Diabete: la forza muscolare potrebbe ridurre il rischio?

Molte persone in tutto il mondo hanno il diabete di tipo 2, una condizione metabolica in cui il corpo non può regolare correttamente i livelli di zucchero nel sangue. Gli esperti sanno già che la mancanza di attività fisica può contribuire al rischio di diabete, ma che tipo di esercizio potrebbe abbassarlo?

Recentemente, i ricercatori hanno esaminato gli effetti dell'attività fisica sul rischio di diabete di tipo 2, chiedendo quale tipo di attività fisica potrebbe contribuire a diminuirla di più.

Questi ricercatori provengono dalla Iowa State University di Ames, dalla University of South Carolina in Columbia, dal Pennington Biomedical Research Center di Baton Rouge, Los Angeles e dalla Ochsner Clinical School della University of Queensland School of Medicine di Brisbane, in Australia.

Le loro scoperte – apparse oggi nella rivista Mayo Clinic Proceedings – indicano che le persone con moderata forza muscolare, mantenute e consolidate attraverso l'esercizio di resistenza, possono avere un rischio notevolmente inferiore di diabete di tipo 2.

Questo effetto, notano gli scienziati, è indipendente da altri fattori come l'idoneità cardiorespiratoria. Sottolineano anche che la massa muscolare moderata sembra essere sufficiente per fornire questo beneficio – aumentando non diminuisce ulteriormente il rischio.

Il professore associato Duck-chul Lee, dell'Iowa State University, spiega che gli attuali risultati suggeriscono che anche un moderato allenamento di resistenza può essere utile a questo riguardo. Tuttavia, avverte che è difficile stabilire quanto è sufficiente.

"Ovviamente, le persone vorranno sapere quanto spesso sollevare pesi o quanto massa muscolare hanno bisogno, ma non è così semplice", osserva Lee.

"Come ricercatori, abbiamo diversi modi per misurare la forza muscolare, come la forza di presa o la distensione su panca.Più è necessario più lavoro per determinare la dose corretta di esercizio di resistenza, che può variare per diversi esiti e popolazioni di salute", continua.

Oltre il 30% di rischio in meno di diabete

Per questo studio, gli scienziati hanno utilizzato i dati di 4.681 adulti di età compresa tra 20 e 100 anni, nessuno dei quali aveva il diabete al basale. Hanno accesso a queste informazioni attraverso lo studio longitudinale del Centro Aerobico. Tutti i partecipanti hanno concordato di eseguire presse per petto e gambe per consentire ai ricercatori di misurare la forza muscolare individuale.

Per fornire maggiore accuratezza, i ricercatori hanno anche adeguato queste misurazioni per diversi fattori potenzialmente confondenti, tra cui età, sesso biologico e peso corporeo. Tutti i partecipanti hanno inoltre completato gli esami di salute pertinenti sia al basale che nella fase di follow-up.

I ricercatori hanno scoperto che coloro che mostravano una massa muscolare moderata avevano un rischio inferiore del 32% di diabete di tipo 2. Questo effetto appare indipendentemente da altri fattori legati allo stile di vita, come il bere e il fumo frequenti, nonché l'obesità e l'ipertensione, entrambi fattori di rischio per il diabete.

Tuttavia, gli investigatori non sono stati in grado di ottenere informazioni dettagliate su tutte le abitudini di allenamento di resistenza dei partecipanti. Tuttavia, i dati che sono riusciti a raccogliere da un piccolo gruppo hanno suggerito che potrebbe esserci un'associazione moderata tra la forza muscolare di una persona e quanto spesso partecipano a questo tipo di esercizio.

"Non vedrai necessariamente i risultati dell'allenamento di resistenza sulla scala del tuo bagno", ammonisce la co-autrice Angelique Brellenthin, "ma ci sono molti benefici per la salute".

Aggiunge che "[i] t può aiutare a ridurre il rischio di diabete di tipo 2 anche se non si perde peso corporeo, e sappiamo che mantenere la massa muscolare ci aiuta a rimanere funzionali e indipendenti per tutta la vita".

Brellenthin riconosce che fino ad ora non è chiaro quanto spesso, ea quale intensità, una persona debba impegnarsi in un allenamento di resistenza per ridurre il rischio di diabete. Gli studi futuri dovranno affrontare questo divario.

Nonostante ciò, sottolinea che le scoperte recenti suggeriscono che anche un po 'di allenamento di resistenza è, molto probabilmente, meglio di niente, e che le persone non dovrebbero sentirsi come se dovessero saltare a destra negli esercizi più difficili per trarne beneficio .

"Vogliamo incoraggiare piccole quantità di allenamento per la resistenza e non è necessario essere complicati: è possibile ottenere un buon allenamento di resistenza con squat, assi o affondi, quindi, man mano che si aumenta la forza, è possibile aggiungere pesi o pesi liberi macchine ".

Angelique Brellenthin

Questo post è stato utile per te?