Mal di schiena

I videogiochi possono aiutare a curare il mal di schiena cronico?

Per quanto riguarda la salute, i videogiochi tendono a ricevere cattive notizie. Tuttavia, nel caso della lombalgia cronica, possono fare una differenza positiva nella vita delle persone.

Nel corso degli anni, il dibattito sui videogiochi e il loro impatto sulla salute psicologica e fisica ha spesso raggiunto il livello di febbre.

Alcuni ricercatori hanno concluso che hanno un impatto negativo su alcuni tipi di prestazioni cognitive.

Altri temono che i videogiochi offrano maggiori opportunità di rimanere sedentari nelle nostre vite sempre più inattive.

Il dibattito è in corso e, senza dubbio, infurierà. Ora, tuttavia, i ricercatori dell'Università di Sydney in Australia stanno tentando di sfruttare i videogiochi per aiutare in uno specifico problema di salute: lombalgia cronica.

Mal di schiena e videogiochi

La lombalgia è diventata la condizione muscolo-scheletrica più invalidante e costosa negli Stati Uniti. Gli adulti più anziani sono più comunemente colpiti e, nel tempo, la condizione tende a peggiorare, creando un impatto negativo significativo sulla capacità di un individuo di muoversi e completare le attività quotidiane.

Un nuovo studio, pubblicato di recente sulla rivista Physical Therapy, ha esaminato la lombalgia cronica in persone di età superiore ai 55 anni.

Nello specifico, il team ha studiato i benefici degli esercizi di videogioco a casa con autogestione su un Nintendo Wii-Fit-U. A questo punto, vale la pena notare che i ricercatori non hanno ricevuto finanziamenti da Nintendo.

In tutto, hanno chiesto a 60 partecipanti di svolgere esercizi di guida video tre volte alla settimana per 8 settimane; ogni sessione è durata 1 ora.

Questi sono stati tutti eseguiti senza sorveglianza ea casa. I loro risultati sono stati confrontati con quelli di un gruppo che ha eseguito gli stessi esercizi ma sotto la guida di un fisioterapista.

Gli esercizi con videogiochi hanno prodotto benefici misurabili. Come spiega il ricercatore capo Joshua Zadro, "[P] gli articipanti hanno sperimentato una riduzione del dolore del 27% e un aumento del 23% della funzione dagli esercizi".

Combattere la "scarsa conformità"

Questi risultati sono importanti; Come afferma il dott. Zadro, "i programmi di esercizi strutturati sono raccomandati per la gestione della patologia cronica [lombalgia], ma c'è scarsa conformità agli esercizi domestici non supervisionati".

Afferma, "Il nostro studio, tuttavia, ha avuto un alto livello di conformità alle esercitazioni di videogiochi, con partecipanti che hanno completato in media l'85% delle sessioni raccomandate."

Il dott. Zadro ritiene che la conformità sia stata relativamente buona in questo studio perché il videogioco fornisce istruzioni chiare, incoraggiamento e feedback; l'esperienza interattiva fornisce anche ai partecipanti un punteggio, che aumenta la motivazione.

Gli scienziati ritengono che promuovere l'esercizio per la lombalgia in questo modo possa giovare a moltissime persone.

"Questo programma domiciliare ha un grande potenziale in quanto le visite di fisioterapia supervisionate possono essere costose e le persone che vivono in aree remote o rurali possono affrontare barriere che accedono a questi servizi", spiega.

"Anche le persone anziane con scarso funzionamento fisico preferiscono gli esercizi a domicilio in quanto viaggiare verso strutture di trattamento può essere difficile".

"Dato l'enorme costo globale della lombalgia cronica, aumentare la capacità di un individuo di autogestire il proprio dolore, riducendo al contempo la necessità di supervisione del terapeuta, dovrebbe essere una priorità".

Autore dello studio senior Paulo Ferreira, professore associato

Essere in grado di fare questi esercizi senza sorveglianza a casa sarebbe una soluzione conveniente e conveniente in quanto i moduli dei videogiochi sono relativamente economici. Gli esercizi potrebbero essere completati alla volta per adattarsi al paziente e adattarsi facilmente al loro programma.

Attualmente, la lombalgia costa agli Stati Uniti più di $ 100 miliardi ogni anno. Trovare i modi per minimizzare i sintomi nel modo più semplice possibile è quindi di vitale importanza.

Inoltre, poiché la popolazione americana invecchia, è probabile che il numero di persone con lombalgie aumenti, quindi capire come gestirlo al meglio è una preoccupazione urgente.

Il dott. Zadro avverte: "La popolazione globale di persone con più di 60 anni dovrebbe triplicare entro il 2050, quindi una maggiore ricerca su questa popolazione è estremamente importante".

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu