Depressione

Il CBD può aiutare a curare la depressione?

Il cannabidiolo, o CBD, è un composto naturale che ha guadagnato popolarità negli ultimi anni, grazie in parte a un crescente corpo di ricerca sui suoi potenziali benefici per la salute, che possono includere il trattamento della depressione. I risultati iniziali di alcuni studi su CBD e depressione sembrano promettenti.

Il CBD è uno degli oltre 100 composti chiamati cannabinoidi, che si trovano nella pianta Cannabis sativa.

Mentre il CBD è simile al tetraidrocannabinolo (THC), i due composti agiscono in modo diverso nel corpo. Il THC è responsabile dei sentimenti di euforia, o "alto", che una persona sperimenta mentre usa la cannabis.

Il CBD non ha questi effetti sul corpo – non causa alti sentimenti o sentimenti di euforia.

In questo articolo, scopri come è possibile che il CBD aiuti ad alleviare i sintomi della depressione. La CBD potrebbe non essere adatta a tutti, e ci sono alcune altre cose da considerare prima di usare il trattamento CBD per qualsiasi condizione.

CBD per la depressione

La depressione e i disturbi d'ansia sono condizioni di salute mentale comuni che possono avere effetti duraturi sulla salute, sulla vita sociale, sulla capacità di lavorare e sul benessere generale di una persona.

Un medico può prescrivere farmaci per aiutare una persona a trattare o gestire la depressione. Molti di questi farmaci hanno effetti collaterali difficili, come sbalzi d'umore, insonnia e disfunzione sessuale.

Il CBD ha mostrato risultati promettenti negli studi iniziali come trattamento sia per la depressione che per l'ansia e potrebbe causare meno effetti collaterali in alcune persone.

I risultati della ricerca del 2014 potrebbero aiutare a spiegare perché il CBD potrebbe essere utile nel trattamento della depressione. Indicano che, nella maggior parte degli studi, il CBD sembra avere un'interazione positiva con i recettori della serotonina nel cervello.

La serotonina influisce su una serie di funzioni nel corpo, tra cui lo stato emotivo di una persona e sentimenti di benessere o felicità. Mantenere i livelli di serotonina equilibrata è spesso una terapia chiave per le persone con depressione.

Cosa dice la ricerca

I test su modelli animali hanno fornito alcune prove per l'uso del CBD per aiutare a curare la depressione.

Secondo gli autori della revisione 2014, i risultati di una varietà di studi indicano che il CBD sembra agire come un antidepressivo e un composto ansiolitico nei modelli animali di depressione.

Gli autori di una revisione del 2018 hanno anche osservato che molti studi hanno dimostrato l'attività antistress e antidepressiva del CBD in modelli animali.

Il composto presenta un evidente effetto anti-stress dopo l'uso a breve o lungo termine. In alcuni test, il CBD fungeva da antidepressivo.

Gli autori hanno anche scoperto che il composto ha funzionato senza attivare direttamente i recettori endocannabinoidi del cervello, il che potrebbe indicare che c'è meno rischio che il CBD diventi abitudinario o che crea dipendenza.

Questo è importante perché molte persone sono preoccupate del potenziale formativo degli antidepressivi e dei composti di cannabis.

In uno studio del 2018, i ricercatori hanno indicato che il CBD ha promesso come antidepressivo ad azione rapida.

La maggior parte dei ricercatori che conducono studi sugli animali del CBD richiedono una ricerca più diretta sugli esseri umani, ma i loro risultati iniziali sono un passo essenziale verso la determinazione del modo in cui il CBD agisce nel corpo.

CBD per il panico e l'ansia

Alcuni studi sull'uomo mostrano che il CBD può essere utile per altri problemi comunemente associati alla depressione, come ansia o disturbo di panico.

Una revisione del 2017 dei potenziali benefici della CBD per il disturbo di panico ha trovato alcuni risultati positivi.

Secondo gli autori, il disturbo di panico colpisce circa il 5% della popolazione mondiale e provoca attacchi di panico inaspettati e ricorrenti.

Nei modelli umani, una singola dose di 300 milligrammi (mg) di CBD ha provocato una notevole diminuzione dei livelli di ansia dopo un test di lingua parlata simulato, secondo uno studio nella revisione.

Un altro ha rilevato che 600 mg di CBD hanno causato una significativa riduzione delle misure di ansia nelle persone con disturbo d'ansia sociale.

Effetti collaterali

Assumere il CBD per via orale, inalarlo o usarlo per via topica di solito non sembra causare effetti collaterali.

Tuttavia, se qualcuno è sensibile ai composti della CBD, potrebbe provare:

  • cambiamenti nell'appetito o nel peso
  • fatica
  • diarrea

Il CBD può anche interagire con una serie di farmaci. Chiunque stia pensando di usare la CBD dovrebbe parlare con un medico dei propri farmaci esistenti per verificare eventuali interazioni.

Come usarlo

Molte persone scelgono di assumere il CBD per via orale, usando varie tinture, capsule e oli.

La CBD può essere più efficace quando una persona la usa regolarmente.

Non sembra esserci il rischio di sviluppare una dipendenza da CBD, quindi l'uso a lungo termine potrebbe essere sicuro per la maggior parte delle persone.

La Food and Drug Administration (FDA) non regolamenta integratori naturali come la CBD, quindi è fondamentale acquistare solo prodotti affidabili.

Inoltre, è una buona idea controllare i risultati di laboratorio di terze parti che indicano i livelli di CBD in un dato prodotto.

Sommario

Il CBD è un composto potente che sta guadagnando popolarità come medicina alternativa.

Mentre ci sono alcune prove promettenti per l'uso futuro della CBD come antidepressivo, è necessaria più ricerca negli esseri umani per determinare se sia sicura o efficace.

Chiunque sia interessato a usare la CBD per la depressione o l'ansia dovrebbe parlare con un medico su come usarlo e il rischio di interazioni con altri farmaci.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu