Nutrizione / Dieta

Cosa succede quando prendi troppa vitamina C?

La vitamina C è generalmente sicura da assumere anche a dosaggi elevati. Tuttavia, a volte le persone possono manifestare lievi effetti collaterali, come disagio digestivo. Raramente, possono verificarsi effetti collaterali più gravi.

La vitamina C è una vitamina essenziale per il corpo umano. È un antiossidante e aiuta con una serie di processi importanti, tra cui abbassare la pressione sanguigna, combattere l’infiammazione e creare collagene.

In questo articolo, esaminiamo i limiti superiori raccomandati di assunzione di vitamina C, i possibili effetti collaterali dell’assunzione di troppo e altri avvertimenti.

Sintomi dell’assunzione di troppa vitamina C

Mangiare spesso cibi ricchi di vitamina C non dovrebbe portare a problemi di salute. L’assunzione di troppa vitamina C attraverso gli integratori può, tuttavia, causare effetti collaterali.

Negli adulti, l’indennità dietetica raccomandata (RDA) di vitamina C è di 90 milligrammi (mg) per i maschi e 75 mg per le femmine.

Gli adulti che assumono più di 2.000 mg di vitamina C al giorno possono manifestare effetti collaterali.

Quando una persona prende più del limite raccomandato di vitamina C, può sperimentare lievi disturbi digestivi. Questi possono verificarsi se la vitamina C che il corpo non assorbe irrita il tratto gastrointestinale.

Gli effetti collaterali lievi comuni di troppa vitamina C includono:

  • diarrea
  • nausea
  • crampi allo stomaco
  • gonfiore
  • disagio addominale generale

Il corpo non assorbe tutta la vitamina C che riceve dagli integratori.

Ad esempio, se una persona prende 30-180 mg di vitamina C ogni giorno, il suo corpo assorbe circa il 70–90% di questa vitamina. Se una persona prende più di 1 grammo (g) di vitamina C al giorno, il corpo assorbe meno del 50% della vitamina, il che riduce il rischio di effetti collaterali negativi. L’eccesso lascia il corpo nelle urine.

Quanta vitamina C è troppo?

Poiché la vitamina C può causare sintomi spiacevoli se una persona ne prende troppo, il Food and Nutrition Board ha stabilito “livelli di assunzione superiori tollerabili”.

Secondo l’Office of Dietary Supplements (ODS), il limite superiore per l’assunzione di vitamina C nelle persone di età pari o superiore a 19 anni è di 2.000 mg negli uomini e nelle donne. Il limite rimane lo stesso per le donne in gravidanza o in allattamento.

I livelli giornalieri superiori di vitamina C per bambini e neonati sono i seguenti:

  • 400 mg per i bambini di età compresa tra 1 e 3 anni
  • 650 mg per bambini di età compresa tra 4 e 8 anni
  • 1.200 mg per bambini di età compresa tra 9 e 13 anni
  • 1.800 mg per adolescenti di età compresa tra 14 e 18 anni
  • 1.800 mg in adolescenti in gravidanza o in allattamento di età compresa tra 14 e 18 anni

Esistono eccezioni a questi limiti, che si applicano solo se il medico di una persona non ha specificato un’assunzione diversa. Alcune persone potrebbero dover assumere maggiori quantità di vitamina C per trattamenti medici.

Gravi effetti collaterali

Meno comunemente, le persone possono manifestare gravi effetti collaterali dall’assunzione di troppa vitamina C. L’assunzione a lungo termine al di sopra dei livelli raccomandati aumenta il rischio di questi effetti negativi.

I possibili rischi per la salute associati all’assunzione di troppa vitamina C includono:

Calcoli renali

I medici ritengono che una eccessiva integrazione di vitamina C possa provocare una persona che espelle i composti ossalato e acido urico nelle loro urine. Questi composti potrebbero portare alla formazione di calcoli renali.

Gli autori di un caso di studio sulla rivista Kidney International hanno riferito che una donna ha sviluppato calcoli renali dopo aver assunto 4 g o più di vitamina C ogni giorno per 4 mesi.

Tuttavia, i ricercatori non hanno condotto studi su larga scala sull’assunzione di vitamina C e sulla formazione di calcoli renali. Sanno che le persone che hanno una storia di calcoli renali hanno maggiori probabilità di formarle se assumono grandi quantità di vitamina C, secondo la ODS.

Squilibri nutrizionali

Un’altra preoccupazione relativa all’eccessiva assunzione di vitamina C è che può compromettere la capacità del corpo di elaborare altri nutrienti.

Ad esempio, la vitamina C può ridurre i livelli di vitamina B-12 e rame nel corpo.

La presenza di vitamina C può anche migliorare l’assorbimento del ferro nel corpo, il che potrebbe portare a livelli eccessivamente alti.

Causa speroni ossei

Secondo la Arthritis Foundation, uno studio ha scoperto che la presenza di livelli molto elevati di vitamina C nel corpo aumentava la probabilità che una persona sviluppasse dolorosi speroni ossei.

Tuttavia, la Fondazione ha anche citato uno studio di ricerca che ha scoperto che le persone con bassi livelli di vitamina C avevano un rischio maggiore di sviluppare l’artrite reumatoide, una condizione infiammatoria dolorosa delle articolazioni.

Questi risultati sottolineano la necessità di un’adeguata integrazione di vitamina C che non fornisce né troppo né troppo poco.

Ridurre l’efficacia della niacina-simvastatina

Le prove suggeriscono che l’assunzione di integratori di vitamina C può compromettere la capacità del corpo di aumentare il colesterolo lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) nelle persone che assumono il farmaco combinato niacina-simvastatina. Questo farmaco combina la vitamina niacina con la statina simvastatina (Zocor) e le persone lo assumono per trattare il colesterolo alto.

I medici considerano il colesterolo HDL il colesterolo “buono” perché riduce la quantità di colesterolo dannoso nel sangue.

Se una persona prende integratori di vitamina C e niacina-simvastatina, dovrebbe parlare con il proprio medico dei modi per renderli più efficaci. I medici non sanno se la vitamina C influisce anche sulla capacità di altri medicinali simili a Zocor.

Quanta vitamina C dovrei prendere?

Il corpo di una persona non può produrre vitamina C, quindi le persone devono mangiare abbastanza alimenti che contengono vitamina C per soddisfare i loro bisogni quotidiani. Se qualcuno è a rischio di carenza di vitamina C, può assumere integratori di vitamina C.

L’ODS consiglia di mirare alla seguente RDA di vitamina C ogni giorno:

Età Maschio Femmina
1-3 anni 15 mg 15 mg
4-8 anni 25 mg 25 mg
9–13 anni 45 mg 45 mg
14-18 anni 75 mg 65 mg
19+ anni 90 mg 75 mg

Le persone che fumano dovrebbero assumere 35 mg in più di vitamina C al giorno rispetto a coloro che non fumano.

Durante la gravidanza o l’allattamento, le donne devono assumere i seguenti livelli di vitamina C al giorno:

  • 14-18 anni: 80 mg durante la gravidanza e 115 mg durante l’allattamento
  • 19 anni o più: 85 mg durante la gravidanza e 120 mg durante l’allattamento

Non ci sono abbastanza ricerche per suggerire un RDA per la vitamina C in quelli di età inferiore a 1 anno. Di conseguenza, l’ODS fornisce un “apporto adeguato”, che è l’importo che sarà probabilmente sufficiente:

  • 40 mg per i bambini di età compresa tra 0 e 6 mesi
  • 50 mg per i bambini di età compresa tra 7 e 12 mesi

Vitamina C e gravidanza

Alcuni medici sostengono le donne che assumono integratori di vitamina C durante la gravidanza.

Una revisione della letteratura nel database delle revisioni sistematiche di Cochrane ha esaminato gli effetti della supplementazione di vitamina C durante la gravidanza.

Gli autori hanno esaminato 29 studi che includevano 24.300 donne in gravidanza. Non vi erano prove sufficienti per concludere che la vitamina C aiutasse a prevenire problemi durante la gravidanza, come parto morto, parto pretermine o preeclampsia.

Tuttavia, le donne in gravidanza dovrebbero cercare di assumere abbastanza vitamina C attraverso le loro diete quotidiane durante la gravidanza. Gli alimenti ricchi di vitamina C includono:

  • broccoli
  • kiwi
  • arance
  • fragole
  • pomodori

Se una donna ha difficoltà a soddisfare le sue esigenze quotidiane, dovrebbe parlare con il suo medico di integrazione.

Sommario

La vitamina C ha effetti collaterali potenzialmente dannosi se una persona prende troppi integratori. Di solito, una persona non sperimenterà effetti collaterali se mangia molti alimenti contenenti vitamina C.

Se una persona sospetta che la sua assunzione di vitamina C possa causare effetti collaterali, dovrebbe parlare con il proprio medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu