Orecchio, naso e gola

Dovrei vedere un dottore sul mio tosse?

La tosse è un sintomo comune che si verifica in una serie di condizioni diverse. Alcuni, tra cui la polmonite e l’asma, richiedono cure mediche. È meglio vedere un medico per la tosse che persiste per più di 3 settimane, poiché potrebbero indicare qualcosa di più serio.

Una tosse si verifica quando i polmoni o le vie respiratorie si irritano. La causa più comune di tosse è il comune raffreddore, che di solito non richiede cure mediche.

Tuttavia, la tosse che si presenta con altri sintomi, come vertigini, può richiedere un viaggio al medico. Questo è particolarmente importante con i sintomi più gravi, come la tosse con il sangue.

Questo articolo discuterà quando vedere un medico riguardo a una tosse, così come alcune possibili cause di una tosse persistente.

Quando prendere un colpo di tosse

Diversi tipi di tosse variano in quanto tempo durano. Per esempio:

  • tosse acuta dura meno di 3 settimane
  • tosse subacuta durano 3-8 settimane
  • la tosse cronica dura oltre 8 settimane

Ogni tosse può avere una causa diversa, e alcuni possono richiedere cure mediche. Le tosse più acute hanno cause meno gravi, come il raffreddore. Non è necessario consultare un medico in questi casi.

Tuttavia, tosse subacuta e cronica potrebbero essere un segno di qualcosa di più grave che potrebbe richiedere cure mediche.

È anche importante consultare un medico se la tosse si verifica con altri sintomi più gravi, come:

  • tossendo sangue
  • vertigini
  • mancanza di respiro
  • febbre
  • perdita di peso inspiegabile

Le cause

Di seguito, discutiamo di diverse possibili cause di tosse, nonché degli altri sintomi che possono causare.

Il Comune raffreddore

Un raffreddore comune è una delle cause più comuni di tosse acuta. I raffreddori sono il risultato di un virus respiratorio, il più comune dei quali è il rinovirus. Altri sintomi di un raffreddore possono includere:

  • gola infiammata
  • starnuti
  • mal di testa
  • dolori muscolari
  • naso che cola

Non è necessario vedere un medico per il raffreddore, poiché i sintomi di solito scompaiono da soli in pochi giorni.

Tuttavia, è importante consultare un medico se i sintomi persistono per più di 10 giorni o diventano gravi.

Bronchite

La bronchite si verifica quando le vie aeree dei polmoni si infiammano. La bronchite acuta dura pochi giorni o settimane, ma la bronchite cronica può persistere per mesi.

Entrambi i tipi di bronchite causano una tosse che porta con sé del muco. Altri sintomi di bronchite includono:

  • gola infiammata
  • mal di testa
  • naso che cola o chiuso
  • dolori muscolari
  • fatica

È possibile trattare la maggior parte dei casi di bronchite acuta a casa con farmaci anti-infiammatori a riposo e non steroidei come l’ibuprofene.

I sintomi che durano più di un paio di settimane potrebbero indicare una bronchite cronica e questo richiederà un viaggio dal medico.

Polmonite

La polmonite è un’infezione dei polmoni. Fa sì che le piccole sacche d’aria nei polmoni, o alveoli, si infiammino e si riempiano di liquido. Ciò rende più difficile per i polmoni trasferire l’ossigeno nel flusso sanguigno.

La polmonite può causare una tosse che porta al muco. Può anche portare a:

  • febbre
  • mancanza di respiro
  • dolore al petto
  • perdita di appetito
  • nausea e vomito
  • confusione

Le persone con polmonite dovrebbero vedere un medico per il trattamento. La condizione può diventare grave nelle persone anziane e può richiedere il ricovero in ospedale.

Asma

L’asma è una malattia polmonare cronica che rende più difficile respirare. In alcune persone, alcuni fattori scatenanti possono provocare attacchi di asma, come l’esposizione a sostanze irritanti nell’ambiente. Può causare tosse frequente, soprattutto di notte.

Altri sintomi di asma includono:

  • dispnea
  • mancanza di respiro
  • oppressione toracica

È importante consultare un medico sull’asma. Possono aiutare una persona a trovare il trattamento giusto e identificare eventuali fattori scatenanti della condizione.

allergie

Le allergie si verificano a causa del sistema immunitario che reagisce in modo eccessivo a una sostanza innocua, come pollini o polvere. Entrare in contatto con queste sostanze può causare una serie di sintomi, tra cui:

  • starnuti
  • naso chiuso o che cola
  • pizzicore
  • eruzioni cutanee
  • occhi irritati
  • tosse

Nei casi più gravi, le allergie possono causare anafilassi, che è l’insorgenza rapida e simultanea di diversi sintomi. L’anafilassi può rapidamente diventare grave e richiede cure mediche immediate.

Nella maggior parte dei casi, le allergie non hanno una cura. Il modo più efficace per affrontare un’allergia è evitare i trigger.

Malattia da reflusso gastroesofageo

La malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) è una condizione cronica in cui l’acido dello stomaco raggiunge l’esofago, che è il tubo che trasporta cibo e liquidi dalla bocca allo stomaco.

Il sintomo più comune è il bruciore di stomaco o una sensazione di bruciore alla gola che può peggiorare quando si è sdraiati. Altri sintomi di GERD includono:

  • tosse
  • nausea
  • alito cattivo
  • dolore al petto
  • problemi di deglutizione
  • difficoltà respiratorie
  • vomito

Non esiste una cura per GERD, ma un medico può formulare raccomandazioni sullo stile di vita che possono aiutare a controllare i sintomi. Ci sono anche farmaci disponibili che possono ridurre il disagio.

Broncopneumopatia cronica ostruttiva

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è un tipo di malattia polmonare che colpisce la respirazione. Il tabacco da fumo è la causa principale della BPCO.

Le persone con BPCO possono sviluppare altre condizioni che peggiorano i loro sintomi, come la bronchiolite ostruttiva o l’enfisema.

Difficoltà respiratorie, tra cui mancanza di respiro e difficoltà di espirazione, sono i principali sintomi della BPCO.

Altri sintomi possono includere:

  • tosse frequente
  • dispnea
  • muco in eccesso

È vitale vedere un medico sulla BPCO. Il trattamento prevede principalmente di smettere di fumare ed evitare l’esposizione a fumo o altre sostanze irritanti.

Nei casi più gravi, può essere necessario un serbatoio di ossigeno per aiutare a sostenere i polmoni.

prospettiva

La prospettiva di una tosse che non andrà via dipende dalla sua causa. Un raffreddore può andare via senza alcun trattamento entro 7-10 giorni. Tuttavia, altre cause sono le condizioni per tutta la vita che possono richiedere una gestione continua, come la GERD.

È meglio consultare un medico se la tosse persiste per più di 3 settimane o si verifica con altri sintomi più gravi, come la tosse con il sangue.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu