Nutrizione / Dieta

Gli esperti consigliano "gamma salutare" piuttosto che "varietà di alimenti"

Consigliare alle persone di seguire una dieta varia potrebbe incoraggiarli a mangiare cibi che non sono così buoni per la loro salute oltre a quelli che sono.

Invece, l'enfasi dovrebbe essere sui "modelli di alimentazione salutari" con una quantità sufficiente di verdure, frutta, cereali integrali, legumi, noci, semi, latticini a basso contenuto di grassi e oli vegetali, limitando il consumo di carni rosse, zucchero – bevande zuccherate e dolci

Questo è il messaggio principale di una nuova dichiarazione scientifica dell'American Heart Association, che ora hanno pubblicato sulla rivista Circulation.

La dichiarazione include una revisione degli studi che hanno studiato i legami tra il consumo di "una vasta gamma di alimenti" e l'obesità, il mangiare e la qualità della dieta.

Gli organismi di sanità pubblica negli Stati Uniti e altrove hanno a lungo sostenuto la "diversità alimentare" – o "mangiare una varietà di alimenti" – come un modo per garantire un'alimentazione adeguata e ridurre il rischio di "gravi malattie croniche".

"Poco consenso sulla diversità alimentare"

Tuttavia, gli autori osservano che c'è "poco consenso" su cosa si intenda per diversità alimentare e anche sul fatto che sia un obiettivo salutare e come debba essere misurato.

Inoltre, studi che hanno seguito persone nel corso del tempo hanno recentemente pubblicato prove che suggeriscono che "una maggiore diversità alimentare" è legata a modelli di alimentazione non ideali che "possono essere associati con l'aumento di peso e l'obesità nelle popolazioni adulte".

Tali modelli presentano, ad esempio, un maggiore consumo di cereali raffinati, alimenti trasformati e bevande zuccherate, mentre frutta, verdura, pesce e altri "alimenti minimamente trasformati" tendono ad essere consumati meno.

Per approfondire ulteriormente, gli autori hanno esaminato e analizzato articoli scientifici sull'argomento pubblicati nel 2000-2017.

Questo lavoro ha rivelato che non c'erano informazioni sufficienti su quali aspetti della diversità alimentare possono aiutare e ostacolare il peso sano.

Hanno anche trovato prove che i pasti che contengono una "più ampia varietà di opzioni alimentari" potrebbero essere meno sazianti. Ciò promuove il sovra-mangiare perché le persone mangiano più del necessario per sentirsi sazi.

Ci sono alcune prove, ma non molte, che suggeriscono che "una maggiore diversità alimentare" potrebbe anche essere legata agli adulti che consumano più calorie, aumentano di peso e adottano "cattive abitudini alimentari".

'Scegli la gamma di alimenti salutari'

Pertanto, il team ha concluso che invece di "mangiare una varietà di alimenti", l'enfasi dovrebbe essere su: "assunzione adeguata di cibi vegetali, fonti proteiche, prodotti caseari magri, oli vegetali e noci e limita il consumo di dolci, zucchero – bevande zuccherate e carni rosse ", scrivono gli autori.

Scegliere e attenersi a "una gamma di alimenti salutari" che si adattano al gusto personale o al budget può essere un modo migliore per mantenere un peso sano, afferma la dott.ssa Marcia C. de Oliveira Otto, l'autore principale della dichiarazione.

Ciò sarebbe più efficace, suggerisce, "piuttosto che scegliere una gamma più ampia di alimenti che possono includere meno prodotti (pieni) di salute come ciambelle, patatine fritte, patatine fritte e cheeseburger, anche con moderazione".

Il dott. Otto è professore associato di epidemiologia, genetica umana e scienze ambientali presso il Centro di scienza sanitaria dell'Università del Texas a Houston.

Lei e i suoi colleghi danno l'approccio dietetico alla dieta Stop Ipertensione (DASH) come un buon esempio di un modello alimentare sano.

La dieta DASH

La dieta DASH è descritta come un "piano alimentare flessibile" che consiglia "obiettivi nutrizionali giornalieri e settimanali", piuttosto che mangiare cibi speciali.

Ad esempio, per un piano alimentare da 2.000 calorie al giorno, la dieta DASH raccomanda:

    • da sei a otto porzioni giornaliere di cereali
    • sei o meno porzioni di carne, pesce e pollame
    • da quattro a cinque porzioni di verdura
    • da quattro a cinque porzioni di frutta
    • da due a tre porzioni di latticini senza grassi o magri
    • da due a tre porzioni di grassi e oli
    • 2.300 milligrammi di sodio – o anche meglio, 1.500 milligrammi
    • da quattro a cinque porzioni settimanali di fagioli secchi, piselli, noci e semi
    • non più di cinque porzioni a settimana di dolci

    "Mangiare una dieta più varia potrebbe essere associato a una maggiore varietà di cibi sani (ful.) E unhealth (ful.). Combinati, un tale schema alimentare può portare ad un aumento del consumo di cibo e dell'obesità".

    Dr. Marcia C. de Oliveira Otto

    Questo post è stato utile per te?

    +0

    Ti potrebbe interessare

    Menu