Neurologia

Cosa sapere sulle vertigini cervicali

La vertigine si riferisce a una sensazione di vertigini o rotazione. Le vertigini cervicali sono un tipo di vertigine che deriva da una certa postura o movimento del collo.

Alcuni esperti usano il termine “vertigini cervicogeniche” per descrivere più accuratamente questa condizione. Altri nomi includono vertigini propriocettive, vertigini cervicogene e vertigini cervicali.

Sebbene gli effetti della gravità o l’orientamento della testa influenzino la vertigine, la vertigine cervicale non è correlata all’orientamento della testa.

Esistono diverse cause di vertigine cervicale, come un trauma al collo o una cattiva postura. Il trattamento prevede di affrontare eventuali problemi muscolari o medici di base e ci sono anche modi per aiutare a prevenire alcune forme di vertigine cervicale.

Questo articolo esamina le cause, i trattamenti e la diagnosi di vertigine cervicale e discute quando una persona dovrebbe consultare un medico.

Che cos’è la vertigine cervicale?

Vertigine è il termine medico per vertigini gravi o sensazione di una sensazione di rotazione nel corpo.

Una persona può sentirsi come se il mondo ruotasse intorno a loro. Potrebbero anche sentirsi come se stessero girando, anche se stanno fermi.

Chiunque si sia girato in tondo e poi si sia fermato ha sentito una forma di vertigine. Una volta che smettono di girare, sembra che il corpo continui a girare.

Le vertigini si verificano spesso a causa di un problema all’orecchio interno o di altre condizioni, che possono compromettere il centro di equilibrio del corpo. Con vertigini cervicali, tuttavia, la causa delle vertigini è nel collo.

La vertigine cervicale stessa è generalmente un sintomo di un problema di fondo, come una lesione al collo. Una persona sperimenterà spesso sintomi di vertigini dopo un evento scatenante, in genere da girare improvvisamente la testa. Questa vertigine può durare da qualche minuto a qualche ora.

Una persona con vertigini cervicali può anche manifestare sintomi come:

  • perdita di coordinazione
  • perdita di equilibrio
  • mal di testa
  • mal d’orecchie
  • ronzio nelle orecchie
  • nausea
  • vomito
  • difficoltà di concentrazione

I sintomi possono peggiorare in alcune persone dopo l’esercizio fisico o dopo cose minori come starnuti o alzarsi troppo in fretta.

Le cause

Esistono alcune potenziali cause di vertigine cervicale, molte delle quali sono correlate a lesioni traumatiche al collo o lesioni croniche a lungo termine.

La diagnosi stessa è ancora piuttosto controversa. In effetti, uno studio sulla rivista Archives of Physiotherapy rileva che gli operatori sanitari non comprendono appieno la causa esatta dei sintomi e che diagnosticare con precisione la condizione è difficile.

Al momento non esiste un test o una risorsa definitiva per la condizione, quindi i medici di solito testano altre cose ed eliminale per trovare vertigini cervicali.

Un recente studio sulla rivista Laryngoscope Investigative Otolaryngology ha scoperto che le persone con vertigini cervicali possono apparire ai medici come persone con emicrania che hanno anche lesioni al collo e il 94% delle persone con vertigini cervicali riferisce di avere dolore al collo.

I muscoli, i nervi e le articolazioni del collo inviano segnali, inclusi segnali sull’orientamento del corpo, al cervello inferiore e all’orecchio interno. Questo fa parte dello sforzo del corpo per rimanere equilibrato e coordinato.

I problemi che elenchiamo di seguito potrebbero causare uno o più segnali di accensione errata, causando sintomi che includono vertigini cervicali:

Aterosclerosi

I blocchi nelle arterie del collo possono portare a lesioni nell’area che potrebbero causare vertigini. Ciò potrebbe essere dovuto all’aterosclerosi, che è l’ispessimento delle pareti delle arterie.

lesioni

Lesioni traumatiche, come ad esempio un incidente automobilistico o altre cause di colpo di frusta, possono causare danni alla testa e al collo, con conseguenti vertigini cervicali.

Gli interventi chirurgici al collo possono anche causare una vertigine cervicale come complicazione, specialmente se il sito dell’intervento era vicino al tronco cerebrale o ha danneggiato le arterie nell’area del collo e della testa.

L’osteoartrite

L’osteoartrosi avanzata nell’area può portare alla spondilosi cervicale. Ciò provoca l’usura delle vertebre del collo, che può esercitare una pressione eccessiva sui nervi, sulle arterie o sul midollo spinale stesso. Ciò potrebbe inviare segnali inappropriati al cervello o bloccare il flusso di sangue, causando vertigini.

Un disco scivolato

I dischi scivolati sono più comuni nelle aree della parte bassa della schiena, sebbene possano verificarsi ovunque nella colonna vertebrale.

Un disco scivolato, o ernia del disco, si verifica quando il centro più morbido di un disco spinale fuoriesce attraverso una fessura nella colonna vertebrale. In alcuni casi, non provoca sintomi. In altri casi, tuttavia, può spingere in un nervo o un’arteria e causare sintomi che possono includere vertigini cervicali.

Cattiva postura

Una cattiva postura può anche contribuire alla vertigine cervicale. Nel tempo, la colonna cervicale può comprimersi a causa della cattiva postura seduta o di problemi come “collo del testo”, in cui una persona spesso piega il collo per guardare dispositivi elettronici o libri.

Ciò può esercitare una pressione extra sulle arterie del collo e può causare dolore e vertigini al collo.

Trattamenti e rimedi

Dopo aver eliminato altre cause del problema e aver diagnosticato la vertigine cervicale, un medico consiglierà un trattamento a seconda della causa sottostante specifica.

Il trattamento generalmente include anche la gestione dei sintomi, utilizzando uno o più farmaci per bilanciare i sintomi mentre i medici lavorano per trattare la condizione di base. Ciò può includere l’assunzione di farmaci per alleviare le vertigini, nonché farmaci per ridurre il dolore e rilassare i muscoli.

La maggior parte dei medici raccomanderà anche terapie come la terapia fisica e l’allenamento della postura per aiutare a creare spazio nel collo, aumentare la gamma di movimento e costruire la forza nei muscoli. Questo da solo può rivivere la pressione nell’area e aiutare a ridurre i sintomi.

Fattori di rischio

I ricercatori non hanno ancora un elenco completo dei fattori di rischio per le vertigini cervicali.

L’età può essere un fattore di rischio, poiché l’usura generale può aumentare la tensione al collo.

L’aterosclerosi può anche svolgere un ruolo, poiché la riduzione del flusso sanguigno nelle arterie può ridurre il flusso sanguigno verso le aree del cervello e dell’orecchio interno che controllano la coordinazione e l’equilibrio.

Una cattiva postura mette anche una pressione eccessiva sulla testa e sul collo, il che può portare allo sviluppo di nuovi sintomi o a peggiorare i sintomi esistenti.

Prevenzione

Prevenire la vertigine cervicale non è possibile in ogni caso, poiché alcune cause – come gli incidenti del veicolo – potrebbero non essere prevenibili. Tuttavia, le persone possono adottare una serie di passaggi per aiutare a prevenire altre cause.

Ad esempio, l’esercizio dei muscoli del collo per mantenerli forti può aiutare a mantenere il peso al di fuori dei dischi cervicali e ridurre la pressione nella zona.

Quando si è seduti, mantenere la testa, le spalle e la colonna vertebrale allineate può ridurre la pressione nel collo ed evitare l’usura delle strutture delicate.

Anche l’allungamento regolare del collo, il massaggio regolare o l’allineamento chiropratico e l’uso di impacchi caldi per rilassare l’area potrebbero aiutare.

Sommario

Nella maggior parte dei casi, è possibile trattare e gestire le vertigini cervicali. Le persone con grave degenerazione nel collo possono avere più difficoltà a trattare la condizione, sebbene la gestione dei sintomi possa essere possibile per migliorare la loro qualità di vita.

La diagnosi di vertigine cervicale è difficile. Richiede ai medici di escludere molte altre condizioni e problemi gravi prima di atterrare sulla vertigine cervicale.

Chiunque manifesti sintomi come dolore al collo e vertigini dopo aver girato il collo dovrebbe collaborare con il proprio medico per diagnosticare e trattare il problema di fondo.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu