Dermatologia

Cura della pelle nera: i 5 migliori consigli

La pelle di tutti è diversa e può beneficiare di una routine di cura su misura. La pelle nera contiene più melanina di una pelle più chiara. Le cellule che producono melanina possono essere più sensibili agli effetti dell’infiammazione e della lesione, che possono essere più evidenti nella pelle scura che nella pelle chiara.

Diverse routine di cura della pelle beneficiano di diversi colori della pelle, secondo l’American Academy of Dermatology (AAD). Ciò è dovuto a variazioni nella struttura e nella funzione della pelle.

Alcune condizioni che potrebbero verificarsi le persone con pelle nera includono:

  • acne, che comprende brufoli, punti bianchi e punti neri
  • cambiamenti nella pigmentazione, che provoca aree di decolorazione
  • dermatite da contatto, o infiammazione che si verifica dal contatto con un irritante o allergene
  • eczema, una condizione della pelle che provoca prurito, pelle secca e screpolata
  • dermatite seborroica, che appare come chiazze squamose sul cuoio capelluto e sul viso

In questo articolo, copriamo cinque suggerimenti per prendersi cura della pelle nera.

1. Pulire e idratare quotidianamente

Per mantenere la pelle luminosa ed elastica, è meglio pulirla e idratarla quotidianamente, idealmente subito dopo la doccia.

Usa un detergente delicato che non ostruisca i pori. Potrebbe valere la pena cercarlo per uno che afferma di essere “non comedogenico”.

Massaggiare il detergente nella pelle con le punte delle dita pulite, quindi risciacquare con acqua tiepida (non calda) e tamponare la pelle con un asciugamano pulito.

Alcune ricerche suggeriscono che la pelle nera perde l’umidità più rapidamente di alcune tonalità della pelle più chiare.

Per evitare questo e per evitare che la pelle sembri cremosa, applicare una crema idratante giornaliera contenente umettanti, come glicerina o acido ialuronico. Gli umettanti trattengono l’umidità nella pelle.

Le persone possono acquistare idratanti contenenti glicerina o acido ialuronico online.

Un idratante altamente efficace è la vaselina (vaselina). Tuttavia, le persone dovrebbero prestare attenzione quando applicano prodotti spessi come questo al viso, in quanto possono causare l’acne. Assicurati che siano non comedogeni prima di applicare.

Evitare gli idratanti con le fragranze, in quanto possono irritare la pelle di alcune persone. Idratanti che includono creme o unguenti sono preferibili alle lozioni.

Non usare un loofah o altri prodotti esfolianti simili sulla pelle. Inoltre, evitare scrub abrasivi.

2. Indossare sempre la protezione solare

Uno dei più grandi miti sulla pelle nera è che non brucia e che i neri non hanno bisogno di indossare la protezione solare. Questo non è vero e tutti dovrebbero usare un’adeguata protezione solare.

Anche se le persone con pelle nera hanno meno probabilità di contrarre il cancro della pelle dall’esposizione al sole, è più probabile che muoiano a causa della condizione in cui si sviluppa. Questo potrebbe essere perché è più difficile da notare e diagnosticare.

L’esposizione al sole può anche causare macchie scure, come quelle tipiche del melasma, da sviluppare sulla pelle nera. Può anche rendere i punti esistenti più scuri.

L’AAD consiglia di utilizzare una protezione solare impermeabile con un fattore di protezione solare (SPF) di almeno 30 che protegge dai raggi ultravioletti (UV) A e UVB. Questo è chiamato protezione ad ampio spettro.

Le persone dovrebbero applicare la protezione solare tutto l’anno a tutte le aree della pelle esposta, anche nei giorni nuvolosi, quando si è all’ombra, e in inverno.

Molti idratanti regolari contengono SPF, inclusi idratanti facciali. La protezione solare è particolarmente importante sul viso, in quanto spesso è l’unica parte della pelle che ottiene l’esposizione solare tutto l’anno.

Creme per il viso con SPF sono disponibili in farmacia, farmacia e online.

Le persone possono anche indossare indumenti speciali per una protezione solare extra. È disponibile online una vasta gamma di indumenti con fattore di protezione UV.

3. Considerare i trattamenti per l’iperpigmentazione

Iperpigmentazione o aree di decolorazione della pelle, possono colpire le persone con qualsiasi tono della pelle.

Sebbene la protezione solare possa impedire lo sviluppo di nuove macchie di iperpigmentazione, non elimina i punti scuri esistenti. Detto questo, può impedire che le zone scure esistenti diventino più scure.

Per ridurre l’aspetto dei punti oscuri esistenti, le persone possono utilizzare un prodotto specializzato. Questi includono tipicamente ingredienti come:

  • I retinoidiDifferenti prodotti da banco e prodotti a base di prescrizione come la tretinoina possono essere utili.
  • idrochinone: I prodotti contenenti idrochinone bloccano la produzione di melanina in eccesso, che causa macchie scure.
  • Acido Kojic: Questo è un altro schiarente per la pelle che può ridurre le macchie scure, ma potrebbe essere meno efficace.
  • Vitamina C: Alcune ricerche suggeriscono che la vitamina C, un antiossidante, può ridurre l’iperpigmentazione, proteggere dai danni del sole e aumentare i livelli di collagene. Tuttavia, la vitamina C ha una scarsa capacità di penetrare nella pelle, quindi è necessaria più ricerca sulla sua efficacia per questi scopi.

Le persone dovrebbero usare questi prodotti – in particolare idrochinone e acido kojico – con cautela, in quanto un uso eccessivo potrebbe irritare la pelle.

È importante non usare l’idrochinone per lunghi periodi di tempo. Mirare a fare una pausa dopo 3 mesi di uso continuo.

Dopo lunghi periodi di utilizzo, l’idrochinone può causare l’oscuramento della pelle. Questo fa parte di una condizione chiamata ocronosi esogena.

I dermatologi possono consigliare un prodotto combinato che combina più prodotti in uno che le persone possono usare sulla loro pelle.

4. Trattare l’acne in anticipo

Trattare l’acne in anticipo potrebbe impedire che la condizione peggiori. Può anche prevenire la formazione di macchie scure sulla pelle, che è parte di una condizione chiamata iperpigmentazione postinfiammatoria. Questi punti non sono cicatrici.

Stabilire una delicata routine quotidiana per la cura della pelle può aiutare a fermare l’acne, così come l’utilizzo di prodotti non nocivi e senza olio.

Le persone dovrebbero anche cercare di evitare sostanze irritanti, come detersivi per il bucato profumati e prodotti per la pelle con profumi pesanti. È importante per una persona vedere un dermatologo per conoscere i prodotti che potrebbero essere appropriati per il loro specifico tipo di acne.

5. Mangia una dieta equilibrata

Una buona cura della pelle inizia all’interno. Per dare alla pelle i nutrienti di cui ha bisogno per formarsi e ripararsi, consumare una dieta salutare ricca di:

  • frutta e verdura
  • cereali integrali
  • fonti proteiche magre, come pesce, uova, legumi e tofu
  • grassi salutari, tra cui noci, avocado e olio d’oliva

Evitare cibi elaborati e riempiti di zucchero e limitare l’assunzione di alcol può anche aiutare a migliorare la salute della pelle. L’alcol può peggiorare alcune condizioni della pelle, come la psoriasi.

Le persone con una condizione della pelle come l’acne o l’eczema dovrebbero parlare con un dermatologo per determinare se ci sono cibi che potrebbero peggiorare i sintomi.

Sommario

Stabilire una buona routine di cura della pelle può aiutare a mantenere la pelle nera luminosa, elastica e chiara.

Oltre a svolgere una delicata routine quotidiana e adottare una dieta salutare, le persone con pelle nera dovrebbero mirare a evitare l’uso di prodotti contenenti sostanze chimiche e profumi aggressivi.

Problemi specifici della pelle, come l’acne e le macchie scure, beneficiano di un trattamento rapido e di tecniche preventive.

Per prevenire la formazione e il peggioramento di punti oscuri e problemi di salute più gravi come il cancro della pelle, gli esperti raccomandano che tutti usino una crema solare con un fattore di protezione da 30 o superiore ogni giorno.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu