Malattia epatica / Epatite

Cosa sapere sull'epatite cronica C

L’epatite C cronica è un’infezione del fegato causata dal virus dell’epatite C.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), tra il 2013 e il 2016, quasi 2,4 milioni di persone negli Stati Uniti avevano l’epatite C.

L’epatite C è uno dei cinque virus dell’epatite: A, B, C, D ed E. Sebbene esistano vaccini per l’epatite A e B, attualmente non esiste nessuno per l’epatite C.

L’epatite C può causare infezione acuta o cronica. L’infezione acuta da epatite C si sviluppa rapidamente e può durare fino a 6 mesi. Solo il 30% delle persone con infezione da epatite C acuta presenta sintomi.

Secondo il CDC, circa il 75–85% delle persone con epatite C acuta sviluppa epatite cronica C. Ciò accade quando il corpo non è in grado di combattere il virus.

Se una persona non riceve il giusto trattamento, l’epatite C cronica può portare a gravi complicazioni, come danni al fegato o cancro al fegato.

In questo articolo, descriviamo i sintomi dell’infezione da epatite C e i modi in cui una persona può svilupparla. Discutiamo anche le opzioni di trattamento e le prospettive per le persone che vivono con l’epatite cronica C.

Sintomi

Molte persone che hanno l’epatite cronica C non ne sono consapevoli. La maggior parte presenta sintomi solo dopo aver sviluppato un danno epatico significativo. Questo può richiedere anni o addirittura decenni.

Le persone con epatite cronica C possono manifestare i seguenti sintomi:

  • fatica
  • febbre
  • nausea
  • vomito
  • mal di stomaco
  • sgabelli grigi
  • urine scure
  • perdita di appetito

Le persone con danno epatico avanzato possono sviluppare ittero. Ciò fa ingiallire la pelle e il bianco degli occhi.

Le cause

L’epatite C può infettare una persona quando il sangue di qualcuno con l’infezione entra nel flusso sanguigno.

Le seguenti situazioni possono esporre le persone al virus dell’epatite C:

  • entrare in contatto con il sangue di qualcuno che ha l’epatite C.
  • condivisione o riutilizzo degli aghi
  • ricevere un tatuaggio o un piercing con strumenti non sterilizzati
  • ricevere trapianti di sangue o di organi infetti
  • essere nato da una donna con infezione da epatite C.

Una persona può anche contrarre l’epatite C attraverso il sesso con qualcuno che ha l’infezione, anche se questo è raro.

Il virus dell’epatite C viaggia solo attraverso il sangue. Di conseguenza, le seguenti situazioni non espongono le persone al virus:

  • toccando, abbracciando, tenendosi per mano
  • essere tossito o starnutito
  • condividere cibo o bevande
  • l’allattamento al seno

Trattamento

L’obiettivo del trattamento è liberare il corpo dal virus dell’epatite C.

Idealmente, ciò si tradurrà in una risposta virologica sostenuta, che implica che il virus non sia rilevabile nel sangue per 12 o più settimane dopo che la persona ha completato il corso del trattamento.

Il trattamento mira anche a rallentare l’infiammazione e le cicatrici del fegato, che aiuteranno a prevenire ulteriori complicazioni.

farmaci

In passato, i medici hanno usato una combinazione di farmaci antivirali e iniezioni di interferone per trattare l’epatite C.

Oggi prescrivono farmaci per via orale chiamati antivirali ad azione diretta (DAA). Questi farmaci colpiscono il virus dell’epatite C in varie fasi del suo ciclo di vita, interrompendo la sua capacità di replicarsi.

Il tipo e la durata del trattamento del DAA variano a seconda dello stadio della malattia e dell’entità del danno al fegato. In media, il trattamento DAA per l’epatite C di solito dura 12-24 settimane.

Sebbene gli esperti considerino i DAA sicuri per la maggior parte delle persone, questi farmaci possono causare effetti collaterali, come:

  • fatica
  • mal di testa
  • nausea
  • vomito

Chirurgia

Le persone che hanno un danno epatico avanzato, insufficienza epatica o cancro al fegato possono richiedere un trapianto di fegato.

prospettiva

L’infezione cronica da epatite C può portare a complicazioni potenzialmente letali se una persona non riceve il giusto trattamento. Alcuni esempi di queste complicazioni includono:

  • cirrosi, un eccessivo accumulo di tessuto cicatriziale all’interno del fegato, che provoca una perdita permanente della funzionalità epatica
  • insufficienza epatica, una condizione pericolosa per la vita in cui il fegato sta perdendo o ha perso tutte le funzioni
  • cancro al fegato, che è più comune tra le persone che hanno la cirrosi

Oggi le persone hanno accesso a DAA altamente efficaci. Questi possono curare oltre il 90% delle infezioni da epatite C.

L’entità del danno epatico può influire sugli esiti del trattamento. Uno studio del 2018 riporta i risultati del trattamento di 906 adulti con infezione da epatite C cronica e vari gradi di danno epatico dopo il trattamento con DAA.

In questo studio, il 40,6% dei partecipanti ha avuto una risposta virologica sostenuta per 12 settimane dopo il trattamento con DAA. I ricercatori hanno anche notato che le persone con danni epatici più estesi avevano un rischio maggiore di fallimento del trattamento.

I risultati di questo studio indicano che la diagnosi precoce può portare a migliori risultati del trattamento.

Poiché l’epatite C cronica raramente causa sintomi durante le prime fasi dell’infezione, lo screening è cruciale per le persone a rischio.

Alcuni fattori possono aumentare il rischio di epatite C. di una persona Il CDC raccomanda alle persone di sottoporsi a test dell’epatite C se:

  • sono nati tra il 1945 e il 1965
  • sono nati da una donna che aveva l’epatite C.
  • ha una storia di uso di droghe iniettate
  • mostra segni di malattia epatica
  • ha l’HIV
  • ha ricevuto un trapianto di organi, sangue o componenti del sangue – come concentrati del fattore di coagulazione o plasma – prima del 1992
  • ha ricevuto una trasfusione di sangue o un trapianto di organi da un donatore che si è rivelato positivo per l’epatite C.

I medici controllano l’epatite C mediante esami del sangue.

Porta via

L’epatite cronica C è un’infezione virale a lungo termine che colpisce il fegato. La maggior parte delle persone che contraggono il virus dell’epatite C sviluppa un’infezione cronica.

Se una persona non riceve il giusto trattamento, l’epatite C cronica può portare a complicazioni a lungo termine, come malattie del fegato o cancro al fegato. Tuttavia, esistono trattamenti sicuri e altamente efficaci per l’epatite C.

Chiunque sia stato esposto al virus deve contattare il proprio medico, il quale può ordinare esami del sangue per verificare l’epatite C.

Le persone non dovrebbero aspettare che compaiano i sintomi prima di rivolgersi al medico. La diagnosi precoce può portare a risultati migliori del trattamento e prevenire gravi complicanze.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu