapporti sessuali con uomini dovrebbero cercare test per la sifilide e la gonorrea almeno una volta all’anno. Gli uomini che hanno rapporti sessuali con partner anonimi o che hanno rapporti sessuali non protetti potrebbero aver bisogno di test più frequenti.

Le persone che hanno rapporti sessuali senza preservativo o profilassi pre-esposizione (PrEP), o che condividono l’attrezzatura per la droga, dovrebbero sottoporsi a test dell’HIV almeno una volta l’anno.

Gli uomini che fanno sesso con uomini dovrebbero consultare i loro medici sui programmi di test dell’HIV. Potrebbero essere necessari test ogni 3-6 mesi.

Sommario

Le prospettive per le malattie sessualmente trasmissibili migliorano con il trattamento. Il trattamento può rallentare la progressione e migliorare la salute a lungo termine di una persona.

Il trattamento giusto dipende dalla diagnosi. È essenziale per le persone con diagnosi di MST usare i preservativi durante l’attività sessuale e comunicare a qualsiasi partner sessuale il loro stato.

Le misure preventive sono molto utili per ridurre la frequenza e l’impatto delle malattie sessualmente trasmissibili. L’assunzione di PrEP può impedire a una persona di contrarre l’HIV.

Le persone che sospettano di avere una MST potrebbero non voler vedere un medico. Tuttavia, conoscere lo stato STD è sempre l’opzione migliore. La corretta diagnosi può alleviare una mente ansiosa, offrire aiuto per trovare il trattamento appropriato e prevenire complicanze a lungo termine.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu