Odontoiatria

Gomma gonfia attorno a un dente: cosa sapere

Occasionalmente, le persone possono notare un gonfiore delle gengive attorno a un dente. Questo tipo di infiammazione delle gengive può avere diverse cause.

In questo articolo, descriviamo le possibili cause di una gomma gonfia attorno a un dente. Forniamo anche informazioni sul trattamento e quando vedere un dentista.

Le cause

Le possibili cause di gengive gonfie attorno a un dente includono:

Cattiva igiene dentale

A volte, i detriti alimentari possono rimanere intrappolati tra il dente e la linea gengivale. Il filo interdentale e la spazzolatura solitamente rimuovono questi detriti.

Se una persona non rimuove i detriti, può far gonfiare la gengiva attorno al dente. Nel tempo, ciò può causare carie e malattie gengivali.

Malattia parodontale

Circa il 46% delle persone di età pari o superiore a 30 anni negli Stati Uniti mostra segni di malattia gengivale. Il termine medico per questo è malattia parodontale.

La malattia parodontale si verifica a causa di infezione e infiammazione delle gengive che supportano e circondano i denti. Queste infezioni si verificano quando una persona ha un accumulo di placca. La placca si indurisce per formare il tartaro, o calcolo, che è più difficile da rimuovere.

Esistono due fasi della malattia parodontale:

Gengivite

Quando una persona ha la gengivite, le gengive si gonfiano e si infiammano. Altri sintomi includono:

  • arrossamento e tenerezza delle gengive
  • gengive sanguinanti
  • alitosi

La gengivite è reversibile, ma senza trattamento può portare alla parodontite.

parodontite

La parodontite è la fase successiva della malattia parodontale, durante la quale le gengive si staccano o si allontanano dal dente. Quando ciò accade, un’infezione può danneggiare l’osso che sostiene il dente, provocando l’allentamento o addirittura la caduta del dente.

Una persona con parodontite presenterà i seguenti sintomi oltre a quelli della gengivite:

  • denti che appaiono più lunghi a causa della recessione delle gengive
  • denti che appaiono più distanti
  • denti che sono allentati o traballanti
  • pus tra gengive e denti
  • un cambiamento nel modo in cui i denti si incastrano quando si morde
  • un cambiamento nell’adattamento delle protesi parziali

Ascesso dentale

Un ascesso dentale è una raccolta di pus che si forma all’interno di un dente o delle sue strutture circostanti a seguito di un’infezione batterica.

Esistono due tipi di ascesso dentale:

  • Ascessi periapicali di solito si verificano a causa di carie o fratture dei denti e influenzano la radice di un dente.
  • Ascessi parodontali influenzare la gomma.

Entrambi i tipi possono causare gonfiore e arrossamento delle gengive attorno a un dente.

Altri sintomi di un ascesso dentale includono:

  • un intenso dolore lancinante al dente o alla gomma
  • dolore che si irradia all’orecchio, alla mascella o al collo
  • dolore che è peggio quando sdraiati
  • un dente tenero, scolorito o allentato
  • arrossamento del viso e gonfiore
  • sensibilità ad alimenti o bevande caldi e freddi
  • alitosi
  • un sapore sgradevole in bocca

Se l’ascesso dentale è grave, una persona può anche sperimentare:

  • la febbre
  • una sensazione generale di malessere
  • difficoltà ad aprire la bocca
  • difficoltà a deglutire
  • problemi respiratori

Rimedi casalinghi

I seguenti rimedi casalinghi possono aiutare a ridurre l’infiammazione delle gengive e migliorare la salute delle gengive.

Collutorio antisettico

Il collutorio antisettico non può rimuovere la placca e il tartaro esistenti, ma può aiutare a controllare l’accumulo di ulteriori batteri della placca.

Il collutorio antisettico è disponibile al banco (OTC) nelle farmacie e nelle farmacie. Cerca marchi contenenti ingredienti con forti proprietà antisettiche, come il cloruro di cetilpiridinio.

A volte, i dentisti possono prescrivere un collutorio antisettico contenente clorexidina, che la ricerca suggerisce che sia l’ingrediente più efficace.

Risciacquo con acqua salata

Uno studio del 2016 ha studiato gli effetti di un risciacquo con acqua salata sulla guarigione delle ferite gengivali.

Per questo studio, i ricercatori hanno rimosso le cellule fibroblastiche gengivali dai denti dei donatori. Queste cellule formano i tessuti connettivi dei denti.

Dopo aver isolato le cellule danneggiate, i ricercatori le hanno sciacquate in una soluzione di acqua salata per 2 minuti, tre volte al giorno.

Hanno scoperto che le soluzioni di acqua salata con una concentrazione dell’1,8% erano più efficaci nel migliorare il tasso di guarigione delle ferite.

Le persone possono fare una soluzione efficace di acqua salata sciogliendo un cucchiaino di sale in una tazza di acqua bollita raffreddata. Possono sciacquare con la soluzione tre o quattro volte al giorno.

Risciacquo alle erbe

Uno studio del 2014 ha studiato gli effetti antiplaque e antigingivite di un risciacquo a base di erbe contenente olio dell’albero del tè, chiodi di garofano e basilico. Questi ingredienti hanno proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie.

I ricercatori hanno diviso i 40 partecipanti in due gruppi. Un gruppo ha usato un collutorio disponibile in commercio per 21 giorni, mentre l’altro gruppo ha usato il collutorio a base di erbe.

I risultati del risciacquo con erbe erano paragonabili a quelli del risciacquo commerciale. I partecipanti di entrambi i gruppi hanno mostrato miglioramenti in varie misure di salute delle gengive, tra cui una ridotta infiammazione della placca e delle gengive.

ibuprofene

Gli antidolorifici, come l’ibuprofene, possono aiutare a ridurre il dolore gengivale mentre una persona è sottoposta a trattamento per ascessi dentali o malattie parodontali.

Trattamento medico

Le persone possono parlare con il loro dentista dei seguenti trattamenti medici:

Ridimensionamento e lucidatura dei denti

La pulizia professionale dei denti rimuove il tartaro dai denti, che può aiutare a invertire la gengivite.

Durante la pulizia, l’igienista dentale utilizza strumenti speciali per raschiare il tartaro. Quindi levigano e lucidano la superficie del dente per aiutare a prevenire l’accumulo futuro di placca.

Piallatura della radice

La piallatura delle radici è una procedura di pulizia profonda che rimuove la placca e il tartaro dalle radici dei denti. I dentisti possono riferirsi a questa rimozione come ridimensionamento o debridement.

Le persone che si sottopongono a questa procedura riceveranno spesso un anestetico locale.

antibiotici

Gli antibiotici orali sono generalmente efficaci nel trattamento degli ascessi dentali. Una persona deve anche sottoporsi a trattamento dentale per affrontare la causa dell’ascesso.

A volte, l’infezione potrebbe già essersi diffusa ad altre parti del corpo. In casi molto gravi, una persona potrebbe aver bisogno di rimanere in ospedale e ricevere antibiotici per via endovenosa.

Incisione e drenaggio

In alcuni casi, un dentista potrebbe dover eseguire un’incisione nell’ascesso per rimuovere il pus infetto.

Dopo il drenaggio, il dentista laverà l’area con soluzione salina. Possono anche essere necessari altri trattamenti.

Canale radicolare

Un canale radicolare è una procedura dentale che prevede la rimozione di batteri dalle radici dei denti infetti.

Il dentista accede alle radici dei denti tramite la corona, che è la parte visibile del dente. Quindi puliscono e riempiono le radici e la corona. Alcune persone potrebbero aver bisogno di una corona artificiale per proteggere e ripristinare il dente.

Estrazione di un dente

Occasionalmente, un dentista potrebbe dover rimuovere il dente infetto. Questa procedura richiederà l’anestesia locale.

Quando vedere un dentista

Le persone dovrebbero sottoporsi a un controllo dentale almeno una o due volte l’anno, anche se non presentano alcun sintomo di denti o gengive.

I controlli consentono al dentista di trattare eventuali problemi nelle fasi iniziali prima che diventino più gravi.

Le persone dovrebbero vedere un dentista tra le visite programmate se manifestano uno dei seguenti sintomi:

  • gengive gonfie o sanguinanti
  • macchie o piaghe della bocca che durano più di una settimana
  • dolore alla mascella o un morso irregolare
  • difficoltà a masticare o deglutire
  • dolore o gonfiore della bocca, del viso o del collo

Prevenzione

Il modo migliore per prevenire l’infiammazione delle gengive è praticare una buona igiene orale:

  • lavarsi i denti due volte al giorno
  • filo interdentale almeno una volta al giorno
  • fare un controllo dentale una o due volte l’anno
  • visitare il dentista in caso di gengive gonfie o dolore ai denti
  • evitando lo zucchero in eccesso per prevenire la formazione di placca
  • evitando l’uso del tabacco

Sommario

Una gomma gonfia intorno a un dente può verificarsi per molte ragioni, tra cui scarsa igiene dentale e malattia parodontale.

Le persone dovrebbero visitare il dentista se il gonfiore persiste per più di una settimana. È necessario un appuntamento precedente se una persona sospetta un ascesso dentale.

In molti casi, una persona può prevenire il gonfiore delle gengive praticando una buona igiene orale, che comporta spazzolatura e filo interdentale regolarmente e visitare il dentista per controlli di routine.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu