Nutrizione / Dieta

Cosa sapere sui chetoni esogeni

La dieta chetogenica, che la maggior parte delle persone chiama la dieta cheto, è una dieta ricca di grassi e povera di carboidrati.

Questo tipo di dieta favorisce uno stato metabolico chiamato chetosi, in cui il corpo brucia i grassi anziché i carboidrati come fonte primaria di energia.

Il processo di combustione dei grassi provoca la produzione di sottoprodotti di acidi grassi chiamati chetoni. Queste sono le sostanze che il corpo utilizza per produrre energia quando i carboidrati scarseggiano.

La dieta cheto è altamente restrittiva. Molte persone hanno difficoltà ad attenersi alla dieta e, pertanto, non riescono a raggiungere la chetosi. I chetoni esogeni sono integratori che potrebbero aiutare una persona a raggiungere la chetosi pur essendo leggermente meno severa rispetto a ciò che mangiano.

La Food and Drug Administration (FDA) non regola il mercato degli integratori chetonici esogeni. Pertanto, né loro né altre agenzie di regolamentazione testano o valutano gli integratori chetonici per la sicurezza, la purezza o l’efficacia.

Inoltre, i ricercatori non sono sicuri se i chetoni esogeni abbiano gli stessi effetti dei chetoni prodotti dall’organismo in modo naturale.

In questo articolo, descriviamo l’efficacia e la sicurezza dei chetoni esogeni.

tipi

Molti negozi di alimenti naturali vendono chetoni esogeni (EK) al banco. Esistono diversi tipi di EK. Questi includono:

Esteri chetonici

Gli esteri chetonici sono il tipo più potente di EK. Di conseguenza, possono causare periodi di chetosi più lunghi rispetto ad altri integratori EK.

Tuttavia, gli esteri chetonici possono essere molto costosi da acquistare e di solito hanno un sapore forte e sgradevole.

Sali Di Chetoni

I produttori di integratori producono sali chetonici aggiungendo chetoni artificiali agli elettroliti, come calcio, magnesio, potassio e sodio.

I sali chetonici sono disponibili in varie forme, tra cui bevande, pillole e polveri.

Questi particolari EC possono aumentare i livelli di elettroliti. Livelli più alti possono essere dannosi se una persona ha una condizione medica, come una malattia renale, che influisce sulla sua capacità di regolare gli elettroliti.

Mentre i sali chetonici inducono rapidamente la chetosi, questo stato metabolico di solito non dura quanto gli esteri chetonici.

Altri integratori simili

I trigliceridi a catena media (MCT) non sono tecnicamente un tipo di EK, ma hanno effetti simili.

Il corpo assorbe rapidamente gli MCT. A seguito di questo assorbimento, il fegato converte gli MCT in chetoni.

Tuttavia, una persona non entrerà in chetosi prendendo MCT da solo. Dovranno seguire una dieta chetogenica o assumere altri integratori EK per indurre completamente la chetosi.

Efficacia

I ricercatori hanno condotto diversi studi sui potenziali benefici dell’assunzione di EC.

EC per la chetosi

Uno studio del 2017 ha studiato gli effetti degli EC sul metabolismo umano. I ricercatori hanno chiesto a 15 partecipanti sani di consumare bevande contenenti esteri di chetoni o sali di chetoni. Entrambi i tipi di EK hanno indotto uno stato di chetosi nei partecipanti.

Tuttavia, questo studio ha coinvolto solo un piccolo numero di persone. Sono necessarie ulteriori ricerche per stabilire l’accuratezza dei risultati.

EC per prestazioni atletiche ottimizzate

Un altro potenziale utilizzo di chetoni esogeni è nelle prestazioni atletiche. Un’attività fisica prolungata può comportare una mancanza di apporto di ossigeno ai muscoli, che porta ad un aumento della produzione di acido lattico. L’eccesso di acido lattico può far sentire i muscoli doloranti e deboli.

Come autori di una nota dello studio del 2016, i chetoni esogeni fungono da fonte di energia alternativa per il corpo durante l’esercizio fisico intenso. Come tali, aiutano a ridurre la produzione di acido lattico.

I risultati dello studio hanno suggerito che i chetoni esogeni potrebbero migliorare le prestazioni atletiche di una persona di circa il 2%. Le persone che hanno maggiori probabilità di beneficiare di questo aumento sono atleti d’élite e di resistenza.

EC per disturbi psichiatrici ed epilessia

Alcune persone seguono una dieta cheto per motivi diversi dalla perdita di peso. Ad esempio, le persone con epilessia hanno usato la dieta chetogenica per molti anni per aiutare a ridurre il numero e la gravità delle convulsioni.

I medici hanno anche testato se la dieta potesse aiutare a ridurre al minimo i sintomi di disturbi psichiatrici, come:

  • schizofrenia
  • disordine bipolare
  • ansia

Gli esperti ritengono che questi disturbi possano essere in parte dovuti a cambiamenti nel metabolismo che colpiscono il cervello. Esempi inclusi:

  • cambiamenti nel rilascio di sostanze chimiche cerebrali chiamati neurotrasmettitori
  • aumento dell’infiammazione
  • metabolismo del glucosio anormale nel cervello

Alcuni esperti teorizzano che gli effetti che alterano il metabolismo degli EC possono aiutare a trattare questi disturbi. Tuttavia, pochi studi hanno studiato questa idea.

Una revisione del 2019 della ricerca disponibile suggerisce che gli EC influenzano i livelli di alcuni neurotrasmettitori all’interno del cervello, riducendo così alcuni dei segni della malattia psichiatrica.

Gli autori della revisione concludono che l’uso di integratori EK per aiutare il corpo a entrare nella chetosi può essere un trattamento efficace per le malattie psichiatriche.

Sicurezza

L’assunzione di integratori di chetoni può causare disturbi di stomaco estremi in alcune persone. Questo effetto collaterale può limitare il numero di integratori che una persona può assumere.

L’assunzione di sali chetonici aumenta anche il rischio di squilibri elettrolitici. Gli elettroliti sono fondamentali per la conduzione di segnali elettrici nei muscoli e nei neuroni. Ad esempio, gli elettroliti aiutano il cuore a mantenere un ritmo regolare.

Alcuni medici temono che la dieta chetogenica riduca i livelli di zucchero nel sangue, portando potenzialmente all’ipoglicemia, che può far sentire una persona debole e letargica. Inoltre, i sali chetonici che contengono sodio potrebbero essere pericolosi per le persone con ipertensione. La dieta chetogenica può anche causare disidratazione.

Quando prenderli

La maggior parte delle diete cheto incoraggiano il digiuno, poiché l’assenza di cibo aiuta a indurre la chetosi. Molte persone che seguono la dieta cheto assumono integratori EK durante il digiuno. Ad esempio, una persona può assumere i supplementi quando si sveglia al mattino.

Alcune persone possono assumere EK prima di allenarsi, in particolare prima degli eventi di resistenza. Assumere gli EC in questo modo può aiutare a migliorare le prestazioni atletiche.

Una persona che è nuova alla dieta cheto può sperimentare una “nebbia cheto” o “influenza cheto”. Questi termini si riferiscono alla sensazione di essere disidratati, stanchi e pigri. Alcune persone credono che l’assunzione di chetoni esogeni possa ridurre questi effetti collaterali iniziali e contribuire ad accelerare la chetosi.

Porta via

Gli studi attuali mostrano che gli EK possono aiutare a indurre la chetosi nelle persone che desiderano perdere peso o migliorare le prestazioni atletiche.

Tuttavia, non è realistico per una persona pensare di poter mangiare tutto ciò che desidera durante l’utilizzo di EK per mantenere la chetosi. È improbabile che i chetoni esogeni inducano o mantengano la chetosi insieme a una dieta inadatta.

Se una persona sta pensando di assumere EC, dovrebbe prima parlare con un medico. Il medico verificherà l’equilibrio elettrolitico della persona e valuterà se gli integratori sono sicuri da usare insieme ad altri farmaci che la persona sta assumendo.

Questo post è stato utile per te?

+0

Ti potrebbe interessare

Menu