Tumore al seno

Cosa succede in ogni stadio del tumore al seno?

Gli stadi del cancro al seno vanno da 0 a 4. Ogni fase ha diversi sintomi e opzioni di trattamento.

Il cancro al seno ha quattro stadi e un medico usa il sistema di stadiazione TNM per identificare quale di questi quattro stadi ha raggiunto il cancro al seno.

Le lettere TNM significano le seguenti:

  • T sta per tumore e indica la quantità di tessuto mammario coinvolto.
  • N sta per nodi e indica se il cancro si è diffuso ai linfonodi.
  • M sta per metastasi e indica se il cancro si è diffuso ad altre parti del corpo.

Anche il sistema di stadiazione TNM utilizza numeri. I numeri da 0 a 4 determinano quanto è avanzato il cancro.

Il sistema è supervisionato dall'American Joint Committee on Cancer (AJCC). Ciò significa che tutti i medici oncologici descrivono e classificano le fasi del cancro allo stesso modo.

Per determinare in quale stadio è stato raggiunto il tumore al seno di una persona, un medico eseguirà dei test. I test includono esami del sangue, scansioni TC e PET, risonanza magnetica, raggi X, compresa una mammografia e ultrasuoni.

Tumore al seno di stadio 0

Una persona con carcinoma mammario in stadio 0 ha un tipo di cancro non invasivo.

Ciò significa che il cancro non si è diffuso in nessun'altra parte del corpo e che le cellule cancerose rimangono nel seno dove hanno iniziato a crescere.

Il carcinoma mammario non invasivo è anche noto come carcinoma duttale in situ (DCIS). Significa che il cancro rimane nei condotti del latte.

La diagnosi precoce del carcinoma mammario in stadio 0 significa che una persona può ricevere un trattamento tempestivo.

Questo potrebbe impedire al cancro di trasformarsi in un tipo di cancro al seno invasivo.

Trattamento per carcinoma mammario di stadio 0

Esiste una varietà di opzioni di trattamento per il carcinoma mammario allo stadio 0, tra cui:

Chirurgia

Una lumpectomia comporta la rimozione di cellule cancerose dal seno. È un'opzione quando le celle rimangono in una zona. Questa è una procedura relativamente breve e semplice, e una persona dovrebbe essere in grado di tornare a casa dopo l'intervento nello stesso giorno.

Se le cellule cancerose appaiono in tutto il seno, il medico può raccomandare una mastectomia, che comporta la rimozione dell'intero seno. I chirurghi plastici possono ricostruire il seno allo stesso tempo o in un secondo momento.

Radioterapia

La radioterapia può aiutare ad eliminare le cellule tumorali e inibirle dalla diffusione. Una persona in genere subisce la radioterapia una volta che il sito di chirurgia del seno è guarito. Questo è di solito 4-6 settimane dopo l'intervento chirurgico.

Trattamento ormonale

L'estrogeno ormone, trovato naturalmente nel corpo, può influire su alcuni tipi di cancro al seno. Se una persona ha un cancro al seno positivo al recettore dell'estrogeno (ER +) o al recettore del progesterone positivo (PR +), un medico può suggerire un trattamento ormonale oltre alla chirurgia.

La persona può anche richiedere la radioterapia per gestire i livelli di questi ormoni nel corpo.

Cancro al seno in stadio 1

Il cancro al seno in stadio 1 significa che le cellule cancerose stanno invadendo il tessuto mammario circostante. Il carcinoma mammario in stadio 1 ha due sottocategorie – 1A e 1B.

Le persone con carcinoma mammario in stadio 1A hanno un cancro al seno con:

  • Un tumore che misura non più di 2 centimetri (cm) di diametro che non si è diffuso al di fuori del seno.

Le persone con carcinoma mammario in stadio 1B hanno un carcinoma mammario invasivo che può presentarsi come:

  • Nessun tumore nel seno, ma le cellule cancerose si sono formate in gruppi di diametro compreso tra 0,2 e 2 mm e possono anche essere nei linfonodi.
  • Un tumore non più grande di 2 cm che cresce nel seno insieme a piccoli gruppi di cellule tumorali che misurano tra 0,2-2 mm e si sviluppano nei linfonodi.

Se questo è il caso e il cancro è ER + o PR +, un medico è ancora in grado di classificarlo come cancro in stadio 1A.

L'invasione microscopica è dove le cellule tumorali hanno iniziato a diffondersi al di fuori del rivestimento o del lobulo del dotto del latte. Se è presente un'invasione microscopica, i medici possono ancora classificare il cancro come carcinoma mammario in stadio 1, a condizione che queste cellule non misurino più di 1 mm.

Trattamento per il cancro al seno in stadio 1

I medici possono offrire una varietà di opzioni di trattamento per il carcinoma mammario in stadio 1, sebbene la chirurgia sia il trattamento principale.

Chirurgia

Una lumpectomia o mastectomia sono entrambe opzioni chirurgiche praticabili per le persone con carcinoma mammario in stadio 1. Un medico deciderà quale intervento è più appropriato a seconda della posizione del tumore primario, di quanto è grande, della dimensione del seno, della storia familiare, della genetica e delle preferenze della persona.

Radioterapia

La radioterapia è un trattamento standard per il carcinoma mammario in stadio 1. Tuttavia, un medico potrebbe non consigliare la radioterapia per le persone con più di 70 anni, in particolare se la terapia ormonale è adatta.

Terapia ormonale

Se il tumore al seno è ER + o PR +, la terapia ormonale può essere efficace. La terapia ormonale agisce impedendo la crescita di estrogeni, che aiuta a far crescere il cancro. La terapia ormonale può raggiungere le cellule tumorali nel seno e in altre parti del corpo e riduce il rischio di ritorno del tumore.

Chemioterapia

Prima di raccomandare la chemioterapia, un medico verificherà se il cancro è recettore ormonale.

Se i risultati del test mostrano che il cancro non è ricettivo agli estrogeni e al progesterone o ad un'altra proteina chiamata recettore del fattore di crescita epidermico umano 2 (HER2), è noto come carcinoma mammario triplo negativo (TNBC).

La terapia ormonale è inefficace contro questo tipo di cancro e le persone che hanno il TNBC di solito hanno bisogno di chemioterapia.

Tuttavia, alcune persone che hanno un tumore al seno ER + o PR + possono ancora sottoporsi a chemioterapia. Un medico può aver bisogno di eseguire un test sul tumore per aiutare a decidere se la chemioterapia sia appropriata.

A volte, i medici raccomandano che le persone che hanno un tumore al seno HER2 + usino Herceptin, che è una terapia mirata, a fianco della chemioterapia.

Cancro al seno in stadio 2

Il cancro al seno in stadio 2 ha anche sottocategorie conosciute come 2A e 2B.

Il tumore al seno in stadio 2A è un tumore invasivo in cui:

  • Non vi è alcuna crescita tumorale nel seno stesso, ma masse tumorali di diametro superiore a 2 mm crescono in fino a tre linfonodi ascellari (all'interno e attorno all'ascella) o linfonodi vicino allo sterno.
  • C'è un tumore al seno di 2 cm di diametro che si è diffuso ai linfonodi ascellari.
  • Il tumore ha un diametro di 2-5 cm ma non si è diffuso ai linfonodi ascellari.

Il tumore al seno in stadio 2B è un carcinoma mammario invasivo in cui:

  • Un tumore che misura 2-5 cm di diametro sta crescendo nei linfonodi accanto a gruppi di cellule cancerose. Queste cellule cancerose formano gruppi di dimensioni comprese tra 0,2 mm e 2 mm.
  • C'è un tumore di 2-5 cm di diametro e le cellule cancerose si sono diffuse da uno a tre linfonodi ascellari o linfonodi dallo sterno.
  • Il tumore è più largo di 5 cm, ma le cellule cancerose non si sono diffuse ai linfonodi ascellari.

Trattamento per il cancro al seno in stadio 2

Il tipo più comune di trattamento per il cancro al seno in stadio 2 è la chirurgia.

Chirurgia

Nella maggior parte dei casi, il trattamento prevede la rimozione del cancro.

Una persona con carcinoma mammario in stadio 2A o 2B può sottoporsi a lumpectomia o mastectomia. I medici e l'individuo possono decidere in base alla dimensione e alla posizione del tumore.

Terapia combinata

Un medico può raccomandare una combinazione di radioterapia, chemioterapia e terapia ormonale (se il tumore è recettore ormonale) alle persone con carcinoma mammario in stadio 2A o 2B.

Cancro al seno in stadio 3

Le sottocategorie per il cancro al seno in stadio 3 sono 3A, 3B e 3C.

Il carcinoma mammario 3A è un carcinoma mammario invasivo in cui:

  • Non vi è alcun tumore nel seno, o un tumore di qualsiasi dimensione sta crescendo a fianco del cancro trovato in quattro o nove linfonodi ascellari o dei linfonodi dallo sterno.
  • Una persona ha un tumore superiore a 5 cm, così come i gruppi di cellule di cancro al seno nei linfonodi che sono tra 0,2-2 mm di diametro.
  • Il tumore è più grande di 5 cm e il tumore si è diffuso anche a 1-3 linfonodi ascellari o ai linfonodi vicino allo sterno.

Il tumore al seno in stadio 3B è carcinoma mammario invasivo in cui:

  • Un tumore di qualsiasi dimensione si è diffuso nella parete toracica o nella pelle del seno, causando gonfiore o ulcera da sviluppare. Potrebbe anche essersi diffuso fino a nove linfonodi ascellari o essersi diffuso ai linfonodi dallo sterno.

Se il cancro si diffonde alla pelle del seno, una persona può avere un cancro infiammatorio.

I sintomi del carcinoma mammario infiammatorio comprendono:

  • la pelle del seno diventa rossa
  • gonfiore del seno
  • il seno si sente innaturalmente caldo

Il tumore al seno in stadio 3C è un carcinoma mammario invasivo in cui:

  • Non vi è alcun tumore reale nel seno, o il tumore può essere di qualsiasi dimensione e si è diffuso nella parete del petto o della pelle del seno. Il cancro può anche essere presente in 10 o più linfonodi ascellari.
  • Il cancro si è diffuso ai linfonodi di una persona sopra o sotto i linfonodi della clavicola o dei linfonodi ascellari o dei linfonodi situati vicino allo sterno.

Trattamento per il cancro al seno in stadio 3

Il trattamento per le persone con carcinoma mammario in stadio 3 comprende la chemioterapia, la chirurgia e le radiazioni. In genere, i medici amministrano la chemioterapia prima di eseguire l'intervento chirurgico nel tentativo di ridurre un tumore.

Le persone con cancro al seno in stadio 3 avranno probabilmente bisogno di radioterapia per uccidere eventuali cellule tumorali rimanenti. I medici possono anche raccomandare terapie ormonali e terapie mirate aggiuntive, se necessario.

Stadio 4: cancro al seno

Una persona con carcinoma mammario in stadio 4 ha un cancro che si è diffuso non solo ai linfonodi vicini ma anche a linfonodi più distanti e altri organi del corpo.

Lo stadio 4 del cancro al seno è la fase più avanzata. È anche noto come carcinoma mammario secondario o metastatico. Il cancro al seno in stadio 4 può essere un carcinoma mammario ricorrente che si è ora diffuso ad altre parti del corpo di una persona.

Trattamento per il cancro al seno in stadio 4

Tipicamente, il trattamento per il cancro al seno in stadio 4 comprende una combinazione di chemioterapia, radioterapia e terapia ormonale (se appropriato).

La terapia mirata è un trattamento mirato alla proteina che consente alle cellule tumorali di crescere e questo tipo di terapia può anche essere un'opzione per le persone con cancro al seno in stadio 4.

A volte, i chirurghi opereranno per provare a rimuovere i tumori sebbene questa non sia solitamente la prima opzione per il trattamento.

I medici, tuttavia, possono raccomandare un intervento chirurgico per aiutare con il sollievo dal dolore trattando alcuni dei problemi che potrebbero svilupparsi a causa del cancro al seno in stadio 4. Questi includono la compressione del midollo spinale, la rimozione di singole masse causate da metastasi e la riparazione di eventuali ossa rotte.

Un medico può anche prescrivere farmaci per trattare i sintomi correlati come:

  • antidepressivi per aiutare l'umore
  • anticonvulsivi per gestire il dolore o condizioni neurologiche
  • anestetici locali per gestire il dolore

Nuovi trattamenti e terapie stanno emergendo in continuazione, e chiunque abbia un cancro al seno in qualsiasi momento può offrirsi volontario per provare questi nuovi trattamenti. Le persone che lo considerano dovrebbero parlare con il loro medico per vedere se sono disponibili studi nella loro area.

Prove attualmente in corso per un nuovo trattamento chiamato immunoterapia. L'immunoterapia agisce aumentando la naturale capacità del corpo di combattere il cancro e ha meno effetti collaterali rispetto alla chemioterapia.

La FDA (Food and Drug Administration) statunitense non ha ancora approvato l'immunoterapia, ma chiunque desideri presentarsi a queste sperimentazioni dovrebbe discutere le proprie opzioni e idoneità con il proprio medico.

Maggiori informazioni sul sistema di stadiazione TNM

Oltre ai numeri, uno zero o una "X" seguono spesso le lettere T, N e M. Secondo l'AJCC, i significati sono i seguenti:

  • TX significa che i medici non hanno informazioni sulla presenza o la dimensione del tumore
  • T0 significa che non è presente alcuna evidenza di un tumore primario invasivo. Questo indica che il tumore è "in situ" (il che significa che il tumore non è ancora cresciuto in tessuto mammario sano).
  • NX significa che i medici non hanno informazioni sui linfonodi
  • N0 significa che non c'è evidenza di cancro nei linfonodi vicini
  • MX significa che i medici non hanno informazioni sulle metastasi
  • M0 significa nessuna evidenza di metastasi a distanza è presente

Considerazioni sul trattamento del cancro al seno

Le fasi del cancro al seno danno a un medico un'indicazione di quanto sviluppato sia il cancro al seno e il tipo di opzioni di trattamento che possono essere efficaci.

Ci sono, tuttavia, altri fattori che il dottore prende in considerazione quando determinano il successo di un tipo specifico di trattamento per il cancro al seno.

Questi includono:

  • Età: Quelli con meno di 40 anni tendono ad avere tumori al seno più aggressivi.
  • Gravidanza: I medici possono ritardare la chemioterapia fino al secondo o terzo trimestre e ritardare l'ormone e la radioterapia fino a dopo la nascita del bambino.
  • Quanto velocemente il cancro cresce e si diffonde: I tumori più aggressivi richiedono trattamenti più aggressivi.
  • Storia famigliare: Le persone i cui parenti stretti hanno sperimentato il cancro al seno hanno maggiori probabilità di sperimentarlo da soli.
  • Stato di mutazione genetica: Se qualcuno risulta positivo per i geni del carcinoma mammario noti come BRCA1 (gene del gene CAncer BReast) e BRCA2 (gene del CaNcer BReast 2), il loro rischio di sviluppare un carcinoma mammario aumenta in modo significativo. Alcune persone potrebbero richiedere test per altri geni associati al cancro al seno.

prospettiva

La prospettiva di una persona dipende dalla diagnosi precoce e dallo stadio del tumore. Quanto prima una persona riceve un trattamento, migliore è la prognosi.

Le persone dovrebbero controllare regolarmente eventuali segni di cancro al seno eseguendo esami al seno mensili e dovrebbero parlare con il proprio medico di avere mammografie regolari.

Alcune persone potrebbero aver bisogno di iniziare lo screening prima di altri a seconda dei loro fattori di rischio. Discuti di questo con il dottore. Altre persone potrebbero essere candidate a iniziare lo screening in seguito, ma è una buona idea condividere il processo decisionale con un medico che sarà in grado di consigliare il modo migliore di procedere.

Il trattamento dipende da molti fattori, tra cui lo stadio del tumore al seno, la storia familiare, la genetica e le preferenze personali di una persona. I medici adatteranno il trattamento ad ogni individuo e lo regoleranno in base alla risposta iniziale di una persona.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu