È questo dolore al petto da GERD o un attacco di cuore?

Il dolore al petto può essere un segno che una persona sta avendo un attacco di cuore. Tuttavia, il dolore toracico è anche un sintomo comune di altre condizioni meno gravi, come la malattia da reflusso gastroesofageo.

I medici si riferiscono al dolore da attacchi di cuore e altre condizioni che influenzano il sistema cardiovascolare come dolore al petto cardiaco. Il dolore che non proviene dal sistema cardiovascolare è chiamato dolore toracico non cardiaco.

La malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) può causare bruciore di stomaco, che è un tipo comune di dolore toracico non cardiaco.

Mentre gli attacchi di cuore sono un’emergenza medica pericolosa per la vita, il bruciore di stomaco non lo è. Pertanto, essere in grado di riconoscere la differenza tra dolore toracico cardiaco e non cardiaco è essenziale.

In questo articolo, discutiamo i sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo e attacchi cardiaci insieme con le differenze tra dolore toracico cardiaco e non cardiaco. Copriamo anche altre cause di entrambi i tipi di dolore al petto.

È GERD?

Il reflusso acido si verifica quando l’acido dallo stomaco si riversa nel tubo del cibo o nell’esofago. Uno dei sintomi più comuni di reflusso acido è il bruciore di stomaco, che è una dolorosa sensazione di bruciore al centro del torace, appena dietro lo sterno o lo sterno.

Secondo l’Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Rene, una persona che soffre di reflusso acido più di due volte alla settimana per alcune settimane potrebbe avere GERD. Quasi il 20 percento delle persone negli Stati Uniti ha GERD.

Altri sintomi di reflusso acido e GERD possono includere:

    • un sapore amaro o cattivo in bocca
    • alito cattivo
    • carie
    • difficoltà a deglutire
    • nausea e vomito
    • una voce rauca

Le persone con sintomi persistenti di reflusso acido o GERD dovrebbero consultare un medico.

È un attacco di cuore?

Gli attacchi di cuore si verificano quando l’apporto di sangue ai muscoli cardiaci diventa completamente bloccato. Se una persona non riceve un trattamento immediato, una parte del muscolo cardiaco può morire.

Un sintomo comune di un infarto è il dolore o il disagio che si verifica in genere al centro o sul lato sinistro del torace. Questo dolore può andare e venire e la sua gravità può variare da lieve a grave. A volte può anche avvertire bruciore di stomaco o indigestione.

Tuttavia, non tutti coloro che hanno un attacco di cuore sperimentano dolore al petto. I sintomi di un attacco di cuore possono variare considerevolmente da persona a persona e possono manifestarsi lentamente o all’improvviso.

Altri sintomi di un attacco di cuore potrebbero includere:

    • pressione intensa o senso di oppressione al centro del petto
    • una sensazione di pesantezza o debolezza in una o entrambe le braccia
    • dolore, intorpidimento o sensazione di formicolio alle braccia, al collo, alla mascella, alle labbra o allo stomaco
    • difficoltà a respirare o mancanza di respiro
    • nausea e vomito
    • vertigini o stordimento
    • fatica
    • scoppiare in un sudore freddo

Chiunque sospetti che loro o qualcun altro stia avendo un attacco di cuore dovrebbe immediatamente chiamare il 911 o andare al pronto soccorso.

Dolore al petto cardiaco vs. non cardiaco

Quando si cerca di distinguere tra dolore toracico cardiaco e non cardiaco, una persona deve considerare i seguenti tre fattori:

    • la posizione del dolore
    • come si sente il dolore
    • i sintomi di accompagnamento

Discutiamo ciascuno di questi in modo più dettagliato di seguito:

Posizione del dolore al petto

Sia il dolore al cuore sia quello non cardiaco possono verificarsi nel centro del torace dietro lo sterno.

Tuttavia, il dolore cardiaco al torace può diffondersi sul petto e anche influenzare altre parti del corpo, come ad esempio:

    • braccia
    • indietro
    • le spalle
    • collo o gola
    • mascella
    • denti

Il dolore toracico non cardiaco, come il bruciore di stomaco, tende a rimanere localizzato, il che significa che non si diffonde ad altre aree. Il bruciore di stomaco si sviluppa tipicamente dietro o sotto lo sterno.

Come si sente il dolore

Alcune delle parole che le persone usano per descrivere il dolore cardiaco al torace sono:

    • pressione
    • spremitura
    • pesantezza
    • pienezza
    • serraggio
    • dolorante
    • ardente

Al contrario, il dolore toracico non cardiaco tende a sentirsi un intenso accoltellamento o sensazione di bruciore appena sotto la superficie della pelle.

Tosse, respirazione o movimento possono influenzare l’intensità del dolore toracico non cardiaco, mentre la gravità del dolore toracico cardiaco di solito rimane stabile, anche a riposo.

Sintomi accompagnatori

I sintomi che accompagnano il dolore al torace possono essere un’indicazione importante se è cardiaco o non cardiaco.

I sintomi che possono verificarsi insieme al dolore toracico cardiaco possono includere:

    • mancanza di respiro
    • battito cardiaco irregolare
    • vertigini o stordimento
    • intorpidimento
    • dolore o disagio in altre parti del corpo, come braccia, collo, mascella, spalle e schiena

I sintomi che indicano che il dolore al petto è causato da bruciore di stomaco o GERD possono includere:

    • dolore o difficoltà a deglutire
    • gonfiore
    • eruttazione o singhiozzo
    • alito cattivo
    • una gola irritata o irritata
    • un sapore sgradevole o aspro in bocca

Altre cause di dolore al petto cardiaco

Le cause del dolore cardiaco al torace possono includere:

Angina

Malattia coronarica (CAD), chiamata anche cardiopatia ischemica o malattia coronarica, si verifica quando depositi di grasso si accumulano nelle arterie che forniscono sangue al muscolo cardiaco.

Nel tempo, questi depositi possono limitare il flusso sanguigno, che può causare un tipo di dolore toracico chiamato angina. Il CAD può anche portare ad attacchi cardiaci e insufficienza cardiaca.

Le persone spesso descrivono l’angina come una sensazione di pressione, spremitura, bruciore o oppressione dietro lo sterno. Questo dolore può diffondersi in altre parti del corpo, tra cui braccia, mascella, collo e spalle.

L’angina si presenta spesso durante l’attività fisica e lo stress può anche portarlo. Se il dolore continua dopo il riposo, questo può essere un segno di infarto.

Le persone che non sono sicure se stanno vivendo angina o un attacco di cuore dovrebbero chiamare immediatamente il 911 o andare al pronto soccorso.

Miocardite

La miocardite è una rara forma di malattia cardiovascolare che causa l’infiammazione del muscolo cardiaco. Questa infiammazione può portare a dolore toracico, insufficienza cardiaca o morte improvvisa.

Secondo la National Organization for Rare Disorders, la miocardite si sviluppa comunemente senza una causa identificabile. Tuttavia, i medici spesso diagnosticano le persone con miocardite a seguito di un’infezione virale o batterica.

La miocardite produce sintomi simili a quelli di altre condizioni cardiache, come oppressione toracica e affaticamento. Sporgersi in avanti può aiutare ad alleviare il dolore al petto derivante dalla miocardite.

Altri sintomi di miocardite includono:

    • battito cardiaco lento
    • battito cardiaco irregolare
    • vertigini o stordimento
    • perdita di conoscenza

Cardiomiopatia ipertrofica

Cardiomiopatia ipertrofica (HCM) è un ispessimento della parete muscolare nel cuore.

Le persone possono ereditare geni dai loro genitori che aumentano il rischio di sviluppare HCM. Tuttavia, l’HCM può anche verificarsi a causa di pressione alta, diabete o malattie della tiroide.

I sintomi di HCM includono:

    • dolore al petto che spesso deriva dall’esercizio
    • mancanza di respiro
    • svenimenti
    • battito cardiaco svolazzante o palpitazioni cardiache

Ipertensione polmonare

L’ipertensione polmonare si riferisce all’ipertensione arteriosa nelle arterie che forniscono i polmoni.

I sintomi più comuni includono mancanza di respiro e dolore toracico, che possono verificarsi o peggiorare con l’attività fisica. Nel tempo, i sintomi possono diventare più frequenti con il progredire della malattia.

Le persone con ipertensione polmonare possono anche sperimentare:

    • affaticamento e debolezza
    • svenimento, vertigini o vertigini
    • battito cardiaco irregolare
    • una tosse secca che può causare sangue
    • gonfiore delle gambe o dei piedi che risulta dall’accumulo di liquidi

Altre cause di dolore toracico non cardiaco

Le cause di dolore toracico non cardiaco possono includere:

Polmonite

La polmonite è un’infezione toracica che causa l’infiammazione dei piccoli sacchi d’aria all’interno dei polmoni e il loro riempimento.

Un sintomo comune di polmonite è il dolore toracico che tipicamente peggiora quando una persona inspira profondamente o tossisce. Il dolore al petto può variare da lieve a grave.

Altri sintomi di polmonite possono includere:

    • respirazione difficoltosa
    • mancanza di respiro
    • tosse che produce muco verde o sanguinante
    • febbre
    • brividi
    • fatica
    • perdita di appetito

Ulcera peptica

Un’ulcera peptica è una piaga aperta nel rivestimento dello stomaco o dell’intestino tenue. Le infezioni batteriche e l’uso a lungo termine di farmaci anti-infiammatori non steroidei possono portare a ulcera peptica.

Le ulcere peptiche possono causare una dolorosa sensazione di bruciore che inizia nell’addome e si estende al petto. Questo dolore può andare e venire e può migliorare quando una persona mangia o prende un antiacido.

Altri sintomi di ulcera peptica possono includere:

    • gonfiore
    • eruttazione
    • nausea e vomito
    • sgabelli scuri
    • perdita di peso inspiegabile
    • perdita di appetito
    • vertigini

Tuttavia, non tutti i pazienti con ulcera peptica presentano sintomi.

costocondrite

Costocondrite è un’infiammazione della cartilagine intorno allo sterno. Questa infiammazione può causare dolorabilità e dolore toracico acuto che può sembrare simile al dolore di un attacco di cuore.

Il dolore da costocondrite colpisce solitamente il lato sinistro del torace, ma a volte può influire su entrambi i lati. La respirazione profonda, la tosse e l’attività fisica possono peggiorare il dolore.

Possibili cause di costocondrite comprendono tosse grave, lesioni al torace, infezioni e sforzi eccessivi.

Spasmi esofagei

Spasmi involontari o contrazioni del tubo del cibo possono causare intenso dolore al petto. Questi spasmi possono manifestarsi improvvisamente e talvolta durare per diverse ore.

Altri sintomi di spasmi esofagei possono includere:

    • dolore intenso o oppressione al petto
    • sentirsi come se qualcosa si fosse bloccato in gola
    • il contenuto dello stomaco che esce dal tubo del cibo
    • difficoltà a deglutire

Non è sempre chiaro perché avvengono gli spasmi esofagei, ma i fattori di rischio includono GERD, ansia e ipertensione.

Attacco di panico

Un attacco di panico si riferisce a un attacco improvviso di intensa ansia e paura. Questi attacchi possono durare tra pochi minuti e alcune ore, e una persona può sentirsi come se stessero avendo un attacco di cuore.

I sintomi di un attacco di panico possono includere:

    • dolore al petto
    • battito cardiaco martellante, rapido o irregolare
    • tremante o tremante
    • mancanza di respiro
    • una sensazione di soffocamento o soffocamento
    • nausea
    • vertigini o stordimento
    • intorpidimento
    • sudorazione
    • sentimenti di sventura, perdita di controllo o irrealtà

Una persona può avere un attacco di panico in risposta a un evento stressante, ma un attacco può anche verificarsi inaspettatamente. Attacchi di panico ricorrenti sono un sintomo di disturbo di panico.

Sommario

Bruciore di stomaco è un sintomo di reflusso acido e GERD che provoca una dolorosa sensazione di bruciore al centro del torace. Questa sensazione a volte può sembrare simile al dolore al petto che le persone provano durante un attacco di cuore o attacchi di angina.

Un attacco cardiaco è un’emergenza medica, quindi essere in grado di dire la differenza tra bruciore di stomaco e dolore al petto è cruciale. Se il dolore al petto si diffonde ad altre aree del corpo, come le braccia o la mascella, o si verifica accanto a sintomi come mancanza di respiro e una sensazione di oppressione al petto, potrebbe essere un segno di infarto. Se il dolore toracico dura per più di qualche minuto, chiama immediatamente il 911.

Una persona che sospetta che loro o qualcun altro stia avendo un attacco di cuore dovrebbe immediatamente chiamare il 911 o andare direttamente al pronto soccorso. È anche consigliabile consultare un medico per qualsiasi dolore toracico inspiegabile, anche se va via da solo.

Questo post è stato utile per te?