Salute dell'Uomo

Cosa significa provare malessere?

Il malessere è una sensazione generale di disagio, malattia o affaticamento che non ha una causa chiaramente identificabile.

Una persona può sentirsi in questo modo per vari motivi. Alcune cause sono transitorie e relativamente benigne, mentre altre sono più croniche e gravi.

Mentre i problemi di salute possono causare malessere, le esperienze delle persone e le descrizioni di questo sentimento tendono a differire, il che può creare sfide per un medico durante la diagnosi.

In questo articolo, esaminiamo la definizione di malessere e descriviamo alcune cause di questo sintomo. Forniamo anche informazioni su come il malessere può influenzare una diagnosi e quali trattamenti sono disponibili.

Definizione e sintomi

Il malessere è una sensazione generale di malessere. È un sintomo, non una condizione.

Le persone tendono a sperimentare e descrivere il malessere in diversi modi, ma le loro descrizioni tendono a coinvolgere uno o più dei seguenti elementi:

  • sconforto
  • dolore
  • malattia
  • depressione
  • fatica

Questi sintomi possono comparire improvvisamente o possono manifestarsi molto gradualmente. Inoltre, per alcune persone, il malessere va e viene, mentre per altri è duraturo.

Il malessere può essere da lieve a grave. In alcuni casi, è così grave che interferisce con le prestazioni lavorative di una persona, la vita familiare e altre relazioni.

Le cause

Molti problemi possono causare malessere. Alcune cause generali includono:

  • overexertion
  • diminuzione dell’attività fisica
  • disritmia
  • infezione virale
  • farmaci, con malessere è un effetto collaterale
  • sospensione della droga
  • condizioni mediche croniche
  • condizioni di salute mentale
  • gravidanza
  • invecchiamento

Alcune condizioni mediche croniche che possono causare malessere includono:

  • anemia cronica
  • Sindrome dell’affaticamento cronico
  • fibromialgia
  • diabete
  • malattie renali
  • malattia del fegato
  • broncopneumopatia cronica ostruttiva o BPCO
  • cancro

Alcune infezioni virali che possono causare malessere includono:

  • epatite A o C
  • HIV
  • AIDS

Alcune di queste cause sono più gravi di altre. Se una persona con malessere ha difficoltà a determinare la causa, dovrebbe parlare con un medico.

Complicazioni

Alcune cause di malessere sono temporanee e tendono a non causare danni permanenti. Esempi inclusi:

  • disritmia
  • overexertion
  • il Comune raffreddore

Quando il malessere deriva da una condizione medica di base, la salute di una persona può peggiorare se non viene curata. Il diabete, l’HIV o il cancro, ad esempio, possono portare a complicazioni molto gravi e persino alla morte, senza un trattamento adeguato.

Le persone possono avere difficoltà a identificare la causa del loro malessere e, in tal caso, è importante consultare un medico, che lavorerà per diagnosticare il problema e fornire un trattamento adeguato.

Diagnosi

I medici possono trovare difficile identificare e curare la causa del malessere. Questo perché ci sono molte potenziali cause e le persone tendono a sperimentare e descrivere il malessere in diversi modi.

Quando si effettua una diagnosi, un medico prenderà una storia medica completa. Ciò può includere domande su:

  • abitudini alimentari e di esercizio fisico
  • abitudini di sonno
  • uso di droghe o alcol
  • farmaci da prescrizione o da banco
  • integratori
  • altri sintomi
  • una storia familiare di alcune condizioni mediche

Al fine di confermare una diagnosi, il medico può richiedere ulteriori test, come esami del sangue o di imaging.

Quando vedere un dottore

Una persona può essere in grado di identificare la causa del suo malessere. In alcuni casi, la causa è temporanea e non richiede cure mediche. Esempi di tali cause includono:

  • disritmia
  • overexertion
  • il Comune raffreddore

Altre cause di malessere sono più gravi e possono potenzialmente causare ulteriori danni.

Consultare un medico se:

  • il malessere è così grave che influisce sulle attività quotidiane
  • la causa del malessere non è chiara
  • ci sono altri sintomi

Il tentativo di curare il malessere senza determinare la causa può portare a un trattamento inappropriato o inefficace.

Ad esempio, la caffeina può alleviare temporaneamente i sentimenti di affaticamento, ma non risolverà il problema di fondo.

Trattamento

Il trattamento per il malessere dipende dalla sua causa. Quando il malessere deriva da un problema medico, il trattamento di questo problema dovrebbe aiutare a risolvere il malessere.

Le persone che soffrono di affaticamento inspiegabile possono essere tentate di usare stimolanti, come caffeina o modafinil (Alertec).

Questi farmaci possono alleviare l’affaticamento a breve termine, ma non sono una soluzione permanente. Invece, le persone affaticate possono trarre beneficio da una regolare attività fisica, come lo stretching e l’esercizio aerobico.

Quando il malessere è caratterizzato da sentimenti di depressione, una persona può beneficiare di farmaci antidepressivi, che possono alleviare i sintomi e aumentare i livelli di energia. Alcune persone beneficiano anche della terapia del parlare, come la terapia cognitivo comportamentale.

Le persone con malessere dovrebbero consultare i loro medici per controlli regolari. Ciò può aiutare il medico a comprendere meglio il problema di fondo, ottenendo una diagnosi più accurata e un trattamento più efficace.

Sommario

Il malessere è un sintomo non specifico e può derivare da una vasta gamma di problemi. Alcune cause vanno e vengono e sono relativamente innocue, mentre altre possono essere durature e gravi.

Una persona dovrebbe consultare un medico se manifesta malessere grave, cronico o inspiegabile o se sono presenti altri sintomi.

La diagnosi della causa del malessere può essere difficile, soprattutto perché le esperienze e le descrizioni del malessere possono differire. Quando si effettua una diagnosi, un medico effettuerà una storia medica completa e potrebbe essere necessario eseguire test diagnostici.

Una persona con malessere può aver bisogno di fare frequenti visite dal proprio medico. Una conversazione in corso fornirà al medico una comprensione più completa e accurata dell’esperienza della persona e del problema di fondo. Una volta che il medico ha identificato la causa del malessere, può iniziare un trattamento adeguato.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu