Malattie infettive / Batteri / Virus

Cosa sapere sull'eruzione virale negli adulti e nei bambini

Se acquisti qualcosa tramite un link in questa pagina, potremmo guadagnare una piccola commissione. Come funziona

Le eruzioni cutanee sono uno dei problemi cutanei più comuni per adulti, bambini e neonati. Le eruzioni cutanee hanno una varietà di cause, tra cui allergie, infezioni e alcune altre malattie. Eruzioni cutanee infettive possono essere dovute a batteri, funghi o virus. Eruzioni cutanee virali comuni includono mononucleosi, varicella e fuoco di Sant’Antonio.

In questo articolo, esaminiamo i tipi comuni di eruzioni cutanee virali negli adulti e nei bambini. Forniamo anche consigli su come identificarli e quando consultare un medico.

Che cos’è un’eruzione virale?

Un’eruzione virale si verifica a causa di un’infezione virale. Può prudere, pungere, bruciare o ferire.

L’aspetto delle eruzioni cutanee virali può variare. Possono apparire sotto forma di lividi, macchie rosse o piccoli dossi e potrebbero svilupparsi solo su una parte del corpo o diventare diffusi.

Anche la durata dell’eruzione cutanea varia considerevolmente a seconda del tipo di virus responsabile. Un’ampia varietà di virus provoca eruzioni virali. Mentre molte infezioni virali colpiscono persone di tutte le età, alcune sono più comuni nei bambini e nei neonati e altre si verificano principalmente negli adulti.

I seguenti sono tra le eruzioni virali più note:

mononucleosi

Il virus Epstein-Barr provoca la mononucleosi, che può colpire persone di tutte le età.

Il virus si diffonde più comunemente attraverso i fluidi corporei, compresa la saliva, motivo per cui le persone lo soprannominano “malattia del bacio”. L’eruzione cutanea che si sviluppa nella mononucleosi è in genere costituita da piccoli dossi rossi che possono verificarsi in qualsiasi parte del corpo, compresi viso e tronco.

L’eruzione cutanea è più diffusa tra gli individui che assumono determinati antibiotici. In alcune ricerche, il 50–100% dei bambini con mononucleosi ha sviluppato un’eruzione cutanea dopo aver assunto derivati ​​della penicillina.

Altri sintomi della mononucleosi includono:

  • mal di testa
  • febbre
  • mal di gola
  • fatica

Varicella

La varicella può verificarsi negli adulti e nei bambini, ma è più comune nei bambini. Il virus varicella-zoster provoca questa malattia.

L’incidenza della varicella è notevolmente diminuita dal rilascio del vaccino contro la varicella nel 1995. Tuttavia, l’infezione può diffondersi rapidamente tra le persone che non hanno ricevuto il vaccino.

L’eruzione cutanea spesso appare prima sul petto e poi si diffonde in altre aree del corpo. L’eruzione cutanea cambia man mano che la malattia progredisce. Si inizia con piccole vescicole piene di liquido che sembrano vesciche, ma dopo alcuni giorni, le vesciche iniziano a scoppiare, a crostarsi e a scabbia mentre guariscono.

Insieme all’eruzione cutanea, i sintomi della varicella includono:

  • febbre
  • perdita di appetito
  • mal di testa

herpes zoster

L’herpes zoster si verifica più spesso negli adulti. La riattivazione del virus varicella-zoster, che causa anche la varicella, porta allo sviluppo di questa eruzione cutanea.

Dopo che una persona ha avuto la varicella, il virus rimane in alcune cellule nervose del loro corpo. Sebbene il virus rimanga spesso inattivo per sempre, in alcuni casi, si riattiva e porta a fuoco di Sant’Antonio. L’herpes zoster comporta un’eruzione cutanea dolorosa rossa che può svilupparsi in qualsiasi parte del corpo.

Altri sintomi di fuoco di Sant’Antonio includono:

  • dolore ai nervi, che può essere di lunga durata
  • febbre
  • mal di testa

Morbillo

Il morbillo provoca un’eruzione virale che di solito inizia dietro le orecchie e si diffonde su viso, collo e tronco. Il virus rubeola è responsabile di questa malattia.

Il morbillo è diverso dal morbillo tedesco, che si verifica a causa del virus della rosolia e può anche causare un’eruzione cutanea. Il morbillo tedesco è generalmente meno grave del morbillo, ma la rosolia può causare gravi anomalie congenite se una donna incinta lo contrae.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), il morbillo è una grave infezione che a volte è potenzialmente letale. Si stima che nel 2017 siano morte 110.000 persone in tutto il mondo a causa del virus, molte delle quali erano bambini piccoli. Nonostante la disponibilità di un vaccino sicuro ed efficace, c’è stata una ripresa nell’incidenza del morbillo negli Stati Uniti a causa di una riduzione dei tassi di vaccinazione.

Ulteriori sintomi del morbillo includono:

  • febbre
  • naso che cola
  • tosse
  • occhi pieni di lacrime

Quinta malattia

La quinta malattia provoca in genere un’eruzione cutanea sul viso che sembra una guancia schiaffeggiata. L’eruzione cutanea può anche diffondersi ad altre aree del corpo. Il parvovirus B19 provoca la quinta malattia.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), sebbene possa svilupparsi a qualsiasi età, la quinta malattia si verifica più spesso nei bambini.

I sintomi comuni della quinta malattia includono:

  • febbre
  • mal di testa
  • dolori articolari
  • naso che cola

Roseola infantum (sesta malattia)

Il roseola infantum, che a volte le persone chiamano sesta malattia, si sviluppa più spesso a causa dell’herpesvirus umano 6.

L’eruzione cutanea appare come piccole macchie rosa che sono generalmente piatte. Può iniziare sul petto e sullo stomaco prima di diffondersi alle braccia e possibilmente alle gambe. L’eruzione cutanea non è generalmente pruriginosa.

La sesta malattia si sviluppa principalmente nei bambini di età compresa tra 6 mesi e 1 anno. Circa il 90% dei casi si verifica in bambini di età inferiore ai 2 anni.

Ulteriori sintomi possono includere:

  • febbre alta improvvisa
  • una tosse
  • appetito ridotto

trattamenti

Un’eruzione virale generalmente non richiede un trattamento, ma quando sono disponibili specifici farmaci antivirali, il trattamento del virus sottostante può ridurre i sintomi.

Di solito, mentre il virus si risolve, anche l’eruzione si attenua. Nel frattempo, le persone possono provare quanto segue per alleviare il prurito, il dolore e qualsiasi altro disagio:

  • Applicare una lozione topica, come una lozione alla calamina o un corticosteroide topico, per ridurre il prurito. È meglio utilizzare un prodotto privo di profumo per ridurre il rischio di irritazione. Leggi altri modi per alleviare il prurito.
  • Fare un bagno di farina d’avena per lenire la pelle e ridurre il prurito. La farina d’avena colloidale, che è diversa dall’avena commestibile, è una buona opzione per un bagno. Le persone possono acquistare prodotti di farina d’avena colloidale nelle farmacie o online.
  • Applicare impacchi freddi sulla pelle per alleviare il dolore e il prurito.
  • Evitare di graffiare l’eruzione cutanea, in quanto ciò può aumentare il dolore e portare a un’infezione della pelle.

È importante parlare con un medico prima di assumere o somministrare a un bambino antistaminici da banco per ridurre il prurito o il paracetamolo per alleviare il dolore. Questi farmaci possono avere effetti collaterali negativi.

Quando rivolgersi al medico

Di solito, si verificano ulteriori sintomi sistemici insieme a un’eruzione virale. Poiché molte infezioni possono causare un’eruzione cutanea, è utile cercare assistenza medica professionale per determinare la causa.

L’American Academy of Dermatology raccomanda di consultare un medico per un’eruzione virale se:

  • si diffonde rapidamente in tutto il corpo
  • ci sono segni di un’infezione batterica aggiuntiva, come strisce provenienti dall’eruzione cutanea o perdite di liquido
  • è doloroso
  • dura più di una settimana senza alcun miglioramento

Sommario

Le eruzioni virali possono verificarsi a causa di molti virus comuni, in particolare quelli che colpiscono i bambini. Varie malattie, come la mononucleosi, la varicella, la sesta malattia e il morbillo, causano un’eruzione virale.

Un’eruzione virale può apparire come piccole protuberanze, vesciche o chiazze in varie parti del corpo. L’eruzione cutanea in genere scompare quando la malattia ha terminato il suo decorso.

Sebbene l’eruzione cutanea stessa di solito non sia motivo di preoccupazione, il virus sottostante può richiedere cure mediche. Ogni volta che si sviluppa una nuova eruzione cutanea e il motivo è sconosciuto, è meglio consultare un medico.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu